Se sei gi registrato           oppure    

Orario: 16/09/2019 14:23:03  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Solare Fotovoltaico

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (118)   1   2   3   4   5   6   7   8   9   [10]   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20  ...>    (Ultimo Msg)


Impianti fotovoltaici ad isola, Come realizzarli, pro e contro, etc...
FinePagina

peppe0306

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:131

Stato:



Inviato il: 18/9/2008,19:47

NOn = a quello di bolle che saluto quello non ho capito se elettromeccanico con 2 rel doppia commutazione o che un mini regolatore di carica comanda un rel..quello di bolle da quello che mi ricordo e fatto con un pic e dei rel, ma il funzionamento non =

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 19/9/2008,09:18

CITAZIONE (L0cutus @ 18/9/2008, 19:50)
ue' bolle !
Ti hanno soffiato l'idea mi sa faccine/smile.gif
Guarda qui:
http://www.energiasolare100.it/centralinad...aico-p-182.html

Chi ha intenzione di utilizzare energia alternativa ed enel...si scontra con problematiche del genere...c' il progetto sul forum con un processore che controlla il tutto...se qualcuno non in grado di costruirlo...ha un'altra possibilit.
Ciao
Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verit in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

L0cutus
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:62

Stato:



Inviato il: 19/9/2008,21:51

Come conciliate l'usare batterie normali (non gel/agm) col fatto che non amano
frequenti scariche complete ?
Usandolo ad isola il trovarsi con le batterie a secco penso sia abbastanza frequente
a meno che l'impianto non sia molto sovradimensionato no ?
E si parla di scariche quasi giornaliere direi.
A meno che, uno che consumi 10Kwh/giorno non abbia batterie che gli
garantiscano almeno 15/20Kwh/giorno...
Il che si traduce in almeno 16 batterie da 100Ah, non so se rendo l'idea faccine/biggrin.gif
Non ho idea di quanto possa durare una batteria d'auto scaricata ogni giorno... idee ?
A meno che, non abbiate parecchi pannelli e che cerchiate di coprire tutti i vostri
consumi piu' grossi, con i pannelli stessi, lasciando le briciole alle batterie, magari per la sola notte.

Oppure sbaglio io a fare i calcoli ?
grazie.

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 20/9/2008,13:29

CITAZIONE (L0cutus @ 19/9/2008, 22:51)
Come conciliate l'usare batterie normali (non gel/agm) col fatto che non amano
frequenti scariche complete ?
Usandolo ad isola il trovarsi con le batterie a secco penso sia abbastanza frequente
a meno che l'impianto non sia molto sovradimensionato no ?
E si parla di scariche quasi giornaliere direi.
A meno che, uno che consumi 10Kwh/giorno non abbia batterie che gli
garantiscano almeno 15/20Kwh/giorno...
Il che si traduce in almeno 16 batterie da 100Ah, non so se rendo l'idea faccine/biggrin.gif
Non ho idea di quanto possa durare una batteria d'auto scaricata ogni giorno... idee ?
A meno che, non abbiate parecchi pannelli e che cerchiate di coprire tutti i vostri
consumi piu' grossi, con i pannelli stessi, lasciando le briciole alle batterie, magari per la sola notte.

Oppure sbaglio io a fare i calcoli ?
grazie.

Ciao,
il problema delle batterie scariche esiste, ma viene risolto dell'inverter stesso che se trova la batteria al di sotto di una certa tensione ( per le 12V questa in genere 10.5) sgancia e non parte. Inoltre spesso gli inverter ripartono solo se la V torna ad essere maggiore di 12V. A questo punto il gioco fatto. Per completare il discorso...puoi istallare il sistema a processore che ho fatto...il quale gestisce il polling delle batterie. Spero di essermi spiegato.
Ciao
Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verit in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

L0cutus
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:62

Stato:



Inviato il: 20/9/2008,15:05

abbastanza, nel senso che io per 'scarica completa' pensavo appunto valori di 10.5v, ovvero PRIMA di scariche che compromettono le celle stesse, pensavo proprio ci fossero problemi nel numero di cicli di carica/scarica (entro i valori 10.5/14V).
Visto che il tuo circuito non e' stato molto discusso a mio parere, io che sono un perfetto ignorante in materia di PIC, cosa occorre per programmarli ?
Grazie.

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 28/9/2008,19:34

Ho visto il tema e mi ci infilo volentieri,ho anch'io un impianto con 2 pannelli da 140 wp in totale,batteria stazzionaria da 200ah e inverter sin puro da 275watt.
Il problema della scarica ricarica delle batterie che ogni volta che si arriva a scariche dell'80% si formano dei cristalli di solfato sulle griglie interne che riducono la superfice sfruttabile,come fosse un calcare,ad ogni ricarica parte di questi cristalli si riconverte in acido,ma un effetto pregressivo e alla fine la/e batteria/e diventa dura e non assorbe piu corrente.
Se volete fare una prova misurate l'elettrolita quando le vostre batterie sono perfettamente cariche,se sono al 100% il densimetro deve riportare 1.300.
Se indica meno allora vuol dire che una parte della capacita persa.
Io ho risolto tramite un amico che mi ha fatto conoscere il Megapulse della novitec,pero si trova solo in germania,si collega ad una batteria tramite 2 fili e quando la tensione sale oltre i 13.4volt si accende e invia una serie di impulsi(1ah per 8000 volte al secondo)che rompono i cristalli di solfato di nuovo in acido,io l'ho provato su diverse batterie e quasi tutte con esiti positivi,per chi ha un impianto fotovoltaico a isola una manna dal cielo,dicono che raddoppia la vita utile delle batterie,io non lo so,so solo che dopo una settimana si vedono gia le differenze,il QUASI era perche su una batteria da 120ah non ho visto miglioramenti,allora ho aperto la batteria e era letteralmente distrutta,le griglie positive non esistevano piu,tutte rotte,li non serve un desolfatatore.
Qui il link tedesco.
http://www.novitec.de/produkte/pulser.htm

Su un altro forum ho fatto tutta una serie di test, se vi interessa scrivete "desolfatatore" su google la prima voce.Giusto per non riscrivere cose gia scritte.Spero vi sia di aiuto,Funziona su tutte le piombo fino a 300ah di capacita

Ps:10,5 sono i volt di distacco,in pratica la batteria non deve andare MAI sotto gli 11,4 volt,ogni volta che superate questo limite perdete un 10% della capacita totale
In pratica gli inverter sono tarati a 10.5 perche sotto carico la tensione scende proporzionalmente a quanti ah si assorbono,e 10.5 sotto assorbimento ecuivalgono a circa 11.4volt a riposo,ma piu lontano state da queste soglie e meglio per le vostre batterie.
Per piu info: http://www.cantierino.it/Aarticoli/C-Batte...aBatteria1.html

 

cicio333

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:177

Stato:



Inviato il: 29/9/2008,07:25

grazie dolomitico per le info utilissime per tutti, ho solo personalmente una cosa da aggiungere...se non ho letto male nel manuale del regolatore che ho (non ancora installato-conergy40) la funzione di desolfatore viene eseguita dal regolatore stesso, a conferma di cio se si hanno batterie al gel bisogna modificare il men in modo che non venga effettuata tale operazione. ho forse letto male?
comunque grazie mille delle preziosissime info

 

L0cutus
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:62

Stato:



Inviato il: 29/9/2008,09:18

pure sul mio steca solarix 40 c'e' una funzione chiamata 'rimescolamento del liquido' ma non so se sia la stessa cosa
cui fa riferimento dolomitico (a proposito, complimenti dolomitico per i tuoi test !!!)
Mi chiedevo, quel desolfatatore puo' essere lasciato perennemente in parallelo alle batterie oppure va usato
una tantum all'occorrenza ?

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 29/9/2008,16:47

Ciao,guardate che vi state sbagliando,quella funzione si chiama EQUALIZZAZIONE,e viene effettuata SOLO sulle batterie a liquido,quelle al gel non ne hanno bisogno.Anche il mio steca 2020 ce l'ha,e serve per livellare le 6 celle della batteria,perche succede ogni tanto che una o piu rimane un po indietro,e visto che la capacita max e data dall elemento piu basso (che fa da tappo)avreste una capacita piu bassa,oltre tutto molto utile perche le batt a liquido non sarebbero fatte per stare ferme,in macchina vengono sballottate e quindi l'elettrolita si mescola,in casa non succede,(a meno che non abitate in zone sismiche faccine/smile.giffaccine/smile.gif )e stando ferme l'elettrolita si scompone e si stratifica in acido e acqua,quindi la funzione EQUALIZZAZIONE alza la tensione a 14.7 volt per 2 ore circa(poi forse dipende dal regolatore)cosi che le singole pile e l'elettrolita si mescola a dovere.Il desolfatatore non rovina le batterie o atrezzature elettroniche collegate, fatto per rimanere collegato sempre,tanto quando il sole non c si spegne da solo.Io ne ho 2,uno collegato alla batteria da 200ah,che quel genio del negoziante mi ha venduto gia mezza solfatata,e giorno dopo giorno vedo che sta ripristinando la capacita,il livello dell'elettrolita sale,vi avverto che per un 50%di miglioramento ci vogliono almeno 15 giorni filati 24ore su 24,altrimenti nel caso dei pannelli funziona di giorno,il recupero un po piu lungo,ma tanto va a vantaggio delle vostre batterie,levando il solfato migliora la capacita,la velocita di carica e la durata.Un esempio,mio papa aveva la batteria dello scooter ferma e scarica da 1 anno e per di piu senza liquido,VUOTA.L'ho riempita di acqua e messa a desolfatare,dopo 20giorni glie l'ho riportata, rimasta ferma 1 mese in garage,un giorno mi ha chiesto di montargliela,ero scettico sulla tenuta,ho collegato una lampadina da 55 watt e ssorprendentemente si accesa,allora l'ho montata sul motorino e partito,come una qualsiasi batteria.Come vi dico se le batterie sono nuove o solfatate una vera manna dal cielo,se sono consumate o deteriorate piu magari migliorare la situazione,ma non tanto di piu.Per un impianto a isola fotovoltaico proprio il posto dove rende secondo me al max,con tutte le cariche e scariche che si fanno.PS:un ultima cosa,ma questo un consiglio,non provate a costruirvelo,fate una ricerca su internet a vedere che qualcuno ha provato a costruirselo una versione fai da te,ma alla fine non danno risultati,questo atrezzo mi spiegavano era stato sviluppato per le forze militari americane,poi messo in commercio.Qui era quando avevo le 4 batt in parallelo,adesso ho solo una grande batteria.

ForumEA/1/9/8/4/7/7/0/1222703896.jpg



Modificato da ForumEA - 18/09/2014, 16:20:44
 

L0cutus
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:62

Stato:



Inviato il: 30/9/2008,08:31

posso spere che tipo di mega batteria hai ora ?
Stazionaria ?
Fai da te ?
faccine/smile.gif

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 30/9/2008,13:25

Intanto ho una batteria stazionaria da 200ah,io preferisco una gigante che tante piccole,e a dire il vero con ferrobatto stavamo studiando come recuperare il piombo per una batteria a piastre piene,smanettando si possono recuperare molte cose,pero per una questine di sicurezza ho preferito intanto una batteria completa,pero non al gel,anche perche mi piace spiare dentro che succede.
Le stazionarie hanno le piastre piu robuste e spesse,ma come tutte le piombo non sono indenni dalla solfatazione,in pratica le batterie muoiono per 3 cause,
1)solfatazione(pero recuperabili)
2)fanghi(la pasta delle celle si deposita sul fondo fino a mettere in corto gli elementi)
3)usura delle piastre positive,(si corrodono letteralmente e non rimane che un po di rottami)

Il modo migliore per usarle correttamente :
1)di non scaricarle molto,diciamo che fino al 50% va bene(una batt da avviamento supporta da quanto ho letto 50 scariche profonde all'80% e migliaia di scariche del 5% che sono poi quelle che servono per far partire l'auto,anche a causa della leggerezza delle piastre interne)
2)non prelevare forti correnti(possono piegare le piastre interne e metterle in corto oltre che far cadere la pasta sul fondo)l'ideale un max del 10-13% della capacita.
Io ho una batteria da 200ah per un inverter da 275,siccome i WATT si calcolano con la formula:
WATT=VOLTxAMPERE
Significa che 13V (tensione batteria)X 20 (capacita al 10%)=260WATT
Impianto bilanciato per 10 ore di funzionamento a manetta senza forzare troppo la batteria.

Da questo si capisce che il neo dell'impianto a isola la batteria,se la conoscete e la trattate bene vi durera un casino di tempo,chi dice 10 anni chi addirittura 20(20 quelle a piastre piene pero)
Siccome nessuno vi spiega la durata, e in realta non lo possono fare,perche dipende dalla qualita della batteria(non intendo la marca,intendo la qualita costruttiva)e il 70%­o piu dipende dal proprietario,pensate che scrivono che l'80 %delle batterie viene assassinato dai proprietari che non prestano le dovute cure.
Io ho cominciato con la solfatazione,e dopo ore passate a leggere su internet ho capito che in quella scatola di plastica si possono conoscere migliaia di info utili a preservarla nel tempo.
Adesso che vi ho annoiato con i miei monologhi vado a bere un caffe faccine/smile.gif ciao alla prox





Modificato da DOLOMITICO - 30/9/2008, 14:50
 

L0cutus
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:62

Stato:



Inviato il: 30/9/2008,15:38

hum, so che le stazionarie costano un botto faccine/smile.gif
posso sapere cosi per sadismo (nei miei confronti ovviamente) cosa l'hai pagata ?
perche' con i valori che tu hai esposto, uno che volesse usare un impianto ad isola
completo di supporto all'enel, parliamo quindi di almeno 2Kw, di che amperaggi
quindi stiamo parlando ?
Direi almeno 1000A con una batteria da 24v... (per 1h sola di uso continuo !!!)
mica bazzecole :-(
va bene che in quelle condizioni, le batterie avrebbero una durata stimata di almeno
20 anni ma penso che si parli anche di spazi enormi e costi enormi...

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 1/10/2008,17:41

La mia batteria stranamente l'ho pagata 200,non al gel,non senza manutenzione,una normale batteria stazionaria,in effetti mi sembrava poco,ma il costo e quasi doppio per una gel per il sistema di recupero dei gas e ricombinazione,la mia evapora e ogni tanto fai il pieno,
Guarda che 1000ah a 24 volt da:
1000x24=24000watt
Sono 24 KW di autonomia,guarda la capacita cambia in base all'impianto che vuoi mettere su,

Per darti un idea:
fino a 3-400watt IO userei i 12volt
Fino a 900/1000watt i 24
e se puoi sopra i 1000watt anche 48 volt.

Con questo puoi intuire che a 12 volt serve una batteria grossa diciamo anche 250ah,(pot tot 12X250=3000 watt
se hai i 24 volt(con 2 batterie da 150ah)fai:
24X150=3600watt
a 48 volt ti serviranno capacita di 1/4 rispetto ai 12 volt,vediamo:
48X80ah=3840 watt.

quindi piu sali con la tensione piu ti abbassi con la corrente,quindi i fili meno spessi,meno dispersioni,meno batterie giganti,solo piu batterie,ma piu piccole.

La mia batteria da 200ah mi da:
12X200=2400 watt,

Sono 2kw utili(non si scarica del tutto mai,ti ricordi faccine/smile.gif )
NOn so se ho scritto male io o se hai capito male,
Fammi sapere

 

L0cutus
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:62

Stato:



Inviato il: 1/10/2008,18:38

CITAZIONE
La mia batteria stranamente l'ho pagata 200,non al gel,non senza manutenzione,una normale batteria stazionaria,in effetti mi sembrava poco,ma il costo e quasi doppio per una gel per il sistema di recupero dei gas e ricombinazione,la mia evapora e ogni tanto fai il pieno,

azz, puoi darmi il link o cmq piu' dati sul modello che hai comprato ?

CITAZIONE
Guarda che 1000ah a 24 volt da:
1000x24=24000watt
Sono 24 KW di autonomia,guarda la capacita cambia in base all'impianto che vuoi mettere su,

Se volessi usare 2.2Kw per 1h a 24v consumerei 2200/24=~92A che io avevo arrotondato a 100
giusto ?
Ora, tu hai detto che occorre non andare oltre il 10%/15% di consumo delle batterie, facendo il debito rapporto, dovrei avere una batteria da 1000A per poter usare per 1h 2200watt a 24v.
Sbaglio qualcosa ?

CITAZIONE
Per darti un idea:
fino a 3-400watt IO userei i 12volt
Fino a 900/1000watt i 24
e se puoi sopra i 1000watt anche 48 volt.
Con questo puoi intuire che a 12 volt serve una batteria grossa diciamo anche 250ah,(pot tot 12X250=3000 watt
se hai i 24 volt(con 2 batterie da 150ah)fai:
24X150=3600watt
a 48 volt ti serviranno capacita di 1/4 rispetto ai 12 volt,vediamo:
48X80ah=3840 watt.
quindi piu sali con la tensione piu ti abbassi con la corrente,quindi i fili meno spessi,meno dispersioni,meno batterie giganti,solo piu batterie,ma piu piccole.
La mia batteria da 200ah mi da:
12X200=2400 watt,
Sono 2kw utili(non si scarica del tutto mai,ti ricordi faccine/smile.gif )
NOn so se ho scritto male io o se hai capito male,
Fammi sapere

Forse la mia elettrotecnica e' arrugginita faccine/smile.gif
Ma con la tua batteria da 200Ah a 12v avrai si 200*12=2400W, ma SOLO per 1h !
Dopo di che la tua batteria conterra' ZERO ampere indi scarica profonda indi defunta in
breve tempo faccine/smile.gif
Se poi andiamo a vedere quello che hai scritto tu in precedenza del fatto del non dover
andare oltre il 10/15% di consumo della batteria stessa (ovvero 200*10/100=20A)
vedremo che tu potrai sfruttare quella batteria per soli 240W per 1h, altrimenti farai
'decadere' la durata della batteria.

Mi sono spiegato ? ;-)

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 1/10/2008,19:10

CITAZIONE
azz, puoi darmi il link o cmq piu' dati sul modello che hai comprato ?

Non l'ho comprata su internet, un negozio tipo casa della batteria qui vicino a Belluno

CITAZIONE
Se volessi usare 2.2Kw per 1h a 24v consumerei 2200/24=~92A che io avevo arrotondato a 100
giusto ?
Ora, tu hai detto che occorre non andare oltre il 10%/15% di consumo delle batterie, facendo il debito rapporto, dovrei avere una batteria da 1000A per poter usare per 1h 2200watt a 24v.
Sbaglio qualcosa ?

Se assorbi 100ah da una batteria da 250 non ti dura 1 ora,se tiri mezzora anche tanto
[/QUOTE]

CITAZIONE
Dopo di che la tua batteria conterra' ZERO ampere indi scarica profonda indi defunta in
breve tempo faccine/smile.gif
Se poi andiamo a vedere quello che hai scritto tu in precedenza del fatto del non dover
andare oltre il 10/15% di consumo della batteria stessa (ovvero 200*10/100=20A)
vedremo che tu potrai sfruttare quella batteria per soli 240W per 1h, altrimenti farai
'decadere' la durata della batteria.

Le mie indicazioni sono per avere un impianto bilanciato e far durare le batterie il piu possibile senza stressarle.
Io intendo che su una capacita di diciamo 200ah un 10/13% ecquivale a venti AH........
Scusa un secondo,forse ho capito io male prima,tu intendi che per avere un impianto da 2.2 kw a 24 volt ti serve un enorme capacita da 1000ah?
In questo caso la risposta .....SI,cosi avrai un autonomia di circa 10 ore,
ovvio che non tiri 2.2kw per 10 ore filate.
Pero se superi l'assorbimento oltre il 10/15%­l'efficenza della batteria cala,hai grosse perdite interne che si trasformano in un erogazione limitata.

Insomma se scarico la mia batteria da 200ah in 10 ore a 20 ah durera 8 ore(80%)
Se la scarico a 200ah,in un quarto d'ora max mezzora ha finito di dare,questo lo scrivono in tanti sul web

 
 InizioPagina
 

Pagine: (118)   1   2   3   4   5   6   7   8   9   [10]   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum