Se sei già registrato           oppure    

Orario: 22/10/2019 18:20:27  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Accumulatori

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (198)   1   2   3   4   [5]   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20  ...>    (Ultimo Msg)


Nuove sperimentazioni su celle da 2 Volt, Celle Plantè
FinePagina

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5395

Stato:



Inviato il: 11/02/2017 11:22:25

Poi le messe dentro un cella di una batteria e lo riempita di acido a 1150 perché non ho altro con densità superiore pronta all' uso.



Immagine Allegata: Test ossidazione 3.jpg
 
ForumEA/P/Test ossidazione 3.jpg



Modificato da ITA815 - 11/02/2017, 20:15:40
 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5395

Stato:



Inviato il: 11/02/2017 11:24:58

Ora rimarrà in questa cella sino a quando non cambierà colore.
Se non ricordo male ho già fatto qualcosa di simile e se non ricordo male erano diventate di un grigio chiaro come quando sono in formazione da una settimana e sembrano, dal colore, delle negative ... solo che poi non le ho mai asciugate all' aria per cui non so che colore andranno a prendere..
Comunque ora le lascio li e poi vediamo che colore prendono ... una volta che hanno cambiato colore le tiro fuori e le asciugo all' aria aperta e vediamo come si ossidano.

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5395

Stato:



Inviato il: 11/02/2017 11:28:55

Nel frattempo ho fatto la scarica dopo la consolidazione notturna ... nessuna differenza significativa ... ora le sto ciclando manualmente e faccio ricariche senza consolidamento e resto dentro i 2,50 volt come tensione di fine carica.

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5395

Stato:



Inviato il: 11/02/2017 13:20:58

Scoperto il motivo degli alti e bassi dei tempi di accumulo che ho visto ieri.
I motivi sono 2.
Motivo 1 - tenendo presente che siamo ad inizio formazione se la tensione in fase di carica va oltre i 2,50 volt la positiva da marrone diventa grigia e perde un sacco di accumulo.
Motivo 2 - mi è capitato che se anche la positiva resta marrone la formazione va avanti a fatica.
Poi, guardando le registrazioni, quando eseguo il consolidamento notturno tenendo la tensione entro i 2,50 volt per parecchie ore alla prima scarica l' accumulo può essere minimo oppure può anche un po' retrocedere.
Ma nei cicli successivi facendo una carica non troppo lenta e arrivando a 2,50 volt come tensione di fine carica l' accumulo inizia a galoppare.
Poi succede che nei cicli successivi l' accumulo aumenta ma lentamente sino quasi a fermarsi ... poi fai il consolidamento notturno e ripeti i cicli normali di giorno e ho visto che l' accumulo riparte.
Tutto questo però a inizio formazione ... bisogna vedere più avanti come si evolve la formazione.

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5395

Stato:



Inviato il: 11/02/2017 13:45:59

Ho messo in ricarica la cella 1 dopo un paio di giorni di riposo.
Sono rimasto dentro i 2,50 volt ma la positiva era già grigia molto probabilmente perché lo messa a riposo carica.
Da un' oretta di accumulo a cui era arrivata alla prima scarica dopo la pausa non è andata oltre i 10 minuti di accumulo.
Ora la sto ricaricando e vediamo se recupera.



Modificato da ITA815 - 11/02/2017, 13:56:45
 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5395

Stato:



Inviato il: 11/02/2017 14:00:46

Ho fatto una seconda scarica alla cella 1 ma per prima cosa si è ricaricata troppo in fretta perché anche se lo scaricata sino a 1,60 volt la positiva era rimasta grigia e l' accumulo è cambiato di un solo minuto.
Ora mando la cella 1 a zero ... perché ho visto parecchie volte che quando mando le celle a zero la positiva torna marrone ... poi procederò alla ricarica.
Tutte queste cose però le sto notando a inizio formazione di una qualsiasi nuova cella con piombo nuovo e non trattato.



Modificato da ITA815 - 11/02/2017, 14:04:00
 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5395

Stato:



Inviato il: 11/02/2017 16:32:38

Ho controllato le 4 piastre che ho messo in acido dopo averle ripulite dall' ossido ... stanno prendendo il colore delle negative che ho in formazione nella cella 2 ... ma sembra che si stanno ossidando più velocemente rispetto alle 3 negative in formazione nella cella 2 ... forse l' elettrolisi ne rallenta il cambiamento di colore.
Poi mi è scappato il tempo di carica della cella 2 e la positiva non è proprio diventata grigia ... è una mezza via tra il marrone e il grigio ... tira sul giallino molto sbiadito ... spero che non sia tornata indietro ... lo vedremo dopo.
La cella 1 invece lo mandata a zero ma con gran fatica.
E poi la mia ipotesi ha avuto conferma su quello che riguarda la colorazione della positiva.
Nell' ultima scarica della cella 1 l' accumulo era irrisorio e la caduta di tensione, pur essendo lenta, ha scaricato la cella in una decina di minuti ... ma quando è arrivata verso gli 1,20 volt la piastra positiva è tornata marrone e la caduta di tensione si è fermata ... da 1,10 volt a 0,60 volt ci ha messo più di un' ora poi è crollata di colpo sino a 0,09 volt.
Per cui, almeno ad inizio formazione, far diventare la positiva grigia è controproducente ... per stare sul sicuro consiglio una tensione di fine carica non superiore a 2,45 volt ma sino a 2,50 ci si può andare ma per brevissimi periodi di tempo ... se arriva invece a 2,55 volt diventa grigia in poco tempo e la piastra fa fatica ad erogare l' energia accumulata.

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5395

Stato:



Inviato il: 11/02/2017 18:27:48

Ossidazione.

Avevo letto su dei testi didattici che per fare una buona formazione è importante utilizzare piastre in piombo già ossidate ... anche se sono ossidate solo con l' umidità dell' aria aperta.
Nella maxi cella ho messo delle piastre che erano dentro a delle vecchie buste recuperate delle batterie auto e a contatto con queste buste umide, nel tempo, si sono ossidate nei punti di appoggio tra busta e piastra.
La foto evidenzia i punti più o meno marroni e si notano dove vi erano i punti di appoggio tra piastra e busta in quanto vi è un colore marrone più scuro.



Immagine Allegata: Positiva ossidata 1.jpg
 
ForumEA/P/Positiva ossidata 1.jpg

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5395

Stato:



Inviato il: 11/02/2017 18:33:42

Nella foto si nota una bella piastra positiva di un bel marrone grazie all' ossidazione.
Confrontate la positiva della maxi cella con quella della cella 2 la quale non aveva alcuna ossidazione in quanto ,dopo averla raspata e spazzolata, lo messa direttamente in cella.
Vi è una bella differenza di colore.
Infatti la maxi cella in neanche 18 ore di formazione ha un accumulo pari alla cella 2 la quale ha avuto bisogno di 2 giorni per arrivare allo stesso accumulo che ha ora la maxi cella.



Immagine Allegata: Positiva ossidata 2.jpg
 
ForumEA/P/Positiva ossidata 2.jpg

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5395

Stato:



Inviato il: 11/02/2017 18:39:08

Anche le negative della maxi cella sono più scure rispetto alla cella 2.
Per cui a tutti gli effetti iniziare la formazione su piastre ossidate si ha un bel guadagno di tempo.
Ora passiamo alle piastre in ammollo nell' acido da mezzogiorno.
Come si vede le piastre hanno la stessa colorazione delle negative delle celle 1 e 2.



Immagine Allegata: Negative ossidate 1.jpg
 
ForumEA/P/Negative ossidate 1.jpg

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5395

Stato:



Inviato il: 11/02/2017 18:45:51

Domani preparo altre 4 piastre perfettamente spazzolate senza residui di ossido e le metto fuori all' aria aperta e ne osservo la ossidazione.
Poi si confronterà l' ossidazione fatta con l' acido e l' ossidazione fatta con l' umidità della' aria.
Poi metterò le piastre in formazione e vediamo poi come si comportano.
Intano la cella 1 ha terminato la scarica ed ha recuperato un' ora di accumulo.
Ora la lascio riposare scarica per qualche ora e poi la ricarico e vediamo se recupera altra energia.

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5395

Stato:



Inviato il: 11/02/2017 21:39:35

Una rettifica sui tempi di accumulo.
Avevo scritto che la maxi cella stava rendendo il doppio come tempi di accumulo rispetto alle celle 1 e 2.
Falso ... la maxi cella rende il doppio perché lavora su doppia facciata della positiva mentre le celle 1 e 2 lavorano su singola facciata.
Per quello che riguarda l' inizio di formazione di queste celle indistintamente che ci sia il numero giusto di negative o meno i carichi da applicare e le correnti di ricarica non cambiano perché anche se ci sono più negative del dovuto se si mette un carico troppo grosso la cella retrocede ugualmente.
In parole povere ... che ci siano più negative o meno il sistema di formazione non cambia.
Si vedrà solo verso metà formazione o fine formazione se le negative messe in più nella cella 2 e nella maxi cella possano essere un beneficio o meno per le prestazioni della positiva.
Tutto il resto della formazione rimane invariato.



Modificato da ITA815 - 11/02/2017, 21:48:49
 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5395

Stato:



Inviato il: 11/02/2017 23:26:13

Terminata la scarica della cella 1.
Tempo di accumulo 1 ora e 55 minuti.
Carico applicato 30 mA.
Il suo tempo massimo raggiunto prima che retrocedesse mi sembra che fosse di 2 ore e 50 minuti sempre con un carico da 30 mA.
Ora ho messo in scarica la cella 2 e la maxi cella.
Entrambe stazionano sui 1,95 volt.
La cella 2 ha un carico da 30 mA e la maxi cella ha un carico da 50 mA.
Vedremo dove arrivano con l' accumulo.
Nel frattempo ho raspato a fondo 2 piastre.
Una lo messa fuori in giardino ad ossidare all' aria aperta e l' altra lo immersa in una soluzione di acqua distillata e sale.
Voglio tentare alcune forme di ossidazione ... domani raspo un' altra piastra e la immergo nella sola acqua distillata.

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5395

Stato:



Inviato il: 12/02/2017 04:14:23

Terminata la scarica della cella 2.
tempo di accumulo 4 ore e 40 con il carico da 30 mA.
Ora questa cella riposa scarica.
Le altre 2 celle sono in consolidamento.

 

ITA815

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5395

Stato:



Inviato il: 12/02/2017 15:34:43

Allora ... ci sta parecchia carne sul fuoco come ben sapete.
Partiamo dalla cella 1 ... è ancora in scarica e pare, visto i tempi parziali e la colorazione della positiva, che siamo messi bene.
La cella 2 dopo una notte di riposo è ancora in carica ... quando la cella 1 avrà terminato la sua scarica la rimetto in carica e metto in scarica la cella 2.
La maxi cella ... qui abbiamo un problema ... anche se è in formazione da un giorno e mezzo si vede chiaramente che le negative non vanno avanti.
Presumo che i 200 mA di corrente di carica si suddivida per le 18 negative per cui non vanno avanti.
A discapito della positiva ho portato la corrente di carica a 2,5 ampere che dividendo per le 18 negative salterebbe fuori circa un 140 mA per ogni negativa.
La tensione è a 2,89 volt ... la positiva è immersa nella sua nebbia causa tutte le sue minuscole bollicine e le negative stanno finalmente facendo una elettrolisi normale come vedo nella cella 1 e nella cella 2 e se anche sono in questi parametri di carica da appena 3 ore vedo che le negative stanno cambiando colore.
Presumo che la positiva andrà a regredire perdendo tutto quello che aveva accumulato sino ad ora ma visto che la cella 1 ha ripreso a pieno regime penso che lo possa fare anche la positiva della maxi cella.
La cella con le piastre e sfere di piombo lo dismessa.

Ora passiamo alle ossidazioni.
Ho raspato una piastra ... subito dopo su una facciata ho spennellato acido solforico a 1250 e sull' altra facciata ho spennellato acquaragia ... ora sono all' aria aperta appese ad un albero.
La piastra che era immersa in una soluzione di acqua distillata e sale poco fa lo tolta dalla vaschetta e lo messa all' aria aperta sempre appesa allo stesso albero.
Poi ho preso le 4 piastre che erano in una cella da ieri pomeriggio a bagno in soluzione acida a 1150 ... e le ho messe anche loro all' aria aperta.
Vi è da tener presente che queste quattro piastre erano diventate di colore grigio chiaro in modo uniforme ... appena messa all' aria si stavano già scurendo.
Più tardi vi darò i dati di accumulo della cella 1.

 
 InizioPagina
 

Pagine: (198)   1   2   3   4   [5]   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum