Se sei già registrato           oppure    

Orario: 21/03/2019 13:19:45  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Applicazioni E Realizzazioni Pratiche

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (6)   1   2   3   4   [5]   6    (Ultimo Msg)


Semplice carica-batterie al piombo
FinePagina

proffy
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:18

Stato:



Inviato il: 08/01/2018 13:17:10

questa è la vista dal lato opposto, tra le caratteristiche dello stepdown c'è la protezione da cortocircuito, posso regolarlo anche per step di 0,1V



Immagine Allegata: IMG_20180108_125917.jpg
 
ForumEA/S/IMG_20180108_125917.jpg

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3440

Stato:



Inviato il: 08/01/2018 13:50:40

xprofy:
bisogna vedere quale dei due dispositivi interviene prima nella limitazione della corrente.

se lo step down fosse regolato a una corrente max 3a limita la corrente lo step down,e tutto va bene.

se lo step down limita la corrente a 6 A allora interviene prima la limitazione di corrente dell'alimentatore 27v (2A a 27v corrispondono circa a 4A nella carica della batteria).In questo secondo caso ,però,non sappiamo come si comporta l'accoppiamento step-up alimentatore:ad un abbassamento di tensione della 27v lo step up reagisce aumentendo la tensione.
potrebbero innescarsi delle oscillazioni.
è molto meglio se la corrente viene limitata dallo stepup.
ti serve uno stepup con corrente regolabile.
imposti sullo stepup sia corrente che tensione.

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3034

Stato:



Inviato il: 08/01/2018 14:20:11

Più complicato di quello che pensavo...

Ma una foto del "lato rame" ???

A occhio è un alimentatore switching stavilizzato con uscita filtrata e protetta da fusibile.

Probabilmente sotto i led in basso a sx (lato rame) c'è qualche comparatore SMD che accende i led a carica completata misurando la corrente sulla R vicino il fusibile lato DC. Ma sono solo ipotesi...

In ogni caso io mi comporterei come se fossimo di fronte un alimentatore stabilizzato a 27 V con limitatore di corrente a 2 A (anche se per precauzione limiterei la corrente senza dover far intervenire l'alimentatore).

Io credo che uno stepdown con regolazione tensione e corrente dovrebbe essere sufficiente allo scopo: quello che hai tu non ha regolazione della corrente... o metti una lampadina in serie da 21 W o acquisti uno con regolazione in corrente!

Ma ricorda: questo topic nasce con l'idea di realizzare un semplicissimo caricabatterie senza alcuna performance avanzata... uno stepdown in serie al tuo vecchio caricatore non potrà mai sostituire un caricatore professionale !

Elix



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

proffy
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:18

Stato:



Inviato il: 08/01/2018 15:25:24

x BellaEli: la soluzione della lampada mi sembra semplice, ragionevole e soprattutto "illuminante", immagino che la preferenza cada sulla lampada a incandescenza perchè tra l'altro è più efficiente nel disperdere energia e si comporta in modo più "elastico" nel reggere i picchi di corrente. Immagino che debba essere piazzata in serie sul negativo della batteria per non produrre un calo di tensione. Mi chiedo se non valesse addirittura la pena di metterla in serie tra charger e stepdown, per ottenere una corrente di circa 1A già a monte.
Come hai capito, desideravo realizzare un caricabatteria di "recupero" e senza pretese, con uno scopo più didattico che pratico, anche se sono piùttosto lontano dall'avere dimestichezza con i circuiti. A proposito del led di carica, resta acceso durante tutto il processo e si spegne alla fine, anche se non mi pare di aver visto comparatori nei dintorni o dal lato rame.



Modificato da proffy - 08/01/2018, 15:30:45
 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3034

Stato:



Inviato il: 08/01/2018 16:39:30

Generalmente, quando mi capita qualche batteria al piombo da 12 Volt da caricare a volo per fare delle prove, prendo l'alimentatore stabilizzato collego la + ad una lampadina da 21 W, seguita dal tester in misura 10 Amper, seguita dalla batteria.
Alzo la tensione dell'alimentatore per portare la corrente intorno ad 1/10 della corrente nominale (generalmente ho a che fare con batterie al di sotto di 20 Ah).
La lampadina ha caratteristica importante: stabilizza la corrente, infatti più si illumina, + la resistenza della lampadina aumenta e viceversa.
Ogni tanto do una controllatina per ritoccare la corrente che comunque subisce variazioni molto piccole per merito della lampadina.
Inoltre guardando la luminosità capisco subito se la corrente sta aumentano o diuminuendo.

Tu la lampadina la puoi mettere dove ti pare, l'importante è che mentre carichi la batteria sia accesa a metà luminosità in modo da creare quell'effetto stabilizzande della corrente.

Fai qualche prova e vedi cosa succede.

Elix



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

proffy
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:18

Stato:



Inviato il: 09/01/2018 15:12:53

xELIX
ecco i risultati delle prove con lampada - batteria in serie su lato positivo: tensione di partenza della batteria a charger spento: 12,3V, tensione out dello stepdown a charger acceso: 18,8V, lettura tensione di carica ai capi della batteria: 13,3V, lettura corrente di carica: 1,12A +o- 0,01, incandescenza moderata della lampada, riscaldamento moderato < 60°C dello stepdown in corrispondenza dell'LM2596S.
Prima di lasciare il sistema in carica per più di 5 minuti, volevo chiedere una opinione
n.b. la batteria è da scooter, con modalità di carica: rapida 6Ax1h; standard 0,6Ax5-10h

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3034

Stato:



Inviato il: 09/01/2018 18:16:59

Se non hai esigenze particolari conviene carica al 10% della capacità per 12 ore.

Conviene sempre correnti basse. Vai tranquillo...



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3034

Stato:



Inviato il: 09/01/2018 18:17:34

Ma una foto da sotto del circuito stampato quando la posti ???



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

proffy
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:18

Stato:



Inviato il: 09/01/2018 18:52:18

x ELIX : ops hai ragione ecco la foto lato rame, sicuramente ci capirai qualcosa



Immagine Allegata: IMG_20180109_184013.jpg
 
ForumEA/S/IMG_20180109_184013.jpg

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3034

Stato:



Inviato il: 10/01/2018 00:45:17

Si, il rettangolino nero a sx è l'integrato che si occupa di pilotare il Mosfet del primario del trasformatore in PWM, il rettangolino a dx dovrebbe essere il comparatore che ti avevo già anticipato.

Potrebbe anche essere un integrato dedicato, se mi leggi la sigla ti saprò dire qualcosa in più.

Tuttavia, anche se le foto non sono un granché, guardando le piste mi sembra di capire che si tratta di un alimentatore Switching stabilizzato corredato di un circuito che accende un led quando la corrente scende sotto una certa soglia.

Sicuramente c'è un meccanismo che limita la corrente max o che addirittura abbassi la tensione di uscita a batteria carica: in ogni caso la resistenza da 2 W vicino al fusibile viene usata per misurare la corrente!

Elix



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

proffy
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:18

Stato:



Inviato il: 10/01/2018 15:07:08

sigla dell'integrato (ci è voluto l'aiuto di un archeologo per leggerlo) AS324M-Ɛ1
710N28
comunque più la batteria si ricaricava, più la tensione ai capi della batteria tendeva a quella di output dello stepdown e diminuiva sia la corrente di carica che la luce della lampada. La spia non è mai diventata verde.



Modificato da proffy - 10/01/2018, 15:11:09
 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3034

Stato:



Inviato il: 10/01/2018 16:49:25

Si, è un quad amplificatore operazionale (AS324M) specifico per caricabatteria.

Ma la tensione dello step-down a quando è settata ?



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

proffy
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:18

Stato:



Inviato il: 10/01/2018 17:01:26

18V, quindi immagino che si distribuisca proporzione diversa tra lampada e batteria man mano che il rapporto tra le resistenze cambia nel corso della ricarica.

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3034

Stato:



Inviato il: 10/01/2018 17:36:06

18 Volt per la batteria a 12 Volt ??? Ma così non ci siamo...

O controlli la tensione sulla batteria e a circa 14 Volt stacchi o abbassi l'uscita dello stepdown a 14 Volt... altrimenti rovini la batteria.



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

proffy
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:18

Stato:



Inviato il: 10/01/2018 18:00:14

CITAZIONE (BellaEli, 10/01/2018 17:36:06 ) Discussione.php?30134685&5#MSG73

18 Volt per la batteria a 12 Volt ??? Ma così non ci siamo...

"...O controlli la tensione sulla batteria e a circa 14 Volt..."

infatti l'ho controllata all'inizio ed era 13,3V, ma nel corso della ricarica è cambiata da sola

CITAZIONE (BellaEli, 10/01/2018 17:36:06 ) Discussione.php?30134685&5#MSG73
"...stacchi o abbassi l'uscita dello stepdown a 14 Volt... altrimenti rovini la batteria."

infatti ho staccato la batteria prima che si rovinasse, tanto più che in quelle condizioni la corrente era diventata insignificante.



Modificato da BellaEli - 10/01/2018, 18:21:45
 
 InizioPagina
 

Pagine: (6)   1   2   3   4   [5]   6    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum