Se sei gi registrato           oppure    

Orario: 07/12/2019 08:45:48  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Arduino

VISUALIZZA L'ALBUM


Gestione acqua calda lavatrice con Arduino risparmio sicuro
FinePagina

kamaleon

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:177

Stato:



Inviato il: 06/07/2019 19:53:17

Per ora solo un idea in cerca di consensi/disapprovazioni

ho da p in mente un piccolo progettino, che ha lo scopo di risparmiare energia elettrica nel riscaldamento dell'acqua calda della lavatrice ( per le lavatrici non dotate di doppio attacco), sfruttando per chi ne ha la possibilit acqua calda riscaldata da pannelli solari/boiler di accumulo a gas.

Sicuramente il risparmio a singola lavatrice non molto ( la mia lavatrice a scaldare l'acqua a 60 impiega circa 20" @ 2700wW ) cio circa 0,9/1 Kw, per considerando l'intera vita di una lavatrice, qualcosa salta furori e per chi ha un impianto a isola ed usa la lavatrice in orari di scarsa insolazione permette di consumare meno energia.

L'idea quella di utilizzare due elettrovalvole a 12 V comandate da Arduino con un paio di Rel ed un terzo rel che azioni una pompa di ricircolo per chi ne dotato.

ACS = acqua calda sanitaria
AFS = acqua fredda sanitaria
EVNO = elettrovalvola NO ( normalmente aperta)
EVNC = elettrovalvola NC ( normalmente chiusa)

>----- ACS-----EVNC--------
|------- entrata acqua lavatrice
>----- AFS-----EVNO--------

L'idea quella di poter azionare una pompa di ricircolo prima di far partire la lavatrice per portare in temperatura l'acqua nei tubi diciamo circa 10 min, poi alla partenza della lavatrice vengono attivate le elettrovalvole, cos si chiude la fredda e apre la calda per circa 20 min ( il tempo del primo carico di acqua in lavatrice ) poi finito il tempo, si ritorna in posizione normale in cui la calda chiusa e la fredda aperta e cos anche per i lavaggi delicati non c' problema e non viene azionato il comando di partenza del loop.

L'unico dubbio che fino ad oggi mi ha frenato sono le elettrovalvole che ho trovato, che se disgraziatamente si rompono/crepano mi farebbero allagare mezza casa....

qualcuno ha gi pensato ad un simile progetto.....

LINK

avanti con i commenti



Immagine Allegata: 3a111be2-6341-108b-7a8c-b02221ca3527.jpg
 
ForumEA/U/3a111be2-6341-108b-7a8c-b02221ca3527.jpg



---------------
ISOLA 24 pannelli mono da 185W ( 4,4KW )
banco batterie 4+4 AGM da 490Ah @ 48V
INVERTER AX M 5000-48 firmware 72.60/4.10

 

lupocattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:694

Stato:



Inviato il: 06/07/2019 20:39:48

CITAZIONE (kamaleon, 06/07/2019 19:53:17 ) Discussione.php?215732&1#MSG0



...un idea in cerca di consensi/disapprovazioni


Approvato 100% - Faccine/clapping.gif



Secondo me Lavatrice e Lavastoviglie forse utilizzano i 3/4 dell'energia per il riscaldamento dell'acqua... Molti anni fa avevo una lavatrice Ariston con il doppio ingresso fredda/calda e a valle di quella dell'acqua calda il tubo e tutto lo scatolotto mixa-detersivi non era di certo di acciaio al titanio, ma sempre quello di normalissima plastica che usava anche la fredda.

Per la temperatura dell'acqua io penso che al massimo si debbano raggiungere i 60 C mentre i 30 C (7 gradi in meno delle nostre manine) siano la norma.

Per reperire le elettrovalvole credo che con meno di 10 le trovi per tutte le tensioni e anche se l'acqua a 60C ci scotta le mani non credo sia cosi' pericolosa per le suddette. Sono convinto che puoi usare quella della fredda senza particolari precauzioni.

Vedi se questo puo' servire: PERCARBONATO DI SODIO - Io lo trovo all'IN'S a poco prezzo.

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/U/Percarbonato%20di%20sodio.jpg



Il Percarbonato di Sodio non va confuso con il Perborato di Sodio che invece potenzialmente tossico e non facilmente biodegradabile.


NOTA: Non sono un BioManiaco, anzi mi ritengo un tecnicista. Miscelato con acqua produce Carbonato di Sodio (le nonne lo chiamavano Soda Solvay) molto solubile in acqua quindi non fa depositi e Acqua Ossigenata sbiancante e battericida.

Per l'aspetto economia puoi gia aprire una trattativa con l' "esperto di casa" per usare queste due temperature ed evitare la "bollitura" a 90 C... Dal punto di vista dell'igienizzazione penso che l'articolo sia sufficientemente esplicativo.

Per un ulteriore risparmio opterei anche per velocita' della centrifuga tra 400 e 800 rpm. (meglio 400 meno stropicciature) e te lo dice "un uomo che stira". Asciugatrice direi di no! Il top sarebbe stendere al Sole ed al Vento (come le nonne).

Il Sole con la radiazione ULTRAVIOLETTA sterilizza e sanifica il bucato, altro che tutte le c@22@te chimiche.

Il Vento (importantissimo) con il continuo agitare modello "bandiera" funziona da "sbriciolatore" del calcare e deinfeltrente delle fibre tessili (hai presente quando "sprimacci" il cuscino al mattino per ridargli la morbidezza della sera prima?). Altro che ammorbidenti e simili.

NOTA: viviamo in citta' (una di quelle con i PM10 alle stelle) e stendiamo regolarmente in giardino!

Se poi il bucato lo ritiriamo "fresco" e non "rinsecchito" ci pensa la nostra "Piastra da stiro" (senza vapore) ad appianare tutte le grinze... Hai mai fatto caso che con il bucato "tecnologico" tocca usare un sacco di spruzzi o simili oppure un Ferro a VAPORE. E il vapore non e' forse acqua?

Cos'e' il Progresso, se non l'arte di risolverci i problemi che prima non avevamo?



PS: Ho visto il tuo link... 200 coosaaa!!!
Anzi, visto che si parla di risparmio; una cosa che non ho mai capito e' perche' mai le "carica dall'alto" costino di piu' delle "carica frontale".

La carica dall'alto la puoi fermare e aggiungere il "calzino spaiato" quando ti pare (non serve il Genio delle Lavatrici!), non perde mai l'acqua.

Non ti fa l'allevamento di muffe tra le pieghe della guarnizione dell'oblo', non c'e'.

Ha due cuscinetti di supporto (evita il rollio) mentre il mozzo a sbalzo che deve resistere a 2 gradi di liberta' con smorzatori che bene o male dopo un poco non ammortizzano piu' ; trascorsi pochi anni ti pianta in asso...

Meno attriti e meno vibrazioni sono solo un vantaggio!



Modificato da lupocattivo - 07/07/2019, 13:58:21
 

lupocattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:694

Stato:



Inviato il: 07/07/2019 15:26:28

Di seguito ecco uno specchietto, spero abbastanza semplificato, per calcolare i consumi di apparecchi che principalmente scaldano dell'acqua. Nel caso delle lavatrici, non si capisce mai bene quanta sia l'acqua calda, perche' mi sembra ci siano almento tre ricambi di acqua: Prelavaggio, Lavaggio e Risciacquo.

20 litri (quantita' acqua da riscaldare)
15 = temperatura acqua fredda
60-15 = 45 dt (differenza di temperatura per 60 C)
30-15 = 15 dt (differenza di temperatura per 30 C)
4186 J/KgC (calore specifico H2O)
2700 Pw (Potenza della resistenza)

litri * 4186 * dt = Joule
20 * 4186 * 45 = 3767400 joules

Joule / Pw / 60 = minuti
3767400 / 2700 / 60 = 23,25 minuti

Pw / 60 * minuti = Watt/ora
2700/60 * 23,25 =1046 W/h

Generalizzando, per sapere quanto consuma o consumera' in Kilowatt/ora un apparecchio usare la formuletta qui sotto; dove 3600 sono i secondi di un'ora e 1000 i Watt di un Kilowatt.

litri * 4186 * dt / 3600 / 1000 = Kw/h

20 * 4186 * 45 / 3600 / 1000 = 1,046 Kw/h
20 * 4186 * 15 / 3600 / 1000 = 0,348 Kw/h

Ora appare molto piu evidente il risparmio energetico quando si utilizzano temperature piu' basse ottenendo poi il medesimo risultato, anche se so perfettamente quanto suadente e penetrante sia il messaggio pubblicitario di chi ci vuol vendere il suo prodotto a tutti i costi. Di seguito posto il link ad una pagina che descrive le qualita' di varie lavatrici che attualmente offre il mercato.

Lavatrici per il risparmio dacqua


Ovviamente sono tutte supermegagalattiche! Pensate la meno costosa (si fa per dire) usa una tecnologia "Ammazza Batteri" nella sua guarnizione e puo' lavare fino a 10 chili di panni, pero' dice di usare 50 litri a ciclo completo, ma comunque rallegrera' le nostre serate che potremo dedicare allo studio dei suoi 19 programmi di lavaggio...

Da noi al massimo si divide tra colorato e bianco, ma il 99% dei casi si conclude con un "metti tutto dentro che domani mi serve la roba!".

In pratica un solo programma!!! Invidio i piu' fortunati che avranno le loro brave 19 ceste per la raccolta dei relativi 10 chili a cesta di biancheria cui riservare il giretto in giostra.

Ma la tecnologia non si ferma a queste banalita' e allora potrete acquistare la superlavatrice che non si fa i c@22i suoi!

Sissignori, lei pesa la biancheria e non ho ben capito come, ma giudica severamente quanto sporca e'. Ha la luce interna e centrifuga a 1600 giri! Penso che quando gli ammortizzatori invecchiano un pochino (di solito accade esattamente allo scadere della garanzia) occorrera' incatenarla al pavimento, per non ritrovarla in giardino dopo la centrifugata.

Mi meraviglia poi la tecnologica da 9 chili, che pero' 1 chilo te lo lava con meno di 10 litri di acqua e in 14 minuti; insomma come usare un TIR per andare a far la spesa... C'e' pure quella che "ha funzione vapore che igienizza gi a 30" .

A casa nostra per igenizzare il bucato oltre ad usare il percarbonato, apriamo lo sportello superiore della "carica dall'alto" e urliamo selvaggiamente ai batteri, che muoiono tutti dallo spavento!

Ultima la "furbissima" con "bocca di lupo" sull'oblo' per il famoso calzino spaiato da aggiungere a lavaggio iniziato.

Speriamo che sia fatto in modo che non ci caschi dentro il gatto o che "il frugoletto" non ficchi un giocattolo o altro a lavaggio in corso.



Modificato da lupocattivo - 07/07/2019, 16:37:26
 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3447

Stato:



Inviato il: 14/08/2019 17:18:06

Complimenti lupocattivo!

un piacere leggerti, c' sempre qualcosa (molto) da imparare nei tuoi scritti.
Ho sempre usato lavatrici con la carica dall'alto, la prima stata una AEG, ancora col programmatore elettromeccanico, che ho utilizzato per 30 anni, la seconda della stesso marchio (ma elecrolux) molto meno, aveva un difetto nel para-acqua del cestello rovinando il relativo cuscinetto.
Quando centrifugava faceva pi rumore del treno, la seconda volta ho tirato un po' avanti e poi ho preso una nuova qualche mese fa... speriamo bene!
Obsolescenza programmata, purtroppo!
Un saluto, Pino



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 
 InizioPagina
 

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum