Se sei già registrato           oppure    

Orario: 19/07/2019 07:57:01  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Sezione Generica

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (32)   1   2   3   4   5   6   7   [8]   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20  ...>    (Ultimo Msg)


Piombo nuovo da vecchie batterie.
FinePagina

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 9/9/2008,19:32

Salve a tutti.
Ciao Zinnik, ben arrivato. Come mai ti interessa il recupero del piombo? Per una batteria fai-da-te o per altri scopi? Comunque se hai visto tutta la discussione avrai notato che di un sistema coi rulli tipo laminatoio ne avevo parlato con Dolomitico nella pagina precedente, terzultima risposta. Pensavo pure io di avere un paio di rulli smontati da una vecchissima fotocopiatrice da ufficio, con delle molle durissime e tanto di motorino demoltiplicato da ingranaggi, ma trovo soltanto il motorino, senza più nemmeno gli ingranaggi. Dovrò tornirne un paio e montare l'aggeggio. Penso pure io che basti una manovella, ma i rulli servono di metallo, mentre quelli di molte fotocopiatrici spesso sono di gomma dura. Hai parlato di foto, ma non ne vedo.
Sei interessato all'energia alternativa o soltanto al piombo?
Saluti.
Ferro

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 9/9/2008,22:12

Ciao zinnik
Interessante la storia del laminatoio,aiuterebbe di sicuro,
In effetti il casino è avere una piastra delle dimensini volute.
Oggi ho smontato la batteria da 120 ah,ho fatto anche le foto,pero avendo avuto problemi col pc le posto appena possibile,Ho tagliato i ponti fra una cella e l'altra con la sega alternata,pero ho rotto anche 2 lame,cmq stando attenti funzionaMagari se riesco domani posto le fot.Si piu fare un laminatoio fatto in casa?
La pila con una scatola da 80 ah è per avere una bella capacita,pero prima di quel progetto voglio ricostruire la ex batteria da 120,Credo che lo stampo in gesso vada bene per i particolari come le griglie,ma non per le piastre,ne servono tante e il gesso non ce la fa,meglio le pentole antiaderenti o perche no,un laminatoio sarebbe l'ideale

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 10/9/2008,09:14

Eccomi qua con le foto,qui i vari passaggi:

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/1/9/8/4/7/7/0/1221033640.jpg



qui è aperta:

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/1/9/8/4/7/7/0/1221034087.jpg



Qui ho segato i poli interni con la sega alternata:

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/1/9/8/4/7/7/0/1221034163.jpg



Qui si vede la scatola e i blocchi che compongono la batteria:

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/1/9/8/4/7/7/0/1221034224.jpg



E qui dopo aver separato le griglie si vede cosa è rimasto delle griglie positive,intendo il mucchietto,era impossibile rianimare questa batteria,tra i ponti rotti e le griglie che non esistevano piu in quanto tali,in fondo alla scatola c'era cosi tanta pasta da riempire i buchi della raccolta:

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/1/9/8/4/7/7/0/1221034302.jpg



 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 10/9/2008,12:05

Una curiosita che vedevo oggi,la larghezza delle piastre è standard,quelle che ho misurato sono tutte larghe uguali,varia l'altezza,quindi altezza e numero sono i fottori che variano per la capacita,se puo servire a qualcosa.

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 10/9/2008,14:02

Salve a tutti.
Ciao Dolomitico. Il laminatoio si può fare tranquillamente in casa, tanto credo non serva fare piastre più larghe di 20cm. Per la lunghezza non c'è problema... E' quello che ho in mente di fare, tornire due cilindri di ferro da montare sovrapposti e con distanza regolabile, da far girare con una manovella. Con successivi passaggi si potrebbe assottigliare una forma piatta di piombo fino a dargli lo spessore voluto. Si potrebbe anche zigrinare la superfice dei rulli in modo da aumentare la superficie utile delle piastre a contatto coll'elettrolito. Prima però vorrei finire le prove con gli stampi. Hai ragione che il gesso non tiene molte fusioni, io al massimo ne ho fatte una decina prima che lo stampo si cominciasse a sbriciolare. Ora voglio provare con la malta refrattaria. Se si potesse partire da una lastra già sottile sarebbe tutto più facile.
La batteria ti si è aperta molto bene a quanto vedo. Il contenitore è praticamente intatto.
Forse i ponticelli puoi segarli anche con una sega da legno, senza rovinare il seghetto alternativo, io l'ho fatto sulla batteria di ebanite. Il piombo è abbastanza morbido.
Da quel mucchio di grumi che resta delle piastre positive puoi togliere i pezzi interi di piombo, poi il resto mescolarlo con uguale volume (meglio un po' di più) di carbone sbriciolato e mettere tutto sulla brace della forgia, appena comincia ad arroventarsi a rosso il piombo cola liquido di sotto.
Mi è venuto in mente che se si trova una batteria con le piastre negative in ottimo stato, si potrebbero togliere quelle positive e rimettere al loro posto quelle negative di un'altra batteria uguale. Dopo una bella carica di formazione avresti una batteria efficiente. Non saprei sulla durata, però....
Oggi ottava inversione di polarità sull'elemento sperimentale.
Saluti a tutti.
Ferro

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 11/9/2008,09:11

Quello che ho misurato io la larghezza standard era di 14.3 cm.
La lunghezza variava da 10.5 per piastre da 60ah a 12.5cm per piastre da 120,ma la larghezza è quella,anch'io ho un piccolo tornio,ma non so come va a lavorare ferro,ho sempre lavorato alluminio,solo una volta ho limato un po di ferro.Provare.
Se segui i miei consigli riesci ad aprire una batteria in pochi minuti senza danni,2 scalpelli piatti uno lungo e uno corto e un martello,segui il mastice e lo stacchi con il piccolino.e dopo aver levato i poli prendi quello lungo con la parte affilata verso il coperchio e ripassi i divisori,se fai un buon lavoro recuperi tutto.
Per il laminatoio sembra buona l'idea,2 domande,i rulli devono essere pieni?
E secondo me devono avere almeno 5 cm di diametro,ne ho recuperato tempo fa da una stampante ma sono grosso 1 cm di diametro,mi sembra poco.
Come si sta comportando la pila che stai formando?aumenta di capacita?dicono che la piastra positiva si dovrebbe espandere ad ogni ricarica,quindi tutte e due acquistano porosita in superfice,cosa ti risulta?




Modificato da DOLOMITICO - 11/9/2008, 12:06
 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 11/9/2008,19:58

Salve a tutti.
Ciao Dolomitico, appena mi capiterà di aprire una nuova batteria seguirò i tuoi consigli.
Anche io ho un tornio molto piccolo e piuttosto semplice. Uno di quelli made in Cina, da quattro soldi, avuto per di più usato. Ma anche con un tornio così puoi tornire qualsiasi metallo. Per il ferro naturalmente devi farlo girare piano, perché il motore sarà di bassa potenza e non puoi rischiare che ti si fermi il mandrino mentre stai a tornire, anche lo spessore della passata sarà minimo e l'utensile ben affilato, ma il ferro si può tornire benissimo. L'ho già fatto su diametri di 7 - 8cm.
I rulli certamente debbono essere pieni, penso sui 4 o 5cm di diametro, lunghi 15 o 20cm, con due boccole consistenti alle estremità, di bronzo o alluminio, o addirittura coi cuscinetti, anche se non credo siano necessari. Debbono girare piano e due boccole forate e oliate penso siano sufficienti.
Quelli che credevo di avere ancora erano di acciaio, rettificati e lisci, poco più sottili.
Oggi nona inversione di polarità sull'elemento di prova. Naturalmente non l'ho tirato fuori dall'acido, però sembra anche a me che le piastre abbiano preso maggior spessore e granulosità. Per misurare dovrei tirar fuori tutto, sciacquare accuratamente, asciugare e poi misurare. Non mi va proprio di mettere il calibro su qualcosa bagnato di acido solforico..... Per la capacità vedremo tra qualche giorno.
Saluti a tutti.
Ferro

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 12/9/2008,09:06

Bene,è un buon risultato,il mio di tornio l'ho preso nuovo,è un quantum vario,il piu piccolo,è di costruzione tedesca solo il basamento fatto in cina.
Vedi avere gli atrezzi che vuol dire.Io sono fermo con gli scavi fino a martedi.
Volevo fare una sootrazzione delle 2 batterie ma non mi riesce possibile sti giorni,Ho ancora 2 batterie da smontare forse almeno quelle riesco a farle.
Finche non perfezziono il sistema con la ventola sulla forgia ho realizzato intanto una lancia da inserire in mezzo al fuoco con un tubo di acciaio,che inietta aria,il procedimento dorebbe essere lo stesso,intanto voglio procurarmi quanto piu piombo per cominciare almeno qualche piastra o qualche reggigriglia.Faccio un po di prove per le piastre con le pentole antiaderenti,io spererei che funzioni.
Ho provato ha fare una mini piastra,ho livellato la pentola antiaderente con una piccola livella e ho messo del piombo,l'ho aiutato a fondere con un cannello,e dopo averlo raffreddato è uscita una piastra ovale di circa 3 mm,basterebbe ritagliarla e voila.
Tempo per una pistra 4 min circa,scalda forma e raffredda.neanche male,una volta creata la postazione è come fare le frittelle faccine/biggrin.gif ,un po pesanti.e non consumi neanche tanto gas.l'unica per fare piastre grandi ci vuole un fornello e una pentola grande.
Me ne devo procurare una.
Ci sentiamo lunedi,ciao ferro.




Modificato da DOLOMITICO - 12/9/2008, 13:16
 

zinnik
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3

Stato:



Inviato il: 12/9/2008,18:11

CITAZIONE (Ferrobattuto @ 9/9/2008, 20:32)
Salve a tutti.
Ciao Zinnik, ben arrivato. Come mai ti interessa il recupero del piombo?

Per ora ero solo interessato a recuperare del piombo da qualche batteria esausta.
Ho recuperato del piombo da una batteria ma credo che sia poco a confronto di quello che è rimasto sotto forma di grumi di fanghiglia nn so come chiamarla quella massa pesante di sali ?
non trovo niente in merito quella polpa non so proprio a che temperatura fonda e come si fa a separare il piombo dal resto, eppure sono convinto che debba recuperare molto molto + piombo da una batteria.

io con una piccolissima fornace fatta con la latta di funghi sono riuscito a fondere un pezzo di ottone ma non quel materiale che ho raccolto da dentro la batteria.
ps.
credo che un laminatore per piombo possa funzionare anche con rulli di alluminio.

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 12/9/2008,20:21

Salve a tutti.
Ciao Zinnik. Se per fanghiglia ti riferisci alla poltiglia che in genere si trova depositata sotto alle piastre quando apri un accumulatore, è composta in massima parte di briciole di piastre positive, pertanto è ossido di piombo.
E' vero, salvo qualche parte "massiccia" tipo i ponticelli tra un elemento e l'altro o i poli esterni, di piombo metallico negli accumulatori ne trovi poco. La maggior parte è sotto forma di composti che non si fondono. Se hai seguito la discussione fino ad ora avrai visto che un sistema per ritrasformare quei residui in metallo c'è, mescolandoli con carbone tritato e arroventando tutto. Come descritto sopra occore un minimo di attrezzatura, guarda, che dovrebbe esserci tutto, altrimenti te lo rispiego.
Forse hai ragione che i rulli del lamintoio per il piombo potrebbero essere d'alluminio, ma dovrebbero essere molto più grossi (soprattutto i perni e i supporti) dei corrispondenti di ferro. Se ti va spiega bene come hai fuso l'ottone e che cosa ci hai fatto, può essere utile anche a noi.
Saluti a tutti.
Ferro

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 14/9/2008,12:43

Salve a tutti.
Ciao Dolomitico, e buon compleanno. Spero tu stia passando una bella giornata. faccine/clap.gif

Il tornio che hai è questo?

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/2/5/2/6/1/6/5/1221392268.jpg

Se è così non hai nessun problema per tornire il ferro. Il mio è un catenaccio molto peggiore, eppure ce lo posso tornire tranquillamente.
Saluti a tutti.
Ferro

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 14/9/2008,18:25

Ciao a tutti,grazie ferro per gli auguri,sono appena tornato da vicino jesolo e ho preso tantissima acqua,per il resto è stato bello.si esatto il tornio è proprio quello,volevo prendere uno piu economico ma me l'hanno sconsigliato,non è che sia un asso nell'uso,pero me la cavo,mi è utile per tante cose,oltre a dire che è figo averne uno,è piccolo ma a me basta anche perche finite le batterie volevo costruire una turbina eolica verticale,è gia in cantiere ma intanto è sospesa,sto studiando l'alternatore a magneti.
Domani non so ma martedi conto di fare una cotta e vedo quanto piombo riesco a recuperare,ho comprato una teglia antiaderente quadrata da 5€ e poi parto con la formazione delle piastre,appena comincio faccio le foto poi le posto,te tutto bene?
Volevo concentrarmi il piu possibile sul recupero del piombo intanto perche quando arriva ottobre si ferma tutto,la gente sta in casa e non buttano piu batterie per tutto l'inverno,vedo come riusciro a combinare,secondo te quanto piombo buono si ricava da una batteria?Ovviamente in base alla capacita.




Modificato da DOLOMITICO - 14/9/2008, 19:49
 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 14/9/2008,19:58

Salve a tutti.
Ciao Dolomitico.Quel tornio è molto meglio del mio, il ferro lo puoi tornire tranquillamente. A bassi giri e con passate lievi, s'intende. E' la macchina utensile più utile che io conosca, e sicuramente lo è in assoluto. Con quella si possono costruire tutte le altre. Mica, per favore, mi potresti fare una bella foto grande e da vicino al sistema di trasmissione del tuo? Il mio ha solo tre velocità, sono un po' poche, e pensavo di modificarlo.
Anch'io volevo partire con un rotore verticale, che quì il vento è variabilissimo, ma non ho ancora avuto il tempo di metterci mano.
Fammi sapere come va con la teglia, che nel caso provo pure io.
Ho un sacco di piombo recuperato a tempo perso, ma ho l'impressione che non mi basterà, sono soltanto una sessantina di chili. Penso che dovrò fare qualche altro recupero pure io. Se ti riesce di fare bene il recupero col carbone, di piombo in percentuale ne ricavi parecchio, almeno il doppio di quello che si può fare recuperando soltanto i pezzetti metallici, e forse più.
Sto facendo un altro tentativo con uno stampo in malta refrattaria, intanto che tira e si asciuga bene, ho iniziato il laminatoio. Oggi ho tornito il primo rullo e le boccole, da un pezzo di tondo di ferro che avevo buttato li da un sacco di tempo. Appena posso continuo, e se piove avrò più tempo per finirlo.
Saluti.
Ferro

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 15/9/2008,18:09

Ciao ferro,ti posto le foto:

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/1/9/8/4/7/7/0/1221497526.jpg



http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/1/9/8/4/7/7/0/1221497565.jpg



In effetti quando l'ho preso in febbraio di quest'anno ero un po in panico,credevo di aver fatto una cavolata,invece mi è utile un casino,lo puoi usare in un casino di modalita,poi se vuoi costruire cose solide e precise non esiste a farne a meno.Domani se tutto funziona accendo il fuoco,è un impresa,oggi sono andato a vedere di batterie e mi sa che stiamo scarseggiando.anche perche le batterie piccole non le prendo neanche,ho ancora una batteria da 80ah da smontare,poi voglio cominciare con le pistre,pero mi servono almeno 20 kg di piombo per partire.La piastra antiaderente l'ho presa rettangolare,cosi spreco meno piombo sui bordi e è piu facile da tagliare.Ma te cosa devi fare con le batterie?hai intenzione di installare i pannelli fotovoltaici?Se è cosi calcola che 100ah sono piu o meno 1 kw,di cui non scarichi mai oltre lྌ%,tutti i regolatori si staccano a questo livello,quindi se attacchi qualche luce la tv e gli aparecchi che hai in stand by in giro per casa io penso che 200ah sia il minimo,anche perche ogni tanto piove e il sole non si vede.La formula è WATT=volt x ampere=12X200=2400wattOppure a 24 volt:24X200=4800watt,cosi hai quasi 5 kw di autonomia,poi calcola anche che meno scariche profonde dai e piu durano le batterie.Spero ti servano queste info,ciao

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 15/9/2008,20:11

Salve a tutti.
Ciao Dolomitico, grazie per le foto! Spero prima o poi di poter fare una modifica al cambio di velocità del mio, ne ha solo tre 200 450 700 giri, e sono veramente poche e troppo distanziate.
Hai fatto benissimo a prenderlo, è utile per un casino di lavori che altrimenti dovresti far fare fuori. Penso che te lo ripagherai presto, poi quando avrai imparato bene non ne potrai più fare a meno. Da giovane ho lavorato tre anni in una torneria e ho capito bene quanto sia utile e versatile. E' la macchina utensile più antica e quella con cui si possono costruire tutte le altre. Quasi altrettanto utile è la fresatrice, ma per i nostri scopi non è indispensabile.
Per le batterie puoi rivolgerti anche al tuo meccanico, che deve pagare per smaltire le vecchie e sarà ben felice di dartele.
Con le batterie dovrei fare un sistema di accumulo, ovviamente, ma non per il fotovoltaico, tutt'al più per un sistema eolico, per ora ancora di là da venire. Grosso modo penso che sarà un rotore verticale, vista la variabilità del vento in zona, e quasi sicuramente un Darrieus col le pale dritte. Un impianto minimo a 24V, comunque.
Appena entrato nel forum mi sono reso conto che l'anello debole della catena dei sistemi eolici o fotovoltaici era il sistema di accumulo. Le batterie durano poco e costano molto. L'alternativa erano le batterie stazionarie ma hanno costi proibitivi. Così ho pensato di mettere in comune quello che so sugli accumulatori al piombo, per averci lavorato su da giovane, poi è nata l'idea di fare una batteria fai-da-te, sul modello di quelle stazionarie, con piombo di recupero. Da quì le prove ecc. ecc.
Questa discussione è diventata chilometrica, anche se ultimamente quasi soltanto grazie a te e a me. Presumo però che sia seguita da molti, che sperano che alla fine si giunga ad un risultato concreto. Personalmente ci credo..... Anche se i tempi per le prove sono quello che sono. Se comincia a piovere lascierò stare i lavori all'esterno e forse avrò più tempo da dedicare alle prove.
Ora stò aspettando che si asciughi l'ultimo stampo in malta refrattaria, nel frattempo stò facendo il laminatoio. Penso che farò una profonda zigrinatura sui rulli, in modo da permettere la penetrazione dell'elettrolito e la formazione di maggior quantità di materiale attivo. Anche lo spessore di 3mm penso sia troppo, ma è il minimo che si possa fare per fusione e colata senza ricorrere alla pressofusione. Vedremo cosa ne esce fuori....
Ti saluto, anche a tutti gli altri.
Ferro

 
 InizioPagina
 

Pagine: (32)   1   2   3   4   5   6   7   [8]   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum