Se sei già registrato           oppure    

Orario: 21/10/2019 17:24:47  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Sistemi operativi, hardware e programmazione.

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (3)   1   [2]   3    (Ultimo Msg)


servizio di cloud
FinePagina

Luca450Mhz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3008

Stato:



Inviato il: 05/01/2016 12:33:38

No calcola, una cosa del genere non credo sia possibile. Il disco viene gestito dal sistema operativo del router, che legge i file e li mette a disposizione in download. Quindi deve essere in grado di accedere al file system. Una partizione criptata con truecrypt non è accessibile se non attraverso il programma stesso, che tramite la password rende possibile l'accesso a quella partizione.
Però se puoi usare truecrypt una soluzione è quella di creare un file contenitore cryptato (non deve essere molto grande) e lo carichi sul cloud. Con TC apri l'archivio e ci lavori. Sul cloud salvi solamente il file criptato.
Dico che l'archivio deve essere piccolo perché ogni volta che fai le modifiche devi caricare tutto il file criptato.



---------------
Pannelli: 4395 Wp policristallini. Inverter UPS PSW7 6kW 48V toroidale con switch comandato dal mio sistema di domotica (ESP8266). Regolatore di carica: Finalmente di nuovo il PCM8048!
Batterie: 24 elementi trazione pesante 315Ah C5 48V
Impianto illuminazione giardino: 300Wp amorfi, regolatore MPPT EpSolar 20A, inverter onda pura 300W, 100Ah batterie auto

 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 05/01/2016 13:58:37

leggendo la discussione e soffermandomi sul particolare del disco condiviso dal router sono andato a controllare il mio router.

Di suo ha un sistema di autenticazione ma non ho modo di provarlo.

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/Shot_19.png



una volta attivato il servizio di condivisione ci sono molte più opzioni con diversi gradi di sicurezza.
da come ho capito la condivisione è solo su rete interna.
Per accedere dall'esterno ci si deve affidare a questi servizi come da screenshot che in caso di cambio indirizzo ip il router automaticamente comunica il nuovo ip al servizio di indirizzamento.

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/G/Shot_20.png



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

Luca450Mhz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3008

Stato:



Inviato il: 05/01/2016 15:38:26

Sì righetz hai detto bene, con il DNS dinamico viene creato un indirizzo (es. miorouter.noip.com) e in automatico dal router viene aggiornato con l'indirizzo IP attuale. Così tu puoi sempre fare riferimento all'indirizzo miorouter.noip.com senza sapere quale sia l'IP attuale. Tanti servizi di DynamicDNS sono gratuiti



---------------
Pannelli: 4395 Wp policristallini. Inverter UPS PSW7 6kW 48V toroidale con switch comandato dal mio sistema di domotica (ESP8266). Regolatore di carica: Finalmente di nuovo il PCM8048!
Batterie: 24 elementi trazione pesante 315Ah C5 48V
Impianto illuminazione giardino: 300Wp amorfi, regolatore MPPT EpSolar 20A, inverter onda pura 300W, 100Ah batterie auto

 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 05/01/2016 15:50:50

Nel frattempo mi sono letto i pdf del router e devo dire che di opzioni ce ne sono da perdersi.

Per esempio per quello che può servire a Calcola per ogni persona delle quali custodisce i file può creare quanti utenti gli serve con relativo login e relativi permessi di lettura/scrittura dei file.

Il server che si possono attivare sono 4 in base alle funzioni specifiche. Server ftp, Server storage, Server Media per contenuti multimediali e Server di stampa.
Tutte queste funzioni sono disponibili nei più moderni router.

Praticamente smanettando e con vari tools si possono fare i propri servizi di cloud-storage personalizzati senza dover dipendere da quelli dei soliti noti giganti "ficcanaso".



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7237

Stato:



Inviato il: 05/01/2016 16:02:07

Perfetta spiegazione Luca450Mhz, si giustamente come hai detto un disco condiviso raggiungibile dal WEB il suo punto forte non è la velocità, con ADSL a 512Kb in Up ho provato da esterno a trasferire 400Mb. ci vogliono 15/20 minuti, non è quello comunque il suo scopo, ma ora molti hanno la 20Mb che in Up è 1Mb io lo uso per piccoli applicativi o file di configurazione ed utility che in un paio di minuti passano, file di World o Excel ci vuole poco, magari pdf di peso con foto qualche minuto in più, lo uso per la videosorveglianza oltre che per i backup, ma le mie cose restano a casa mia non in un server in India e i costi non sono come acquistare un NAS.
DDNS ho fatto l'abbonamento perché me ne servono 5 e spendo 12 euro l'anno, sono circa 12 anni che lo uso e facendo gli scongiuri nessuna intrusione.

Faccine/censored2.gif



Modificato da Claudio - 05/01/2016, 16:06:55


---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

Luca450Mhz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3008

Stato:



Inviato il: 05/01/2016 16:06:19

Un fattore sicuramente da valutare sono le prestazioni e la velocità, ed entrambe le cose dipendono anche dal numero di utenti che possono collegarsi contemporaneamente.
Per velocità intendo sia di download dati dall'esterno (come detto prima per la poca banda in upload) sia in termici computazionali (es. quando accedo, la lista dei file e cartelle mi viene restituita velocemente? Di solito i modem/router non hanno processori potenti)



---------------
Pannelli: 4395 Wp policristallini. Inverter UPS PSW7 6kW 48V toroidale con switch comandato dal mio sistema di domotica (ESP8266). Regolatore di carica: Finalmente di nuovo il PCM8048!
Batterie: 24 elementi trazione pesante 315Ah C5 48V
Impianto illuminazione giardino: 300Wp amorfi, regolatore MPPT EpSolar 20A, inverter onda pura 300W, 100Ah batterie auto

 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 05/01/2016 16:19:01

Molto probabilmente a calcola serve come luogo di backup dei dati e l'accesso a questi dati,da come ho capito, non è da considerarsi ad uso intensivo.
Di sicuro gli serve solo come accesso remoto e le prestazioni non sono importati se si tratta di piccoli file. Altra cosa è mettere file multimediali o di grosse dimensioni ma come scritto in precedenza la configurazione è prettamente ad uso su rete interna che di solito è cablata con una 10/100/1000 o wi-fi dualband.

Ops la discussione era stata aperta da Fastar1965 comunque rimane sempre una soluzione alternativa rispetto ai prodotti delle grosse multinazionali.



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7237

Stato:



Inviato il: 05/01/2016 16:20:43

Luca450Mhz se vuoi possiamo fare una prova test così mi dai un parere ti ho mandato un mess. privato



Modificato da Claudio - 05/01/2016, 16:30:21


---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

farstar1965

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:293

Stato:



Inviato il: 05/01/2016 20:42:58

Scrivete scrivete che escono cose interessanti per tutti.
Io sono di poche parole.
Ho da qualche mese un abbonamento a dindns.it ma a me serviva un posto dove mettere i dati a cui tengo di piu fuori dal pc.
Dovro assentarmi per qualche tempo da casa e il pc usato da moglie e figli non vorrei facesse una brutta fine.
Non devo (solo) accedere ai miei dati da fuori casa, ma vorrei metterli al sicuro.

Grazie . Marco.



---------------
Più impari più ti rendi conto di quanto sei ignorante.

 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 05/01/2016 20:50:42

Ovviamente se non hai intenzione di utilizzare i servizi cloud già esistenti google e M$ e se si tratta solo di un backup di sicurezza e che sia accessibile da esterno la soluzione più sbrigativa ed economica è quella della chiavetta usb attaccata al router e accessibile via web con la funzione dindns.it.



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

farstar1965

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:293

Stato:



Inviato il: 05/01/2016 21:04:12

Beh intanto il mio router non ha presa usb ( sitecom 300N ) comunque non è che non vglio usare i servizi di cloud già esistenti, è che chiedevo consigli in base alle vostre esperienze.



---------------
Più impari più ti rendi conto di quanto sei ignorante.

 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 05/01/2016 21:17:48

Se non sono dati sensibili un servizio di cloud open-source potrebbe essere anche quello offerto dalla comunità mozilla che sviluppano il browser firefox.



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4345

Stato:



Inviato il: 05/01/2016 22:29:49


CITAZIONE

Il disco viene gestito dal sistema operativo del router, che legge i file e li mette a disposizione in download. Quindi deve essere in grado di accedere al file system. Una partizione criptata con truecrypt non è accessibile se non attraverso il programma stesso, che tramite la password rende possibile l'accesso a quella partizione.


Vero, il computer tramite il programma installato riesce a gestire il disco virtuale criptato.

In realtà durante il setup iniziale il programma genera un file criptato della dimensione desiderata e che diventerà l'HD virtuale.
Il disco criptato è visto da un normale file system come un singolo file, se copio il file generato su un HD condiviso della lan interna ed a truecrypt indico il percorso fino al file criptato, il programma apre il file e lo visualizza come un HD sul computer in uso, sul quale posso leggere e scrivere. Le operazioni di apertura, scrittura e la chiusura dei file sono veloci.

Non ho provato ad aprire il file da remoto.

Devo provare a generare un file di 50 MB e caricarlo su google drive.
Poi sperimento un po', se funziona ho risolto.



---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 

Luca450Mhz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3008

Stato:



Inviato il: 07/01/2016 09:38:19

Ottimo! Tieni conto che fare l'upload di 50MB con una normale ADSL ci vuole tempo, perché ad ogni salvataggio tutto il file criptato viene caricato.
Ho fatto delle prove con Claudio, e in effetti si scarica con una velocità media di 50kB/s usando una chiavetta collegato al modem/router. Però prende tutta la banda in upload e anche la semplice navigazione web diventerebbe molto lenta in quei momenti



---------------
Pannelli: 4395 Wp policristallini. Inverter UPS PSW7 6kW 48V toroidale con switch comandato dal mio sistema di domotica (ESP8266). Regolatore di carica: Finalmente di nuovo il PCM8048!
Batterie: 24 elementi trazione pesante 315Ah C5 48V
Impianto illuminazione giardino: 300Wp amorfi, regolatore MPPT EpSolar 20A, inverter onda pura 300W, 100Ah batterie auto

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4345

Stato:



Inviato il: 09/01/2016 19:16:12

Non funziona, ci vuole molto tempo a ricaricare dopo upload, inoltre non posso usare il tablet con android, è necessario usare linux o windows e questo è un problema.

Comunque ho riavviato la VPN (fatta con open VPN) che avevo fatto per accedere alla videosorveglianza della casa di campagna e che non usavo più perchè ora dispongo di un IP pubblico e posso accedere da remoto. Nella rete domestica ho collegato al raspberry, che fa da server VPN, una chiavetta USB da 8GB e dentro ho caricato i file che mi serve consultare da lavoro. L'unica porta esterna d'accesso alla rete Lan interna è quella della VPN e la chiave criptata SSH è lunga una spanna. Quando mi serve avvio la VPN ed entro nel disco USB condiviso.

Pensi che possa bastare? E' paranoia installare sul raspberry anche un file server che gestisce gli utenti mediante user e passowrd password?



Modificato da calcola - 09/01/2016, 20:36:47


---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 
 InizioPagina
 

Pagine: (3)   1   [2]   3    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum