Se sei già registrato           oppure    

Orario: 18/11/2019 18:13:36  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Solare Fotovoltaico

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (12)   1   2   3   4   5   [6]   7   8   9   10   11   12    (Ultimo Msg)


Problemi con scarsa insolazione
FinePagina

marcosnout

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3379

Stato:



Inviato il: 30/01/2018 12:43:56


CITAZIONE

L'alimentatore usato è un Meanweell 27V 350W 15A a corrente limitata, nel fine settimana prenderò il codice del prodotto.

Questo è quello che usa calcola, in pratica te ne sevono tre...
Lo puoi trovare, per esempio, qua LINK



---------------
Laminox Hidra 24kw, pannello solare termico SunHeat open 200 lt, termoboiler 120 litri. Zona climatica D, Gradi-giorno 1427
Isola: 30 moduli SUNTECH 200wp, Inverter UPS PSW7 6048, regolatore di carica PCM8048, batterie 24 EPZS 810Ah (C10)

 

emilio

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:504

Stato:



Inviato il: 30/01/2018 13:06:54

Quindi questo ha la tensione fissa su 24V ma si basa sulla corrente di carica con tre di questi può sopportare 45A,,ma generalmente la carica che si deve dare ad una batteria ,non è mai quando questa è completamente scarica ,perciò 30A potrebbero essere sufficienti anche se la C è 10 ??Ho visto che Calcola usa appunto 30A. Comunque il principio di questo circuito è molto utile per la sicurezza delle batterie.

 

marcosnout

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3379

Stato:



Inviato il: 30/01/2018 14:10:49

Questo sistema, sia calcola, sia io che ho copiato, lo utilizziamo non per caricare le batterie, ma per salvaguardarle, specie in inverno, in pratica questi alimentatori lavorano principalmente di notte e/o nelle giornate in cui la produzione dei pannelli non risulta sufficiente.
La tensione a cui far lavorare gli alimentatori è modificabile, e in caso di più alimentatori in parallelo, si possono impostare soglie diverse. La corrente che vanno ad erogare, invece, è solo quella richiesta.

Se vuoi solo mantenere le batterie in carica, non ti è sufficiente la corrente erogata dai pannelli? L'aver ricollegato casa alla rete elettrica, ed aver spento l'inverter non significa che non si possano tener collegati i pannelli al regolatore di carica ed utilizzare quest'ultimo per mantenere cariche le batterie...



---------------
Laminox Hidra 24kw, pannello solare termico SunHeat open 200 lt, termoboiler 120 litri. Zona climatica D, Gradi-giorno 1427
Isola: 30 moduli SUNTECH 200wp, Inverter UPS PSW7 6048, regolatore di carica PCM8048, batterie 24 EPZS 810Ah (C10)

 

emilio

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:504

Stato:



Inviato il: 30/01/2018 18:14:39

Infatti sono preoccupato perché anche con poco sole e solo carico di 40W dell'inverter con temperatura ambiente di 10° la batteria non avrebbe dovuto scendere a quei livelli (la tensione di ogni batteria è di circa 11,85V). Probabilmente saranno saltati i fusibili sul tetto, o altro guaio. Devo tornare in una giornata di sole e verificare, oggi molta nebbia.
Inseguito chiederò informazioni su centralina home-made sperando di non essere troppo invadente con queste mie continue doma.

In questi alimentatori le tensioni sono regolabili fino a 26V ? Oppure occorre intervenire su circuito interno?



Modificato da emilio - 30/01/2018, 19:00:56
 

marcosnout

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3379

Stato:



Inviato il: 30/01/2018 23:38:54


CITAZIONE

In questi alimentatori le tensioni sono regolabili fino a 26V ? Oppure occorre intervenire su circuito interno?


Scheda tecnica:
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/S/NES-350-SPEC.PDF



---------------
Laminox Hidra 24kw, pannello solare termico SunHeat open 200 lt, termoboiler 120 litri. Zona climatica D, Gradi-giorno 1427
Isola: 30 moduli SUNTECH 200wp, Inverter UPS PSW7 6048, regolatore di carica PCM8048, batterie 24 EPZS 810Ah (C10)

 

emilio

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:504

Stato:



Inviato il: 31/01/2018 12:55:25

Molto bene e a quanto pare, per un pacco batteria fino a 500Ah sembra ne basti uno da 30A ,ma non è scritto a quale tensione forse intendono 12V,la potenza è di circa 1 KW, il consumo dovrebbe aggirarsi intorno a 1/2 KW/h, quindi come avete fatto voi conviene staccare l'alimentatore a batteria carica, avevo pensato fare due comparatori che comandano i rispettivi relè ,uno che chiude quando la tensione è inferiore a 24V e l'altro in serie che apre quando la tensione è maggiore di 27,2V,oppure esiste già il dispositivo adatto a tale funzione che non sia il pc.

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3547

Stato:



Inviato il: 31/01/2018 13:51:37

andrebbero molto bene 2 semplici cararicabetterie da 12v 5A,da tenere sempre attaccati.
Per caricare batterie da 500ah non occorre per forza un alimentatore da 30A.
il caricabatterie è fatto in modo tale da non fornire più di 5A (e quindi non bruciarsi)perchè e praticamente un generatore di corrente costante (o comunque limitata).
La corrente di autoscarica di una batteria da 500ah è di soli 0,12A e quindi in teoria basterebbe per mantenerla in carica, anche un caricabatterie molto più piccolo di 5A

 

emilio

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:504

Stato:



Inviato il: 31/01/2018 14:31:47

In tal caso ,visto che l'alimentatore non consuma molto non servirebbe spegnerlo, l'importante che la batteria non sia sempre sotto carica e che appunto la connessione e disconnessione avvengano " automaticamente "in base al controllo di corrente di carica.
Quindi a questo punto quali due tipi di carica batteria con basso consumo devo scegliere ?
Quelli di Marco allora sono troppo potenti oppure ne basterebbe uno solo ?



Modificato da emilio - 31/01/2018, 14:46:43
 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3547

Stato:



Inviato il: 31/01/2018 14:52:45

un normale alimentatore se non ha la limitazione di corrente non è mai sufficente perchè la batteria da 500ah se è scarica può assorbire ben più di 30A.
invece i normali caricabatteria vanno quasi tutti bene.Occorre solo accertarsi che a batteria scarica non eraghino una corrente superiore alla massima corrente che possono erogare, altrimenti potrebbero guastarsi.Questo potrebbe succedere solo con vecchi caricabatteria privi di regolazione elettronica.
Se usi invece caricabatteria elettronici tipo quelli in vendita al lidl vanno benissimo.hanno anche la funzione automantenimento che è quella che serve a te.
siccome la corrente di autoscarica è più bassa di quella che può fornire il caricabatterie , potresti collegare il caricabatterie di tanto in tanto oppure lasciarlo sempre collegato,come preferisci.
Quanto detto vale se non vi sono consumi prelevati dalle batterie.

 

emilio

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:504

Stato:



Inviato il: 31/01/2018 15:50:05

Ho fatto una ricerca ed ho trovato questo ,essendo switching dovrebbe consumare poco, poi ha tre uscite possono essere parallelate ? Dato il costo 25 euro ,ci si può fidare? Datemi un parere mi fido assolutamente di voi .
Poi come diodo ho già il doppio diodo BYV255V,da 100A ogni diodo.



Immagine Allegata: 20180131_154307.jpg
 
ForumEA/S/20180131_154307.jpg



Modificato da emilio - 31/01/2018, 16:39:26
 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3547

Stato:



Inviato il: 31/01/2018 18:02:55

secondo me non va tanto bene. 24v sono pochi per caricare bene le batterie ,inoltre non dice se ha una limitazione in corrente o una protezione dai cortocircuiti.Probabilmente si ma non si sa.
l'ideale sarebbero 2 piccoli caricabatteria,uguali.
uno per ciascuna batteria.

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3547

Stato:



Inviato il: 31/01/2018 18:12:36

Anche 2 piccoli caricabatteria come questi sarebbero più che sufficenti



Immagine Allegata: 6aa.JPG
 
ForumEA/S/6aa.JPG

 

emilio

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:504

Stato:



Inviato il: 31/01/2018 18:50:40

Mi sono spiegato male riguardo alla batteria ,la batteria è composta da 10 batterie da 12V 100Ah collegate in serie parallelo cioè unica batteria da 24V 500Ah e attualmente la tensione è 23,7,(11,85 per ogni batteria),Quindi già abbastanza scariche.



Modificato da emilio - 31/01/2018, 19:19:30
 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3547

Stato:



Inviato il: 31/01/2018 20:21:33

i 2 piccoli caricabatteria che ti ho indicato sono adatti per caricare le 2 batterie da 500ah 12v che hai detto di avere.

anche se la batteria da 500ah è in realtà composta da 5 batterie da 100ah
un piccolo caricabatteria va bene lo stesso.
se due caricabatteria piccoli non ti piacciono puoi usarne due più grandi.Caricheranno le batterie più velocemente.Servono comunque dei caricabatteria.
puoi usarne anche uno solo alternandolo sui 2 banchi da 12v.
Se devi solo compensare l'autoscarica che è molto inferiore ad 1A (0,12A) è sufficiente una carica di mantenimento.

quanto detto vale se non c'è nulla che preleva corrente alle batterie.
se c'è qualcosa che preleva corrente dalle batterie forse sarebbe meglio staccarlo.

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3547

Stato:



Inviato il: 31/01/2018 22:26:45

ho pensato che forse devo spiegare meglio perchè consiglio l'uso di caricabatterie così piccoli.
le 2 batterie da 12v 500ah sono alla tensione di 11,85v .
per portarle a 14,2v serviranno circa 300ah.
se un piccolo caricabatterie fornisce 5A le porterà a carica completa in 300/5 = 60 ore. quindi dovresti lasciarle in carica 2,5 giorni .
con una carica lenta si ricaricano sempre meglio che con una carica veloce.
solo se vuoi fare una carica più veloce hai bisogno di un caricabatterie più potente.
il caribatterie piccolo ha un vantaggio: ha un basso autoconsumo e quindi, volendo,potresti lasciarlo sempre attaccato per fare carica di mantenimento.(ci sono anche caricabatteria più piccoli da 2A)

 
 InizioPagina
 

Pagine: (12)   1   2   3   4   5   [6]   7   8   9   10   11   12    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum