Se sei già registrato           oppure    

Orario: 17/10/2019 22:17:17  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Casa Energetica

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (2)   [1]   2    (Ultimo Msg)


Alla scoperta del FRIGORIFERO, (l'energia più pulita è quella che risparmi)
FinePagina

lupocattivo

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:509

Stato:



Inviato il: 28/05/2019 16:02:25

Salve a tutti, mi sono appena iscritto e pur consapevole delle ire che mi attirero' da parte degli addetti ai lavori vorrei proporre alcune riflessioni su come acquistare e utilizzare al meglio il frigorifero o il congelatore.

PREMESSA: i due apparecchi citati non sono altro che degli "scatolotti" muniti di porta e di uno strato di materiale isolante. Il motore, tubi e tutto il resto servono semplicemente a togliere il calore dall'aria interna per spostarlo all'aria esterna lasciando all'interno cibi freschi e condensa. Quando ce li vendono ci magnificano le prestazioni di classe A+++++ ultra e mega... Uno dei motivi, è che si consuma meno se l'isolamento è migliore. In negozio fate la prova tra un frigo da pochi euro e di classe A o B, contro uno di classe A++ controllate lo spessore delle pareti.... Sorpresi? Quello che pagherete il doppio o anche il triplo ha uno spessore maggiore talvolta pure il doppio dell'altro. In pratica, quello che vi daranno in più, sarà solo un po' di polistirolo espanso o simili.

Ciò che determina il consumo in maniera più incisiva è il numero e il tempo delle aperture di porta.

In una parola quanta aria calda si introduce e pure il grado di umidità della stessa che condensando cede calore all'interno (Esempio: per ottenere più calore da una caldaia si sfrutta proprio la condensazione). Ora fate mente locale e cerchiamo di capire l'inutilita' dei motori ad inverter. Il frigo funziona tipicamente a gradini, ovvero, lui se ne stava frescolino e tranquillo ed ecco che arriviamo noi e spalanchiamo la sua porta introducendo aria calda e oggetti caldi sottraendo oggetti freddi. A questo punto il compressore dovra' giocoforza mettercela tutta per ripristinare il frescolno onde evitare di interrompere la "catena del freddo". Tenete conto poi che piu' grandi sono le differenze di temperatura (lato freddo - lato caldo) migliore sara' il rendimento termico della macchina. Se non sbaglio lo scambio veloce lo prevedono gli stessi costruttori, raccomandandoci di lasciare spazi di ventilazione opportuni. Per quanto riguarda il funzionamento "a regime" sempre gli stessi costruttori indicano per quanto tempo il dispositivo puo' tirare avanti anche in caso di black-out. Orbene quale potrebbe essere lo scopo di aggiungere le complicanze del controllo ad inverter? Un prezzo piu' alto e qualcosa in piu' che si puo' rompere? Importantissimo e' invece, verificare se all'interno vi sono scomparti per diverse tipologie di cibi e se la ventilazione interna e' efficiente.

Focalizzati questi concetti di base la soluzione è... BANALE!

Riempite sempre frigo o congelatore al massimo utilizzando magari le bottiglie vuote o i "tetrabrik" riempiti di acqua (le bottiglie LowTech riempite di acqua mantegono livellata la temperatura tanto quanto il fantomatico inverter HighTech facendo proprio da "volano termico" evitando sbalzi termici all'interno).
Per quanto riguarda lo spazio per l'inserimento di nuovi refrigerandi potete usare sacchetti vari riempiti di polistirolo espanso sbriciolato che si adatteranno agli spazi vuoti. In definitiva meno aria entra meno si consuma.

AVVERTENZA IMPORTANTE

Come ben sapete "Il troppo stroppia" quindi, fate attenzione a non impedire il circolo dell'aria all'interno altrimenti otterrete un pessimo funzionamento dell'apparecchio.



Modificato da lupocattivo - 28/05/2019, 16:13:24
 

Biomass

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:16262

Stato:



Inviato il: 28/05/2019 22:23:48


CITAZIONE

Riempite sempre frigo o congelatore al massimo utilizzando magari le bottiglie vuote o i "tetrabrik" riempiti di acqua (



un frigo vuoto, consuma meno a stare vuoto

se pieno di acqua, consuma molto di più, per raffreddarla

poi non capisco
le dici e ti smentisci da solo

hai 4 clima on off che definisci poco performanti rispetto a quelli con inverter e poi
dici che il frigo on off è meglio.

io sono per l'inverter



---------------
W il cippato fatto in casa. Economico come nessun'altro combustibile
Caldaia Tesi H2O Cs Thermos a cippatino, boiler 200L, 2,5m solare termico, cappotto perimetrale10cm in EPS, solaio coibentato e finestre PVC classa A.

 

lupocattivo

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:509

Stato:



Inviato il: 28/05/2019 23:32:24

CITAZIONE (Biomass, 28/05/2019 22:23:48 ) Discussione.php?215688&1#MSG1


CITAZIONE
Riempite sempre frigo o congelatore al massimo utilizzando magari le bottiglie vuote o i "tetrabrik" riempiti di acqua (



un frigo vuoto, consuma meno a stare vuoto

se pieno di acqua, consuma molto di più, per raffreddarla

poi non capisco
le dici e ti smentisci da solo

hai 4 clima on off che definisci poco performanti rispetto a quelli con inverter e poi
dici che il frigo on off è meglio.

io sono per l'inverter



Un frigo vuoto consuma inutilmente quello con l'acqua a qualcosina serve.

I 4 clima sono vecchi (12 anni)sono ON/OFF e sono costati poco (99 euro). Fresco d'estate, calduccio d'inverno funzionano alla grande! Sono 1 per stanza e hanno basso valore di contemporaneita' ovvero non si accendono mai tutti 4 assieme quindi niente pericolo di distacco per sovraccarico e il clima funziona solo dove serve; stanza vuota = clima al minimo o spento!

 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7225

Stato:



Inviato il: 29/05/2019 01:37:03

Anche l'auto del mio vicino è costata poco, ma inquina e consuma come 4 nuove, più o meno come i tuoi clima On/Off che quando fanno il caldo consumano il 20% in più di quando fanno freddo.
Ma se non si accendono tutti insieme tocca stare tutti nella medesima stanza o qualcuno soffre il freddo, ottimo modo per socializzare.



---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

lupocattivo

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:509

Stato:



Inviato il: 29/05/2019 12:00:36

CITAZIONE (Claudio, 29/05/2019 01:37:03 ) Discussione.php?215688&1#MSG3

Anche l'auto del mio vicino è costata poco, ma inquina e consuma come 4 nuove, più o meno come i tuoi clima On/Off che quando fanno il caldo consumano il 20% in più di quando fanno freddo.
Ma se non si accendono tutti insieme tocca stare tutti nella medesima stanza o qualcuno soffre il freddo, ottimo modo per socializzare.


Cambiare auto se non e' proprio da buttare serve ad aumentare l'inquinamento globale... Mai sentito parlare di "Impronta ecologica"? Devi rottamare la vecchia che e' gia un costo, mentre quella nuova, per produrla si e' gia provveduto ad inquinare. Ora per i prossimi anni occorrerebbe calcolare quale sia il differenziale del minor inquinamento e verificare dopo quanti anni ammortizzi la batosta inflitta al pianeta...

Ho nomoinato il "fattore di contemporaneita'" perche' il massimo carico di questi apparati lo si ha in fase di avviamento del compressore. I miei clima sono tutti accesi, solo che vanno in fase di avvio-compressore in tempi diversi quindi non sono costretto ad un impegnare una potenza pari alla somma delle 4 massime potenze. Quando si esce per lavoro o per diletto o anche durante il riposo notturno, li mettiamo in potenza ridotta o in stand-by e sono programmabili per cui se conosco l'ora di rientro mi preparano un accogliente tepore.

Mi dispiace contraddirti, ma tutti i sistemi PDC con compressore in riscaldamento consumano MENO in quanto il motore viene raffreddato dal lato freddo quindi il lato caldo gode di un aumento energetico dovuto dall'aggiunta di questo calore in piu' che putroppo nella fase di raffrescamento viene perso verso l'esterno.

 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7225

Stato:



Inviato il: 29/05/2019 12:41:27

CITAZIONE (lupocattivo, 29/05/2019 12:00:36 ) Discussione.php?215688&1#MSG4

Mi dispiace contraddirti, ma tutti i sistemi PDC con compressore in riscaldamento consumano MENO in quanto il motore viene raffreddato dal lato freddo quindi il lato caldo gode di un aumento energetico dovuto dall'aggiunta di questo calore in piu' che putroppo nella fase di raffrescamento viene perso verso l'esterno.


Come sempre!!
Il motivo per cui la resa in riscaldamento è inferiore al raffrescamento rispetto al consumo non è quello, che poi sarebbe il contrario di quello che hai scritto, strano che tu non lo sappia, ma se ne sei convinto è perché ne sai più di me va bene così, l'importante è crederci.



Modificato da Claudio - 29/05/2019, 13:36:15


---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

Biomass

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:16262

Stato:



Inviato il: 29/05/2019 13:47:51

4 on off accesi sono 2500watt
Vuol dire che il contatore gira a palla e non puoi fare altro.

Dove è il confort?



---------------
W il cippato fatto in casa. Economico come nessun'altro combustibile
Caldaia Tesi H2O Cs Thermos a cippatino, boiler 200L, 2,5m solare termico, cappotto perimetrale10cm in EPS, solaio coibentato e finestre PVC classa A.

 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7225

Stato:



Inviato il: 29/05/2019 14:03:27

Biomass ma lui dice che ne va sempre uno alla volta e ci sta, il problema e che sono ON/OFF e per natura di concezione sprecano circa il 20% in più quando fanno il caldo e il motivo è arcinoto.
Problema che non si verifica con le PDC ad inverter o se succede avviene a temperature esterne veramente basse.



---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

lupocattivo

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:509

Stato:



Inviato il: 29/05/2019 19:22:55

CITAZIONE (Claudio, 29/05/2019 14:03:27 ) Discussione.php?215688&1#MSG7

sprecano circa il 20% in più quando fanno il caldo

Visto che non parliamo la stessa lingua diamo un'occhiata ai dati di targa...

http://thumbs2.imagebam.com/b5/7e/1a/0398a51236665314.jpg

In modalita' FREDDO la potenza assorbita (quello che spendo) e' di 1KW e la potenza refrigerante e' di 2,600 KW
In modalita' CALDO la potenza assorbita (quello che spendo) e' di 0,870KW e la potenza riscaldante e' di 2,800 KW

Il rendimento e' dato da Potenza in uscita / Potenza in entrata che nel caso delle pompe di calore sembra contraddire il 2° principio della termodinamica, quindi per convenzione viene chiamato COP (Coefficent Of Performance)
In raffrescamento 2,6/1,0= cop 2,6
In riscaldamento 2,8/0,87= cop 3,2 quindi 3,2 e' decisamente maggiore di 2,6

Tanto per curiosita' ho visitato questa pagina Vaillant_approfondimenti ed ho scoperto che in raffreddamento sono in classe F mentre in riscaldamento in classe D

Ditemi dove sbaglio.

PS: un altro uguale a questo, ma altri 2 piu' piccoli
Allego pure i dati della fornitura che finora non ha dato problemi.

http://thumbs2.imagebam.com/63/39/64/893b191236673064.jpg



Modificato da lupocattivo - 29/05/2019, 19:40:13
 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7225

Stato:



Inviato il: 29/05/2019 21:49:41

Forse che non tieni conto e nessuno lo fa, dell'inversione per sbrinamento, quell'energia non la menziona mai nessuno, non la troverai mai menzionata, e si mangia dal 10 al 20% della resa a secondo della temperatura esterna.
Ecco dove si sbagliano tutti e credono allo scritto.
Le PDC inverter aumentano la resa controllando e a volte evitando l'inversione per sbrinare, ma le ON/OFF invertono e saluti alla resa.

PS.
Mai menzionata perché imprevedibile ma assolutamente presente, a meno di operare con temperature esterne superiori a 3°, 5°.



Modificato da Claudio - 29/05/2019, 22:08:08


---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

Biomass

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:16262

Stato:



Inviato il: 29/05/2019 21:56:36

non solo
ma il cop migliore lo hanno solo a ristrette condizioni.
Con la T esterna a 5º il cop che scrive è utopia



---------------
W il cippato fatto in casa. Economico come nessun'altro combustibile
Caldaia Tesi H2O Cs Thermos a cippatino, boiler 200L, 2,5m solare termico, cappotto perimetrale10cm in EPS, solaio coibentato e finestre PVC classa A.

 

lupocattivo

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:509

Stato:



Inviato il: 30/05/2019 10:52:22

CITAZIONE (Claudio, 29/05/2019 21:49:41 ) Discussione.php?215688&1#MSG9

Forse che non tieni conto e nessuno lo fa, dell'inversione per sbrinamento...


Hai perfettamente ragione, e devo confessare che non ho detto tutta la verita'... In cucina, che e' il luogo dove pretendo il massimo comfort, di split ne ho 2! Quello di cui ho postato la targhetta e questo:

http://thumbs2.imagebam.com/27/55/8c/509bc31237053104.jpg

Visto che se non si usa una PDC acqua-aria nella stagione fredda e se la temperatura e' troppo bassa e' inevitabile la formazione di brina sul dispositivo esterno (soprattutto in zone con elevato tasso di umidita') ho installato questa seconda unita' (in caso di guasto ad un apparato ho la riserva) e nei momenti di affaticamento di uno dei due spengo quello brinato e accendo l'altro! Niente paranoici controlli elettronici si fa la commutazione a manina! E se il buon Dio ci manda un poco di gelo allora stop PDC e si passa a radiazione IR - (un ex faretto da esterno con lampada al quarzo da 500W taroccato aggiungendo in serie alla originale una seconda lampada da 500W per cui il consumo si riduce a meno di 250W ) si ottiene un riscaldamento associato all'illuminazione. Questa tecnologia la usano in Trentino per gli stand esterni tipo "Mercatini di Natale" e funziona!!! In gioventu' ricordo che ci si scaldava con la "Cucina Economica"

http://thumbs2.imagebam.com/40/22/89/39cc9e1237074954.jpg

e sono sopravvissuto lo stesso! Quindi se fa tanto freddo ci si copre e si porta pazienza...Poi passa.

Per quanto riguarda l'ormai famoso e onnipresente "inverter" l'unico aspetto positivo starebbe nel controllo della ventola quando la richiesta di energia termica si riduce. Per la parte del motocompressore, se non ricordo male tutte le macchine rotanti nelle quali la potenza e' il prodotto tra coppia e numero di giri il rendimento segue una curva

http://thumbs2.imagebam.com/82/03/9f/7583b21237065104.jpg

Da sempre si cerca di utilizzarli nella zona del "ginocchio" ove si ottiene la potenza necessaria con il massimo rendimento! (per questo motivo mettono il cambio nelle auto... Si cerca di ottenere le varie velocita' facendo lavorare il motore nel punto di massimo rendimento). E' facile capire che un dispositivo che fa girare il motocompressore al di sotto o al di sopra del punto ottimale non e' certo una buona idea.
Se poi qualche buontempone ci racconta che attenua la richiesta di corrente in avviamento, faccio sommessamente notare che il povero morocompressore avrebbe bisogno proprio in quel momento di tutta la potenza per poter vincere gli attriti di primo distacco e la resistenza della contropressione. Se possedete un normale compressore sapete benissimo che il regolatore quando spegnete la macchina scarica la pressione dal cilindro per potersi riavviare successivamente. Nel motocompressore stagno questo non e' possibile farlo, quindi quando riparte affronta il massimo sforzo!
Ora mettiamo Fisica e Termodinamica da parte e se nel 2018 ho speso 1.325 euro (110 al mese) Per Luce ed elettrodomestici , Condizionamento estivo, Riscaldamento e Acqua sanitaria mi posso ritenere piu' che
soddisfatto. La casa e' molto vecchia sono 100 mq su 2 piani senza superisolamenti e superfinestre con soffitti a 3,70 m e sottotetto non coibentato (devo provvedere) in compenso i muri esterni sono in mattone pieno e da 60 cm. (ottimo volano termico). Se comparo la mia bolletta con i miei conoscenti che devono sommare Elettricita'+GAS+Legna vedo che il conto si pareggia. I signori che vivono in appartamenti magari in Classe A+++ i 110 euro li spendono solo di "condominio".
Fate un po' voi...

PS: Dimenticavo di aggiungere tra i consumi elettrici la mia nutrita serie di attrezzi da officina: Cippatrice, compressore, 2 saldatrici,demolitore, troncatrice, rasaerba, decespugliatore, ecc. ecc. ecc. e vi assicuro che i miei attrezzi non dormono.



Modificato da lupocattivo - 30/05/2019, 20:09:48
 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7225

Stato:



Inviato il: 30/05/2019 18:33:52

Ottimo 3 ciocchi in quella stufa e hai 2 in 1 calore e ACS, i nostri avi hanno inventato l'ACS senza saperlo!!!!



---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7225

Stato:



Inviato il: 30/05/2019 18:47:14

Io vado tutto a GAS, casa in lego, mia moglie non vuole fuochi in casa e di mettere una biomassa nel locale tecnico mi sa troppa fatica curarla, sono pigro, tanto i consumi di GAS sono ridicoli.
Più fotovoltaico e solare termico.



Immagine Allegata: Bollette 2018.jpg
 
ForumEA/U/Bollette 2018.jpg



---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

Biomass

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:16262

Stato:



Inviato il: 31/05/2019 00:54:25

io spendo circa metà di lupo.
non farei mai cambio con lui.
probabilmente la T ambiente a casa sua va su e giù come le montagne russe

anche mia nonna era su 100m2 e scaldava con stufa a legna.
il problema è che non si parla mai di confort o T ambiente o isteresi.

io coibentato, perdo 1-1,5º di notte a termi spenti.
La mattina ho ancora 20,5-21º

è lì la differenza

parlaci di confort e temp ambiente, non di costi.
se uno tiene 16º non spende nulla



---------------
W il cippato fatto in casa. Economico come nessun'altro combustibile
Caldaia Tesi H2O Cs Thermos a cippatino, boiler 200L, 2,5m solare termico, cappotto perimetrale10cm in EPS, solaio coibentato e finestre PVC classa A.

 
 InizioPagina
 

Pagine: (2)   [1]   2    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum