Se sei già registrato           oppure    

Orario: 21/11/2019 12:39:41  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Eolico


Generatore "Damasco"
FinePagina

SpitsFire

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:341

Stato:



Inviato il: 26/1/2009,23:11

Un saluto a tutti, per non sporcare l'interessantissima discussione Generatori eolici - Magneti e bobine, aperta da NonSoloBolleDiAcqua, apro questa nuova discussione in merito al generatore del signor Damasco accennato da shardanaelettronical, in quanto secondo il mio modesto punto di vista potrebbe essere un buon oggetto di studio e di approfondimento. A tal fine allegato il percorso per scaricare il file PDF il cui contenuto è di pubblico dominio in quanto tratto direttamente dal sito ufficiale del signor Damasco, ove viene abbastanza dettagliato con schemi, misure e immagini il tipo di generatore realizzato.
Un saluto
SpitsFire
Dossier Damasco



---------------
IPSA SCIENTIA POTESTAS EST

 

paolosport
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:81

Stato:



Inviato il: 27/1/2009,01:50

Scusami Spit, sarà l'ora tarda, ma visionando il documento da te riportato proprio non riesco a capire cosa dovrebbe avere inventato di nuovo questo Sig. Damasco.....Anzi secondo me è anche molto ma molto ottimistico....

Un saluto
Paolo

 

Eli-sir

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:135

Stato:



Inviato il: 27/1/2009,07:36

Bella presentazione, bella grafica...ma niente di nuovo sotto il sole!!! I manuali di Piggott danno spunti piu' interessanti faccine/idea.gif .

 

SpitsFire

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:341

Stato:



Inviato il: 27/1/2009,07:47

Ciao Paolo, a prima vista sembrerebbe un "piggott" classico, ma osservando bene gli schemi dell'alternatore sembrerebbe essere costituito da un doppio rotore e da un doppio statore, credo che tale combinazione non sia stata mai approfondita in questo forum.
Un saluto



---------------
IPSA SCIENTIA POTESTAS EST

 

shardanaelettronica
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:20

Stato:



Inviato il: 27/1/2009,11:26

Kind sir
cercate con Google: "Salvatore Damasco
superalternatore" è un'amico con cui ho
contatti anche telefonici. Venerdì scorso
mi ha inviato un prototipo di questo superalternatore dalle Canarie dove si trova
attualmente per consegnare dei lavori, dovrebbe arrivarmi in settimana, ovviamente è coperto da brevetto spagnolo di Salvatore Damasco che è
un giovane ingegnere di Giugliano in Campania, uno dei tanti cervelli fuggiti
dall'Italia perchè snobbato anche dai
forumisti non solo dalle istituzioni e dalla
imprenditoria italiana. In Spagna ha avuto riconoscimenti e finanziamenti da banche ed assicurazioni a fondo perduto e dall'accademia si Siviglia "onoris causa". Ultimamente m'ha detto che 4 dei
suoi supergeneratori son stati installati
in Sardegna alla "Maddalena" per l'occasione del G8 pregandomi di andarli
a vedere, gli ho detto che vivo a circa 150Km dalla Maddalena ed anche la voglia di viaggiare è poca ma, mi riproporrò l'estate prossima di farci un salto. Badate bene che la "the Mind
ecosolution" di Salvatore Damasco fabbrica solo i prototipi, non e' produttrice
di superalternatori e si occupa anche di
prototipi di altre branche dell'elettronica
nello spirito ecologista è un cranio credetemi. Ovviamente, a modo mio, vedo di poterlo ricompensare per questa
gentilezza di mandarmi questo supergeneratore addirittura dalle Canarie, con la fornitura anche di sole idee o progettini utili. Ho venduto sottocosto un generatore eolico "Futurenergy" da 1300 watt completo di tutto poichè dava fastidio ai vicini di casa
perchè produceva secondo loro rumore,
lo avvertivano solo loro perchè era silenziosissimo. Adesso appena mi arriva
il supergeneratore di Salvatore lo isso
su una colonna di cemento armato e lo
faccio questa volta a pale verticali nello
spirito di Salvatore e faccio coprire la colonna da piante rampicanti. kind regards.

 

paolosport
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:81

Stato:



Inviato il: 27/1/2009,14:03

Riporto fedelmente quanto ritrovato in rete:

"Energia tutto il giorno in casa, in auto o in barca, grazie ad un rivoluzionario alternatore, messo a punto dall’azienda napoletana “The Mind”, specializzata nella progettazione e creazione di prototipi. Il dispositivo garantisce prestazioni quattro volte superiori ai normali alternatori e si presta anche all’utilizzo in abbinamento con le fonti eoliche. Il test di funzionamento è stato eseguito in diretta televisiva negli studi di Denaro Tv, alla presenza dello staff di giovani ingegneri napoletani che lavorano da più di un anno al progetto del superalternatore.

Tutte le forze che normalmente si oppongono al movimento rotatorio di pale, mozzi delle ruote o turbine di ciminiere, al fine di generare energia, vengono utilizzate a favore”. Grazie a questa semplice intuizione Salvatore Damasco, ingegnere e titolare della “The Mind”, azienda napoletana di progettazione e creazione di prototipi per le grandi imprese, ha realizzato il “superalternatore”, un potente dispositivo che potrà dare una scossa al modo di produrre energia. Il sistema, infatti, a parità di condizioni, offre delle prestazioni quattro volte superiori ai comuni dispositivi.

“Un normale alternatore è composto da bobine e magneti che in funzione della relativa rotazione generano elettricità — spiega Gianluca Chianese, ingegnere meccanico ed esperto in produzione di energia da fonti rinnovabili, che collabora al progetto sin dall’inizio — la novità del nostro alternatore è nella disposizione particolare degli elementi e lo stravolgimento dei principi che regolano il magnetismo negli alternatori”.

L’apparecchiatura si attiva facilmente, così come dimostrato in diretta dinanzi alle telecamere di Denaro Tv, con una sola spinta di mano e consente di risparmiare molto sui costi energetici, con un forte ridimensionamento delle bollette.

“Dai primi test effettuati sul dispositivo applicato ad un impianto eolico, possiamo affermare che anche con una brezza notturna estiva stimata in 1,5 metri al secondo (m/s) riusciamo a produrre almeno 400 wattora — spiega Damasco — che, moltiplicati per otto ore, dalle 21 alle 5 del mattino, raggiungono i 3,2 kilowattore (Kwh)”.

Se si pensa che la stima di un consumo per famiglia regolare, senza sprechi ma senza nemmeno privazioni, è stimata in 8 Kwh giornalieri, è possibile comprendere la portata di questa innovazione, che in una sola notte riesce a soddisfare quasi il 50 per cento del fabbisogno domestico.

Fonte: Il denaro"

No dai ragazzi...e basta con queste barzellette!!!!! :-)))))
E ci credo che poi le persone meno ferrate sono indotte a credere che con "una ventola" da 50 cm riescono a produrre energia per tutta la casa.....
Va bene che siamo su un forum di hobbisti ma un minimo di cognizione di causa secondo me non guasta.....

 

eneo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2068

Stato:



Inviato il: 27/1/2009,17:21

ora ricordo......un po' di tempo fa' nell'altro forum...eheheheheh
quel tipo che girava a mano in tv il generatore piggot ......
non mi veniva in mente....

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 27/1/2009,17:36

CITAZIONE (paolosport @ 27/1/2009, 14:03)
Dai primi test effettuati sul dispositivo applicato ad un impianto eolico, possiamo affermare che anche con una brezza notturna estiva stimata in 1,5 metri al secondo (m/s) riusciamo a produrre almeno 400 wattora — spiega Damasco — che, moltiplicati per otto ore, dalle 21 alle 5 del mattino, raggiungono i 3,2 kilowattore (Kwh).

faccine/mf_telletubbies.gif



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

shardanaelettronica
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:20

Stato:



Inviato il: 27/1/2009,19:22

Kind sir
credo non si tratti del generatore Piggot
comunque se preferite credere che sia
un generatore Piggot niente di più democratico che lasciarvelo credere.
Fosse stato un generatore Piggot pensiamo
di conoscerlo solo noi Italiani e non anche
gli Spagnoli? Il guaio è che in Italia si parte sempre coll'essere diffidenti ed anche con una certa presunzione o prosopopea che dir si voglia. E' assai
probabile come dice Eneo che Slavatore
andasse in tutti i network perchè aspirava
a lasciare il brevetto in Italia agli Italiani.
Se oggi considerate invece che tutti i parchi eolici efficienti hanno tecnologia spagnola forse ci sarebbe meno di cui
ridere. Un tempo Edison si beffava di Tesla e la storia conosciamo come sia
proceduta ed andata a finire, di Tesla
che era un povero è rimasta fra le altre
cose la corrente alternata di Edison che era ricco a mala pena si ricordano di
lui se non fosse esistito Tesla. Occorrerebbe meditare. Quanto prima
vi fornisco tutti i parametri di questo
superalternatore ed i tabulati. La produzione di 3,2Kwh evidentemente
l'alternatore era concepito per produrre
3,2Kwh. Quello che ho venduto io era
un Futurenergy di fabbricazione inglese
ed era 1300wh ma la stessa ditta ne aveva anche da 20 e 50Kwh, dove sta
l'anomalia? Come dissi dovetti darlo via
perchè secondo i vicini era rumoroso, era a pale orizzontali. Vorrei ricordare
all'amico Paolosport che Salvatore non
è un'hobbista come noi ma un ingegnere
progettista quindi stiamo un po travisando i ruoli. Noi magari troviamo
delle soluzioni basandoci su principi fisici
scolastici, alcuni risalenti a 200 anni orsono e non andiamo oltre perchè le nostre congetture ledono il principio di
Maxwell piuttosto che quella di Faraday. Con questo modo di procedere penso
che saremmo rimasti alla ruota quadrata
se qualcuno non avesse azzardato a
costruire delle ruote rotonde per il proprio carro. Pensate che io son più
ignorante di voi nel settore e non son entrato in questo forum per far pubblicità
a Salvatore Damasco di cui non ha assolutamente bisogno ed anzi adesso non mi legge nemmeno perchè come vi dissi trovasi alle Canarie intento a consegnare dei progetti che sarebbe riduttivo definire solo superalternatori. Kind regards.

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 27/1/2009,19:43

CITAZIONE (shardanaelettronica @ 27/1/2009, 19:22)
Vorrei ricordare all'amico Paolosport che Salvatore non è un'hobbista come noi ma un ingegnere progettista quindi stiamo un po travisando i ruoli.

Non devi prendertela se qualcuno, come il sottoscritto, è scettico...tra noi non ci sono solo hobbisti ma diverse persone (ingegneri inclusi) che hanno competenze da vendere. Attendiamo le prove del tuo nuovo generatore eolico...se confermerai i dati...verremo a trovarti.
Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

Lupo cattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1137

Stato:



Inviato il: 27/1/2009,19:50

Veramente era Edison che era fortemente contrario alla corrente alternata, sostanzialmente perchè credo non la capisse. faccine/happy.gif
Però alcune ricerche di Tesla e altre sue affermazioni erano deliranti, sebbene fosse sicuramente una persona intelligente e molto brava, al limite del geniale.
Qui ci sono hobbisti molto bravi, ma anche ingegneri , chimici e credo, fisici.
Non credo sia antitetico, nè l'essere uno esclude l'altro.
Diciamo che certe affermazioni di resa energetica vanno bene per persone di non grande esperienza e scolarità in questo campo, ma ci qui c'è gente proprio bravina, io ci capisco poco, ma loro sì.faccine/biggrin.gif
Non si tratta di diffidenza, ma piuttosto di esperienza e studio. faccine/smile.gif

 

paolosport
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:81

Stato:



Inviato il: 27/1/2009,21:01

Tanto per non essere frainteso e non offendere nessuno, quando ho detto "forum di hobbisti" mi riferivo al fatto che le discussioni messe a fattor comune su questo forum non servono per produrre o migliorare aerogeneratori industriali, bensì per costruire i nostri pezzi "unici" artigianali homemade.

E' chiaro che poi il forum sia frequentato da molteplici persone con le più svariate competenze....Spero di ever chiarito...

Per l resto, chiuso il discorso superalternatore tanto so già che si sconfinerebbe solo nella polemica non costruttiva....

Un saluto a tutti!

 

Libero51

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1248

Stato:



Inviato il: 28/1/2009,00:21

CITAZIONE (paolosport @ 27/1/2009, 21:01)
. . . so già che si sconfinerebbe solo nella polemica non costruttiva....

Ciao a tutti , la polemica, la critica, il dibattito, la libera espressione sono ,per me, sostanzialmente "attrezzi culturali". Non sono buoni o cattivi di per sè, ma buoni o cattivi a seconda dell'uso per cui vengono impiegati.Sono attrezzi come il martello, il cacciavite o la chiave da 13 o da 17 od il PC.
Le discussioni servono per confrontare esperienze, idee ,ipotesi e per arricchire le possibilità nello sviluppo di un progetto. Cosa c'è di costruttivo in una polemica distruttiva ? , Cosa c'è di costruttivo in una tempesta?
Dipende da cosa ,questa tempesta culturale , fa emergere dal gruppo in cerca di soluzioni.

http://it.wikipedia.org/wiki/Brainstorming

Ma quando le soluzioni sono state definite, quando lo sviluppo è terminato e il progetto è realizzato e tangibile a che servono le polemiche ? i dubbi ? le incomprensioni ?

Esprimere aumento di prestazioni del quadruplo mi sorprende non poco ma il mio scetticismo è assolutamente ininfluente . . . è sufficiente misurare le prestazioni.

"...se confermerai i dati...verremo a trovarti."

Penso che la risposta di Bolle sia stata sintetica corretta ed equilibrata

Un saluto a tutti

 
 InizioPagina
 

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum