Se sei già registrato           oppure    

Orario: 19/07/2019 23:11:40  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Solare Fotovoltaico

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (3)   [1]   2   3    (Ultimo Msg)


Fotovoltaico mod. PIDOCCHIETTO, Come da titolo un aiuto per ridurre la bolletta...
FinePagina

lupocattivo

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:198

Stato:



Inviato il: 12/06/2019 17:36:47

Ciao raga!
Stupiti che il Lupocattivo chieda aiuto? Ebbene si'" Mi ero iscritto al forum esattamente per trovare soluzioni "umane" al quesito. Magari ho dimostrato di aver competenze qualificate in materia, ma dai miei post forse avete anche capito che AMMIRO grandemente l'esperienza altrui. Condizione base del progetto: pocapecunia. Ho a disposizione un mio tetto, pero' mi ci dovrei avventurare con imbrago (che ho) voglia (che scarseggia) eta' (che lo sconsiglia). In alternativa posso usare una parete ad est rinunciando al 50% dell'eliofania. Fatte queste premesse una piccola Pre-Analisi l'ho gia fatta (anche grazie al vostro forum) e, come avrete capito dal mio post "FOTOVOLTAICO ULTRAECONOMICO" ho il chiodo fisso della parcellizzazione delle utenze.

STEP 1° scrivo dalla mia freschissima cucina guardando il fido climatizzatore MARIANI da 750W

http://thumbs2.imagebam.com/27/55/8c/509bc31237053104.jpg

Lo sento attaccare e staccare con un ciclo di lavoro (Duty Cycle)stimanto del 50%.
Il fattore differenziale mattino/pomeriggio misurato con un "CiofekaLuxMeter" installato sul cell mi ha dato un rapporto 3000/600 ovvero al pomeriggio il 20% rispetto al mattino, sempre meglio che un'attenta misurazione "aokkio".
So perfettamente che vuole l'onda sinusoidale pura qundi inverter "serio" comunque meno aggeggi ci metto meglio e' e soprattutto lo voglio indipendente dalla rete.
L'eventuale commutazione da "Clima-solitario" a "Clima-dalla-rete" la faccio rigorosamente "a manina" con un deviatore a 2 poli.

I pannelli FV in effetti sono scesi di parecchio di prezzo, ma (e in Italia c'e' sempre un ma) gli accessori te li fanno pagare talmente salati che ti passa la voglia e per quello 1,76 € al giorno vorra' dire che saltero' il gelato.

Se connetto due pannelli da 24V in serie e poi connetto inverter e tutto il resto perche' mai devo utilizzare connettori MC4 che possono costare anche una decina di euro?
Forse i cari e vecchi "Fast-on" i "Molex" o i connettori a "banana" che reggono tutti tranquillamente i 40A son diventati pericolosi?
Si trovano anche le versioni bipolari "polarizzati" che io preferisco chiamare "antiidiota".
Tenendo conto poi che i normali cavi (IMQ) per impianti domestici ai miei tempi avevano una rigidita' dielettrica di 3KV e di conseguenza anche gli apparati connessi, che senso ha che gli MC4 me li certifichino a 1000V?
E mica voglio costruire un acceleratore di particelle!
Diciamo che un clima con motore a CC 24V (e per farlo non serve chiedere alla NASA)
lo trovate anche su... condizionatore-24-volt (2,350.00 €) .
Quelli hanno capito male e parafrasando Margherita Hack "Io sono vecchietto, mica scemo!"



Modificato da lupocattivo - 12/06/2019, 17:41:26
 

AlessandroT

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2871

Stato:



Inviato il: 12/06/2019 18:08:37

Allora lupo cattivo iniziamo dal principio
Per i connettori o prendi questi dalla Cina col furgone 15 euri 20 coppie LINK
O in Italia 1,5 euro la coppia, prezzo non troppo esagerato, considera che questi vanno collegati ai pannelli e sono a tenuta stagno, per questo li usiamo. Cavo solare 1 euro al metro LINK
Solitamente anche il cavo va all esterno e questo ha un doppio isolamento per garantirne la sua durata, (poi quando passi all interno puoi mettere qualsiasi cavo)



---------------
6 poly 250w. Bella stagione 4 sotto inverter pip 3024 e 2 sotto boiler 24v, inverno tutti sotto inverter. 12 batterie epzs 180ah con densità acido abbassata da 1,28 a 1,24

 

AlessandroT

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2871

Stato:



Inviato il: 12/06/2019 18:16:09

Adesso andiamo al succo! Se vuoi solamente alimentare un clima e sfruttare quel, po' di sole che hai puoi prendere un inverter tipo questo, il quale può funzionare senza batterie e media il tuo bisogno di energia tra pannelli e rete, quindi se hai 500w di produzione e il tuo clima ne richiede 750w lui prende i 250w dalla rete e grazie alla sua pinza amperometrica posta all ingresso di Enel non immette in rete, poi se vuoi metti delle batterie e vai anche a batteria, certo questo inverter deve sentire la presenza della rete per produrre altrimenti si spegne.cosi puoi evitare di mettere il deviatore a 2 poli.



Immagine Allegata: Screenshot_20190612-181041.jpg
 
ForumEA/U/Screenshot_20190612-181041.jpg



---------------
6 poly 250w. Bella stagione 4 sotto inverter pip 3024 e 2 sotto boiler 24v, inverno tutti sotto inverter. 12 batterie epzs 180ah con densità acido abbassata da 1,28 a 1,24

 

lupocattivo

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:198

Stato:



Inviato il: 12/06/2019 18:48:48

CITAZIONE (AlessandroT, 12/06/2019 18:08:37 ) Discussione.php?215705&1#MSG1

Allora lupo cattivo iniziamo dal principio
Per i connettori o prendi questi dalla Cina col furgone 15 euri 20 coppie LINK
O in Italia 1,5 euro la coppia, prezzo non troppo esagerato, considera che questi vanno collegati ai pannelli e sono a tenuta stagno, per questo li usiamo. Cavo solare 1 euro al metro LINK
Solitamente anche il cavo va all esterno e questo ha un doppio isolamento per garantirne la sua durata, (poi quando passi all interno puoi mettere qualsiasi cavo)


Eh, eh, eh... Ecco il Lupocattivo che arriccia la pelliccia...
Da pannello a regolatore/inverter si va in CC 24V.
Tu hai mai guardato nel vano motore della tua auto? Li si va a 12 pero' considera che un autocarro va a 24. I fuoristrada corrono in mezzo al fango dormono all'aperto d'estate e d'inverno.... Dici che alla mia devo comperare quei connettori e quel cavo solare oppure bastano anche quelli di una volta? Tieni presente che il motorino di avviamento che poveretto sta generalmente dove c'e' piu sporco ha a che fare con 300-400 A (trecento-quattrocento). Le batterie da auto riportano dopo gli Ah (capacita') anche gli A (di spunto) e se hai notato non sono pochi i secondi per l'avviamento, se fa parecchio freddo il: "ghghghgh" dura anche minuti...
Non ho detto che dobbiamo usare questi cavi, dicevo solo che la terminologia "Solare" per me va a braccetto con "fregare".
Se poi consideriamo che la tratta tra accumulo e inverter puo' essere anche molto breve e protetta non serve nulla di "Solare". Io ho un vecchio UPS da 2KW che alimento con 4 batterie "avviamento" (lo so che si guasteranno) il tutto con connessioni a "sbarra" (pomposo soprannome dato da me a una piattina in alluminio di generosa sezione), Resta la connessione pannello-regolatore-batteria e qui abbiamo circa 500W credo da trasportare e nell'ipotesi di 2 pannelli 24V parallelo 20,8 A se poi sono in serie (cosa che preferisco) gli Ampere saranno poco piu' di 10. Ai miei tempi si usavano densita' di corrente di 4A mmq. quindi penso che un 6 mmq basterebbe, soprattutto se sono pochi metri.
PS. Il vecchio UPS aveva le batterie AGM che non hanno avuto proprio una tanto "long life", quindi ho dovuto far ricorso a 4 da 55Ah a 39,90 euro offerta AUCHAN. Ho assemblato il tarocco in fretta, ma ho regalato ad un paziente con ossigeno-terapia, 5 orette di "CONCENTRATORE" da 300w e una meravigliosa gita in montagna.

Hmmm forse al posto di "PIDOCCHIETTO" dovevo scrivere qualcos'altro...
Tu dici che QUESTI MI FREGANO?

Sai io per tranquillita' cerco nei siti per camionisti credo che poche aziende azzardino vender loro dei bidoni. Non ho letto la dicitura "Pure Sine Wawe" ma credo sia sott'intesa. Sai oltre che per le trattorie, credo che i camionisti siano un'ottimo indicatore di qualita'...



Modificato da lupocattivo - 12/06/2019, 19:15:20
 

AlessandroT

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2871

Stato:



Inviato il: 12/06/2019 19:08:48

Lupo cattivo lo so ognuno è libero di fare ciò che vuole però devi anche capire che noi (tutti compresi) che portiamo avanti un forum dobbiamo consigliare quello che le 'norme' ci dicono, per questo non vuol dire che il 'tuo' cavo non va bene, anzi va benissimo per l interno, ma per l esterno è di obbligo sia il doppio isolamento che una plastica che non si 'cuocia' sotto il sole rovente o che non si cristallizza sotto il sole (nella speranza che duri 30 anni (forse). Anche io all interno ho un comunissimo cavo da appartamento, sia sulle batterie che dai pannelli (naturalmente il tratto interno.



---------------
6 poly 250w. Bella stagione 4 sotto inverter pip 3024 e 2 sotto boiler 24v, inverno tutti sotto inverter. 12 batterie epzs 180ah con densità acido abbassata da 1,28 a 1,24

 

AlessandroT

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2871

Stato:



Inviato il: 12/06/2019 19:12:10

E comunque considera che qua sul forum ci sono persone che hanno 10 15 pannelli in serie e 450v sono tanti, immagina una dispersione sul cavo che tocca la struttura dei pannelli e tu che tocchi la struttura, azz e li non c'è ne salvavita e ne nulla, al massimo un tetto alto dal quale cadere (anche se senza imbracatura non si sale sul tetto!)



---------------
6 poly 250w. Bella stagione 4 sotto inverter pip 3024 e 2 sotto boiler 24v, inverno tutti sotto inverter. 12 batterie epzs 180ah con densità acido abbassata da 1,28 a 1,24

 

lupocattivo

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:198

Stato:



Inviato il: 12/06/2019 19:30:37

CITAZIONE (AlessandroT, 12/06/2019 19:08:48 ) Discussione.php?215705&1#MSG4



...che non si 'cuocia' sotto il sole rovente...

... pannelli in serie e 450v sono tanti...




Allora ai miei amici camionisti consigliero' subito questo "Miracle-cable" per sostituire completamente i cablaggi del mezzo. Sai, sottoscocca sia che corri o anche in sosta su asfalti roventi i 70C° sono la norma. Pensa poi che molti passano in una giornata dal gelo nordico alle cocenti lande meridionali.
Per gli amanti delle alte tensioni, nulla da eccepire, ma qui torniamo al mio "chiodo fisso"

Reti elettriche e accumulo, il paradigma che cambia.



Sembra che il cammino sia verso tipologie di rete ad accumulo distribuito interconnesse in "Smart Grid".

Credo che se oggi risolvo il mio piccolo problema in futuro non sara' "da buttare", ma sara' semplicemente possibile farlo crescere interconnettendolo con altre "isolette".

 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:6893

Stato:



Inviato il: 12/06/2019 20:04:24

CITAZIONE (lupocattivo, 12/06/2019 19:30:37 ) Discussione.php?215705&1#MSG6

Credo che se oggi risolvo il mio piccolo problema in futuro non sara' "da buttare", ma sara' semplicemente possibile farlo crescere interconnettendolo con altre "isolette".


Si ma solo con materiali e installazione certificata.



---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

lupocattivo

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:198

Stato:



Inviato il: 13/06/2019 13:57:21

Eh si la sicurezza prima di tutto!
Magari per la parte in bassa tensione mi procuro delle barre in alluminio da 15*2mm credo che 30mmq ,con i 750 W di utilizzo dovrebbero sopportare 1,04 A/mmq ; spero che non si surriscaldino...
Ovviamente quella negativa sara' messa a terra con tutte le carcasse e parti metalliche con cui si potesse venire a contatto.
La sbarra positiva sara' alloggiata in canaline in plastica autoestinguente tipo Gewiss RK15 o comunque protezioni adeguate alla norma CEI EN 60529/1997 - IP45D
Ovviamente saranno presenti Fusibili di protezione aderenti alla norma CEI 64-8 e magari potrei spendere una trentina di euro per un interruttore-automatico-63a-2p-per-corrente-continua-curva-b
A valle dell'inverter spero di cavarmela con un banale cavo 3x2,5...
Per l'inverter tipo:
Inverter consigliato
avrei qualche riserva: dalle foto non vedo alcun marchio CE e dalle specifiche del costruttore mi sembra che il "tenuo" riferimento a CE sia ormai la solita "furbizia" degli apparati "China Export" CE giustappunto.
Le varie norme citate "Standard UL1741,IEEE1547,VDE4105" sono per lo piu' riferite a normative USA solo la VDE4105 non capisco bene se deve tranquillizzarmi oppure il fatto che quella effettiva penso sia la VDE-AR-N 4105 e non vorrei proprio che come al solito i cinesini sfruttassero l'assonanza (soundex) delle definizioni.

http://thumbs2.imagebam.com/33/de/35/0b141e1249990574.jpg

Sapete, penso che la "sicurezza" sia un qualcosa che e' molto lontano dalla "certificazione". Magari giusto per capirci, la Ditta che aveva l'appalto dei lavori della Basilica di Notre Dame era certificata ISO 9001...
Mi pare che tutti gli arzigogoli che si inventano siano solo pretesti per spillarci denari. La cosa piu' eclatante e' la famosa "Garanzia di 24 mesi"... Credo che sia anche quella una bella trovata, forse 1 su mille riesce a farla valere per il resto ci conviene sempre lasciar perdere, perche' almeno ci risparmiamo tempo e arrabbiature!
Da noi, c'e' un proverbio che lo testimonia: "I cura e mosche e no i cavai" (si preoccupano delle mosche invece che dei cavalli).



Modificato da lupocattivo - 13/06/2019, 14:02:01
 

AlessandroT

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2871

Stato:



Inviato il: 13/06/2019 14:13:27

Per il differenziale puoi prendere questo, lo stesso cinesazzo del tuo LINK
Riguardo l inverter anche io nutro i tuoi dubbi su certificazioni varie, ma siccome è commercializzato da venditori 'seri' penso che abbia tutte le certificazioni del caso.



---------------
6 poly 250w. Bella stagione 4 sotto inverter pip 3024 e 2 sotto boiler 24v, inverno tutti sotto inverter. 12 batterie epzs 180ah con densità acido abbassata da 1,28 a 1,24

 

lupocattivo

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:198

Stato:



Inviato il: 13/06/2019 14:46:29

CITAZIONE (AlessandroT, 13/06/2019 14:13:27 ) Discussione.php?215705&1#MSG9

lo stesso cinesazzo...


Faccine/Smileys_0095.gif In pratica invece di un "salvavita" installo un "salvaeuro"...

 

AlessandroT

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2871

Stato:



Inviato il: 13/06/2019 15:05:54

Aspetta lupo cattivo questo è solo un magnetotermico come il tuo ho sbagliato a scrivere differenziale.



---------------
6 poly 250w. Bella stagione 4 sotto inverter pip 3024 e 2 sotto boiler 24v, inverno tutti sotto inverter. 12 batterie epzs 180ah con densità acido abbassata da 1,28 a 1,24

 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:6893

Stato:



Inviato il: 13/06/2019 15:27:59

Steca made in germany uguale preciso al PIP5048MS MppSolar ma di colore diverso.LINK
C'è anche più piccolo a 24V LINK
o se preferisci quelli CEI21 ma servono almeno 2500€



---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 

AlessandroT

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2871

Stato:



Inviato il: 13/06/2019 15:34:47

Azz bastardi il 2424 costa poco più di 1/3



Immagine Allegata: Screenshot_20190613-153418.jpg
 
ForumEA/U/Screenshot_20190613-153418.jpg



---------------
6 poly 250w. Bella stagione 4 sotto inverter pip 3024 e 2 sotto boiler 24v, inverno tutti sotto inverter. 12 batterie epzs 180ah con densità acido abbassata da 1,28 a 1,24

 

Claudio

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:6893

Stato:



Inviato il: 13/06/2019 17:03:05

E ma c'è scritto STECA!!!



---------------
Inverter PIP4048MS, 15 pannelli 250W, 500A FIAMM 12FIT100

 
 InizioPagina
 

Pagine: (3)   [1]   2   3    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum