Se sei già registrato           oppure    

Orario: 15/11/2019 04:06:08  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Biocarburanti

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (12)   1   2   3   4   5   6   7   [8]   9   10   11   12    (Ultimo Msg)


Olio al posto del gasolio, Si può? pro e contro...
FinePagina

OnDeliverY1
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4

Stato:



Inviato il: 14/12/2013,21:40

[QUOTE=qqcreafis,7/12/2013, 13:18 ?t=13102553&st=90#entry389822576]

comunque la questione si pone seriamente per quelli che mescolano olio fritto con gasolio io penso che non basti filtrarlo.


Eccomi qua... Stai parlando di me, si sono io , io l'olio esausto lo decanto per dei mesi e poi lo filtro, facendolo passare per un cartoncino, poi lo mescolo e basta, in miscele anche del 50% con gasolio e basta,

Non migliora la combustione dici...... io non so se la migliora o no, ma passo da 22Km.litro a 26Km.litro

Ho fatto migliaia di km con miscele alte percentuali di olio, e i problemi ancora non ne ho visti, ma non e detto che non arrivino.

Ora tu mi dici che nel olio ce il sale, io ti rispondo dicendo che il sale non può esserci perché non e solubile in olio, come lo zucchero che io abbia sempre saputo. e so che anni fa ho fatto ricerche su questo problema dei sali e zuccheri disciolti, ma alla fine tutti anno concordato col fatto che non sono solubili, ora tu come fai a dire che sono solubili?

3erza questione, ok per il lavaggio in acqua ma quale acqua perché l'acqua di rubinetto e piena di sali sodio e chi più ne a ce ne metta ,

E l'alcol per il lavaggio una volta usato si butta via? ma e un grande costo, per lavare 1 litro quanto ne serve? 0.1 litro? sono sempre 15 centesimi, ne vale la pena?

Grazie per l'attenzione

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9155

Stato:



Inviato il: 15/12/2013,00:44

CITAZIONE
Ora tu mi dici che nel olio ce il sale

si intende che non ce ne può essere molto, si tratta di capire quanto ce ne può rimanere e che danni può fare

tutti i sali bucano il motore e ingrippano e corrodono le parti di precisione

il cloro può fare diossina specie se si stacca dal sodio e si attacca a qualche molecola organica ..

Comunque le cose che so per certo è che lo stutto che si usa per i motori (suppongo motori a testa calda o simili) deve essere desalato ( ma lì c'è molta acqua)

i forni per la laterlite fatti andare a olio fritto hanno emesso troppi cancerogeni e devono diminuire la concentrazione di sale.

CITAZIONE
l'acqua di rubinetto e piena di sali sodio e chi più ne a ce ne metta

più che altro di calcio e magnesio, ma comunque ce ne sono.. ci avevo pensato anche io..

ma un olio che frigge patatine (o altro) per ore ed ore assorbirà qualcosa ?

l'olio caldo contiene pochissima acqua e questo è un vantaggio ..

potrebbe rimanere sale nelle particelle carboniose anche molto piccole

ma il filtrato è limpido ? che colore possiede?

comunque quello che dico io potrebbe andare bene per un grosso inpianto che pretratta l'olio alimentare esausto per i vari usi possibili e che comunque ricicla i vari elementi

sarebbe comunque interessante misurare la quantità di ceneri prodotte dai vari combustibili



---------------
Al peggio non esiste limite

 

OnDeliverY1
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4

Stato:



Inviato il: 15/12/2013,15:37

[

--------------------------------------------------------------------------------------
i forni per la laterlite fatti andare a olio fritto hanno emesso troppi cancerogeni e devono diminuire la concentrazione di sale.

Di questo non ne sapevo niente, ma bisogna vedere che cosa intendevano con sale, ma se veramente l0olio fritto si e caricato di sale allora non so più cosa dire. mi sembra strano, ma e da vedere bene sta cosa
-------------------------------------------------------------------------------------
ma un olio che frigge patatine (o altro) per ore ed ore assorbirà qualcosa ?

Io ho sempre pensato che qualunque cosa l'olio friggesse o evaporava nel caso di acqua o decadeva dopo mesi si decantazione, o come i grassi animali e vegetali aggiunti non passasse per i filtri, sia prima di usarlo sia dopo , cioe nel filtro del gasolio.
-------------------------------------------------------------------------------------
l'olio caldo contiene pochissima acqua e questo è un vantaggio ..

Che l'olio contenga acqua per me e strano, perché ho sempre pensato che fossero 2 liquidi incompatibili poi non so ...
-------------------------------------------------------------------------------------
ma il filtrato è limpido ? che colore possiede?

L'olio che esce dai miei filtri e limpido?? si , altrimenti non lo brucerei nella mia auto, certo che io non lo mai visto oltre i 10Cm anche 20Cmdi spessore , questo vuol dire che se dovessi vedere attraverso uno spessore si 50Cm magari non vedrei chiaro, ma questo test non lo mai fatto.
-------------------------------------------------------------------------------------

A questo punto , direi che ce un solo TEST da fare per togliere i dubbi sul fatto che un olio esausto possa o no avere dentro del sale, e questo modo e fare 1 test come dici tu, prendere del acqua di rubinetto, o anche distillata e mescolarla per qualche minuto con olio di frittura filtrato, se l'acqua assaggiandola, avra un gusto salato allora vuol dire che nel olio si puo disciogliere il sale .

 

OnDeliverY
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:10

Stato:



Inviato il: 16/12/2013,23:02

OK ho fatto il test, l'aqua emulsionata dopo 1 giorno e mezzo si e parzialmente divisa, ma non completamente , lo assaggiata e non e NE salata NE zuccherata.

Comunque Bisognia ragionare a livello chimico e , Ne il sale ne lo zucchero sono solubili in olio, chi unque abbia qualcosa da dire o da contrariare io sono qui.

 

maxdef
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:998

Stato:



Inviato il: 17/12/2013,13:39

OnDelivery quanto tempo lo lasci decantare l'olio?...all'aperto o al chiuso...che tipo di olio utilizzi?...rimane fluido anche in inverno?...mi sto orientando a fare proprio quello che fai tu,cioè lasciarlo decantare con calma e dopo una filtrata,utilizzarlo miscelato al gasolio,tutta la trafila della transesterificazione ecc ecc alla fine è una gran perdita di tempo,denaro e anche a livello energetico, è più la spesa che l'impresa!...non ho motori moderni da alimentare, ma un robusto 2.5cc iniezione diretta e un motocoltivatore Pasquali 500cc di oltre 30 anni, che probabilmente funziona anche con i gamberetti dentro!

 

OnDeliverY
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:10

Stato:



Inviato il: 17/12/2013,22:01

CITAZIONE (maxdef @ 17/12/2013, 13:39)
OnDelivery quanto tempo lo lasci decantare l'olio?...all'aperto o al chiuso...che tipo di olio utilizzi?...rimane fluido anche in inverno?...mi sto orientando a fare proprio quello che fai tu,cioè lasciarlo decantare con calma e dopo una filtrata,utilizzarlo miscelato al gasolio,tutta la trafila della transesterificazione ecc ecc alla fine è una gran perdita di tempo,denaro e anche a livello energetico, è più la spesa che l'impresa!...non ho motori moderni da alimentare, ma un robusto 2.5cc iniezione diretta e un motocoltivatore Pasquali 500cc di oltre 30 anni, che probabilmente funziona anche con i gamberetti dentro!

L'olio esausto che utilizzo io, non e olio super esausto da quel genere di ristoranti che lo usano fina olla morte, ma e comunque olio esausto di tutti i tipi di olio in circolazione perche e quello che la gente comune porta all'isola ecologica, per capirci, ma questo cambia poco,

Il mio olio lo faccio decantare in dei fusti da 200Litri nel garage,e i fusti non li sigillo con il tappo ma lascio il tappo aperto,e decanta dai 2 mesi ai 4 mesi ma quello che conta e raccoglierlo dall alto, o dalla superfice, se filtro olio che e gia limpido perche a decantato, il filtro si intasa dopo che attraverso di lui passano allincirca 10 litri, mentre se utilizo olio non decantato e torpido, allora il filtro si intasa quasi subito. una volta filtrato per me e ok.
Questo non significa che sia veramente ok, cioe pari al nuovo, ma fin che qualcuno non mi porta dati reali che l'olio a bisognio di essere lavato in strani modi , a me bastera filtrarlo e basta.

L'olio esausto che utilizzo agli ZERO gradi o poco piu comincia a gelarsi formando delle piccole adensazioni, ma niente di che, tanto mescolato col gasolio spariscono e comunque quei 3 mesi freddi non mecielo , ma aspetto primacvera.

La transesterificazione non e "inutile"per me e inutile, l'alcol prende il posto della glicerina quel 20% di alcol prendono il posto della glicerina che rimane sul fondo. questo sapiamo tutti i vantaggi che da, ma a anche un costo e del lavoro dietro non da poco per conto mio, perche la soda caustica QUELLA SI CHE CORROde tutto il motore se non lavi bene il BIO diesel una volta che a finito il processo.

Adesso ti dico quello che ho scoperto io per bruciare olio miscielato, la prima e che e meglio se la pompa di igniezione sia bosch quindi AUDI Volkswagen seat scoda , ma anche alcune fiat , e come il mio fiat ducato del 1991 a una bosch rotativa, come la mia AUDI a4 del 1998.
Poi unalra cosa fondamentale o quasi e partire a freddo con gasolio e 2 minuti prima che spegni il motore alla fine della giornata di corse tornare a gasolio.
Laltra e non andare MAI a olio 100% ma misciele e per conto mio mai sopra 80% di olio io personalminte non ho mai superato il 60% di olio,

Il motocoltivatore presumo non abbia problemi, avialo con un po di gasolio, poi versaci la misciela, calcolando il lavoro che ai da fare, cosi quando avrai finito sarai quasi a secco, cosi prima di spegnierlo ci metti un po di gasolio cosi che torna in circolo gasolio puro e non dovresti avere mai probblòemi.

Dopo tutto e quello che faccio io aviare a gasolio, mettere i presunti litri di misciela a fine giornata torno a casa quasi a secco e metto qualche litro di gasolio e lascio aceso il motore 2/3 minuti cosi il gasolio torna in circolo poi spengo.

Tutto questo e perche non ho mai fatto la semplice modifica con DOPPIO serbatoio, e rubinettini per deviare i ritorni e le mandate. 1 delle modifiche di base per andare a olio. comnque esistono die KIT gia protni, ma questa e una storia lunga,

Aggiungo 1 agiornamento sull'olio che ho scekerato con aqua, dopo 48 ore no si e ancora separato completamente anzi e ancora molto torbido , noncapisco come mai lacqua e l'olio non si sono ancora separati.

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9155

Stato:



Inviato il: 20/12/2013,15:04

comunque la mia preoccupazione è come usare in modo sicuro direttamente l'olio al posto del biodiesel appunto per un miglioramento energetico


comunque nell'olio si può sciogliere qualunque cosa, dipende da quanto, se in quantità trascurabili o no.

Nell'olio fritto aumenta la concentrazione di molecole polari questo significa che è più predisposto a sciogliere sali e a miscelarsi con acqua



---------------
Al peggio non esiste limite

 

maxdef
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:998

Stato:



Inviato il: 23/12/2013,08:06

...qualche prova empirica,ho fatto un filtraggio a 20 micron dello stesso olio che ho emulsionato con acqua e senza nessun filtraggio,non posso portare altri dati se non l'evidente differenza di colore,mentre quello filtrato è di un color arancio quello emulsionato è molto più chiaro quasi come quello nuovo anche se non altrettanto trasparente.Il colore è cambiato al primo lavaggio e poi visivamente sembra rimanere costante nei successivi...possiamo dire che l'emulsione "lava"portando con se, delle sostanze presenti nell'olio di frittura oppure è solo un effetto dell'acqua che si lega in qualche modo con l'olio?...

aggiungo un paio di foto

http://i122.photobucket.com/albums/o273/maxdef/proto%20elettrico/a627c190-11f9-4b76-b5fd-e29aa673c894_zpsdff1a2fa.jpg

http://i122.photobucket.com/albums/o273/maxdef/proto%20elettrico/macchina36v008_zps731d67f4.jpg




Modificato da maxdef - 23/12/2013, 21:29
 

leo2
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2

Stato:



Inviato il: 23/12/2013,19:12

Ciao a tutti. Ho fatto70.000 km con una clio diesel 1900 carburando gasolio agricolo 70% e olio di colza del discount 30% sensa mai aver avuto il minimo problema se non rompermi le pelotas a reperire i carburanti e miscelarli. Inoltre ho mandato a biodiesel casereccio di olio fritto potassa caustica e metanolo una passat 20 valvole a benzina da 200.000 a 290.000Km (con piccole modifiche a centralina e impianto di iniezione) ed ' è andata benissimo, solo che sporcava molto i filtri avendo il biodiesel un effetto molto pulente scioglie le incrostazioni dei motori vecchi. P,s con i carburanti taroccati ho passato più revisioni prendendo pure i complimenti per la qualità del gas di scarico quindi bisogna fare più fatti(esperimenti)e meno posts, Buone feste Leo.

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9155

Stato:



Inviato il: 23/12/2013,19:48

CITAZIONE
possiamo dire che l'emulsione "lava"portando con se, delle sostanze presenti nell'olio di frittura oppure è solo un effetto dell'acqua che si lega in qualche modo con l'olio?...

dopo il lavaggio con l'acqua prova a lavare lo stesso anche con il comune alcool (due lavaggi uno di seguito all'altro) , un pò rimane nell'olio e per eliminarlo completamente bisogna scaldarlo, risulta di un bel verdino come nuovo.

l'alcool lo emulsiona molto più finemente, ma comunque si separa.

L'acqua porta con sè le sostanze che sono più solubili nell'acqua che non nell'olio

L'alcool porta con sè le sostanze che sono più solubili nell'alcool che non nell'olio

In altre parole con i due lavaggi si tolgono le sostanze che sono poco solubili nell'olio ma molto in acqua ed alcool e forse anche particelle sospese che assorbono acqua e quelle che assorbono alcool.


Sarebbe interessante provare con olio veramente esausto,.. come quello della frittura della mensa (se avessero usato l'olio della coppa della mia macchina avrebbe saputo meno di bruciato)

Comunque ci vuole sempre un filtraggio per separare le particelle grandi in sospensione .


l'idea è sempre andare verso un prodotto "pulito" che permetta una percentuale di olio fritto sempre maggiore in gasolio o meglio in biodiesel


non bisogna dimenticare che il gasolio contiene comunque sali, zolfo e chissà che altro .




Modificato da qqcreafis - 23/12/2013, 21:33


---------------
Al peggio non esiste limite

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9155

Stato:



Inviato il: 23/12/2013,21:42

X Maxdef: l'olio nella bottiglia a sinistra è quello esausto, e sembra anche tanto, mentre quello a destra è quello lavato molto più trasparente ed il fondo è l'acqua ancora emulsionata, evidentemente la parte più degradata si è emulsionata in modo poco reversibile. Se di quello marroncino a destra già lavato con acqua fai un lavaggio con alcool ridiventa verdino come nuovo


probabilmente la velocità di separazione dipende dalla temperatura.


Probabilmente la parte che si ostina a rimanere emulsionata con acqua in parte non è più olio e quindi potrebbe essere una sostanza che ostacola l'esterificazione se si vuole il biodisel (e giustificherebbe la difficoltà maggiore nell' ottenerlo da olio esausto, così almeno ho letto)


la teoria delle "maionesi" ci dice che ci sono molecole (nella maionese la leticina dell'uovo) che da una parte sono affini all'acqua e dall'altra all'olio, evidentemente nell'olio molto fritto si formano, appunto sono molecole polari.




Modificato da qqcreafis - 23/12/2013, 22:28


---------------
Al peggio non esiste limite

 

maxdef
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:998

Stato:



Inviato il: 24/12/2013,08:19

sarebbe da capire se emulsionando con acqua e poi togliendo la parte che non si separa facilmente dall'acqua,si ottiene un prodotto migliore per la combustione oppure è indifferente...

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9155

Stato:



Inviato il: 24/12/2013,16:41

per fare il biodiesel di sicuro è un prodotto migliore (diluisce di meno i reagenti) , in quanto il materiale degradato non appartiene alla categoria dei gliceridi e quindi non può esterificare, per la combustione non so..., si tratta di materiali ossidati che sicuramente vanno a diminuire il potere calorifico ma comunque se bruciano contribuiscono anche loro , il problema è che potrebbero bruciare male, ma bisogna informarsi..



---------------
Al peggio non esiste limite

 

maxdef
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:998

Stato:



Inviato il: 24/12/2013 18:20:50

...personalmente il biodiesel mi interessa poco,troppi trattamenti,passaggi e reagenti, alla fine quasi si supera il costo del gasolio,invece sarebbe interessante capire se le sostanze nell'olio usato possano o no recare conseguenze ai motori nel lungo periodo ed eventualmente se un lavaggio con acqua possa essere di una qualche utilità per eliminare sostanze sgradite...chi potrebbe far luce su queste problematiche,quale figura professionale potrebbe dare un parere autorevole?

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9155

Stato:



Inviato il: 24/12/2013 20:09:33

le cose si fanno complicate http://docsdrive.com/pdfs/ansinet/jas/2009/3098-3103.pdf

ma allora è meglio esterificare gli acidi grassi liberi con alcool e usarlo così come miscela di biodiesel (poco) e olio (molto).
comunque in quell'articolo vogliono fare il biodiesel ad alta resa da olio usato noi vogliamo bruciare anche gli acidi grassi liberi

comunque dai siti americani risulta essere la viscosità il principoale nemico


gli acidi grassi liberi saranno reattivi ecome?



Modificato da NonSoloBolleDiAcqua - 25/12/2013, 08:30:40


---------------
Al peggio non esiste limite

 
 InizioPagina
 

Pagine: (12)   1   2   3   4   5   6   7   [8]   9   10   11   12    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum