Se sei già registrato           oppure    

Orario: 21/10/2019 18:02:25  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Solare Fotovoltaico

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (9)   [1]   2   3   4   5   6   7   8   9    (Ultimo Msg)


PIP 5048-GK e batterie LiFePO4
FinePagina

sonico

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:172

Stato:



Inviato il: 01/12/2018 20:27:01

Apro questa discussione chiedendo scusa a Bobbysolo per aver riempito di OT la sua e ringraziando Claudio, Alessandro e tutti quelli che mi hanno risposto nel thread di Bobbysolo.

Faccio fatica a quotare le varie risposte, quindi facciamo un piccolo sforzo, magari cerco di riassumere.

Dopo aver acquistato un PIP 5048-GK attirato dalle capacità dichiarate, l'ho collegato ad una batteria di celle LiFePO4 da 90Ah, corredate da un BMS (123SmartBMS) acquistato da Ev-Power.

Fidandomi nell'aver settato le soglie di "Back to Utility" a 48V e "Low DC cut off" a 46V, ho rimandato al Sabato (oggi...) l'interposizione di un relè a stato solido tra la batteria e l'inverter. Tale relè sarebbe stato comandato dal BMS, nel quale avevo impostato una soglia minima di 2.7V/cella.
Neanche dirlo, la notte del venerdì la batteria è scesa al di sotto dei 48V e l'inverter non ha interrotto il prelievo di corrente dalla batteria, mantenendo un assorbimento di 1.7A fino a portare le celle al di sotto della tensione minima di sicurezza (2.5V). Al mattino ho trovato l'inverter in fault batteria.

Suggerimento di Claudio: farmi sostituire l'inverter con uno simile ma serie MS. Potrebbe essere un'idea. Intanto ho chiesto la sostituzione, vediamo cosa propongono. Ho scritto anche al support di MPP solar, corredando di foto, grafici e spiegazioni dettagliate. Vediamo cosa propongono.
Il fatto che anche l'MS continui ad assorbire 780mA in bypass, però, non è confortante, perchè alla lunga anche quella corrente scarica a zero la batteria..
Claudio propone anche la soluzione di mettere il relè del BMS non in serie alla batteria (l'MS si danneggerebbe) ma in serie all'uscita, scollegando così i carichi dall'inverter. Poi bisognerebbe però spegnere completamente l'inverter, e questo come lo si potrebbe fare?

Grazie anche per il suggerimento di provare a ricaricare le batterie, molto probabilmente riuscirò a recuperarle, ho letto in giro che facendole arrivare a 0.5V e a 0V hanno subito un calo di prestazioni rispettivamente del 12 e del 24% (di capacità) ma senza problemi di sicurezza. Facendo altri 110 cicli (!!) di carica/scarica profonda, sempre a 0.5V, hanno avuto un ulteriore calo del 24% (della serie, la prima volta è la mazzata maggiore). Il problema sembrerebbe essere dovuto al rame dell'elettrodo che migra e torna metallico (da ione) provocando micro corto-circuiti tra anodo e catodo. Bho, è un'ipotesi.

Dopo aver ricaricato le batterie, non le riconnetterò mai più al PIP prima di aver risolto il bug o sostituito con MS.
Anche così però, rimane da risolvere il problema di cosa far fare al BMS in caso di failure dello sgancio del PIP (possibilità non così remota).

Altro dubbio amletico: il BMS che ho (ma anche tutti gli altri) quando rilevano una tensione di una cella troppo alta, attivano un mosfet che drena corrente (1A nel mio caso) dalla cella. Ovviamente, se in quel momento il caricabatterie stà facendo passare 10A, l'effetto del BMS è praticamente trascurabile, la cella continua ad essere caricata e la tensione salirà ancora. Ecco la necessità di poter pilotare il caricabatterie, spegnendo la carica quando il BMS segnala una sovratensione.



---------------
6 poly 280w. 16 celle LiFeYPO4 Winston da 90Ah.

 

AlessandroT

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3098

Stato:



Inviato il: 01/12/2018 20:56:04


CITAZIONE

Altro dubbio amletico: il BMS che ho (ma anche tutti gli altri) quando rilevano una tensione di una cella troppo alta, attivano un mosfet che drena corrente (1A nel mio caso) dalla cella. Ovviamente, se in quel momento il caricabatterie stà facendo passare 10A, l'effetto del BMS è praticamente trascurabile, la cella continua ad essere caricata e la tensione salirà ancora. Ecco la necessità di poter pilotare il caricabatterie, spegnendo la carica quando il BMS segnala una sovratensione.
sonico in questo caso il BMs drena 1A solamente da 1 cella i 10 A verranno trasferiti solamente alle rimanenti 15 Celle, non ti fare idee sbagliate, e comunque se le batterie sono quasi cariche anziché assorbire 10 A ne assorbiranno 9.



---------------
6 poly 250w. Bella stagione 4 sotto inverter pip 3024 e 2 sotto boiler 24v, inverno tutti sotto inverter. 12 batterie epzs 180ah con densità acido abbassata da 1,28 a 1,24

 

AlessandroT

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3098

Stato:



Inviato il: 01/12/2018 21:06:30


CITAZIONE

Dopo aver ricaricato le batterie, non le riconnetterò mai più al PIP prima di aver risolto il bug o sostituito con MS.
Anche così però, rimane da risolvere il problema di cosa far fare al BMS in caso di failure dello sgancio del PIP (possibilità non così remota)
comunque questo problema penso che sia isolato e sostituendo il Pip non ci sarà più quindi puoi usare tranquillamente il cut off del Pip per sganciare le batterie certo tu sei stato molto sfortunato, però ti ripeto che un assorbimento di 1 A non giustifica uno scarico così profondo delle batterie, considerando che sei partito da 48 dovevi avere ancora una quarantina di A disponibili.



---------------
6 poly 250w. Bella stagione 4 sotto inverter pip 3024 e 2 sotto boiler 24v, inverno tutti sotto inverter. 12 batterie epzs 180ah con densità acido abbassata da 1,28 a 1,24

 

sonico

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:172

Stato:



Inviato il: 01/12/2018 21:17:58

Vero se tutte le celle vanno sopra soglia, ma se è una sola cella?

48V sono 3V a cella. Ovvero circa il 25% del soc. Su 90ah sono 22.5ah. A 1.7A di assorbimento arrivano a zero in 13 ore. Io non sono arrivato a zero ma a 30V sulla serie, quindi 1.85V per cella in media. Alcune celle sono andate sotto a 1V



---------------
6 poly 280w. 16 celle LiFeYPO4 Winston da 90Ah.

 

AlessandroT

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3098

Stato:



Inviato il: 01/12/2018 21:28:33

Certo io parto dal principio che le Celle siano cariche tutte alla stessa maniera cosa che dovrebbe fare il BMs, poi magari come succede spesso dalla teoria alla pratica l errore è notevole. Certo poi questi 1,7 A di assorbimento e proprio una cosa da denuncia alla mpp, poi naturalmente sono diventati tanti perché la tensione è scesa tanto quindi in proporzione se a 50 volt avevi 1 A quindi 50 watt a 30 volt avevi 1,7 A ma sempre i 50w che servono al pip. Comunque stai tranquillo che se io fossi al tuo posto cercherei di mettere tutti i dispositivi di sicurezza del mondo per non guastare le batterie.



---------------
6 poly 250w. Bella stagione 4 sotto inverter pip 3024 e 2 sotto boiler 24v, inverno tutti sotto inverter. 12 batterie epzs 180ah con densità acido abbassata da 1,28 a 1,24

 

sonico

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:172

Stato:



Inviato il: 01/12/2018 21:45:29

Si, vero, grazie Alessandro



---------------
6 poly 280w. 16 celle LiFeYPO4 Winston da 90Ah.

 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7237

Stato:



Inviato il: 01/12/2018 23:31:04

Una domanda, se prendi una cella buona e con il tuo alimentatore setti 5A 3.65V al raggiungimento dei 3.65V quanto richiede ancora in corrente??



---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7237

Stato:



Inviato il: 01/12/2018 23:42:02

Il teleruttore, come scritto, lo metterei a monte dell'inverter in modo di commutare ENEL all'impianto di casa e un altro contatto al posto dell'interruttore del PIP, ma se metterai un MS non farei nulla, con il tuo software puoi benissimo inviare il comando di ricarica da ENEL con 2A nel caso in cui le batterie andassero sotto una data tensione, esempio 48V e ricarica fino a 50V poi stacca, io Lucibus l'ho settato in questa maniera, perché a Pavia capita di avere anche 2 o 3 settimane di nebbia e a lungo andare le batt. calano, quindi solo di notte se sotto i 48V ricarica con 2A fino a 50V e dormo tranquillo.
Eviterei i relay SSD perché sempre in conduzione introducono un calo di tensione troppo costoso, più di 1.5V da sommare al consumo inverter.



---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

sonico

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:172

Stato:



Inviato il: 02/12/2018 08:30:42

CITAZIONE (Claudio, 01/12/2018 23:42:02 ) Discussione.php?215429&1#MSG6

Una domanda, se prendi una cella buona e con il tuo alimentatore setti 5A 3.65V al raggiungimento dei 3.65V quanto richiede ancora in corrente??


Quando raggiunge la tensione, assorbe 20mA.
Buona l'idea del caricabatteria a 2A, per questo avevo fatto la prova, ma niente, nel gk non va neanche quello...

Relè ssd: accidenti, così tanta caduta? Non avevo considerato questo aspetto, Claudio sei veramente prezioso, grazie!

Comunque le due celle che erano arrivate a 1V, si sono caricate (le ho portate a 3V) e da ieri sera sono, senza caricabatterie collegato, oggi sono a 2.98. Mi sembra buono. Ho messo in carica lenta anche le altre.



---------------
6 poly 280w. 16 celle LiFeYPO4 Winston da 90Ah.

 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7237

Stato:



Inviato il: 02/12/2018 09:38:47

Il comando è MUCHGC002

PS.
Azz è vero parte da 10A



Modificato da Claudio - 02/12/2018, 09:43:12


---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

Riccardo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1846

Stato:



Inviato il: 02/12/2018 11:25:17

sonico,potresti mettere un alimentatore in parallelo alle batterie tarato a 2,7 x elemento es.2,7 x 16 = 43,2 V da 2-3A
in attesa di nuovi firmware



Modificato da Riccardo - 02/12/2018, 11:33:28


---------------
6 Pannelli Q.CELLS Q.PEAK-G3 270W Mono
3 Pannelli Q.CELLS Q.PEAK-G3 285W Mono
4 Pannelli SHARP NA-E130L 130W Amorfo
5 Pannelli Solar Frontier SF170 CIS
1 Pannello Caihong Technology SL220-20M300
Inverter Axpert Plus Duo 5K
Inverter GTIL1000
Regolatore di carica 2xWRM30
Batterie:1080Ah AGM in 8 banchi
Boiler Ferroli 30l 1500w
Boiler Ariston 80l 1200w

 

sonico

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:172

Stato:



Inviato il: 02/12/2018 11:39:57

CITAZIONE (Riccardo, 02/12/2018 11:25:17 ) Discussione.php?215429&1#MSG10

sonico,potresti mettere un alimentatore in parallelo alle batterie tarato a 2,7 x elemento da 2-3A


Si, grazie Riccardo, ottima idea. Speriamo che poi, alla fine, tutta questa operazione abbia un bilancio (almeno energetico) positivo...

Intanto mi hanno risposto:
Sorry to hear there's a problem but we do not have the FULL setting of the inverter so cannot explain this. Can you please provide to us. FYI, there are many types of batteries out there and by default, we don't have issue with lead acid types which work just fine and is the default type batteries that is recommended. I am not sure about the type of battery you're using, and for one thing -- it is WAY TOO SMALL. 90Ah on a 5kw inverter? If you look at the recommended battery size it is 200Ah at least. (see attached!) Anyway let me know what you want to do.

Quindi, ok, ho sbagliato io a prendere il 5KW, ho sbagliato a dimensionare le batterie, però chi se lo immaginava che quando è in Enel si alimenta dalle batterie? Tra parentesi, nei vari siti che propongono soluzioni tipo kit, abbinano tranquillamente batterie litio anche più piccole al PIP da 5KW (MS), possibile che sia proprio così?
In effetti voi avete batterie molto più grosse e, quando sono a 48V hanno ancora molta carica (50%?) e possono tranquillamente passare le 12/14 ore senza la corrente dei pannelli. Con 90Ah litio, a 48V sono troppo basso di carica e succede il guaio. Bisogna alzare quella soglia e avere molta più batteria, alla fine anche con le litio ci vogliono 200Ah.



---------------
6 poly 280w. 16 celle LiFeYPO4 Winston da 90Ah.

 

Riccardo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1846

Stato:



Inviato il: 02/12/2018 11:48:33

L'alimentatore in tampone lo potresti far accendere qundo la tensione scende sotto un determinato valore 46v ad esempio quindi non avresti nessun l'assorbimento durante il funzionamento normale.



---------------
6 Pannelli Q.CELLS Q.PEAK-G3 270W Mono
3 Pannelli Q.CELLS Q.PEAK-G3 285W Mono
4 Pannelli SHARP NA-E130L 130W Amorfo
5 Pannelli Solar Frontier SF170 CIS
1 Pannello Caihong Technology SL220-20M300
Inverter Axpert Plus Duo 5K
Inverter GTIL1000
Regolatore di carica 2xWRM30
Batterie:1080Ah AGM in 8 banchi
Boiler Ferroli 30l 1500w
Boiler Ariston 80l 1200w

 

sonico

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:172

Stato:



Inviato il: 02/12/2018 12:35:17

Si, giusto. Metto un alimentatore che fa corrente costante di 2A a tensione 48V. Quindi a 46V lo attivo e a 48 lui si autolimita. Poi lo stacco se la tensione sale. Questo potrebbe risolvere tutto. E potrebbe anche essere il motivo per cui è stata prevista la possibilità di caricare a 2A.

Secondo voi, che significato potrebbe avere il parametro "low DC voltage cutoff"? Perché mettere un parametro se poi non fa cutoff?



---------------
6 poly 280w. 16 celle LiFeYPO4 Winston da 90Ah.

 

sonico

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:172

Stato:



Inviato il: 02/12/2018 12:40:27

Vedo che molti di voi hanno più banchi batteria. Come fate la commutazione? In automatico? Ma durante la commutazione, avete un buco di alimentazione? Se in futuro dovessi prendere altre batterie, potrei switchare tra una l'altra quando sono in bypass, però quando ho tolto batteria l'inverter ne ha fatte di ogni, togliendo correte alla casa per un secondo. Quindi non è un'operazione da fare alla leggera.



---------------
6 poly 280w. 16 celle LiFeYPO4 Winston da 90Ah.

 
 InizioPagina
 

Pagine: (9)   [1]   2   3   4   5   6   7   8   9    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum