Se sei già registrato           oppure    

Orario: 22/10/2019 19:33:45  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Proposte o invenzioni ecologiche

VISUALIZZA L'ALBUM


nuova idea: dirigibili autonomi
FinePagina

tuttoener

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:90

Stato:



Inviato il: 15/05/2016 23:29:15

Dopo una lunga pausa torno a postare.
Questa idea mi è arrivata osservando
un nuovo modo di produrre energia eolica
dai venti presenti in quota sfruttando la spinta
di Archimede dell'idrogeno/elio nell'aria.
Immagine allegata.

L'idea è questa:
1)usare una turbina eolica sul dirigibile(avanti al dirigibile)
per ridurre al massimo la resistenza dell'aria(parlo di resistenza ovviamente
in quanto non potremmo aspettarci di far muovere in avanti
il dirigibile. Al massimo, per dire..., annullerebbe l'attrito
dell'aria che prende durante il movimento in avanti; in questo caso ideale,
col rendimento al 100%, potremmo ottenere un moto a velocità costante per il primo principio della dinamica in quanto l'unico attrito sarebbe
quello dell'aria).

2)usare la stessa turbina eolica per produrre idrogeno quando il dirigibile è fermo. L'idrogeno verrebbe immesso nello stesso dirigibile, usato per la propulsione.


Per rendere credibile la mia idea ho immaginato un dirigibile a forma di pene(sesso maschile), con una parte anteriore progettata per sfruttare il vento e una lunga parte posteriore che serve per la spinta di Archimede(penso a un doppio involucro, uno interno pieno di idrogeno ed uno esterno pieno di azoto per evitare il contatto dell'idrogeno con l'ossigeno dell'aria).


Dite che funzionerebbe?
(Con la spinta di Archimede un m3 di idrogeno immerso nell'aria riesce a sollevare circa 1 kg)



Immagine Allegata: dirigibile-turbina eolica.jpg
 
ForumEA/L/dirigibile-turbina eolica.jpg



---------------
il mio sogno? quello di volare con un dirigibile a idrogeno energeticamente autonomo.

 

righetz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4225

Stato:



Inviato il: 17/05/2016 12:44:11

Secondo me viste le dimensioni del dirogibile quando ci sono cambi repentini nella direzione del vento perde di stabilità.



---------------
Chi non si indebita fa la rabbia degli usurai

 

tuttoener

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:90

Stato:



Inviato il: 18/05/2016 22:03:49

CITAZIONE (righetz, 17/05/2016 12:44:11 ) Discussione.php?213730&1#MSG1

Secondo me viste le dimensioni del dirogibile quando ci sono cambi repentini nella direzione del vento perde di stabilità.


Il bello è che sarebbe autonomo, ossia si auto-alimenterebbe.
Essendo molto grande credo che virerebbe lentamente a causa
della notevole resistenza laterale dell'aria.
Trovato su internet:
"Giova ricordare che, contrariamente all’opinione comune, i Dirigibili sono molto manovrabili stante la forma e la grandezza degli impennaggi e la elevata velocità con cui il vento relativo investe l’aeronave sulle superfici di coda. Si consideri che un dirigibile moderno riesce a produrre una virata di raggio pari a circa 2 - 4,5 volte la sua lunghezza." LINK



---------------
il mio sogno? quello di volare con un dirigibile a idrogeno energeticamente autonomo.

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3443

Stato:



Inviato il: 18/05/2016 23:51:27

Al di là dell'idea del progetto, dopo il disastro del dirigibile Hindenburg del 1937, non è più consigliabile l'uso dell'idrogeno... anche se realizzato come prospettato più sopra.



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

tuttoener

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:90

Stato:



Inviato il: 20/05/2016 12:29:18

CITAZIONE (PinoTux, 18/05/2016 23:51:27 ) Discussione.php?213730&1#MSG3

Al di là dell'idea del progetto, dopo il disastro del dirigibile Hindenburg del 1937, non è più consigliabile l'uso dell'idrogeno... anche se realizzato come prospettato più sopra.


In quel dirigibile l'idrogeno e l'aria erano divisi da un tessuto infiammabile. Bastava uno squarcio del tessuto e una scintilla che tutto prendeva fuoco. Oggi probabilmente sarebbe fattibile dividerli con azoto e polistirolo esternamente(materiale anti-ghiaccio, anti-umidità e anti-elettricità, oltre che leggerissimo).



---------------
il mio sogno? quello di volare con un dirigibile a idrogeno energeticamente autonomo.

 
 InizioPagina
 

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum