Se sei già registrato           oppure    

Orario: 19/07/2019 12:09:18  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Arduino

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (12)   1   2   3   4   5   6   [7]   8   9   10   11   12    (Ultimo Msg)


Domotica e arduino: dal progetto alla realizzazione, Sono al progetto.. e avrei bisogno di alcune info
FinePagina

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3036

Stato:



Inviato il: 29/10/2016 00:04:25

Ma quindi fatemi capire... la storia dei 0,1 mA è vera o no ??? Cioè i PCF sono limitati in corrente verso Vcc o no ??? A me, da quello che ho capito sfogliando il datasheet, mi è sembrato di si !

Oppure ci sono versioni diverse di PCF che hanno correnti di uscita diverse ?

Elix



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4335

Stato:



Inviato il: 29/10/2016 05:11:38

È come dici tu, solo che inserendo delle resistenze di pullup su ogni porta, puoi avere in uscita una tensione uguale a quella d'alimentazione. Leggi questo LINK

Usando questi dispositivi già pronti, non ti devi preoccupare di nulla, le resistenze e quant'altro sono già previste
http://i.ebayimg.com/00/s/MTAwMFgxMDAw/z/eZYAAOSwcBhWbozX/$_57.JPG



---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 

MarKoZaKKa

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1877

Stato:



Inviato il: 29/10/2016 07:45:08

Luca un conto sono i circuiti logici un altro i driver di potenza. L'ULN immaginalo come 7 transistor BJT NPN con i collettori aperti (le uscite), gli emettitori a massa e le basi sono gli ingressi. Se non colleghi nulla sul collettore e misuri la tensione, quello che leggerai non avra mai senso con l'ingresso basso il transistor è interdetto (alta impedenza) ed il tuo multimetro leggera qualsiasi disturbo captato e raddrizzato dalle giunzioni pn (una radioa banda larga). con l'ingresso alto leggerai la tensione Vbe di polarizzazione della base piu tutto quanto sopra perchè il transistor non è in conduzione (manca la polarizzazione di collettore). quando metti un carico sul collettore tutto va a posto. banalizzato ma aiuta a capire. Il pcf al contrario avendo in uscita i due mosfet collegati in push pull tra Vcc e Gnd, funzipnano quindi come un deviatore) ti farà trovare l'uscita collegata a 0 od ai 5V, ma da quell'uscita nn potrai prelevare piu di 100muA come dimostrato da Eli. Cmq 100mA dovrebbero bastare per pilotare l'optocoupler... vedi un po le specifiche della scheda rele e le sigle ddegli oc...



Modificato da MarKoZaKKa - 29/10/2016, 07:59:41


---------------
Tecnico qualificato in clownerie
Windsurfer a tempo perso
Slalomaro senza speranze

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4335

Stato:



Inviato il: 29/10/2016 14:08:33

Luca usa le schede di espansione porte, quelle hanno già integrata l'elettronica per gestire, relè, led, sensori, interuttori... e sempre che l'alimentazione dei relè non sia fornita dall'arduino, mentre per i sensori e gli interruttori non è necessario.



---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 

Luca450Mhz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2979

Stato:



Inviato il: 01/11/2016 08:04:12

Marko la tua spiegazione è davvero chiara e utilissima!!
calcola nel prossimo ordine dalla Cina metterò anche alcune di queste schede, per ora ho fatto una mia schedina con 3 PCF tramite la quale riesco anche a fornire un po' di pin di alimentazione per varie periferiche (allego una foto).
Ho fatto in modo che l'alimentazione e i pin SDA SCL e INT siano facilmente passabili anche ad un'altra scheda.
Ho testato i 3 circuiti e per ora funzionano (indirizzi 0X20/21/22).
A questo punto posso cominciare a pilotare i primi relè. Ho già portato tutti i cavi dalle tapparelle del piano terra al luogo dove metterò tutta la circuiteria.
Vi aggiorno con i prossimi sviluppi, e vi ringrazio di cuore per la partecipazione. Stanno venendo fuori molte cosine che potranno essere utili anche a molti altri



Immagine Allegata: PCF.jpg
 
ForumEA/N/PCF.jpg



---------------
Pannelli: 3195 Wp policristallini. Inverter UPS PSW7 6kW 48V toroidale con switch comandato dal mio sistema di domotica (ESP8266). Regolatore di carica: Finalmente di nuovo il PCM8048!
Batterie: 24 elementi trazione pesante 315Ah C5 48V
Impianto illuminazione giardino: 300Wp amorfi, regolatore MPPT EpSolar 20A, inverter onda pura 300W, 100Ah batterie auto

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4335

Stato:



Inviato il: 01/11/2016 14:25:49

Bella la tua scheda, funzionale e pratica, penso però che costi di più di quelle già fatte.

Se devi comprare delle schede d'espansione, prendine qualcuna anche così
http://www.waveshare.com/media/catalog/product/cache/1/image/800x800/9df78eab33525d08d6e5fb8d27136e95/p/c/pcf8574-io-expansion-board-2.jpg

Queste sono a 16bit, mentre le altre sono a 8 bit, usandole contemporaneamente ne puoi mettere in parallelo 8 del primo tipo ed 8 del secondo tipo, per un totale di 128 pin aggiuntivi.

Come puoi notare quelle a 16 bit hanno un connettore maschio ed uno femmina e possono essere messe in parallelo innestandole le une alle altre.



---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 

Luca450Mhz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2979

Stato:



Inviato il: 04/11/2016 12:56:55

Il costo della mia scheda non è tanto nei componenti, quanto nel tempo per fare tutti i collegamenti posteriori!
Comodissima la possibilità di queste schedine di modifica il loro indirizzo tramite i piccoli switch che sono sulla scheda. Li volevo mettere anche io, ma non li avevo e non c'era nemmeno spazio sulla scheda.
Quanto prima acquisterò qualche scheda come quella che hai indicato.
Purtroppo in questi giorni sono stato un po' bloccato, quindi al momento non ho grandi aggiornamenti. Quanto prima pubblico quello che "sto combinando"



---------------
Pannelli: 3195 Wp policristallini. Inverter UPS PSW7 6kW 48V toroidale con switch comandato dal mio sistema di domotica (ESP8266). Regolatore di carica: Finalmente di nuovo il PCM8048!
Batterie: 24 elementi trazione pesante 315Ah C5 48V
Impianto illuminazione giardino: 300Wp amorfi, regolatore MPPT EpSolar 20A, inverter onda pura 300W, 100Ah batterie auto

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3036

Stato:



Inviato il: 04/11/2016 13:47:48

CITAZIONE (calcola, 01/11/2016 14:25:49 ) Discussione.php?212030&7#MSG95

...prendine qualcuna anche così
http://www.waveshare.com/media/catalog/product/cache/1/image/800x800/9df78eab33525d08d6e5fb8d27136e95/p/c/pcf8574-io-expansion-board-2.jpg
Queste sono a 16bit, mentre le altre sono a 8 bit...

Perchè dici che sono a 16 Bit ? Si vedono solo 9 piedini (GND + P1...P8, suppongo) per gli ingressi/uscite, non è a 8 Bit ?

Elix



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4335

Stato:



Inviato il: 04/11/2016 23:05:31

hanno sempre 8 uscite, la differenza è negli indirizzi le prime vanno da 20 a 27, le seconde da 38 a 3F. Quelle blu le ho comprate per sbaglio e non riuscivo ad usarle, girando per internet ho trovato un sito in cui le confrontavano con quelle rosse e affermavano che quelle blu erano a 16 bit ed usavano altri indirizzi di memoria, di più non so. Comunque è vero che usano gli indirizzi tra 38 a 3F. Però ora confrontando quella in foto con la mia noto che la mia ha come chip il PCF8574AT



Modificato da calcola - 04/11/2016, 23:09:01


---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4335

Stato:



Inviato il: 04/11/2016 23:18:12

I piedini sono da P0 a P7 + int. Il pin int si comporta in modo strano, è contrario degli altri pin. Se la scheda si collega solo a VCC e GND tutti i pin sono HIGH, tranne int che è LOW, poi all'avvio dell'arduino la libreria pone tutti i pin in LOW ed allora il piedino int va in HIGH. Mi piacerebbe approfondirne l'uso, ma non ho tempo.



---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4335

Stato:



Inviato il: 04/11/2016 23:34:49

Molto interessante, ho trovato questo:

"La linea di interrupt viene abilitata (portata a livello basso) quando uno qualunque degli input cambia di stato. L'interruzione viene rilasciata se l'ingresso torna al suo livello originale o avviene una lettura/scrittura della porta che ha generato l'interrupt.
In particolare l'interruzione viene abilitata sia con un fronte di discesa che un fronte di salita su di una linea usata come ingresso.In questo modo l'integrato PCF8574 può avvisare il controllore di un cambiamento sugli ingressi, come se fosse un MASTER del bus I2C. Il microcontrollore, ricevendo l'interruzione andrà a leggere la periferica per aggiornare il proprio stato. "

Quindi serve per informare il microcontrollore di andare a leggere l'integrato, risolvendo così il problema del fastidioso ritardo di lettura delle periferiche I2C, che lette in serie devono attendere il loro turno.



---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 

Luca450Mhz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2979

Stato:



Inviato il: 05/11/2016 08:18:09

Si il pin int funziona così. Rimane solo il fatto che il pin è unico per tutti gli integrati, quindi il micro saprà che qualche input è cambiato, ma deve andare a leggere tutti i PCF collegati in cascata per capire quale sia



---------------
Pannelli: 3195 Wp policristallini. Inverter UPS PSW7 6kW 48V toroidale con switch comandato dal mio sistema di domotica (ESP8266). Regolatore di carica: Finalmente di nuovo il PCM8048!
Batterie: 24 elementi trazione pesante 315Ah C5 48V
Impianto illuminazione giardino: 300Wp amorfi, regolatore MPPT EpSolar 20A, inverter onda pura 300W, 100Ah batterie auto

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4335

Stato:



Inviato il: 05/11/2016 08:51:53

Non ho ancora sperimentato l'uso del pin int. Penso però sia molto utile se si vuole fermare un motore veloce con l'intervento di interruttori di fine corsa sui pin in questione, normalmente i microinterruttori si rompono a causa del ritardo nello spegnimento del motore



---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3036

Stato:



Inviato il: 05/11/2016 09:24:20

CITAZIONE (Luca450Mhz, 05/11/2016 08:18:09 ) Discussione.php?212030&7#MSG101

Si il pin int funziona così. Rimane solo il fatto che il pin è unico per tutti gli integrati, quindi il micro saprà che qualche input è cambiato, ma deve andare a leggere tutti i PCF collegati in cascata per capire quale sia

Avevo già letto qualcosina riguardo il pin interrupt, ed effettivamente in alcuni contesti è molto utile, tuttavia l'idea è di collegare tale pin, di ogni PCF ad un pin interrupt del micro in modo che non appena un ingresso varia il micro saprà che deve andare a rileggere gli input di quel PCF: i caso di PCF in cascata ci vorranno 2 interrupt diversi, perché affermi il contrario ?

In ogni caso, anche se è possibile montare più PCF forse non ha senso se occorrono tempi piccoli, potrebbe essere più conveniente usare hardware con più ingressi, non trovi ?

Elix



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4335

Stato:



Inviato il: 05/11/2016 10:49:17

Con l'arduino uno, mini, pro-mini, penso che abbia senso usare al massimo 1 o 2 espansioni e la poca memoria disponibile per il codice impedisce di fatto di usarne di più. Al massimo ne ho usati 3 tra digitali ed analogiche, sempre sul protocollo I2C. Se non devono pilotare motori vanno più che bene, nel caso dell'uso di motori si può decidere di usare dei motori step, motori con encoder, oppure spostare i pin di gestioni su quelli dell'arduino e lasciare i pin della/e espansioni per tutto il resto. Con 2 digitali ed una analogica si aggiungono 16 porte digitali e 4 analogiche, se insieme a quelle dell'arduino non bastano...



---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 
 InizioPagina
 

Pagine: (12)   1   2   3   4   5   6   [7]   8   9   10   11   12    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum