Se sei già registrato           oppure    

Orario: 31/03/2020 14:55:54  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Agricoltura

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (4)   [1]   2   3   4    (Ultimo Msg)


potatura piante di ulivo
FinePagina

ecologix1971

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4147

Stato:



Inviato il: 28/12/2014 19:15:50

Ciao a tutti.
qualche giorno fa ho potato la prima pianta di ulivo.
Le piante del mio uliveto sono semiabbandonate nel senso che da circa 5/6 anni non vengono potate e quest'anno mi sono deciso di iniziare.
Ho preso cosi' la prima che mi e' capitata sotto tiro e lo tosata bene bene.
Non essendo pero' del mestiere mi/vi chiedo se il lavoro e' fatto nel modo giusto.
Mostro una foto cosi' potete darmi dei consigli.
ciao a tutti ed auguri

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/C/20122014221.jpg

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4348

Stato:



Inviato il: 29/12/2014 07:44:19

Tosata ben bene, mi sembra una recluta al primo giorno da militare



---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 

Biomass

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:17165

Stato:



Inviato il: 29/12/2014 08:08:52

.....forse hai esagerato....
io preferisco potature meno invasive è più mirate a correggere
eventuali rami fuori chioma.
io non poto, ma quello che vedo, sembra non segua una logica.
Probabilmente, se potassi, farei uguale....eheheheh
Comunque, non me ne intendo, attendiamo interventi più esperti.

di la verità....che ti serviva la legna.....



---------------
W il cippato fatto in casa. Economico come nessun'altro combustibile
Caldaia Tesi H2O Cs Thermos a cippatino, boiler 200L, 2,5m solare termico, cappotto perimetrale10cm in EPS, solaio coibentato e finestre PVC classa A.

 

ecologix1971

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4147

Stato:



Inviato il: 29/12/2014 08:09:11

Dici davvero puo' andare?
Allora faccio un bel copia ed incolla, l'unica cosa e' che per smaltire tutta la potatura impiego una settimana.
3/4 giorni impiegano le pecore a mangiarsi le folie/rametti altri 3/4 ce li metto io ha tagliare e riporre il grosso per la stufa...
Purtroppo non sono amante dei falo' a celo aperto

 

ecologix1971

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4147

Stato:



Inviato il: 29/12/2014 08:18:00

Ciao biomass, mentre rispondevo e' partito il tuo post.
Quindi forse ho esagerato. Ho cercato di potarla come quelle che si vedono in giro, forse pero' ho preso l'esempio sbagliato...
....la legna serve sempre poi in questo periodo...
No, comunque ho iniziato a potarle perche' stanno diventando impraticabili, specie quando c'e' la raccolta.
Due anni fa (anche perche' quest'anno non c'erano olive sulle mie piante, o meglio fino a primavere me le ricordavo, ma poi sono sparite) per raccorglierle e' stata un'avventura.
Allego una foto delle due piante vicine tanto per darvi l'idea di come stanno.

 

ecologix1971

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4147

Stato:



Inviato il: 29/12/2014 08:21:43

Eccola http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/C/20122014222.jpg
diciamo che na bella botta glie l'ho data.....contente le pecore

 

tgsimo_a

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1508

Stato:



Inviato il: 29/12/2014 08:49:44

Se non ricordo male, in toscana, mi dissero che per puntare alla produzione, si deve "diradare" l'interno della chioma...



---------------
Signore dammi la pazienza... perché se mi dai la forza spacco tutto!!!

 

ecologix1971

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4147

Stato:



Inviato il: 29/12/2014 09:06:39

Quello che ho fatto io e' pulire l'interno (c'erano rami che andavo in altezza 2/3 metri) e lasciare soltanto le estremita' con qualche ramoscello (anche li ho sfoltito altrimenti era un groviglio).
Ho cercato di non sovrapporre i rami ossia non ho lasciato un ramo sopra l'altra ,ma soltanto uno accanto all'altro

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4348

Stato:



Inviato il: 29/12/2014 14:46:48

Alleggerire l'interno per far entrare il sole e dare armonia alla chioma, disinfettare i tagli più grossi. Non mi piacciono le potature drastiche, ma è un mio punto di vista.



---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 

Leonanton

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:690

Stato:



Inviato il: 30/12/2014 09:08:43

ammazza ecologix1971,
questo si che è tagliare!
Scordati per almeno 2 anni la produzione e succhioni ne avrai a iosa, tant'è che ti pentirai di averle potate...

La pianta cercherà di riequilibrarsi con le radici e quindi farà molti getti, spesso verranno fuori nelle zone più luminose, quindi al centro ti si riempirà di succhioni, che dovrai prontamente ri-eliminare in estate, pena l'avere perso il lavoro che stai facendo.

Svuota solo al centro e lascia anche la punta per ogni ramo principale, non li capitozzare in maniera innaturale, anche sui "gomiti" in alto spunteranno succhioni....
dirada la chioma ma non così, è eccessivo.
L'ulivo è una pianta basitona, cioè tende a fare maggiore vegetazione alla base per poi terminare in maniera più esile...

Leggi la discussione "potatura ulivo vaso policonico" ed il video del prof. Pannelli, ti chiarirà molto le idee.
Ciao



Modificato da Leonanton - 30/12/2014, 09:15:58


---------------
“Il progressivo sviluppo dell’uomo dipende dalle invenzioni. Esse sono il risultato più importante delle facoltà creative del cervello umano.
Lo scopo ultimo di queste facoltà è il dominio della mente sul mondo materiale, il conseguimento delle possibilità di incanalare le forze della natura così da soddisfare le esigenze umane.”
Nikola Tesla
non dimenticando di rispettare l'equilibrio che la natura ha raggiunto in ere di evoluzione...

 

ecologix1971

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4147

Stato:



Inviato il: 30/12/2014 09:50:00

Grazie leonanton per la spiegazione, non sono del mestiere ed accetto qualsiasi consiglio.
Per la produzione gia' immaginavo che avrei perso un bel po', ma quello su cui ho puntato e' dargli una forma che ormai non hanno piu'.
Fortunatamente questa e' la prima e ce ne sono almeno una ventina ancora da tosare
Cerchero' di applicare i tuoi consigli.

 

Leonanton

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:690

Stato:



Inviato il: 30/12/2014 10:40:19

Nemmeno io sono del mestiere, ma curo da tanti anni il mio piccolo oliveto (che in questi ultimi anni in verità ho trascurato). Essendo alla ricerca di un sistema di allevamento facilitato nelle pratiche di raccolta, ma rispettoso della natura della pianta, mi sono imbattuto in questo sistema di potatura a vaso policonico, del quale non posso darti attualmente garanzie, se non quelle offerte dalle info prese dalla rete. Mio padre era un potatore tradizionale, ed è stato lui che mia ha dato i rudimenti del mestiere. Anche io ho dovuto fare una potatura di riforma, non così drastica, ma abbastanza pesante; appena posso faccio qualche foto.
ciao



Modificato da Leonanton - 30/12/2014, 10:57:43


---------------
“Il progressivo sviluppo dell’uomo dipende dalle invenzioni. Esse sono il risultato più importante delle facoltà creative del cervello umano.
Lo scopo ultimo di queste facoltà è il dominio della mente sul mondo materiale, il conseguimento delle possibilità di incanalare le forze della natura così da soddisfare le esigenze umane.”
Nikola Tesla
non dimenticando di rispettare l'equilibrio che la natura ha raggiunto in ere di evoluzione...

 

Leonanton

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:690

Stato:



Inviato il: 30/12/2014 10:56:24

Quando tagli evita i monconi e cerca di tagliare mediando l'angolo di taglio fra il ramo che resta e quello che tagli... appena sopra la cosiddetta corona, che altro non è che l'area più prossima alla dicotomia del ramo secondario; faciliterai la sua rimarginazione attraverso il callo cicatriziale più piccolo possibile;

come ricorda Calcola, disinfetta gli attrezzi ogni pianta (difficile!) e disinfetta e proteggi i tagli, quantomeno quelli più grossi.
Appena finirai le operazioni di potatura o quanto prima, trattamento con ossicloruro di rame, visto le temperature ballerine (almeno da me).
Buon lavoro!



---------------
“Il progressivo sviluppo dell’uomo dipende dalle invenzioni. Esse sono il risultato più importante delle facoltà creative del cervello umano.
Lo scopo ultimo di queste facoltà è il dominio della mente sul mondo materiale, il conseguimento delle possibilità di incanalare le forze della natura così da soddisfare le esigenze umane.”
Nikola Tesla
non dimenticando di rispettare l'equilibrio che la natura ha raggiunto in ere di evoluzione...

 

ecologix1971

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4147

Stato:



Inviato il: 04/01/2015 08:58:00

Grazie per tutte le informazioni utili che mi hai dato, per le prossime cerchero' di applicare i tuoi consigli.

 

ecologix1971

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4147

Stato:



Inviato il: 03/03/2015 22:33:33

Piano piano proseguo con la potatura delle olive, ce ne fosse una uguale ad un'altra.
Sto' cercando di tosarle di meno lasciando anche i rami piu' bassi e svuotandole al centro.
Appena possibile documento il tutto.

 
 InizioPagina
 

Pagine: (4)   [1]   2   3   4    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum