Se sei già registrato           oppure    

Orario: 02/12/2020 15:53:12  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Cura del verde

VISUALIZZA L'ALBUM


Distanza dai confini
FinePagina

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 15/11/2015 06:02:07

Premessa.
Per il giardino in realtà ci sono alcune differenze da non sottovalutare. I mobili nonostante il loro nome stanno li fermi,al più li cambiamo di posto. Le piante cambiano difficilmente di posto,ma crescono variano cioè le loro dimensioni nel tempo. Più o meno in fretta,ma crescono. Si crea, dunque,un problema di organizzazione di spazi e di conoscenza delle dimensioni definitive delle specie vegetali che intendiamo utilizzare. Le piante emettono radici fittonanti, fascicolate, superficiali o profonde. L'apparato radicale é in genere in stretta relazione con lo sviluppo di tutta la pianta e, in particolare della chioma. Anche se stanno sottoterra e quindi non si vedono, le radici richiedono spazio e anche sviluppo nascosto. Attenti quindi a pozzetti, ai fili a tubi interrati, potrebbero essere disturbati o danneggiati dagli apparati radicali troppo invadenti. Le piante hanno le foglie osservazione banale ma spesso dimenticata. Anche i cosidetti sempreverdi rinnovano più o meno lentamente più o meno vistosamente, le loro chiome. Non parliamo poi di quelle a foglia caduca appunto. Ciò significa che le foglie possono ostruire canaletti, tombini gronde e rendere scivolosi i camminamenti pertanto un lavoro di manutenzione di cura e lavoro é da mettere in previsione. Le piante inoltre si ammalano pertanto fare trattamenti in prossimità dell'abitazione con piante molto sviluppate sarà molto più difficile. Un rampicante non é uguale a un arbusto, una conifera non é uguale a una caducifoglia, una bulbosa non é uguale a una rosa. Utilizzare ciascuna pianta al meglio é il vero segreto per poter costruire un giardino che sia non solo bello ma anche duraturo e armonioso. Le piante quindi vanno poste a determinate distanze in base al loro ingombro che si creerà negli anni sia dalla propria casa sia a distanza regolamentare dai confini di proprietà come la legge indica per non avere poi in seguito problemi con i vicini. In questa discussione con foto e indicazioni parleremo di questo "Distanza dai confini". Le distanze nello schema possono essere modificate nel caso in cui sul confine esiste un muro divisorio, proprio o comune, purche` le piante siano tenute ad altezza che non ecceda la sommita` del muro. Per siepi di ontano e altre più invadenti la distanza aumenta a un metro, per le robinie medio sviluppo a due metri.



Immagine Allegata: distanza dal confine.jpg
 
ForumEA/G/distanza dal confine.jpg



Modificato da pluto1962 - 15/11/2015, 08:26:27


---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 15/11/2015 06:28:21

Come vedrete però il più delle volte le distanze non vengono rispettate costringendo il vicino a cooperare nel lavoro, la legge c'é, ma il più delle volte non viene rispettata approfittando anche del fatto che per farla rimuovere bisogna rivolgersi a un giudice e fare una causa che può durare anni e anni anche 10, nel caso in cui il vicino non abbia dato seguito alle intimazioni di avviso tramite lettera raccomandata, il che sconforta chi subisce e lascia correre anche se poi il rapporto con il vicino diventa non amichevole. Poi a volte viene in aiuto di chi non rispetta le distanze anche l'usucapione. Nella foto sottostante vedete come é posto a ridosso del confine la pianta di noce non rispettando chiaramente la distanza.



Immagine Allegata: IMG_1567 (2).JPG
 
ForumEA/G/IMG_1567 (2).JPG



Modificato da pluto1962 - 15/11/2015, 07:49:40


---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 15/11/2015 06:35:34

Qui si vede la siepe e un albero che tranquillamente non rispettano la distanza di confine



Immagine Allegata: IMG_1579 (2)f.jpg
 
ForumEA/G/IMG_1579 (2)f.jpg



---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 15/11/2015 06:49:46

Qui vedete come io rispetto la distanza, la potatura avviene dalla parte in cui é posta la siepe non arrecando fastidio al vicino



Immagine Allegata: IMG_1568 (2).JPG
 
ForumEA/G/IMG_1568 (2).JPG



---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 15/11/2015 07:10:33

ottime informazioni!



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 15/11/2015 07:16:11

Il vantaggio sono i frutti caduti, (buoni penso solo noci e castagne), dai rami protesi sul fondo del vicino che appartengono al proprietario del fondo su cui cadono. Ma attenzione non si possono raccogliere sull'albero vi dovete accontentare di raccogliere quelle per terra(frutti il più delle volte in decomposizione) per approfondimentiLINK



Modificato da pluto1962 - 15/11/2015, 08:28:44


---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 15/11/2015 22:40:40

Bravo Mauro, con poche foto, ci hai regalato un mucchio di informazioni.



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

francy 59
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:53

Stato:



Inviato il: 08/11/2020 13:10:42

Nel caso che la pianta del vicino(troppo vicina) ci daneggi, basta un chiodo di rame o un pezzettino di foglio di rame conficcati nelle radici o in un ramo sporgente in autunno e la pianta muore(meglio sarebbe il tronco)

 

beppepore

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:895

Stato:



Inviato il: 09/11/2020 17:44:09

CITAZIONE (francy 59, 08/11/2020 13:10:42 ) Discussione.php?213192&1#MSG7

Nel caso che la pianta del vicino(troppo vicina) ci daneggi, basta un chiodo di rame o un pezzettino di foglio di rame conficcati nelle radici o in un ramo sporgente in autunno e la pianta muore(meglio sarebbe il tronco)

In questo modo si evitano l'erosione del fegato e i soldi dell'avvocato.....Ma solo nel caso che il vicino sia duro d'orecchi e se ne stra...ta di quello che gli dite...in tutti gli altri casi è meglio far notare il problema e sicuramente si troverà la soluzione



---------------
Non sono un tecnico,pero' mi arrangio

 

OrsoMario

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:505

Stato:



Inviato il: 11/11/2020 20:50:56

Io ho usato un altro stratagemma, ma solo con un vicino con possibilità zero nel voler trovare un accordo,
in tempi non sospetti, ho fatto una piccola traccia sotto terra nella zona radici e versato 5kg di sale grosso da cucina, ricoperto il tutto e nel giro di un paio di mesi si è seccata la piantagione di canne che mi stava per sfondare le tubature della fossa biologica,
semplice indolore.
Importante non usare il sale attaccati a muri di cinta in cemento, altrimenti col passare del tempo il cemento assorbe il sale e inizia a sfogliare e sgretolarsi.



---------------
Inverter pwm Edison 3024, cinque pannelli monocristallini da 300w, banco batterie FAAM TTM Tubular Traction Maxi 12 celle 4PZS 2v 460 Ah C5, il tutto ancora in fase di espansione...

 
 InizioPagina
 

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum