Se sei già registrato           oppure    

Orario: 23/03/2019 15:40:40  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Applicazioni E Realizzazioni Pratiche

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (5)   [1]   2   3   4   5    (Ultimo Msg)


Spiegazione regolatore di carica
FinePagina

giamar339

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:38

Stato:



Inviato il: 15/01/2018 13:29:52

Salve a tutti,
cortesemente vorrei capire come funziona un regolatore di carica per batterie.
Con un regolatore economico da 20-30 euro dove c'e' scritto 20A posso caricare 4 batterie da 45A con un totale di 180A??
Non capisco come funziona,in molti video e forum usano un regolatore economico per impianti fotovoltaici molto grandi....
Grazie



Immagine Allegata: Immagine.png
 
ForumEA/S/Immagine_2.png

 

Luca450Mhz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2962

Stato:



Inviato il: 15/01/2018 14:45:18

Ciao,
è molto semplice, con quel regolatore puoi caricare il banco batterie con una corrente massima di appunto 20A.
Il tuo banco può avere anche 10 batterie collegare in parallelo, ma il regolatore ne è solamente uno, e la corrente che lui provvede in ricarica sarà suddivisa tra tutte le batterie che formano il tuo banco.
Il regolatore di carica prende in input la potenza prodotta dai pannelli e la utilizza per caricare le batterie, con una ricarica che funziona a fasi: prima viene caricato il banco batterie con la massima potenza disponibile, poi si passa ad una carica a tensione costante e corrente ridotta, fino ad arrivare alla fase di mantenimento di carica (una tensione più bassa e poca corrente, giusto per mantenere la tensione di mantenimento).
Regolatori economici gestiscono potenze basse, sia lato pannelli e di conseguenza anche lato batteria per la ricarica.
Inoltre sono PWM e quindi devi lavorare a tensione basse lato pannelli e molto simili alla tensione del banco.



---------------
Pannelli: 3195 Wp policristallini. Inverter UPS PSW7 6kW 48V toroidale con switch comandato dal mio sistema di domotica (ESP8266). Regolatore di carica: EpSolar 40A (in sostituzione dello sfortunato PCM8048).
Batterie: 24 elementi trazione pesante 315Ah C5 48V
Impianto illuminazione giardino: 300Wp amorfi, regolatore MPPT EpSolar 20A, inverter onda pura 300W, 100Ah batterie auto

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3440

Stato:



Inviato il: 15/01/2018 15:58:18

non sono daccordo con luca.
20A secondo me è la corrente massima che può erogare,non credo che sia la corrente con la quale carica la batteria.

il regolatore ha 6fili
2 per il pannello solare,
2 per la batteria ,
2 per il carico.

perchè ha 2 fili per il carico? non potremmo ataccare il carico direttamente alla batteria?
potremmo,ma in questo caso la batteria si scaricarebbe completamente sul carico e ,solfatandosi le piastre,sarebbe poi da buttare.
il regolatore ,invece, ci fa il servizio di staccare il carico quando la batteria va sotto gli 11V e in questo modo salva la batteria.
Per fare questo servizio la corrente che va al carico passa attravers un dispositivo che ha una portata massima di 20A.
quindi possiamo usare un regolatore da 20A per alimentare carichi con un consumo inferiore ai 20A

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3440

Stato:



Inviato il: 15/01/2018 16:11:55

Per sapere con quale corrente carica la batteria , dovresti metterci in serie il tester e misurarla.

il regolatore giusto per te deve avere:

1)tensione di lavoro 12v se l'eolico dà circa 20v
2)caricare le batterie con la corrente massima generata dall'eolico.(meglio se puoi regolarla)

forse non occorre il cut-off perchè credo che l'inverter fa già questa funzione,cioè si stacca dalle batterie quando queste sono troppo scariche.

se vuoi spendere poco puoi usare un regolatore come quello che ti posto.Ha 2 trimmer regolabili:con uno regoli la tensione di carica delle batterie, con l'altro la corrente max di carica.
(è un oggetto economico e si potrebbe guastare dopo qualche migliaio di ore)



Immagine Allegata: step down 20A.JPG
 
ForumEA/S/step down 20A.JPG

 

Luca450Mhz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2962

Stato:



Inviato il: 15/01/2018 16:26:07

CITAZIONE (inventoreinerba, 15/01/2018 15:58:18 ) Discussione.php?214989&1#MSG2

non sono daccordo con luca.
20A secondo me è la corrente massima che può erogare,non credo che sia la corrente con la quale carica la batteria.

La corrente che eroga il regolatore è la corrente che fluisce dai pannelli verso la batteria per caricarla. Quindi i 20A sono quelli che possono andare verso la batteria, e se non ci sono carichi tutti gli A prodotti in quel momento andranno a caricare la batteria, altrimenti si divideranno tra ricarica batteria e alimentazione carichi.
L'uscita load assolutamente non sopporta 20A! Se ti va bene il relè interno può sopportare una corrente continua forse di 6-7A, ma non certo più di 10



---------------
Pannelli: 3195 Wp policristallini. Inverter UPS PSW7 6kW 48V toroidale con switch comandato dal mio sistema di domotica (ESP8266). Regolatore di carica: EpSolar 40A (in sostituzione dello sfortunato PCM8048).
Batterie: 24 elementi trazione pesante 315Ah C5 48V
Impianto illuminazione giardino: 300Wp amorfi, regolatore MPPT EpSolar 20A, inverter onda pura 300W, 100Ah batterie auto

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3440

Stato:



Inviato il: 15/01/2018 17:04:13

io non credo che questo regolatore carichi le batterie con 20A.
20A è una corrente alta,che va bene come massima corrente di carica per una batteria da autovettura da 45ah (in realtà i caricabatteria le caricano con 5a).
cosa succede se qualcuno collega a questo regolatore una batteria al gel da 10ah? la farebbe scoppiare con 20A!
io credo che saranno stati cauti e che caricherà la batteria al max con 4A.

comunque la cosa si può verificare.

per la corrente di scarica invece la corrente serve alta.Anche una piccola batteria al gel da 10ah può dare allegramente 40A (molte batterie fanno questo nel pieno rispetto delle specifiche).
in uscita del regolatore penso che ci sarà un mosfet,non un relè (non per altro ma perchè costa molto meno) e comunque relè con portata di soli 6-7A sono molto rari.

 

Luca450Mhz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2962

Stato:



Inviato il: 15/01/2018 17:13:33

inventore non sto facendo delle supposizioni, le schede tecniche dei regolatori di carica funzionano così. La corrente indicata è la massima corrente che il regolatore può far fluire dai pannelli verso la batteria.
Se in input metti dei pannelli con una produzione massima di 5A, normale che non potrà andare oltre.
Se in input metti dei pannelli con una produzione massima di 30 A,il regolatore si fonderà/prenderà fuoco/ecc.
Sta all'utente impostare il corretto dimensionamento dei pannelli e della batteria per evitare che venga fornita in ricarica una corrente maggiore di 1/10 della capacità della batteria.
O relè o mosfet rimane il fatto che l'uscita load non è fatta per alte correnti, per questo da tutte le parti leggi ad esempio di non collegare mai un inverter, anche di piccola potenza, all'uscita load.
Io avevo un regolatore della Steca pagato un sacco di soldi che gestiva 40A in ricarica, e ti assicurava 10A sull'uscita load, ma era una cosa che regolatori economici non assicuravano per niente



---------------
Pannelli: 3195 Wp policristallini. Inverter UPS PSW7 6kW 48V toroidale con switch comandato dal mio sistema di domotica (ESP8266). Regolatore di carica: EpSolar 40A (in sostituzione dello sfortunato PCM8048).
Batterie: 24 elementi trazione pesante 315Ah C5 48V
Impianto illuminazione giardino: 300Wp amorfi, regolatore MPPT EpSolar 20A, inverter onda pura 300W, 100Ah batterie auto

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3440

Stato:



Inviato il: 15/01/2018 17:20:46

se mi fai vedere il manuale dello steca che dice questo ci credo. (solo per lo steca)
in realtà l'uscita load di questi regolatori da 20A salta facilmente.
se fai toccare i fili load per un secondo (pannelli collegati o no) passano 100A e il regolatoreFaccine/blowup.gif

ma scusa che senso avrebbe un regolatore con collegati 400ah di batteria per poter prelevare al massimo 10A?

 

Luca450Mhz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2962

Stato:



Inviato il: 15/01/2018 17:37:58

Mi sono perso sull'argomento della questione.. cosa non ti torna o non ti convince?
Che l'uscita load dei regolatori sia limita?



---------------
Pannelli: 3195 Wp policristallini. Inverter UPS PSW7 6kW 48V toroidale con switch comandato dal mio sistema di domotica (ESP8266). Regolatore di carica: EpSolar 40A (in sostituzione dello sfortunato PCM8048).
Batterie: 24 elementi trazione pesante 315Ah C5 48V
Impianto illuminazione giardino: 300Wp amorfi, regolatore MPPT EpSolar 20A, inverter onda pura 300W, 100Ah batterie auto

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3440

Stato:



Inviato il: 15/01/2018 19:04:33

esatto. l'uscita load deve supportare la corrente che può erogare la batteria.
Siccome la corrente che può erogare la batteria è molto più alta della corrente di carica,l'uscita load dovrebbe essere circa il quadruplo della corrente di carica.

 

Luca450Mhz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2962

Stato:



Inviato il: 15/01/2018 20:39:54

La prima scheda tecnica che ho trovato con il dettaglio specificato:

http://www.steca.com/index.php?Steca-Solsum-F-en#producttechnicaldata

Guarda la voce Load current



---------------
Pannelli: 3195 Wp policristallini. Inverter UPS PSW7 6kW 48V toroidale con switch comandato dal mio sistema di domotica (ESP8266). Regolatore di carica: EpSolar 40A (in sostituzione dello sfortunato PCM8048).
Batterie: 24 elementi trazione pesante 315Ah C5 48V
Impianto illuminazione giardino: 300Wp amorfi, regolatore MPPT EpSolar 20A, inverter onda pura 300W, 100Ah batterie auto

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3440

Stato:



Inviato il: 15/01/2018 20:58:34

il tuo è il 10.10f ?

in questo caso la corrente di carica è 10A (non 40A)
e la corrente di carico (load) sempre 10A.

dal mio punto di vista la corrente load potrebbe essere più alta perchè la batteria è in grado di darla.
mi sembra che questo regolatore è protetto dai cortocircuiti sul load.
il regolatore cinese da 30€ secondo me non è protetto ,perchè ne avevo montati 2 sul camper di un amico e dopo 1 mese 1 dei 2 si è bruciato.
i fili che andavano ai morsertti "load" erano grossi, i morsetti vicini,e se non si faceva attenzione i filini che uscivano dai morsetti...Faccine/blowup.gif

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3440

Stato:



Inviato il: 15/01/2018 20:59:34

oops non avevo postato le caratteristiche del tuo steca.



Immagine Allegata: steca 10A.JPG
 
ForumEA/S/steca 10A.JPG

 

Luca450Mhz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2962

Stato:



Inviato il: 15/01/2018 22:23:10

Non molli eh.. il mio regolatore Steca è lo Steca Solarix 2401. Caratteristiche come vedi è un 40A.
Tu sai bene che ogni volta che c'è un collegamento di apertura/chiusura elettronica questo è soggetto a dei limiti. Mosfet, relè, teleruttori hanno tutti un limite di corrente che li attraversa. Lo stesso accade con l'uscita load del regolatore. Tu hai mai avuto un regolatore di carica almeno?
Per non avere limiti si collega l'utenza direttamente alle batterie, come si fa con tutti gli inverter.
Spero che tu ora ti sia convinto, schede tecniche alla mano e spiegazione data, che l'uscita load per forza di cosa deve avere una limitazione della corrente che può gestire



---------------
Pannelli: 3195 Wp policristallini. Inverter UPS PSW7 6kW 48V toroidale con switch comandato dal mio sistema di domotica (ESP8266). Regolatore di carica: EpSolar 40A (in sostituzione dello sfortunato PCM8048).
Batterie: 24 elementi trazione pesante 315Ah C5 48V
Impianto illuminazione giardino: 300Wp amorfi, regolatore MPPT EpSolar 20A, inverter onda pura 300W, 100Ah batterie auto

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3440

Stato:



Inviato il: 15/01/2018 22:43:25

No. non sono ancora convinto .
ho visto il tuo bestione ed è ben poco simile al regolatore di carica cinese da 20A del quale stiamo parlando.
come ti ho detto prima di questi regolatori ne ho montati 2 sul camper di un amico.Non ho visto le caratteristiche tecniche.
ho supposto che fossero costruiti in modo intelligente come quasi tutte le macchine che incontro, e che quindi caricheranno le batterie con 3A o 5A e daranno sull'uscita load almeno 10A.
secondo me dovrebbero essere così.
siamo capaci di trovare nel web le caratteristiche di questi comunissimi regolatori cinesi?

 
 InizioPagina
 

Pagine: (5)   [1]   2   3   4   5    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum