Se sei già registrato           oppure    

Orario: 26/02/2020 07:24:08  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Idroelettrico Idraulica

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (11)   1   2   3   4   5   6   7   8   9   [10]   11    (Ultimo Msg)


L'idraulica nella pulizia stagionale della caldaia a pellet.
FinePagina

margan

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:42

Stato:



Inviato il: 01/11/2015 18:35:43

CITAZIONE (Roero, 30/10/2015 14:54:56 ) Discussione.php?212607&9#MSG138

Non può succedere quello che ipotizzi...


Si, forse in un mondo ideale, non in quello della mia caldaia.

Oggi ho avuto un pò più di tempo e ho dati che penso sufficienti:
Nella mia caldaia, non c'e' nessuna riduzione o diaframma sul lato estrattore del convogliatore fumi del foro dal quale provengono i fumi della camera di combustione.
Non solo, anche tutto il convogliatore è stato ispezionato in tutta la sua lunghezza, e nemmeno lì c'è nessun freno al flusso d'aria.
Ecco le foto di quanto affermo.
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/foro%20caldaia.JPG
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/convogliatore.JPG

Ora veniamo alle pressioni.
Questa volta le misure stono state fatte durante la fase di pulizia bracere nella pre-accensione. Molto più semplice per le misurazioni. Tanto occorrevano i valori relativi, non quelli assoluti.
Le misurazioni sono state fatte con una sonda posizionata nei pressi del foro corrrispondente all'estrattore e dopo la misurazione è stata ripetuta in corrispondenza del foro del lato opposto.

Ecco le foto:
La prima è la misura della depressione sul lato estrattore.
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/depressione%20lato%20estrattore.JPG

La seconda foto più sotto, è la misura sul lato opposto all'estrattore, dove si nota un depressione inferiore, con una differenza rispetto all'altro lato dell'ordine di oltre 90 Pascal.


Con questi dati mi sembrano si possa essere autorizzati ad affermare che, per lo meno nel mio esemplare di caldaia:
1) Non c'e' nessun sistema visibile dall'occhio umano che riequilibri le pressioni fra i due lati del convogliatore.
2) La differenza di pressione negativa fra i due lati è consistente ( sul lato estrattore nel foro dal quale fuoriescono i fumi dal corrispondente lato del vano combustione, vi è una differenza del 40% in più rispetto al lato opposto)
3) Questa differenza non può non avere conseguenze sul girofumi in fase di combustione e perciò determinare qualche influenza sul rendimento della caldaia.
4)In una caldaia fatta così, è abbastanza incerto il ruolo di un sensore di depressione posizionato sul lato opposto dell'estrattore.
5)Le certificazioni e gli attestati di sicurezza rilasciati in un Paese ( e non solo in quello)dove nessuno fa i controlli, somigliano molto a pezzi di carta. E questo può valere anche per Aziende blasonate, come il caso Volkswagen ha dimostrato.



Immagine Allegata: lato opposto.JPG
 
ForumEA/G/lato opposto_1.JPG



Modificato da margan - 04/11/2015, 13:40:27


---------------
Boiler solare 150 lt
Fotovoltaico 4.2 Kw
Caldaia Pellet 32 Kw
Zona D, gradi giorno 1629
465 m s.l.m.

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 02/11/2015 15:50:44

CITAZIONE (margan, 01/11/2015 18:35:43 ) Discussione.php?212607&9#MSG135

CITAZIONE (Biomass, 28/10/2015 23:19:38 ) Discussione.php?212607&9#MSG132
ok.



Si si, anche se per la caldaia in questione il cosiddetto girofumi è abbastanza essenziale. Intercapedine superiore > paratie laterali > decantatori > collettore posteriore (dove è il portagomma) > estrattore > canna fumaria da 100 per 150cm > canna fumaria da 120 per 8 metri.

edit: usando un convertitore il dislivello di 3 - 4 mm corrisponde a +29 o +39 Pascal.


A mio avviso una caldaia come la tua deve prevedere una canna fumaria almeno (dopo i primi 3 metri) di 140-160mm, se vuoi ti spiego cosa prevede come montaggio la mia.



Modificato da Roero - 02/11/2015, 15:54:43


---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 02/11/2015 15:54:00

Innanzitutto, bravo, ora mi spieghi come hai fatto la foto.
Poi mi metteresti una foto con il vano combustione completo, una con gli scambiatori ed una (se possibile) senza, dovrei controllare come sei messo.



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

margan

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:42

Stato:



Inviato il: 03/11/2015 00:04:42

Le foto del convogliatore o collettore posteriore dei fumi sono state possibili perchè nella mia caldaia si puo accedere al convogliatore svitando delle brugole che aprono uno sportellino proprio in corrispondenza del portagomma del sensore di pressione.



Da li ho fatto la foto che riprende l'interno del convogliatore.
Ho messo una lampadina da 12V per vedersi meglio.
La foto del foro, visto dalla camera di combustione, la ho fatta con la lampadina all'interno del convogliatore.

Domani forse avrò il tempo di fare le foto dell'interno caldaia, ma quella parte mi sembra identica alla tua, a prima vista.



Immagine Allegata: Sede pressostato.JPG
 
ForumEA/G/Sede pressostato_1.JPG



Modificato da margan - 04/11/2015, 13:36:03


---------------
Boiler solare 150 lt
Fotovoltaico 4.2 Kw
Caldaia Pellet 32 Kw
Zona D, gradi giorno 1629
465 m s.l.m.

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 03/11/2015 16:04:20

Visto.....pensavo avessi una sonda con la telecamerina.



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

margan

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:42

Stato:



Inviato il: 03/11/2015 18:16:17

Ora, in attesa di postare le foto della caldaia, affronterei la questione della canna fumaria.
Vedo che tu prevedi diametri superiori a quelli che ho io. In realtà ho solo sfruttato l'impianto dellla precedente caldaia a gasolio che prevedeva un tubo da 120.
Le mia caldaia ha una uscita fumi da 100, e sono andato con questo diametro fino ad un raccordo poco al di sopra della T di raccolta ceneri.
Il tubo da inox da 120, anche esso dotato di un sistema di raccolta ceneri/condensa, è alloggiato all'interno di una canna fumaria in blocchi di cemento, fino al tetto, per una lunghezza intorno agli 8 metri.
Mi interessa che ne pensi, ma ora ti dico le mie riflessioni in merito.
Se è vero che il diametro della mia canna fumaria è al limite della sufficienza mi chiedo quali siano le conseguenze. Se ad esempio questo determina uno scarso "tiraggio", ne consegue che la pressione dei fumi è probabilmente superiore a quella ideale. A questo scarso tiraggio dovrebbe anche conseguire una tendenza ad avere temperature fumi superiori, specie in prossimità dei sensori di rilevazione.
Ma se per caso il mio sistema di evacuazione fumi è al limite dell'accettabile, potrebbe esserci una conseguenza positiva, che è quella di avere meno "dispersione" di calore per via del tiraggio ai limiti.
Non so se la quantità delle ceneri che io mi ritrovo nel fondo della T, sia un indicatore valido rispetto alla capacità di tiraggio, ma non lo trovo mai sovraccarico, nemmeno dopo un paio di settimane di uso a una media di 6 ore/giorno. Il fondo di ispezione del tubo da 120 è sempre vuoto.



Modificato da margan - 03/11/2015, 18:19:33


---------------
Boiler solare 150 lt
Fotovoltaico 4.2 Kw
Caldaia Pellet 32 Kw
Zona D, gradi giorno 1629
465 m s.l.m.

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 03/11/2015 21:20:08

Con quel tubo da 120mm, il tiraggio essendo limitato dal diametro, il fumo scorre più velocemente, indi la canna fumaria funziona, ma raffredda prima, se ti si ferma la ventola non riesce certo a scaricare i fumi.
La regola per la tua caldaia è:
dopo i primi 2-3 metri aumentare la canna di un diametro, dopo altri due o tre, aumentare di un altro diametro, la Bioecotermo, per quella caldaia, praticamente richiede almeno una canna fumaria di almeno 160mm, la mia è da 180mm, proprio per essere tranquillo.



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

margan

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:42

Stato:



Inviato il: 04/11/2015 12:57:05

OK, metterò in cantiere una modifica alla sezione del tubo, ma il tuo commento mi ha acceso una lampadina:

CITAZIONE (Roero, 03/11/2015 21:20:08 ) Discussione.php?212607&10#MSG147

.. se ti si ferma la ventola non riesce certo a scaricare i fumi.


effettivamente, oltre la possibilità, anche se nel mio caso è abbastanza remota, di una ostruzione accidentale della canna fumaria, devo prendere in considerazione anche un guasto della ventola di estrazione fumi per decidere la posizione di un manometro differenziale.
A questo proposito, riflettendo su tutto quello detto fino ad ora, e visto che nella posizione prevista dalla mia stufa vengono rilevate pressioni debolmente positive, se metto li lo stesso manometro, ma usando la uscita positiva del manometro stesso ( quella che sta sulla destra del modello di manometro "universale" previsto nel mio esemplare di caldaia) prendo due piccioni con una fava.
Mi segnalerà/proteggerà da un aumento delle pressioni positive sia che questo dipenda da una ostruzione della canna fumaria, sia che dipenda da un blocco dell'estrattore fumi.
Forse il tizio che ha rimosso il manometro dalla mia cadaia, e non solo dalla mia, aveva effettivamente riscontrato la sua inutilità perchè non si era accorto che in quel punto, durante la combustione, non ci sono pressioni negative, ma positive. Le pressioni negative ci sono solo in fase di pre-accensione durante la pulizia bracere quando la ventola gira al massimo ed il calore non ha ancora fatto salire le pressioni.
Quello che non so è se gli allarmi entrano in funzione a stufa accesa ed a regime, oppure se il manometro differenziale mi può bloccare la stufa in fase di accensione perchè in quel momento ci sono valori di pressione negativi. Non dovrebbe, perchè se uso il "lato positivo" del manometro, le negative non dovrebbe leggerle. Mah !



Modificato da margan - 04/11/2015, 13:03:00


---------------
Boiler solare 150 lt
Fotovoltaico 4.2 Kw
Caldaia Pellet 32 Kw
Zona D, gradi giorno 1629
465 m s.l.m.

 

margan

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:42

Stato:



Inviato il: 04/11/2015 13:33:34

Ecco la foto del corpo caldaia. Questa non è la mia ma è di un conoscente qui in Sardegna, che la ha acquistata più o meno nel mio stesso periodo. E' identica, cambia solo il circolatore.


edit: Azz... mi rendo conto ora che non si vede un tubo in questa foto. Posterò la mia alla prima pulizia.http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/corpo_caldaia.jpg



Modificato da Roero - 11/11/2015, 21:09:26


---------------
Boiler solare 150 lt
Fotovoltaico 4.2 Kw
Caldaia Pellet 32 Kw
Zona D, gradi giorno 1629
465 m s.l.m.

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 04/11/2015 21:35:15

Ora si vede bene.

Ma se non erro quella è una 34Kw. e non sono uguali, la mia ha l'aspirazione e la candeletta leggermente spostata a sx.



Modificato da Roero - 04/11/2015, 21:38:22


---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

margan

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:42

Stato:



Inviato il: 05/11/2015 10:45:19

Ora ecco le foto, più leggibili, della mia caldaia:

Confermo che la candeletta è spostata a sinistra anche nella mia e che secondo le specifiche del costruttore è una 32 Kw (secondo me è un po meno)
.
Ho inserito un pezzo di tubo sul foro destro e son passato da un diametro interno di 50mm ad uno di 40mm. E' una riduzione del 20% e forse non è ancora sufficiente, ma andrò per gradi.
Segnalo inoltre la aggiunta di due gadget che ho fatto:
a) un piccolo pannello, largo quanto il vano combustione e poggiato sui decantatori e che circonda il foro di uscita del pellet, sul quale in parte si regge. E' posizionato in modo da chiudere perfettamente il bracere anche sul lato posteriore, in assenza del quale volavano, spinti dal flusso d'aria, i residui di pellet più leggeri e non completamente bruciati. Credo di aver ottimizzato questo aspetto.
b) una piccola griglia a fori più fini che aggiungo quando uso miscela di nocciolino, altrimenti, con la sola griglia originale, ne cadono troppi al di sotto.

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/corpo.JPG
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/riduzione_1.JPG
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/Vista%20insieme.JPG
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/pannello%20posteriore.JPG
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/griglia%20fine.JPG


ps: oggi ho fatto caso ad un particolare che prima non pensavo significativo. La quantità di cenere sotto il decantatore destro è (era) poco meno del doppio di quella sotto il decantatore sinistro. Vedremo dopo la modifica del "tubo".



Immagine Allegata: griglia fine.JPG
 
ForumEA/G/griglia fine_1.JPG



Modificato da margan - 05/11/2015, 10:54:58


---------------
Boiler solare 150 lt
Fotovoltaico 4.2 Kw
Caldaia Pellet 32 Kw
Zona D, gradi giorno 1629
465 m s.l.m.

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 06/11/2015 00:13:32

Ottimo lavoro, specie per la paratia posteriore che evita ai lapilli di andare dietro al braciere



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

margan

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:42

Stato:



Inviato il: 11/11/2015 19:53:49

Giusto per non lasciare le cose a metà e condividere le manie, ecco la situazione finale che mi porterà a installare il "depressimetro":

Le foto si riferiscono alla misura della depressione sul lato opposto all'estrattore fumi, dopo aver apportato la modifica di restringimento del 20% del foro sul lato estrattore.
Ora, finalmente viene registrata una pressione negativa che varia da 157 Pascal in fase di pre-accensione, a 137 Pascal con caldaia a temperatura e in fase "normale", e infine 127 Pascal con caldaia in modulazione.

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/finale%20stand%20by.JPG
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/Finale%20preaccensione.JPG
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/finale%2055%20gradi.JPG
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/finale%20modulazione.JPG

Osservando le foto della fiamma si nota ora un equilibrio accettabile senza grande prevalenza del lato destro sul sinistro.

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/finale%20fiamma%201.JPG
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/finale%20fiamma%202.JPG





Immagine Allegata: finale stand by.JPG
 
ForumEA/G/finale stand by_1.JPG



Modificato da margan - 13/11/2015, 13:17:41


---------------
Boiler solare 150 lt
Fotovoltaico 4.2 Kw
Caldaia Pellet 32 Kw
Zona D, gradi giorno 1629
465 m s.l.m.

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 11/11/2015 21:13:29

A me pare tu abbia fatto un ottimo lavoro...........complimenti, ti sei impegnato ed hai raggiunto l'obbiettivo prefissato



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

marcosnout

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3539

Stato:



Inviato il: 11/11/2015 22:18:04

Chapeau!!!



---------------
Laminox Hidra 24kw, pannello solare termico SunHeat open 200 lt, termoboiler 120 litri. Zona climatica D, Gradi-giorno 1427
Isola: 30 moduli SUNTECH 200wp, Inverter UPS PSW7 6048, regolatore di carica PCM8048, batterie 24 EPZS 810Ah (C10)

 
 InizioPagina
 

Pagine: (11)   1   2   3   4   5   6   7   8   9   [10]   11    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum