Se sei già registrato           oppure    

Orario: 21/07/2019 15:20:32  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Free Energy : Fake o Real?

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (24)   1   2   3   4   5   6   7   8   9   [10]   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20  ...>    (Ultimo Msg)


Pierluigi Ighina (Atomo Magnetico), Reich (Orgone-), Tesla (radiante), cosa c'è di vero nelle loro teorie?
FinePagina

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 22/07/2015 14:22:41

XMaurizio,
se ti conforta anche io ottengo risultati 'ballerini'...stavo pensando che la colpa dovesse essere attribuita al mio letto di prova che è decisamente instabile (tester con contatti non serrati, la massa che bagno per aumentare la conduzione con la terra, il domopack che si piega etc etc) . Ad esempio ieri sera ho riprovato la piastra dentro casa al buio ed al chiuso...saliva il delta v.

Devo ricominciare tutto da capo in modo semiserio.



CITAZIONE

...che non semprerebbe essere elettrolitico

Chi può dirloh!



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

.mau
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:42

Stato:



Inviato il: 22/07/2015 16:16:17

Bolle,
qui a Roma, intorno alle 15.00, è arrivato un fronte temporalesco piuttosto scuro.
Dal sito di sat24.com ho potuto ricostruire l'andamento della formazione del fronte, che ha avuto origine tra Lazio ed Abruzzo, non distante da Roma.
In queste ore si sta facendo sempre più grande, fino a coprire Lazio, Abruzzo, Umbria e Marche.
Forse tale formazione ha la capacità di catturare una gran quantità di cariche positive.
Forse è per questo che stamani la piastra non ha raccolto quasi nulla.

qqcreafis non me ne voglia, ma ho continuato ad utilizzare l'elettrolitico per non cambiare più di un parametro per volta, in modo da tentare di verificare in che modo la radiazione solare può influire sul fenomeno.



Modificato da .mau - 22/07/2015, 16:19:47
 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3433

Stato:



Inviato il: 22/07/2015 20:11:33

Confermo i consigli di qqcreafis riguardo all'uso di elettrolitici, ne ho provati alcuni di capacità piuttosto elevata fermi da anni, dai 10000uF ai 60000 uF, avevano tutti una tensione residua superiore al volt, alcuni addirittura erano oltre i 4 volt.

La prova da fare è quella di cortocircuitare il condensatore per qualche decina di secondi con il multimetro digitale inserito, ovviamente di vedrà la tensione andare a zero, ma appena il CC viene rilasciato, noterete che la tensione comincia pian piano a salire...

Questo è più evidente con quelli ad alta capacità che ho usato per la prova, per quelli più piccoli il fenomeno rimane uguale, solo che i tempi sono più lunghi.

E' evidente che un comportamento del genere non è adeguato all'esperimento in corso...

Questo pomeriggio, malgrado il gran caldo, sono sceso nel giardino per fare qualche prova, come "piastra" ne ho usate di due tipi, quelle che avevo sottomano, tutte e due di alluminio, una era traforata, dimensioni 40x40 cm,era in origine la copertura di un telaio professionale montato su un rack di 19 pollici, l'altro era il rispettivo fianco dello stesso telaio ma la misura era di 30x40 cm, tutto pieno ma entrambi presentavano una leggera anodizzazione,quindi ho dovuto "grattare" via lo strato isolante per permettere un buon contatto elettrico.

Usando un condensatore poliestere da 4uF/400V, una volta cortocircuitato a zero volt, e dopo aver staccato il multimetro in modo che il suo carico non influenzasse la misura ho atteso una decina di minuti, acceso il multimetro, inserito i terminali nelle boccole di misura, la lettura ottenuta era di 190mV sia con una che con l'altra provate separatamente.

La terra era costituita da un tondino zincato infilato nella terra dell'orto appena irrigato per una profomdita di circa trenta/quaranta centimetri.

Il fatto è che il multimetro, pur avento una impedenza di ingresso molto elevata, sui 10 megaohm, questa era sufficiente a scaricare il condensatore durante la misura. Infatti la tensione cominciava a calare lentamente, ma senza fermarsi, questo almeno per il tempo che ho provato.

Quindi chi ha usato il classico tester da 20kohm/volt usando gli elettrolitici, temo abbia misurato l'effetto chimico della "pila", come già osservato dal prof.

Questi i miei due eurocent...



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9096

Stato:



Inviato il: 22/07/2015 22:45:34


CITAZIONE

La prova da fare è quella di cortocircuitare il condensatore per qualche decina di secondi con il multimetro digitale inserito, ovviamente di vedrà la tensione andare a zero, ma appena il CC viene rilasciato, noterete che la tensione comincia pian piano a salire...


PINO sei grande !

mi hai capito !

forse si tratta di una base culturale comune come la radio a galena

CITAZIONE
E' evidente che un comportamento del genere non è adeguato all'esperimento in corso...
!


comunque ho provato con condensarori al poliestere e all'interno da zero, da qualcosa se tocco il foglio di alluminio ma si tratta di una pila ed 1 mv non si nega a nessuno ,comunque riproverò



Modificato da qqcreafis - 22/07/2015, 22:48:58


---------------
Al peggio non esiste limite

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3433

Stato:



Inviato il: 22/07/2015 22:54:01


CITAZIONE

forse si tratta di una base culturale comune come la radio a galena

E' stato in quinta elementare che il maestro ci spiegò il funzionamento del campanello elettrico, quello con l'autointerruzione... mi si è aperto un mondo... e la galena venne di conseguenza subito dopo, era il 1959



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9096

Stato:



Inviato il: 22/07/2015 22:57:40


CITAZIONE

Usando un condensatore poliestere da 4uF/400V, una volta cortocircuitato a zero volt, e dopo aver staccato il multimetro in modo che il suo carico non influenzasse la misura ho atteso una decina di minuti, acceso il multimetro, inserito i terminali nelle boccole di misura, la lettura ottenuta era di 190mV sia con una che con l'altra provate separatamente.

Il fatto è che il multimetro, pur avento una impedenza di ingresso molto elevata, sui 10 megaohm, questa era sufficiente a scaricare il condensatore durante la misura. Infatti la tensione cominciava a calare lentamente, ma senza fermarsi, questo almeno per il tempo che ho provato.


ottimo Pino, buon proseguimento degli esperimenti



---------------
Al peggio non esiste limite

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9096

Stato:



Inviato il: 22/07/2015 23:35:33


CITAZIONE


il maestro ci spiegò
grande maestro!


CITAZIONE
e la galena venne di conseguenza subito dopo, era il 1959

per mè più tardi e non tanto per questioni anagrafiche, io ho cominciato con la chimica, era mio fratello che ne aveva costruita una nei primi 70'amplificata con un transistor (al germanio) ma poi era rimasta la cuffia da 2000 ohm (che custodisco gelosamente)e quindi... nel tempo..



dimenticavo .. primi risultati positivi dopo 10 s circa 3,6mv su poliestere 0,4 microF nel caso di corrente di aria.

Occorre applicare la tecnica di Pino per le misure altrimenti l'impedenza del voltmetro scarica troppo


Ora le ipotesi sono 3

Triboelettricità con aria (in discesa)

effetto WatherFall (Lenard Effec) (in forte salita)

pila



Modificato da qqcreafis - 22/07/2015, 23:42:46


---------------
Al peggio non esiste limite

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 23/07/2015 00:08:04

CITAZIONE (qqcreafis, 22/07/2015 23:35:33 ) Discussione.php?212584&10#MSG141

pila

Ho provato a testare la carica di un elettrolitico...l'ho cortocircuitato e con lo strumento di precisione misurava 0.01 mV ( 0.00001V cioè 10 microvolt )...dopo una mezz'ora misurava 0.80 mV ...un fattore mille rispetto i valori misurati....quindi il fenomeno della ricarica c'è...altro se c'è, va presa in considerazione, ma non è paragonabile ai valori ottenuti...almeno questo è quello che è saltato fuori dalle mie prove.Replicatele anche voi...e confrontiamoci!
Quindi, io escluderei la pila e la sostituirei con l'energia radiante...diamo fiducia al Nicola!



Modificato da NonSoloBolleDiAcqua - 23/07/2015, 12:15:35


---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 23/07/2015 12:01:37

Mi sono dimenticato di dire che:
1. I condensatori li ho lasciati cortocircuitati per diversi giorni.
2. Le prove vengono effettuate con due condensatori ...uno agganciato alla palina, l'altro messo nelle vicinanze: quello sconnesso misura sempre praticamente zero.
3. Ho uno strumento di ultima generazione ha una altissima impedenza, misura in true rms, tantè che non c'è la possibilità di misurare la V continua o alternata...fa tutto lui...inoltre ha la possibilità di essere connesso alla seriale...capite dove voglio arrivare?

C'è da dire che le prove notturne vanno rifatte...il condensatore andava scaricato...cosa che non ho fatto!



Modificato da NonSoloBolleDiAcqua - 23/07/2015, 12:16:21


---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9096

Stato:



Inviato il: 23/07/2015 21:46:27


CITAZIONE

Ore 00:15 ho ripetuto esperimento sostituendo il condensatore poliestere da 0.47 uF, con un ceramico da 0.33 uF.

- Scaricato il condensatore a 0 mV;
- Dopo 7 minuti segnava ancora 0 mV.



questa è l'evidenza, spero che tu abbia collegato il multimetro solo al momento della misura .

io ho usato 4 condensatori da 0,47 micro in parallelo quindi in totale 1.88micro

con la finesra chiusa 0 volt


con ventate di aria esterna mv


gli ioni vengono dall'esterno e sono trasportati dall'aria



---------------
Al peggio non esiste limite

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 23/07/2015 22:04:21

CITAZIONE (qqcreafis, 23/07/2015 21:46:27 ) Discussione.php?212584&10#MSG144


con la finesra chiusa 0 volt


con ventate di aria esterna mv


gli ioni vengono dall'esterno e sono trasportati dall'aria

questa cosa mi mette paura...proprio ieri mentre ero in macchina pensavo di arrotolare tutto il palo con il cellofan...i cavi di rame ed i puntali del tester continuavano a stare al vento, la piastra no...ma tutti i contatti si.
No, no, non posso crederci...non puoi uccidere in questo modo l'energia radiante!
Questo fine settimana riprovo tutto!



Modificato da NonSoloBolleDiAcqua - 23/07/2015, 22:07:58


---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 23/07/2015 22:10:33

ma ma ma un'antenna come quella disegnata da Tesla con condensatore e bobina non è come un sintonizzatore di una radio impostato ad una frequenza fissa?. A che Frequenza?
Ora PinoTux mi spara.... Faccine/rocket.gif



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9096

Stato:



Inviato il: 23/07/2015 23:04:25

le misurazioni sono varie con la finestra aperta ed è notte con foglio piccolo fa 3,8 ; 3,8 ; 3,3 ; 2.7 ; 2,3 mV tempo 1minuto

con foglio di alluminio grande

2,6 ; 3,0 ; 5,9 ;5,8 ; 3,5 ; 2,3 ; 1,3 ; 2,6 ; 8,4 mV tempo 1minuto


ma....... udite udite con un asciugacapelli con corrente aria a freddo m a con una funzione ion (????) non disinseribile la lettura schizza a 4,8mv tenendo sempre il multimetro attaccato, si tenga presente che normalmente con multimetro attaccato al max fa 0,2mV

Ipotesi

Effetto triboelettrico con l'aria (in salita)

Raccolta ioni dall'aria (stazionario)




Modificato da qqcreafis - 23/07/2015, 23:13:01


---------------
Al peggio non esiste limite

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3433

Stato:



Inviato il: 24/07/2015 01:24:29

CITAZIONE (righetz, 23/07/2015 23:04:25 ) Discussione.php?212584&10#MSG146

ma ma ma un'antenna come quella disegnata da Tesla con condensatore e bobina non è come un sintonizzatore di una radio impostato ad una frequenza fissa?. A che Frequenza?
Ora PinoTux mi spara.... Faccine/rocket.gif

Sinceramente ho qualche difficolà a capire i disegni di Tesla, non sarbbe una cattiva cosa che qualcuno disegnasse lo schema in modo "normale", comprensibile alla cultura attuale e non quella di oltre 100 anni fa.
Non ti sparo, non vedo bobine, ma pure un filo teso in aria presenta una propria induttanza che è assimilabile ad una bobina, non a costanti concentrate come quest'ultima, ma a quelle distribuite, quindi con una propria frequenza di risonanza.
Avevo accennato qualcosa già a questo LINK



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 24/07/2015 02:28:28

CITAZIONE (qqcreafis, 24/07/2015 01:24:29 ) Discussione.php?212584&10#MSG147

con un asciugacapelli con una funzione ion


Presa da quiquoqua,non ne conoscevo l'esistenza.

Asciugacapelli agli ioni: questa tecnologia attraverso ioni negativi suddivide le gocce d’acqua in particelle più piccole. Così facendo l’asciugatura è più rapida e il capello rimane più morbido.

Oddio...sto ridendo come un pazzo...perdona la domanda è solo una curiosità...ma confermi che il capello ti rimane più morbido? Faccine/Smileys_0039.gif
Vabbè...è pubblicità...ma giusto per far capire meglio le cose!



Modificato da NonSoloBolleDiAcqua - 24/07/2015, 08:28:37


---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 
 InizioPagina
 

Pagine: (24)   1   2   3   4   5   6   7   8   9   [10]   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum