Se sei già registrato           oppure    

Orario: 18/07/2019 11:35:08  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Impianti riscaldamento, canne fumarie ed altro

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (26)   1   2   3   4   5   6   7   [8]   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20  ...>    (Ultimo Msg)


Installazione valvola anticondensa, Perchè mettere una valvola anticondensa vantaggi e svantaggi
FinePagina

smamsungmichele
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:95

Stato:



Inviato il: 19/04/2015 21:04:22

sei riuscito a vedere il disegno?

 

smamsungmichele
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:95

Stato:



Inviato il: 19/04/2015 21:09:10

il vostro silenzio mi preoccupa

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10293

Stato:



Inviato il: 19/04/2015 21:38:22

Ci sono tranquillo.



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10293

Stato:



Inviato il: 19/04/2015 21:38:58

Visto il disegno, non si capisce molto......
Secondo me la temperatura in caldaia non ti sale perché hai impostato la temperatura acqua in caldaia troppo bassa e se uniamo che tale termostato avrà di certo un minimo di isteresi, la temperatura potrebbe non salire per quello,
prova ad impostare la temperatura in caldaia a 62-64 gradi e la partenza pompa impianto a 55° e poi fammi sapere.
Ora cerco di capire il disegno che hai postato.



Modificato da Roero - 19/04/2015, 21:53:01


---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

smamsungmichele
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:95

Stato:



Inviato il: 19/04/2015 22:10:06

ora ho spento tutto, ha finito il sacco di pellet in 12-13 ore,
il set h20 per fare partire il circolatore è impostato già a 55°, mentre il valore di set della temperatura acqua per fare modulare la st è impostato a 56°, dai non sono un tecnico, ma il disegno si capisce , certo che il tuo è uno sballo.

 

smamsungmichele
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:95

Stato:



Inviato il: 19/04/2015 22:12:05

ora vado a giocare con i cuccioli a domani, ciao

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10293

Stato:



Inviato il: 19/04/2015 22:22:44

Visto bene, mi pare tutto a posto.
Alza la temperatura in caldaia e fammi sapere come reagisce, per mandare la stufa a potenza minima o modulazione ci penseremo dopo, ora pensiamo a farla funzionare per bene.



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

lasalute

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7556

Stato:



Inviato il: 20/04/2015 12:56:59

CITAZIONE (smamsungmichele, 19/04/2015 22:22:44 ) Discussione.php?211842&7#MSG105

però scusa allora quale è la funzione della Vac,? quando non era montata, li si che vedevo uno stacca e attacca del circolatore con temperaturae in partenza a 57° per poi dopo pochi minuti arrivare a 49°, fermarsi il circolatore e ripartire raggiunto i 56°, e sempre in quel caso vedevo proprio per un po di volte il formarzi della brina dentro la camera di combustione fino a quando non raggiungeva la temperatura di 56°, ora tutto questo con la vac non lo ho che abbia il sensore da 45 o da 55°

Il tacca e stacca è l'arrivo a blocchi di acqua fredda allo scambiatore. La cosa peggiore che ci possa essere. La vac serve proprio per evitare questo.



---------------
L'impianto ha il centro stella spostato illegalmente e quindi soggetto a sanzione amministrativa a basso cosɸ

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10293

Stato:



Inviato il: 20/04/2015 15:24:02

Concordo Lasalute, ma il nostro amico, pare non sia ancora del tutto convinto, ho visto bene il disegno dell'impianto, non è un impianto molto grande ed è pure abbastanza semplice come concezione e problemi non ne vedo.
Però dimmi tu, è logico pensare che appena la stufa comincia a scaldare e l'acqua comincia a circolare , se ha la temperatura massima impostata in caldaia a 56 gradi, mettiamo che tale termostato abbia un minimo di isteresi, come la vac inizia a far circolare acqua fra stufa e impianto, la stufa cala la potenza in quanto raggiunge subito i 56 gradi, o sbaglio io.
In questo caso la Vac continua ad essere nella posizione di apri e chiudi senza combinare nulla se non facendo passare poca acqua.



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

lasalute

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7556

Stato:



Inviato il: 20/04/2015 18:01:19

Io l'ho già detto e ridetto. Vac da 55, circolatore con partenza bassa e set più alto anche perché abbassi il rendimento far lavorare i termosifoni sotto la temperatura di massima resa.



---------------
L'impianto ha il centro stella spostato illegalmente e quindi soggetto a sanzione amministrativa a basso cosɸ

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10293

Stato:



Inviato il: 20/04/2015 21:51:16

Speriamo abbia afferrato il concetto.



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

smamsungmichele
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:95

Stato:



Inviato il: 21/04/2015 10:03:14

ciao scusate l'assenza, ma non riuscivo a collegarmi da casa in modo corretto e ho preferito farlo al lavoro.

X ROERO Hai ragione il mio impianto, auto costruito, è molto semplice, ma nella sua semplicità, ha tutte le sue accortezze e sicurezze.

XLASALUTE non ti arrabbiare è come dice roero, non sono ancora convinto, per i semplici motivi.

Sono sempre andato a legna, tagliandomela da solo, quindi costo zero, con un tc auto costruito che sviluppa 5kw, ma che fino a un anno addietro mandava egregiamente 6 radiatori grandi in acciaio avendo una temperatura all'acqua di 50-60 a volte 70 gradi fissi e con una carica di legna circa 40kg stavo bene un giorno intero, con 14lt di acqua senza vac ma con tutte le accortezze e le sicurezze.

Oggi ho questa st regalata, ho aumentato i radiatori da 6 a 12, il mio tc non riesce ora a superare i 50gr e non scalda abbastanza, vuoi per superficie di scambio vuoi per la poca acqua che deve scaldare, ma non riesce più di tanto.

Vorrei eventualmente utilizzare la st a pellet ma ottimizzando i consumi ( costi ) con la resa ( indicata come caldo in casa .
Ecco perché continuo a pensare alla Vac da 45° perché apre prima della 55°, in quanto quando accendo la st raggiunta la temperatura di 56° all'acqua, la scheda che ha il set impostato a 55° per il circolatore lo fà partire e partito il circolatore ( che non si ferma mai in quanto l'acqua non scende al di sotto dei 54° e non fà attacca e stacca ) la st entra poi in modulazione portandosi all P2-1 in quanto ha il set acqua impostato a 56°, ovviamente con questa impostazione e la vac a 45° consumo un sacco di pellet in 13 ore, ho i radiatore con testine termostatiche che si scaldano egregiamente tutti entro un lasso di tempo di circa 2-3 ore, considerando il minimo consumo, quindi la minima fiamma, sono contento, anche se stavo pensando di montare lo scambiatore sulla caldaia a gas in quanto, potrei nei periodi più freddi accendere per 2o minuti la caldaia che stempererà immediatamente l'acqua nei radiatori, così quando avrò acceso la st a pellet, la stessa si troverà a lavorare con acqua calda già in arrivo, mantenendo meglio la temperatura dell'acqua senza problemi di sbalzi alla caldaia della st, che ne dite di questa soluzione?

Se monto il sensore a 55° ho paura che lui non apra mai fino a quando non raggiunge i 65° facendo lavorare poi la st ad una P1
Quali valori dovrei avere secondo voi come set acqua e set partenza circolatore considerando una P1 con il sensore da 55°?

 

lasalute

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7556

Stato:



Inviato il: 21/04/2015 14:04:41

Intanto la vac comincia ad aprire alla sua temperatura nominale (esempio se è da 55 inizia ad aprire a 55 ed è completamente aperta a 10 gradi in più). La vac non serve per ottimizzare la resa ne a farti consumare meno ma a salvaguardare lo scambiatore. Cosa serve ottimizzare il tutto e risparmiare al massimo nel consumo quando ti si rompe lo scambiatore e devi buttare via la caldaia? Con quello che spendi per acquistare una nuova potresti farla andare al massimo con la finestre aperte e vac giusta con consumo doppio o triplo e risparmieresti.



---------------
L'impianto ha il centro stella spostato illegalmente e quindi soggetto a sanzione amministrativa a basso cosɸ

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10293

Stato:



Inviato il: 21/04/2015 15:13:19

Se utilizzi la caldaia a gas per mandare in temperatura l'impianto e poi stacchi la gas per andare a pellet, bene, ma secondo me quello che spendi in gas mettilo in pellet e imposta l'acqua nella termostufa almeno a 60 gradi, avrai tutta un altra funzionalità nell'impianto, non sprecheresti nulla in quanto sei stato previdente (ci somigliamo) ed hai installato le valvole termostatiche, presumo che tu abbia anche un cronotermostato ambiente, dove sicuramente saprai impostarlo al meglio, visto che a quanto pare le nozioni le hai.
Peccato non riuscire a convincerti sulla bontà della Vac con taratura a 55°, io e Lasalute non è che ci mettiamo d'accordo per dire le stesse cose, ma siccome siamo qui per dare i giusti consigli, non potremo dire cose diverse in quanto qui si tratta di una legge fisica che noi a suo tempo abbiamo dovuto imparare, la condensa si crea a 53° e su questo non ci piove.



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

smamsungmichele
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:95

Stato:



Inviato il: 21/04/2015 16:04:52

Ciao si sai con due bimbi, e tuto da seguire , cerchi sempre di ottimizzare i costi di tutto.

Quando andavo con il tc, collegavo i bocchettoni della caldaia accendevo la stessa e in 15 ( connsumo orario 3mq di gas ) minuti avevo i termosifoni tutti caldi, staccavo i bocchettoni, ( attacca stacca 2 minuti di tempo ) e andava poi il tc.
Consumo in due mesi di gas nei periodi più freddi circa 80€ considerando doccia tutte le sere ai bimbi, doccia moglie doccia io, lavaggio piatti e consumo gas per la cucina.

Se penso di ripetere questa operazione con la st a pellet credo mi ci vorrà una 30a di minuti per scaldare i radiatori quindi al max consumo di gas per questa operazione circa 2€ al giorno.
Devo provare a rimettere il sensore a 55° e vedere come si comporta facendo questa operazione, se poi alla P1 riesco avendo già l'acqua dei radiatori caldi a mantenerla con la st sopra i 55° direi che sono a posto, o faccio solo sogni??

Il crono lo ho ma gestisce solo la caldaia che poi gestisco io manualmente accendendo e spegnendo dopo l'operazione stacca attacca dei bocchettoni.

La st ha una sonda per la temperatura ambiente che è collegata alla Micronova, e viene gestita da quello ch ho capito dal et temperatura ambiente della st, se lo porto a 30° sicuramente lei modula alzando abbassando la P del pellet caricato a meno che non sia la temperatura dell'acqua a gestire come precedenza la modulazione.

 
 InizioPagina
 

Pagine: (26)   1   2   3   4   5   6   7   [8]   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum