Se sei già registrato           oppure    

Orario: 22/10/2019 01:09:35  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Software Solare, Termico, Eolico, Meccanico... e Dati

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (5)   [1]   2   3   4   5    (Ultimo Msg)


Analisi Motore stirling yoke Ross, leveraggi e diagrammi vari
FinePagina

Libero51

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1248

Stato:



Inviato il: 13/5/2008,13:38

Ciao a tutti.

Penso sia difficile e laborioso perseguire l'obiettivo ,comune a gran parte di noi , di far crescere un tessuto culturale orientato al profondo rispetto delle risorse del pianeta in una società che spreca l'impossibile.
La risorsa solare è sicuramente tra le poche che offre le garanzie necessarie di un armonico sviluppo in tale direzione. Tra i trasduttori di tale energia gli impianti fotovoltaici sono sicuramente fondamentali ma ,per lo stato attuale della tecnologia impiegata, sono indisponibili su vasta scala e quindi economicamente inaccessibili. Il pretendere che il contributo statale copra negli anni i 25000 euro per 3 kW avrebbe forse un senso se andassimo tutti in bicicletta ma la gente continua ad usare macchine da 100 kW , ne usa la metà e muore schiantandosi peggio che in guerra. L'idea che un trasduttore "meccanico" possa nel frattempo svilupparsi a costi più bassi è lo stimolo che mi ha avvicinato ai motori stirling. Magari domani mattina la scienza e la tecnologia ci fornirà un trasduttore fotovoltaico efficiente ed economico e butteremo in soffitta lo stirling , i motori a vapore e le microturbine ma per il momento mi fa impressione vedere i motoalternatori a benzina a costi così bassi sugli scaffali dei supermercati. Mi sembra elementare presupporre un forte calo del prezzo per produzioni di grande serie di motoalternatori stirling da --- imbullonare nel fuoco di un concentratore solare di 20 metriquadri alla faccia dei pm10 e della co2 in eccesso.

Visto che in questo forum avete riservato uno spazio dedicato al software ne approfitto volentieri per proporvi un piccolo contributo alla didattica ed al dimensionamento dei motori stirling.
Per i miei neuroni in decadimento è stato un buon esercizio il ripassare le equazioni di geometria analitica , il risolvere le equazioni di secondo grado e quel po’ di termodinamica che mi era rimasta.
Chi installerà il programma scoprirà nell’ help le mie perplessità sulla formula che ho usato per determinare la pressione nei vari step. E’ sicuramente utile approfondire tale questione ad un livello di analisi superiore. Per il momento essere riuscito a parmetrizzare i leveraggi ed ottenere un diagramma PV in cui l’area del ciclo rimane confinata nelle due isoterme è già un buon risultato e lo metto volentieri a disposizione degli appassionati. Sicuramente la forma del ciclo provoca qualche perplessità e sarebbe interessante discuterne insieme. Definito il leveraggio quella “formula” determina la forma del ciclo. (pseudo isocore e pseudo isoterme)

Ecco il link dal quale potrete scaricare il programma.

http://digilander.libero.it/Libero_51/

Dopo averlo scaricato e scompattato lanciate il Setup che provvederà ad installarlo e ---
Buon divertimento.

Saluti a tutti

 

FerdyFast
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:13

Stato:



Inviato il: 13/5/2008,14:39

il programma e' molto bello e ben fatto
complimenti

 

VelieroRomano
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:72

Stato:



Inviato il: 13/5/2008,14:45

ciao Libero51, già ci conosciamo, ricordi?
quando dici di far crescere un tessuto culturale orientato al profondo rispetto delle risorse del pianeta in una società che spreca l'impossibile, fai riflessioni saggie e capiti nel forum giusto.
Non me ne voglia nessuno, ma sul fotovolatico la peso esattamente come te. il sotware lo proverò questa sera.
mi fa piacere ritrovarti.
ciao

 

orlafur
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:19

Stato:



Inviato il: 13/5/2008,14:55

Libero51 il programma è utile e simpatico hai realizzato qualche stirling?
bravo

 

Libero51

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1248

Stato:



Inviato il: 13/5/2008,22:02

CITAZIONE (orlafur @ 13/5/2008, 15:55)
Libero51 --- hai realizzato qualche stirling?

Il gruppo pneumatico del mio trapano perforatore irriparabile è servito egregiamente insieme ad altra ferraglia a costruire il modellino di cui ti mando il link per scaricare il filmato.

http://myfreefilehosting.com/f/03cd0675f5_0.56MB

Navigando sul web ho scovato questa "cosetta" che penso mi impegnerà per le prossime settimane---

http://www.bekkoame.ne.jp/~khirata/academi...idt/schmidt.htm

Alla prima occhiata mi sembra interessante per chi voglia approfondire la discussione

Saluti a tutti

 

orlafur
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:19

Stato:



Inviato il: 14/5/2008,06:51

faccine/clap.gif
e' bellissimo il lavoro che hai fatto. hai provato a farne uno stirling che genera energia elettrica?

 

Libero51

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1248

Stato:



Inviato il: 15/5/2008,17:07

CITAZIONE (orlafur @ 14/5/2008, 07:51)
---hai provato a farne uno stirling che genera energia elettrica?

Mi sembra che stai confondendo la strada con la meta---

Scherzi a parte non penso che riuscirò a costruire un modello veramente utilizzabile.
E' abbastanza improbabile poter competere con strutture che impegnano fior di tecnologia e investimenti con molti zeri senza possederle entrambe.
La struttura ramificata del Web è comunque molto potente se si riesce a riunire le energie.
La storia di Linux rispetto alla storia di Microsoft mette in evidenza tale aspetto.
I due prodotti sono diversi ma funzionano egregiamente nel loro reciproco contesto.
Eppure Linux è nato e si è sviluppato "liberamente" con il contributo di migliaia di collaboratori.
Ho intenzione di investire tempo e impegno e poco denaro.
Chissà se con il contributo di tutti quelli che hanno risorse simili o anche diverse si riesce a realizzare qualche cosa di utile . Sarà comunque servito a capire, a conoscere ed a passare un pò di tempo sereno.

Tornando al nostro stirling , ho passato qualche ora ad interpretare la Teoria di Schmidt di cui ho indicato il link nel mio intervento precedente. Ho semplificato parecchio , ho aggiunto il volume del rigeneratore e una simpatica animazione che calcola il rendimento e l'energia per ciclo (senza dimensioni per ora).

Dopo aver scompattato il file zip è sufficiente sostituire i nuovi file così ottenuti nella directory in cui avete collocato i file precedenti.

Sono sorpreso del confronto tra tipo alfa e tipo gamma. Si potrebbe discuterne parecchio.

Tuti gli zip in allegato




Scarica allegato

Stirling%20Analisi%202_3.zip
( Numero download: 325 )

 

orlafur
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:19

Stato:



Inviato il: 15/5/2008,21:09

Libero51 confondo spesso strada e arrivo, sono avanti,
scherzo . se hai realizzato quel motore con pezzi di recupero potresti anche fare un generatore elettrico o c'e qualche altro motivo?

non riesco ad aprire il file zip, come mai?

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 15/5/2008,21:12

x orafur,
il software che ha postato Libero funziona e funziona anche bene.
Il problema è nella piattaforma del forum, che a volte ( ma solo a volte) uando apri il file zip, trovi un altro file che devi rinominare ancora in zip...poi viene correttamente decompresso!
Ciao
Bolle

xLibero51
Complimenti un ottimo lavoro!!
Ciao
Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

lar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:26

Stato:



Inviato il: 16/5/2008,08:43

io ho scaricato senza problemi
bel lavoro e anche utile

 

Libero51

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1248

Stato:



Inviato il: 16/5/2008,15:09

CITAZIONE (Libero51 @ 15/5/2008, 18:07)
---Sono sorpreso del confronto tra tipo alfa e tipo gamma. Si potrebbe discuterne parecchio.

Capita a volte di autocitarsi Ciao a tutti

Ho corretto alcuni errori della versione 1.6
-Il quadratino che simboleggia il rigeneratore (e lo spazio morto) non si ridimensiona correttamente cambiando la scala-
-La questione sulla quale sto lavorando è il paragone tra tipo alfa e gamma rispetto al rendimento ed all'energia di ciclo.
Che il tipo gamma non potessere reggere un paragone simile era già nei miei sospetti nati comparando i grafici.
Nell'analisi della formula che calcola la pressione istantanea ho trovato parte dell'errore ma il problema non è ancora del tutto risolto.
La questione è molto importante per chi vuole tentare la costruzione di un motore economico.
Il tipo alfa ha un pistone a tenuta (FASCIE) nel cilindro caldo, pur considerando che la tenuta viene realizzata il più possibile arretrata rispetto alla fonte di calore non sarei sicuramente in grado di realizzare un tale condizione di tenuta "spendendo poco".
La qualità e la tecnologia dei materiali e delle lavorazioni necessarie impediscono la soluzione "economica". Se non ho capito male devo rinunciare a quell'impulso di pressione dovuto alla riduzione drastica del volume complessivo che invece nel tipo gamma non è presente.
Nel tipo gamma il volume nel dislocatore non si riduce mai, il gas viene solo spostato tra le due estremità calde e fredda ; solo il pistone motore agisce sulla variazione di volume e conseguentemente sulla pressione. La ricerca della soluzione comporta quindi , come sempre, un compromesso tra efficienza ed economia-- vedremo .
Appena avrò risolto il problema "teorico" metterò a disposizione la versione 1.7 -

Saluti a tutti.

 

Libero51

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1248

Stato:



Inviato il: 20/5/2008,10:27

Ciao a tutti

Penso di aver capito diverse cose che mi erano sfuggite (speriamo in bene . . .)
Il metodo di usare lo strumento per raffinare il successivo penso abbia dato un buon risultato. Il mio percorso per dimensionare un gamma economico è quasi concluso con una serie di piccole delusioni che ho assimilato.
Le considerazioni sui dati forniti dalla versione 1.7 che vi allego possono essere un terreno di confronto tra i teorici che spero vorranno esprimere la loro critica costruttiva . Senza critica non è possibile evoluzione.
Questa versione è più completa in quanto arriva a determinare l' energia di ciclo in Joule; spero non ci siano troppi errori di distrazione perchè non ho dedicato tempo al debugging.
I due motori 6 e 7 rappresentano una buona rappresentazione di confronto.
Adesso ho intenzione di passare alla pratica e vi farò conoscere il risultato.

Saluti a tutti faccine/bye2.gif

 

Libero51

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1248

Stato:



Inviato il: 20/5/2008,10:30

Ciao
scusate la ripetizione ma ho visto che non sono riuscito ad allegare il file
Adesso ci riprovo . . .

Sopra l'allegato corretto

 

Camper.rista
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:16

Stato:



Inviato il: 20/5/2008,12:24

figo molto figo

 

Libero51

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1248

Stato:



Inviato il: 20/5/2008,13:57

CITAZIONE (Libero51 @ 20/5/2008, 11:27)
- - - spero non ci siano troppi errori di distrazione perchè non ho dedicato tempo al debugging.

Ciao a tutti

tovato errore ! : un errore nel calcolo del rigeneratore sposta il ciclo a destra fuori dalle isoterme . faccine/crash.gif

Il procedere sui due piani: analitico e grafico è una grande strategia per correggere gli errori.

Non potendo continuamente allegare versioni successive , cumulerò le correzioni nel prossimo aggiornamento 1.8.
Per il momento tenete il volume percentuale del rigeneratore al minimo per non falsare troppo i calcoli. faccine/construction.gif

Saluti a tutti

 
 InizioPagina
 

Pagine: (5)   [1]   2   3   4   5    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum