Se sei già registrato           oppure    

Orario: 16/09/2019 14:17:49  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Discussioni Ambientali

Pagine: (2)   [1]   2    (Ultimo Msg)


Energia Oscura, L'Energia Repulsiva che allontana le Galassie
FinePagina

Ricercatore1

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:404

Stato:



Inviato il: 10/04/2017 07:14:12

LINK

Salve Giovani, lo sapete già, io ho la Passione della Scienza, per questo motivo scrivo nei Forum quello che penso sia verosimile dopo aver capito una possibile realtà la quale riguarda l'Energia.

Gli Scienziati, Astronomi, Astrofisici, si sono accorti che nel Cosmo esiste una Forma di Energia ancora non ben definita, la chiamano Energia Oscura, suggeriscono l'esistenza di questa Energia, perché, tramite le osservazioni Astronomiche, hanno visto che le Galassie (Raggruppamenti di Stelle) si espandono allontanandosi le une dalle altre.

Dunque, gli Scienziati vedendo questi allontanamenti delle Galassie pensano giustamente che esiste una Forma di Energia Repulsiva Oscura che spinge i raggruppamenti di Stelle ampliando in questo modo l'Universo.

Ma a questo punto la domanda sorge spontanea, cosa può essere questa Energia Oscura?

A questa domanda gli Scienziati ancora non sanno rispondere, io però avendo un'idea precisa, già in parte descritta in altre discussioni, auspicando il vostro consenso la scrivo qui immaginando (sorridiamo) il futuro Premio Nobel.

Allora, ho sempre scritto che nel Sangue, nell'Aria, e al di fuori dell'Atmosfera Terrestre, quindi in tutto il Cosmo, è presente l'Ossigeno, e questo Gas ha una caratteristica non ancora studiata dalle Scienze, infatti l'Ossigeno è PARAMAGNETICO, e penso che il paramagnetismo è un Plasma di Energia la quale interagisce con l'Idrogeno Ionizzato, producendo le Reazioni Fisiche che Generano Energia Elettrochimica.

Ecco perché nel sangue dove sono presenti l'Idrogeno e l'Ossigeno, abbiamo i Potenziali Elettrici di Membrana, i quali sono necessari per l'attivazione del Cervello, del Cuore, e dei Muscoli, e di tutto l'Organismo, nell'Aria abbiamo l'Energia Elettrica, e, al di fuori dell'Atmosfera Terrestre è presente l'Energia Paramagnetica che consente per esempio la trasmissione degli Impulsi Elettronici i quali azionano anche il Robottino Esploratore (Curiosity) sul Pianeta Marte.

Per queste considerazioni possiamo anche pensare che, la famosa Energia Oscura presente nell'Universo non ancora ben definita dagli Scienziati, è proprio l'Energia Paramagnetica dell'Ossigeno, la quale, essendo Repulsiva, allontana le Galassie perché le Formazioni di Stelle trasmettono Elettromagnetismo, infatti i Soli e le Stelle sono composte in gran parte da IDROGENO IONIZZATO (il calore strappa l'elettrone dell'idrogeno) quindi l'ENERGIA PARAMAGNETICA dell'Ossigeno sospinge le GALASSIE ELETTROMAGNETICHE.

Per questo motivo possiamo anche pensare che, fra non molti anni si potrà, con le Future Astronavi, Esplorare l'Universo utilizzando l'Energia Paramagnetica Repulsiva dell'Ossigeno, e chissà, probabilmente, potremo trovare altri Pianeti in cui sono presenti le Condizioni Necessarie, soprattutto Acqua Vegetazione e Ossigeno, per Vivere e continuare l'Evoluzione.
Saluti










Modificato da Ricercatore1 - 10/04/2017, 07:34:07
 

Ricercatore1

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:404

Stato:



Inviato il: 13/04/2017 07:10:21

LINK

Gli Astronomi recentemente hanno Scoperto, in una Zona molto delimitata della Galassia di Andromeda, quella che loro chiamano MATERIA OSCURA, la quale, ipotizzano gli Scienziati, compone circa il 25% dell'Universo.
Con il Telescopio Fermi, al centro di Andromeda hanno osservato LAMPI DI RAGGI GAMMA, i quali sono Radiazioni di Altissima Energia.

Ora riflettiamo un'attimo, essendo certi che l'Ossigeno Paramagnetico può Generare una Potente Energia, può essere molto probabile che, al centro della Galassia di Andromeda si sono accumulate grandi quantità di Ossigeno Paramagnetico, perché in quella zona delimitata Esistono dei Pianeti con Acqua e Vegetazione, i quali sappiamo possono produrre molto Ossigeno, proprio come è avvenuto sul nostro Pianeta.
Infatti, appena la temperatura lo ha consentito nel Pianeta Terra si sono formati i Mari e gli Oceani, dopo di che, sono cresciute le Alghe e altra Vegetazione, generandosi in questo modo l'Ossigeno e l'Atmosfera Terrestre.
La stessa cosa può essere avvenuta al centro della Galassia di Andromeda e anche nella nostra Via Lattea, cioè, grandi quantità di Ossigeno Paramagnetico e quindi Energia, accumulata in queste zone tramite Pianeti con Acqua e Vegetazione e dunque Pianeti Abitabili.

Certamente sapremo se queste che scrivo sono fantasie oppure realtà.
Buona Giornata

 

Ricercatore1

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:404

Stato:



Inviato il: 22/05/2017 17:33:14

LINK

A chi interessa, invio ulteriori ipotesi indicate dagli Studiosi Astronomi e Astrofisici riguardo all'Evoluzione dell'Universo.

 

Ricercatore1

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:404

Stato:



Inviato il: 31/05/2017 12:10:26

LINK

La Vera Free Energy penso sia proprio quella che chiamano ENERGIA OSCURA, generata dall'Ossigeno Paramagnetico, presente in tutto l'Universo.
Per l'attivazione di questa Energia sul nostro Pianeta è solo necessario un pò di calore, circa 55°C, questo minimo calore determina la Ionizzazione dell'Idrogeno, innescando le Reazioni Fisiche con il Paramagnetismo dell'Ossigeno, generandosi in questo modo la Free Energy che possiamo ottenere anche fuori dall'Atmosfera Terrestre.
La stessa Free Energy che utilizzeremo fra non molto tempo c'è anche in tutto il Cosmo, quella Immensa Energia di Repulsione che allontana le Galassie.
Dunque, penso proprio che, l'Energia Oscura generata dal Paramagnetismo dell'Ossigeno è la stessa Free Energy immaginata da Nikola Tesla.

 

liberat

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:342

Stato:



Inviato il: 08/06/2017 20:31:37

Ma secondo te se prendiamo questo ossigeno paramagnetico viene attratto da una calamita?



---------------
Tutto è possibile fino a prova contraria.
Le leggi della fisica (come tutte le altre) vanno ingannate e non violate!
Perché' sono le persone, ("quelle che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo"), coloro sono quelle che lo cambiano davvero.(Steve Jobs)

 

Ricercatore1

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:404

Stato:



Inviato il: 09/06/2017 14:16:49

CITAZIONE (liberat, 08/06/2017 20:31:37 ) Discussione.php?214560&1#MSG4

Ma secondo te se prendiamo questo ossigeno paramagnetico viene attratto da una calamita?


Materiali Magnetici
Il termine "magnete" è in genere riservato a quegli oggetti che producono un proprio campo magnetico persistente anche in assenza di un campo magnetico esterno applicato. Solo alcune classi di materiali possono fare ciò, mentre la maggior parte produce un campo magnetico solo in risposta ad un campo magnetico esterno; ci sono dunque diversi tipi di magnetismo, e tutti i materiali ne presentano una qualche forma. Il comportamento magnetico complessivo di un materiale può variare notevolmente a seconda della sua struttura, in particolare della sua configurazione elettronica. Sono state osservate diverse forme di comportamento magnetico nei diversi materiali:

I materiali ferromagnetici sono quelli tradizionalmente considerati "magnetici": questi materiali sono infatti gli unici che possono mantenere la loro magnetizzazione e diventare calamite. I materiali ferromagnetici, che comprendono la ferrite e la magnetite, sono simili ai precedenti ma con proprietà magnetiche più deboli.
I materiali paramagnetici come il platino, l'alluminio e l'ossigeno sono debolmente attratti da un magnete: questo effetto è di centinaia di migliaia di volte più debole che nei materiali ferromagnetici, e si può rilevare solo mediante strumenti sensibili, o usando magneti estremamente forti. I ferrofluidi magnetici, anche se sono costituiti da minuscole particelle ferromagnetiche sospese in un liquido, sono a volte considerati paramagnetici, poiché non possono essere magnetizzati.
I materiali diamagnetici vengono respinti da entrambi i poli di un campo magnetico; rispetto alle sostanze paramagnetiche e ferromagnetiche, le sostanze diamagnetiche come il carbonio, il rame, l'acqua e la plastica sono ancora più debolmente respinte da un magnete. La permeabilità dei materiali diamagnetici è inferiore alla permeabilità del vuoto. Tutte le sostanze che non possiedono uno degli altri tipi di magnetismo sono diamagnetiche, e questo include la maggior parte di esse. Anche se la forza su un oggetto diamagnetico provocata da un magnete ordinario è troppo debole per essere percepita, con un magnete superconduttore estremamente forte anche oggetti diamagnetici, come pezzi di piombo, possono essere fatti levitare a mezz'aria: i superconduttori infatti respingono i campi magnetici dal loro interno e sono fortemente diamagnetici.
Vi sono infine altri tipi di materiali magnetici, come il vetro di spin e le sostanze superparamagnetiche.


_____________________________________________

L'ossigeno paramagnetico è attratto da un magnete ma non produce energia.
Per far Generare Energia Elettrica-Paramagnetica è necessario Ionizzare il Gas Idrogeno (strappo dell'elettrone) con il calore di almeno 60°C, in questo modo avvengono le Reazioni Fisiche Idrogeno Ionizzato-Ossigeno Paramagnetico a seguito delle quali si Produce Energia Pulita e Illimitata.

 

Vincent
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1902

Stato:



Inviato il: 01/07/2017 07:48:21

Non e che ti confondi con la materia oscura? Sto leggendo ma trovo gia alcune imprecisioni continuo a leggere ...ti accenno vegetali su altri pianeti come vengono prodotti i raggi gamma
Come hanno attivato curiosity?

Nel sangue produciamo energia con l Atp non x elettrolisi l 80 % siamo acqua cioe H2O, se fosse cosi perche emettiamo anidrite carbonica co2?


Per curiosita da dove hai preso spunto?

La materia oscura non interagisce fisicamente con la materia comune nel modo ordinario cio non toglie che in determinate condizioni a livello "astronomico" cio possa accadere anche a livello elettromagnetico ma parliamo di numeri enormi.

I gamma sono ben conosciuti e gia riprodotti sulla terra (non fanno diventare verdi) non e una critica per carita ma semplicemente non mi trovo d accordo con le tue affermazioni e non ho ancora finito di leggere



---------------
SuperSolar
http://forum.saturnoprezzi.com/

 

Ricercatore1

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:404

Stato:



Inviato il: 02/07/2017 15:18:48

Salve Vincent, per cercare capire è necessario iniziare dal principio.

Cominciamo dalle realtà indiscutibili, nel sangue sono presenti DUE FORME DI OSSIGENO, vi è la Ossiemoglobina, che vuol dire Emoglobina unita chimicamente all'Ossigeno, circa il 98% della intera ossigenazione, e, l'Emoglobina è necessaria per la ossigenazione cellulare.
Poi nel sangue c'è anche l'Ossigeno in Forma Disciolta, presente in minima quantità, solo circa uno-due% della ossigenazione sanguigna.

Ora riflettiamo su quello che ancora non è conosciuto dalla Scienza Medica, Fisica, e Chimica.

L'Ossigeno Disciolto ha una caratteristica non ancora studiata dalle Scienze, infatti l'O2 è PARAMAGNETICO, e non serve per la ossigenazione cellulare (questo è l'errore dei ricercatori e dei medici) per ossigenare le cellule abbiamo la Ossiemoglobina, ma proprio perché paramagnetico l'Ossigeno Disciolto è indispensabile, insieme agli altri componenti del sangue che sono: gli Elettroliti, le Membrane Cellulari Polarizzate e l'Idrogeno, presente nel sangue anche questo gas in minima quantità, per consentire la GENERAZIONE DEGLI IMPULSI ELETTROCHIMICI (Potenziali d'Azione Cellulari) i quali determinano tutte le Attività del Cervello, del Cuore, e dei Muscoli.

Allora, il meccanismo di azione (non ancora studiato dalle scienze) che consente la generazione degli Impulsi Elettrochimici è il seguente: gli ELETTROLITI scaldano le Membrane Cellulari Polarizzate, per qualche millesimo di secondo la temperatura delle Membrane Cellulari raggiunge circa i 55°C, a seguito di questa temperatura, il minimo calore di 55°C STRAPPA l'unico Elettrone dell'Idrogeno presente nel sangue, verificandosi la IONIZZAZIONE DEGLI ATOMI DI IDROGENO, contemporaneamente alla ionizzazione dell'Idrogeno si verifica LA REAZIONE FISICA CON GLI ATOMI DI OSSIGENO PARAMAGNETICI, producendosi in questo modo l'Energia trasformata in Impulsi Elettrochimici i quali consentono tutte le nostre Attività Muscolari-Motorie, Cardiache, Sensoriali, e Cognitive.
Mi spiego Vincent?
Vedi dunque che, l'Ossigeno Paramagnetico nel sangue è indispensabile, insieme all'Idrogeno, per far generare l'Energia, ma, quando NON ci esercitiamo fisicamente, si verifica la CARENZA di Ossigeno Disciolto Paramagnetico nel sangue, indicata dalla più o meno consistente diminuzione della pO2 arteriosa verificabile con la Emogasanalisi, a questo punto le Membrane Cellulari si disattivano causando il deterioramento cellulare e le conseguenti malattie degenerative del Cervello e del Corpo.
Per questo motivo è importante svolgere un regolare Esercizio Fisico Aerobico (respiriamo di più) in questo modo possiamo disporre di una buona quantità di Ossigeno Disciolto Paramagnetico nel sangue rinforzando le nostre Membrane Cellulari, le quali potranno generare degli intensi Impulsi Elettrochimici i quali ci consentono delle eccellenti Attività Mentali e Fisiche conservando così la Salute.
E' da un pò di tempo che scrivo queste cose chissà se prima o poi troverò qualcuno che riesce a capire quello che io penso di aver capito con la ricerca.
E' il primo passo Vincent, poi se d'accordo, rifletteremo meglio a proposito della Energia Oscura presente nell'Universo.

 

Vincent
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1902

Stato:



Inviato il: 02/07/2017 16:37:09

Se ho capito bene dici che ossigeno paramagnetico e uno degli elementi responsabili degli impulsi del sistema nervoso?
Ah ecco quindi non e usato per produrre energia come lipidi glucosio /carboidrati bensi demandato alla reazione chimica responsabile del trasferimento dell impulso nervoso

Correggimi se ho capito male.

Ti faccio una domanda però a proposito di aereobico e anaerobico che differenza c e a livello di impulso?



---------------
SuperSolar
http://forum.saturnoprezzi.com/

 

Ricercatore1

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:404

Stato:



Inviato il: 02/07/2017 20:53:11

"Se ho capito bene dici che ossigeno paramagnetico e uno degli elementi responsabili degli impulsi del sistema nervoso?"

Giusto Vincent, con esattezza: gli Impulsi del Sistema Nervoso possono generarsi SOLO con le reazioni elettrochimiche che avvengono nel sangue fra l'Ossigeno Paramagnetico e l'Idrogeno Ionizzato Elettromagnetico, potendosi generare in questo modo anche i Potenziali d'Azione delle Cellule del Cuore e dei Muscoli.

La differenza fra Aerobico e Anaerobico indica la respirazione che si verifica durante l'esercizio fisico, quindi, Esercizio Aerobico vuol dire Completa Respirazione durante l'Attività Motoria, questi esercizi sono molto consigliabili, alcuni dei quali sono: il Ciclismo, Camminare a Passo sostenuto o passo di Marcia, la Corsa Leggera Aerobica, ecc.

Invece l'Esercizio Anaerobico indica possibili azioni motorie con respirazione transitoriamente insufficiente, come può essere la corsa a scatti del giocatore di calcio, il sollevamento pesi, oppure esercizi di palestra come per esempio esercitare i muscoli addominali con abituali e brevi apnee, i quali sono molto rischiosi se ripetuti nelle settimane e nei mesi, perché causano la ripetuta Carenza di Ossigeno Disciolto nel sangue provocando la riduzione dell'energia elettrochimica prodotta dal paramagnetismo dell'ossigeno irradiato nel sangue, causando il deterioramento soprattutto dei Motoneuroni del Sistema Nervoso Centrale e conseguentemente le malattie neuromuscolari.

Dunque è bene considerare che gli esercizi fisici più adatti e meno rischiosi sono quelli Aerobici.

 

Vincent
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1902

Stato:



Inviato il: 02/07/2017 22:37:20

A livello di impulso tra aereobico e anaerobico cosa cambia?

Quindi le reazioni elettrochimiche non avvengono grazie a potassio e sodio come nei neuroni?

Non mi trovi d accordo su aerobico e anaerobico i muscoli sono composti da 2/3 fibre diverse x "allenarli" i 2 tipi di allenamento sono complementari in oltre ci sono muscoli che possiamo allenare solo tramite un allenamento anaerobico o aerobico

La differenza sostanziale sta nei processi di "combustione" essi sviluppano se nell aerobico(durata) la % di glucosio e ossigeno "bruciata" (Trigliceridi) e superiore nell anaerobico (intensita) si tende a utilizzare lipidi glucosio e proteine e poco ossigeno ossidante (Fosfocreatina, glicogeno)

senza contare le fibre muscolari intermedie ...quindi in sostanza producono lavoro di tipo diverao e bruciano carburante diversamente e diverso producendo anche effetti diversi

(Sono andato a memoria x lo piu quindi posso aver commesso qualche errore ma il principio lo ricordo bene)

su allenamento muscolare possiamo stare giorni (sono un appassionato) mi alleno 3 volte a settimana in entrambe le tipologie e cerco di usare criterio

detto questo non sto criticando il tuo lavoro ma metto in chiaro le mie perplessita.



---------------
SuperSolar
http://forum.saturnoprezzi.com/

 

Ricercatore1

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:404

Stato:



Inviato il: 02/07/2017 23:21:35

Vincent, quello che hai descritto corrisponde più o meno alle attuali consapevolezze dei medici dello sport e altri professionisti, però sai bene anche tu che, per esempio, le cause della malattia neuromuscolare Sclerosi Laterale Amiotrofica ancora non le conoscono.

Io invece so quali sono le cause della SLA e cerco di descriverle in questo modo: tu sai che alcuni giocatori di Calcio, Football, e altri sportivi si sono ammalati della SLA, quale è stata la causa che ha provocato la malattia neuromuscolare a questi sportivi?
Facciamo l'esempio dei centrocampisti del calcio, questi giocatori, svolgendo il loro ruolo, corrono continuativamente di più dei loro colleghi di squadra, chi più chi meno, coloro i quali corrono di più, come per esempio il povero Borgonovo o altri giocatori, durante la corsa la loro respirazione è stata transitoriamente insufficiente, in certi tratti della corsa, correvano (ho provato personalmente) TRATTENENDO IL RESPIRO PER ALCUNI SECONDI, talvolta senza accorgersi, si corre con brevi e ripetute apnee, causando frequenti DESATURAZIONI DI OSSIGENO nel sangue, le quali indicano la molto rischiosa carenza soprattutto di Ossigeno Disciolto Paramagnetico, verificandosi la RIDUZIONE dell'energia elettrochimica generata dal paramagnetismo dell'Ossigeno Disciolto, provocando la disattivazione delle membrane cellulari e conseguentemente provocando il deterioramento progressivo dei Motoneuroni e altre cellule del Cervello, causando in questo modo l'insorgenza della SLA.

Se giocatori di calcio i quali in seguito si sono ammalati della SLA, durante la corsa, utilizzando un Saturimetro, avessero controllato la propria SATURIMETRIA, avrebbero riscontrato frequenti Desaturazioni di Ossigeno.
Infatti, svolgendo la ricerca ho chiesto ad alcuni medici delle squadre di calcio se controllano la Saturimetria ai giocatori durante gli intensi allenamenti, i medici hanno risposto no, non riteniamo necessario fare questo controllo.
Ecco perché ancora non conoscono le cause della SLA, è dunque necessario unirci in gruppo (l'unione fa la forza) e avvisare le Autorità Sanitarie, i quali decidendo di controllare quanto gli diremo confermeranno le realtà che ho indicato, e le persone non si ammaleranno più della malattia neuromuscolare SLA.

 

Vincent
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1902

Stato:



Inviato il: 03/07/2017 01:22:55

Mmm perdonami ma io di natura sono molto scettico secondo me le cause di tali come altre malattie sono piu di 1 ... Ci sono anche esempi ecidenti del contrario... E tutti quelli che non si sono ammalati?

Non sto dicendo che e completamente errata come ipotesi ma puo essere anche altro dietro
Le mie conoscenze in campo atletico sono discrete e 1 delle prime cose che si insegna negli esercizi e la respirazione nella chimica che ci sta dietro un po meno ...sulla trasmissione del segnale elettrico da cervello a muscolo quasi inesistente XD

Non sono quindi in grado di valutare o affrontare in maniera troppo scentifica questo argomento

Come parere personale dico: puo essere ma puo essere che ci sia anche altro come fattore...



---------------
SuperSolar
http://forum.saturnoprezzi.com/

 

Ricercatore1

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:404

Stato:



Inviato il: 03/07/2017 07:08:42

Se vuoi capire con esattezza devi fare una prova come ho già provato io Vincent.
In un negozio di articoli sanitari compra un Pulsiossimetro, il prezzo è minimo, circa 20-30 euro, poi con un pallone (qualunque) vai in un campo di calcio, anche quei campetti di periferia vanno bene.

Arrivato sul campo, con il Pulsiossimetro controlla la tua Saturimetria a riposo, può indicare una saturazione di ossigeno del 97-98%, a questo punto con il pallone ai piedi comincia a correre sul campo senza affaticarti troppo percorri tutto il campo da cima a fondo, quando sei nuovamente al punto di partenza, certamente avrai un pò di fiatone, e allora RICONTROLLA subito la Saturimetria, vedrai che la tua saturazione di ossigeno sarà diminuita di qualche punto percentuale, dal 97-98% iniziale potrà risultare 92-94%, dunque, in quei pochissimi minuti di corsa con il pallone ai piedi tu osserverai una DESATURAZIONE DI OSSIGENO del 3-4 o anche del 5%.

Questa realtà indica che, oltre alla saturimetria è diminuita anche la Pressione Parziale di Ossigeno Disciolto Paramagnetico nel sangue, i cui livelli sono indicati dalla pO2 arteriosa rilevabile con la Emogasanalisi.
Tu Vincent, se fai la prova che ho indicato osserverai in te stesso una o due volte la desaturazione di ossigeno, ma pensa un pò, quante volte si saranno verificate le desaturazioni di ossigeno ai giocatori di calcio che in seguito si sono ammalati della SLA?
Quei giocatori, i quali corrono continuativamente di più, come per esempio i centrocampisti, durante le partite di calcio, se non respirano correttamente, si causano alcune desaturazioni di ossigeno, ad ogni partita, e immagina, quante partite di calcio hanno giocato negli anni di attività sportiva?
Dunque penso che hai capito Vincent quale è stata la causa che ha provocato la SLA ai giocatori di calcio.
Ma non solo i giocatori di calcio si sono ammalati della SLA, le ricerche Epidemiologiche indicano che, fra le attività sportive affaticanti svolgendo le quali si sono riscontrate alcune persone ammalate con la SLA ci sono anche i Sollevatori di Pesi, e allora Vincent, quando sollevi un peso come risulta la respirazione?
Se non si pensa di azionare i muscoli volontari della respirazione, sollevando i pesi, per esempio durante gli intensi allenamenti, a causa delle brevi e ripetute apnee che si verificano nello sforzo nel sollevare i pesi, possono riscontrarsi frequenti desaturazioni di ossigeno le quali ripetute negli anni hanno causato la SLA.

C'è poi da considerare che anche alcune persone si sono ammalati di SLA pur non avendo mai svolto delle attività sportive o di lavoro faticose, e allora quale è stata la causa della SLA in queste persone?
La malattia neuromuscolare-degenerativa è stata trasmessa geneticamente dai consanguinei ascendenti, i quali possono essere anche i nonni o i bisnonni (i ricercatori suggeriscono quattro generazioni) dunque appare chiaro che, le desaturazioni di ossigeno ALTERANO I PROPRI GENI, i quali, in seguito, possono essere trasmessi ai consanguinei discendenti causando in questo modo la malattia neuromuscolare SLA.
Allora il messaggio importante è questo: quando si praticano delle attività fisiche faticose siano esse sportive o di lavoro, è veramente necessario AZIONARE VOLONTARIAMENTE I MUSCOLI DELLA RESPIRAZIONE, in questo modo non si verificheranno le apnee, non si riscontreranno le Desaturazioni di Ossigeno e non si rischierà la Sclerosi Laterale Amiotrofica.
Si apprezzano i commenti al riguardo.
Buona Giornata



Modificato da Ricercatore1 - 03/07/2017, 07:12:21
 

Vincent
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1902

Stato:



Inviato il: 03/07/2017 08:03:40

Allora... Seguendo il tuo discorso il 100% di chi fa immersioni in apnea dovrebbe essere ammalato giusto?

Nel bodybuilding una delle prima e piu importanti cose che si insegnano e la respirazione non e vero che si eseguono apnee ripetute... In realta si inspira e espirara sincronizandosi al movimento

Durante la fase di carico/spinta "si soffia" espira
Nel recupero/discesa si inspira

Il fatto che scenda la saturazione come il glucosio o dopo 30 min di attivita fisica iniziano ulteriori processi ossidativi e lipolitici e termici dovuti al tipo di lavoro e del tutto fisiologico nota pero come il corpo umano affronta 2 attivita in maniera pressoche identica da piu studi fatti camminando per piu di 5..6km/h nei primi 30 min veniva bruciato glucosio e poi iniziava il processo ossidativo dei lipidi ma comunque continuando a bruciare anche glucosio


Andando a circa 4 km/h invece tutto uguale ibprimi 30 min ma poi venivano disciolti molti piu lipidi dalle riserve presenti rispetto a velocita piu elevate.

Ecco sono entrambe attivita aerobiche ma il corpo reagisce in maniera diversa.
E da studi fatti risulta che il risultato migliore per dimagrire e camminare 4km/h + attivita anaerobica (lo so che e strano ma e cosi) naturalmente non siamo tutti uguali e l allenamento fa miracoli...

Ma una malattia come la SLA non penso possa essere ridotta a 1 sola variante ma se cosi fosse come porvi rimedio? Quale danno fisico permane? Queste sono le mie perplessita



---------------
SuperSolar
http://forum.saturnoprezzi.com/

 
 InizioPagina
 

Pagine: (2)   [1]   2    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum