Se sei già registrato           oppure    

Orario: 19/11/2019 01:43:35  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Solare Fotovoltaico

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (10)   1   2   3   4   5   6   7   8   [9]   10    (Ultimo Msg)


Ricarica auto elettrica con PIP 4048
FinePagina

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7355

Stato:



Inviato il: 23/03/2017 09:58:03

Dalla tua nota attenta ho trovato:

LINK

E pare che per il momento esista un buco normativo, la CEI EN 60950-1:2007-02 (IEC 60950-1, 2a ed. 2005 e la CEI-EN 62040 da usare congiuntamente dovrebbero determinare le specifiche per sistemi UPS.

LINK

LINK

Mi sembra di aver capito che come al solito in Italia vige la regola del caos, più ne crei meglio è, girala come vuoi non c'è mai scritto BIANCO o NERO, fin che va tutto bene tutto a posto, al primo problema tutti sono sanzionabili perché manca una virgola.



Modificato da Claudio - 23/03/2017, 10:01:43


---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4345

Stato:



Inviato il: 23/03/2017 12:39:02


CITAZIONE

Mi sembra di aver capito che come al solito in Italia vige la regola del caos, più ne crei meglio è, girala come vuoi non c'è mai scritto BIANCO o NERO, fin che va tutto bene tutto a posto, al primo problema tutti sono sanzionabili perché manca una virgola.



Proprio così, comunque fai rischi di sbagliare sempre, per errori nella norma, per difficoltà interpretative, per ignoranza di deve controllare... e trovo che è sempre peggio.



---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7355

Stato:



Inviato il: 23/03/2017 13:12:34

Esatto, comunque ho avuto una lunga e proficua conversazione con l'ingegnere che firma i progetti della ditta dove ho lavorato qualche anno fa e mi ha confermato che anche per loro ultimamente non è vita facile, la normativa è di gran lunga più lenta delle evoluzioni tecniche, quindi a scanso di incorrere in problematiche mi ha confermato quello che già sapevo, far funzionare tutto isolato da terra è di gran lunga più sicuro del tradizionale L/N e dotare di trasformatore di isolamento eventuali apparati che lavorano con riferimento di terra.



---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4345

Stato:



Inviato il: 23/03/2017 13:44:25

Sicuramente è una soluzione possibile e dettata dall'esperienza pratica, ma non è a norma per la nostra legislazione, come non è a norma lasciare collegato il neutro quando si è in isola o, a quanto sembra, usare la stessa terra di casa. Si conferma quanto supposto, in mancanza di norme precise si sceglie un po' a naso. Bisogna per forza assumersi dei rischi, anche con il trafo d'isolamento non si è a posto, si collega una fase del secondario alla terra dell'edificio ed anche questo...

Forse conviene semplicemente attendere e lasciare gli impianti così come li usiamo da anni.



---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7355

Stato:



Inviato il: 23/03/2017 13:53:22

No mi ha assicurato che il trafo di isolamento con un polo del secondario a terra è perfettamente a norma, sia quando si è a ISOLA che in rete, perché è dopo l'isolamento.



---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7355

Stato:



Inviato il: 23/03/2017 13:59:49

Mi ha fatto un esempio, per assurdo se si mette un trafo di isolamento da 4000W subito dopo il contatore puoi fare tutto quello che vuoi ma proprio tutto, perché la rete pubblica vedrà solo il primario del trafo, tutto quello che avviene dietro sono fatti tuoi.

CEI EN 61558

LINK



Modificato da Claudio - 23/03/2017, 14:07:19


---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7355

Stato:



Inviato il: 23/03/2017 14:15:19

Prodotto VictronLINK

Anche da 7000W certo il costo è notevole.

LINK

Ma con 370€ senza contenitore si trova anche 5000VA

LINK



Modificato da Claudio - 23/03/2017, 14:19:39


---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4345

Stato:



Inviato il: 23/03/2017 17:34:20

Scusa, ma è inutile, quando è in isola l'inverter è isolato dalla rete mediante il suo contattore interno ed anche mediante il secondo contattore aggiuntivo, mentre quando è in bypass il trasformatore interno è spento non vi è produzione, cosa dovrebbe isolare? La corrente semplicemente passa oltre. Quando è in isola, l'inverter è isolato dalla rete e funziona come un trasformatore d'isolamento, se si collega il neutro con un dispersore di terra, non si fa nulla di diverso rispetto a quello che si potrebbe fare mettendo a terra il neutro del secondario.

Ricordo che il punto non è se si può mettere a terra il neutro del secondario, questo per quanto appena detto si può fare, l'argomento di cui discutiamo è se si può usare la terra della casa o si deve creare un'apposita terra solo per l'inverter.

Leggendo in giro e con il vostro contributo, mi rendo conto che la soluzione più sicura e sicuramente lecita è quella di creare un buon dispersore solo per l'inverter. Proprio come affermano gruppo e vincent, con una variante. Mi sembra di capire che loro lascerebbero sempre collegato il neutro in uscita con la terra, mentre ritengo di creare il collegamento solo quando è in isola.



---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 

gruppo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:892

Stato:



Inviato il: 23/03/2017 17:34:44

anche io ho trovato vare interpretazioni e sicuramente il caos in italia c'è e per quello noi siamo bravissimi.
Però a questo punto andrei più sul sicuro visionando direttamente il sito del comitato elettrotecnico italiano peraltro la documentazione è più recente luglio 2016 e la dettano loro, inoltre vedrete che ci sono anche le faq.
ciao
http://www.ceinorme.it/it/comunicati/news/568-norma-cei-0-21.html

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4345

Stato:



Inviato il: 23/03/2017 17:40:08

La normativa che ci interessa non è la cei-0-21, quella è per gli impianti che immettono in rete o accumulano per immettere in rete. Dovremmo cercare le norme relative alla CEI-EN 62040 /1/2/3 che è riferita agli UPS.
Comunque vado a leggermi la normativa segnalata, male non fa di sicuro.



---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 

gruppo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:892

Stato:



Inviato il: 23/03/2017 17:40:12

claudio per il collegamento dell'uscita del trafo di isolamento direttamente a terra invece di un proprio neutro non pensavo si potesse fare sino ad oggi.
nel sito spiegazione

a patto di rivedere la resistenza di terra che dovrà essere di molto inferiore.

se invece metti la paline del neutro(tuo neutro non della rete ovviamente) la terra preisistente puoi non adeguarla a i nuovi parametri.
nemmeno io con una decina di paline riesco a raggiungere quei valori.

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4345

Stato:



Inviato il: 23/03/2017 17:49:00

Invece hai ragione, fa ridere, ma chiariscono il punto e la norma da applicare.

Quindi se l'UPS lo usiamo senza contattore esterno, in modo che intervenga solo quando manca la corrente è a norma, ma se interrompiamo l'alimentazione per usare l'energia dell'accumulo a nostro piacimento deve sottostare alle prescrizioni e all'omologazione cei-0-21. Non capisco la logica, ma sembra così.



---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4345

Stato:



Inviato il: 23/03/2017 18:02:29


CITAZIONE

se invece metti la paline del neutro(tuo neutro non della rete ovviamente) la terra preisistente puoi non adeguarla a i nuovi parametri.
nemmeno io con una decina di paline riesco a raggiungere quei valori.


gruppo, potresti spiegare in modo più semplice?



---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 

marcosnout

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3387

Stato:



Inviato il: 23/03/2017 20:16:24

Io ho trovato questo.
È un po complicato, almeno per me, ma è ricco di informazioni utili...



---------------
Laminox Hidra 24kw, pannello solare termico SunHeat open 200 lt, termoboiler 120 litri. Zona climatica D, Gradi-giorno 1427
Isola: 30 moduli SUNTECH 200wp, Inverter UPS PSW7 6048, regolatore di carica PCM8048, batterie 24 EPZS 810Ah (C10)

 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7355

Stato:



Inviato il: 23/03/2017 21:32:37

Si è per assurdo il mio esempio, mettere un trafo di isolamento e poi rimettersi con riferimento di terra non ha senso, era un esempio di fattibilità riservato solo per quelle apparecchiature che lo vogliono perché altrimenti non vanno, tipo la caldaia con il sensore fiamma, il sistema di ricarica della Renault ZOE, solo per quei casi specifici.
Tipo Ico59 ha risolto con 30€ e la caldaia funziona perfettamente, anche Francogreen ha risolto con un trafo da 30€ senza fare strani accrocchi di messe a terra aggiuntive, o ground box che se si guasta ti ritrovi con il neutro pubblico connesso alla tua terra.



Modificato da Claudio - 23/03/2017, 21:55:02


---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 
 InizioPagina
 

Pagine: (10)   1   2   3   4   5   6   7   8   [9]   10    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum