Se sei già registrato           oppure    

Orario: 19/09/2020 20:54:29  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Acqua: come utilizzarla, generarla e sfruttarla

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (11)   1   2   3   4   5   6   7   8   [9]   10   11    (Ultimo Msg)


Generare acqua dall'aria, Stagni di rugiada
FinePagina

semar

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:142

Stato:



Inviato il: 17/10/2012,06:55

CITAZIONE (camillo1 @ 13/10/2012, 22:15)
chissà se può servire murare delle file di tramezze dentro la vasca per aumentare la superficie di condensa?
Opportunamente murate, lascerebbero scorrere l'aqua al loro interno, portando via poco spazio alla capienza della vasca; per contro, essendo costantemente umide,si raffredderebbero molto durante la fase diurna di evaporazione e la notte potrebbero portare un certo quantitativo di acqua. faccine/wacko.gif

Potrebbe essere un'idea; io pero' aspetterei di osservare la vasca a 'regime' e verificarne la funzionalita', prima di apportare modifiche sostanziali.

Inoltre, se per prelevare l'acqua usi un tubo ed una pompa va ancora bene, se invece dovessi usare un secchio, i tramezzi sul fondo potrebbero intralciare.

Foto ?

 

camillo1
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:56

Stato:



Inviato il: 24/10/2012,19:01

Caro Semar, tu chiedi foto......
bella domanda.
Ho comprato il cavetto per collegare il telefonino (samsung) al computer. Il risultato di vari (inutili) tentativi è che ora ho 4 icone sul desk top del computer con scritto : "Dispositivo di input USB", 1 icona con scritto :"IR Receiver collegamento" e non so come fare a scaricare le foto.
In settimana vado nel negozio di riparazioni e cerco di farmi spiegare come si fa.
Intanto ti anticipo che il trifoglio sta già nascendo.

 

semar

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:142

Stato:



Inviato il: 28/10/2012,22:22

E' uno smartphone quello che hai ? Puoi citare il nome del modello con cui hai fatto le foto ?

 

camillo1
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:56

Stato:



Inviato il: 29/10/2012,12:29

Samsung GT-S5222
Il problema mio è che richiede l'istallazione del programma KIES; quando ho provato a fare il down load, sono stato avvertito che insieme al programma ne sarebbero stati istallati altri relativi ad internet. Stessa cosa quando ho provato ad istallare blue toot, per inviarle senza cavo.
Scusa se non sono preciso, ma non ho confidenza col computer.
Siccome il computer mi serve così, come è impostato ora, perchè ci lavoro in borsa, non mi azzardo a far nulla che non sia superchiarissimo e totalmente indipendente dai programmi che sono istallati attualmente.
Semmai proverò a chiedere a mia figlia di usare il suo, però so già che sarà molto restia, perchè anche lei ci lavora molto.
Intanto grazie per l'interessamento.
Prima o poi vedrai che qualcosa forò, è un impegno preso e non voglio mancare.
ciao
camillo

 

semar

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:142

Stato:



Inviato il: 29/10/2012,12:45

Non conosco il tuo modello, ma con il mio (Galaxy S) non ho bisogno di installare Kies. Il tuo mi sembra molto simile.

Vai su impostazioni, seleziona "wireless e rete", poi "impostazioni usb", e scegli: archiviazione di massa.

Se hai il telefono impostato sulla lingua inglese, sarebba:
Application, Settings, Wireless and network, USB settings, Mass storage.

E' sufficiente infatti impostare il telefono come 'archiviazione di massa' e quando inserisci il cavo USB il pc lo vede come fosse una penna USB. Fatto questo puoi accedere alle foto come piu' ti aggrada.

 

sarvegu
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:24

Stato:



Inviato il: 29/10/2012,19:55

Ciao a tutti
Sono nuovo del forum ma questo argomento mi ha indotto ad iscrivermi perchè interessantissimo.
Anche io in futuro farò una prova cercando di realizzare un sistema tipo. ora non posso visto le altre priorità.
Saluto max che leggo spesso anche nel forum di agraria e lo ringrazio per il link che ha messo là e che mi ha permesso di pensare a questo sistema.
Il sistema può funzionare sicuramente, ho verificato personalmente che esistono sorgenti perenni che sono frutto solo di condensazione; ovviamente in quei casi le misure sono diverse ma anche questo potrebbe avere risultati che, anche se minimi, sarebbero comunque utili in zone prive di acqua.
Il motore del sistema è assolutamente la differenza di temperatura tra l'aria esterna e quella interna al tubo, ma serve essenzialmente anche una differenza di livello tra l'entrata e l'uscita dell'aria.
L'aria umida che entra si raffresca e diviene più pesante quindi cade cosi facendo crea una depressiobne all'imbocco superiore che assorbe altra aria caldo-umida e via così- quindi l'entrata e l'uscita devono avere una differenza in altezza se no il sistema non funziona. quando lo proverò cerchero se possibile di creare i tubi di un materiale che sia più vivino possibile alla roccia,non ho ancora cercato quale possibilitè ci sia in commercio ma vedrò. Altre possibilità per aumentare la quantità di acqua prodotta sono, l'aumento della lunghezza del tubo (che dovrà comunque mantenere una pendenza accentuata e la rugosità (almeno nella parte superiore) per aumentarne la superfice.
Un complimento a tutti per l'argomento ed un augurio a che ha iniziato a sperimentare.

 

camillo1
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:56

Stato:



Inviato il: 30/10/2012,19:20

Semar, il mio telefonino ha solo la voce "connettività"; da qui porta subito su "archiviazione di massa". L'ho fatto e l'ho collegato al computer col cavetto. Sul computer è comparsa l'indicazione di "dispositivo di input USB"; ora però non so come inviare le foto al computer perchè (il telefonino) mi chiede se voglio accedere ad internet oppure no. Se dico no, mi dà 3 opzioni: messaggio, e-mail, bluetooth. Se dico si, mi chiede la password e mi fa fare un percorso (per me ) impossibile da seguire.
Ieri ho piantato 8 viti (espiantate da un vecchio vigneto) intorno al perimetro. Più esternamente ci sono le ginestre. Questa primavera la vasca sarà veramente bella.

 

camillo1
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:56

Stato:



Inviato il: 30/10/2012,19:37

Per Sarvequ.
Benvenuto, potresti indicare dove sono le sorgenti che hai verificato? Magari si può mettere in programma un viaggio per andare a vederle.
grazie
camillo

 

camillo1
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:56

Stato:



Inviato il: 30/10/2012,23:35

Semar, finalmente, a forza di smanettare, sono riuscito a far riconoscere il telefonino al computer; ora ho l'icona con il telefonino e la marca (si si, è proprio Lui!!!!). Da qui però non riesco ad andare avanti. Help, altrimenti (procedendo di questo passo) ti manderò le foto con la neve di Natale.
notte,
camillo

 

sarvegu
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:24

Stato:



Inviato il: 31/10/2012,18:44

Ciao Camillo
certo, una è nella mia regione (liguria) e sta alle spalle di savona in una piccola zona carsica e l'altra sta in marocco in pieno deserto.
Credo perè che ne esistano altre delle quali non sono a conoscenza.
Come vanno i lavori?
un augurio di buona riuscita!

 

camillo1
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:56

Stato:



Inviato il: 31/10/2012,20:29

Grazie, ormai ho finito; devo solo fare una camicia di cemento per impermeabilizzarla per bene, ma lo farò quest'estate, quando sarà quasi a secco dopo l'innaffiatura delle piante. Intanto, in questi giorni si sta riempiendo di acqua piovana, pertanto provvederò a travasare l'acqua in cisterne da 10 q.li, l'una, e così farò fino a primavera,ogni volta che si riempirà.
Ma torniamo allo stagno vicino a casa tua:
Hai per caso guardato di cosa è fatta? Riceve aria umida del mare, o nebbie fitte? Sai anche a che epoca risale?
Mi fermo perchè altrimenti mi faccio prendere la mano e non smetto più di fare domande; la cosa è veramente interessantissima.
ciao
camillo

 

sarvegu
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:24

Stato:



Inviato il: 31/10/2012,22:22

Ciao Camillo
io parlavo di sorgenti non di vasche, e ne parlavo perchè il meccanismo fisico che è alla base della condenzsazione nelle cavità ipogee è lo stesso che può essere usato per creare un apporto di acqua con il sistema del quale ha inizialmente parlato maxdef.
Nello specifico la sorgente da me osservata in liguria ne è un ottimo esempio; la superfice carsica presente è limitatissima (praticamente una piccola collina) lo sviluppo dei vuoti interni alla collina(percorribili e non percorribili) potrebbe essere facendo un conto molto azzardato intorno ai 3/4000 mt. Riceve apporti di aria sempre abbastanza carichi di umidità essendo su un crinale che separa il mare dall'interno e sono sicuro (diciamo al 90%) che non ha alcun apporto acquifero dall'esterno (tipo torrentelli o altro). Questa sorgente da circa 400 lt/ora.
Sono andato varie volte nell'arco dell'anno ed in diverse stagioni e non l'ho mai trovata asciutta. La differenza di altitudine tra la cima e la base della collina(dove sta la sorgente) è circa di 80/100 mt
E' per questo che appena potrò inizierò a fare prove con tubi interrati; perchè sono convinto di che un sistema di quel tipo potrebbe essere efficace in zone con poca acqua.
Fatti pure prendere la mano anche a me piacciono questi argomenti.
un salutone

 

sarvegu
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:24

Stato:



Inviato il: 31/10/2012,22:53

Ciao Camillo
riprendo un intervento di questa discussione riguardo alla questione del condizionamento.

>Sono certo che come climatizzatore funzionerebbe egregiamente; considerando che un semplice aspiratore da cappa di cucina muove 100 metri cubi di aria all'ora, l'aria della casa sarebbe ricambiata più volte al giorno con altra aria poco umida e fresca (veramente ideale).<
Nei dintorni di Vicenza esiste un'antica cava sotterranea molto vasta, oggi per metà è una base nato e per l'altra metà la sede di un'azienda che produce fungicoltivati; questa cava è collegata con numerosi cunicoli a varie e splendide antiche ville che ci sono nei dintorni e che sfruttano (credo sin dal 1800) la fisica del clima sotterraneo per rinfrescare (in estate) e riscaldare (in inverno) le varie stanze delle ville stesse.
Quindi la cosa è possibile, il problema è sempre quello cioè verificare se la lunghezza dei tubi e la profondità degli stessi permetta le condizioni che possano sostenere l'equilibrio del sistema
A presto


 

camillo1
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:56

Stato:



Inviato il: 1/11/2012,09:02

ForumEA/8/5/3/3/2/0/9/1351755759.jpg

Se ci sono riuscito, ti ho inviato il diaframma della temperatura del terreno a varie profondità, rispetto alla temperatura esterna presumibile (mesi dell'anno).

No, evidentemente non ci sono riuscito!
Sperando di non inquinare il blog, ci riproverò un'altra volta.

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/8/5/3/3/2/0/9/1351755759.jpg

proviamo adesso

 

camillo1
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:56

Stato:



Inviato il: 1/11/2012,09:35

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/8/5/3/3/2/0/9/1351758059.jpg
Ti allego un esempio tratto da una rivista scientifica americana di un centinaio di anni fa, che sfrutta proprio la fifferenza di temperatura dell'aria da quella esistente a due metri circa di profondità.
La cosa funziona certamente, ma il problema è che fornisce pochi litri al giorno, pur essendo abbastanza costosa da realizzare.

 
 InizioPagina
 

Pagine: (11)   1   2   3   4   5   6   7   8   [9]   10   11    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum