Se sei già registrato           oppure    

Orario: 08/12/2019 15:30:25  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Discussioni Ambientali

Pagine: (2)   [1]   2    (Ultimo Msg)


L’EVOLUZIONE DELL’ENERGIA E’ APPENA COMINCIATA, In base alle proiezioni scientifiche piu’ accreditate.
FinePagina

alternando
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1

Stato:



Inviato il: 29/10/2009,16:57

In base alle proiezioni scientifiche piu’ accreditate, le fonti rinnovabili nel loro complesso (solare,eolico,piccolo e grande idroelettrico,geotermico,energia del mare) nel 2050 potrebbero soddisfare per intero il fabbisogno di energia elettrica dell’umanità.

Sarebbe un traguardo leggendario, al pari del primo uomo che mise piede sulla Luna(si è festeggiato da poco il quarentennale), il primo velivolo che riuscì a staccarsi da terra, o l’invenzione di internet e dei messaggi di posta elettronica. Affinchè ciò avvenga, è necessaria una nuova rivoluzione industriale: il passaggio da un economia fondata sul motore a combustione interna, che tipicamente sfrutta le fonti fossili, a un’economia basata sul motore elettrico. Perché il ciclo sia virtuoso, ovviamente l’energia per far funzionare i motori elettrici dovrà essere prodotta a partire da fonti rinnovabili e pulite, come il fotovoltaico e l’eolico. L’idrogeno potrebbe essere un ulteriore vettore energetico pulito, se generato da rinnovabili. Solo in tal modo riusciremmo ad abbattere drasticamente l’inquinamento prodotto dai prodotti petroliferi e dal carbone e a limitare i danni ambientali e sanitari: purtroppo, i cambiamenti climatici sono una realtà con cui abbiamo a che fare già oggi e con cui dovremmo imparare a convivere.

Con la nuova rivoluzione industriale che abbiamo delineato, però, saremmo solo a metà dell’opera. Non è sufficiente preoccuparsi di come si produce l’energia, ma dobbiamo avere a cuore anche come la si consuma.

Non possiamo pensare che i nostri consumi possano crescere in maniera indefinita: è indispensabile porci come obbiettivo la loro stabilizzazione e, successivamente, la riduzione.

Questo in ogni settore: industriale, residenziale, terziario. Sappiamo che uno dei dogmi dell’economia capitalista è che piu’ si consuma, piu’ si crea ricchezza per tutti, ma basta uno solo dato per confutare tale assioma: per almeno un quinto dei nostri consumi elettrici, il KWh risparmiato tramite interventi di efficienza energetica costa meno di quello prodotto e consumato. (Fermiamoci un attimo a riflettere su quanta energia sprechiamo in ogni momento della nostra esistenza). Oggi abbiamo in mano tutti gli strumenti per mettere in campo la trasformazione di cui si parlava all’inizio: dal motore a combustione a quello elettrico, dagli idrocarburi all’elettricita’ da fonte rinnovabile applicata in ogni possibile settore dell’attività umana, fino a sostituire anche il piu’ piccolo motore a benzina, diesel o a gas. E lo sviluppo incessante e impetuoso dell’industria fotovoltaica mondiale, anche italiana, ci fa credere che sarà questa la via maestra per affrontare e provare a vincere le sfide ambientali, economiche e sociale del ventunesimo secolo.
p.s. sono un appassionato del mondo delle energie alternative, e per questo mi cimento a fare un po d'informazione pubblicando notizie su un blog di nome ''alternando''

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 29/10/2009,19:52

Resta il fatto che il 2050 sia abbondantemente fuori limite....... A quel punto il nostro mondo avrà bisogno di un intervento di rianimazione, e di un'abbondante dose di ossigeno, intervento che comunque non riporterà in vita tutto ciò che è morto nel frattempo.
Ammirevole il tuo entusiasmo, ma sono convinto che la nostra biosfera di questo passo sarà irrimediabilmente compromessa molto ma molto prima del 2050. Non c'è bisogno di molto altro aumento di temperatura per rendere invivibile il nostro clima, al massimo un altro paio di gradi, che si tradurranno in cicloni e bufere immani capaci di spazzare via intere città, con altalene di temperature tra l'estremo caldo e l'estremo freddo tali da distruggere buona parte della flora esistente. Perché l'estremo freddo? Il clima altalena continuamente tra caldo e freddo, con spostamento di correnti di aria fredda e calda da quote e latitudini differenti, aumentando la temperatura si immette energia in un sistema ciclico, come un pendolo, insomma, e se ne aumentano le oscillazioni, proprio come se si spingesse il pendolo. Correnti improvvise d'aria calda e molto umida capaci di "forare" il cielo e attirare aria fredda da altre parti, con venti fortissimi capaci di spostare aria da zone fredde, con aria più pesante, a zone calde, o viceversa, con formazioni di nubi e piogge torrenziali o addirittura bufere di neve.... Anche in piena estate. Negli annali della cronaca, anche in Italia, ci sono documentati casi in cui ci siano state nevicate in periodi caldissimi, come agosto, ora in un sistema come quello descritto prima sarebbero praticamente all'ordine del giorno. Come pure bolle di caldo terribile, in qualche fondovalle o zona riparata dai venti, con temperature prossime all'ebollizione dell'acqua. Scenari fantascentifici? Forse per ora..... Ma i media anche recentemente sono stati pieni di notizie straordinarie sul tempo, senza andare a scomodare l'alluvione di Chicago, o i vari Katrina, Nigno ecc...
Seguitiamo a sperare.....
Saluti.
Ferro





Modificato da Ferrobattuto - 29/10/2009, 22:52
 

sun_son
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1224

Stato:



Inviato il: 30/10/2009,18:32

Purtroppo in tutti i libri di fisica tecnica (sin dai primi anni del 900) e' scritto a chiare lettere che l'energia solare DA SOLA è sufficiente per soddisfare le necessità umane.
Il problema è che ....in prima analisi sembrano + convenienti le altre fonti energetiche (quelle non rinnovabili) .....
E in seconda analisi?
:-)
sun_son

PS:
p.s. sono un appassionato del mondo delle energie alternative, e per questo mi cimento a fare un po d'informazione pubblicando notizie su un blog di nome ''alternando''
Inseriscile anche qui..... :-)

 

Stefano_solare
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:24

Stato:



Inviato il: 20/5/2011,16:35

Consiglio a tutti di leggere "Economia all'idrogeno", un libro di Jeremy Rifkin che parlava proprio di questi problemi. Dapprima descrive il perché le grandi civiltà siano andate in rovina e poi abborda i pericoli della fine dell'era del petrolio per portare avanti la teoria dell'idrogeno come vettore energetico. L'ho letto recentemente e ne sono rimasto talmente impressionato che ho deciso di cambiare il mio modo di vivere e smettere di far parte di un sistema in via d'estinzione. Siamo tutti "ingranaggi" che alimentano la civiltà in cui viviamo, ma ben presto agli "ingranaggi" mancherà la "lubrificazione", quindi si bloccheranno arrestando la "macchina". Per questo le energie pulite (in primis il sole) sono da sfruttare per evitare di ritrovarsi poi senza alternative.
E' vero che le altre fonti energetiche sembrano più convenienti (da un punto di vista economico, se tralasciamo i costi diretti generati), ma è altresì vero che l'economia non resisterà a lungo con i prezzi attuali del petrolio. Aspettiamoci a un'aumento. Il problema non è il costo di estrazione del petrolio, bensì i dazi e le imposte che vi si caricano. Gli stati europei vivono grazie alle imposte sui combustibili fossili! Basta sapere che la benzina senza dazi costa forse 25-30 centesimi di Euro, ma alla pompa la paghiamo ben 5 volte di più! Il 75-80% del prezzo che noi paghiamo va allo Stato sottoforma di tassa! La nostra economia deve far stare in piedi tutto l'apparato dello Stato, che io definisco parassita! Ho trovato un bell'articolo sul PIL su questo blog: http://joseortiga.wordpress.com/2011/05/15...ole-pil-fasullo per chi ha voglia di leggerlo.
Saluti a tutti, Stefano

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 20/5/2011,21:37

Prima di partire in quarta con l'idrogeno mi chiederei come produrlo.....

 

Stefano_solare
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:24

Stato:



Inviato il: 21/5/2011,12:16

Ciao Ferro, sembra che al MIT un tale professor Nocera abbia sviluppato una foglia artificiale che produce ossigeno tramite un processo simile alla fotosintesi. Purtroppo non riesco più a trovare la mail che avevo ricevuto da mio fratello, ma se non è una bufala ecco la soluzione!

 

_AKRO_

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:43

Stato:



Inviato il: 21/5/2011,19:27

CITAZIONE (Stefano_solare @ 21/5/2011, 13:16)
Ciao Ferro, sembra che al MIT un tale professor Nocera abbia sviluppato una foglia artificiale che produce ossigeno tramite un processo simile alla fotosintesi. Purtroppo non riesco più a trovare la mail che avevo ricevuto da mio fratello, ma se non è una bufala ecco la soluzione!

mi ricordo di questa notizia, pare che sia 4 volte più efficiente di una foglia naturale.
provo a cercare un po

edit: uno dei tanti link trovati www.eur.roma.it/news.php?news=2125




Modificato da _AKRO_ - 21/5/2011, 20:51
 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 21/5/2011,22:11

Si, ma prima che quella tecnologia sia sviluppata, prenda piede e sia commercializzata (posto che i petrolieri non se la comprino o mettano i bastoni tra le ruote....) passerà un bel po' di tempo, e nel frattempo l'idrogeno dovremo produrlo con l'elettrolisi da energia convenzionale (nucleare o meno....), o per scissione di idrocarburi di derivazione petrolifera.
E allora che fine fa l'energia "pulita" da idrogeno?

 

Stefano_solare
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:24

Stato:



Inviato il: 22/5/2011,09:18

Questo è sempre l'eterno problema: le difficoltà nel realizzare una nuova tecnologia sono raramente di ordine tecnico. Normalmente è la politica che frena! I petrolieri fanno la loro, ma è ai politici di tutta Europa che questo nuocerebbe di più. Normale, se si pensa che oggi il 75-80% di quello che paghiamo il litro di benzina alla pompa finisce nelle tasche dello Stato!
Principiante Linux? Bene, sei sulla strada giusta per la libertà. E' dal 2006 che uso solo Linux sui miei PC (in ufficio mi impongono comunque microsoft).

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 24/5/2011,22:01

Per i politici non c'è nessun problema: metterebbero sull'idrogeno le tasse che stanno sul petrolio........ le leggi le fanno loro e tu devi solo obbedire.
La realtà è un'altra: l'idrogeno è un "vettore" energetico, non una fonte. Mi spiego, può servire come accumulo, per poi essere bruciato, può essere distribuito come gas combustibile, ma deve essere "fabbricato", non si trova in natura come il petrolio o l'energia eolica o la luce solare, e per "fabbricarlo" occorre un sacco di energia, in quanto è uno dei gas che più si "legano" ad altri elementi in molecole più o meno complesse. Ovviamente restituirà molta meno energia di quanta ne serve per produrlo, energia che dovrà essere generata in qualche altra maniera. Come ci procureremo l'energia per produrre idrogeno? Energia nucleare? Siamo punto e daccapo..... Energia dal petrolio? Stessa cosa..... Energia solare? Ma allora conviene usarla tal quale si produce, no? Senza passare per l'idrogeno con tutte le trasformazioni intermedie e le perdite relative. Energia eolica? Geotermica? Stessa cosa...... E' un "cane che si morde la coda". L'unico modo in cui l'idrogeno possa diventare una fonte primaria è la fusione nucleare, che (dicono....) dovrebbe essere energia nuclearo relativamente pulita, ma da questo siamo ancora lontanissimi.
Uso Linux solo dal 2009, nonostante i primi tentativi li abbia fatti appena dopo il 2000 (non sono un informatico, e Linux prima era ancora "per esperti", ma anche prima non ho mai pagato ne un programma ne un sistema operativo..... Nonostante usi il computer da 1990. Tanto per parlare di libertà.....
Saluti.

 

danye

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:258

Stato:



Inviato il: 24/10/2014 18:00:18

Riesumo il post per aggiungere questo video, secondo voi può essere vero?

LINK



---------------
1x185Wp poli direzione sud
1xRegolatore MPPT EpSolar Tracer 3015
7x batterie auto da recupero in parallelo 12volt 400 Ah molto teorici
Sistema 12 volt che alimenta le luci a led di tutto l'appartamento
Sito realtime in versione beta... solare.altervista.org

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9177

Stato:



Inviato il: 25/10/2014 14:56:56

Il solito cumulo di fesserie. Di vero c'è solo la pubblicità all'inizio. Lo chiamerei link offensivo (si intende dell'intelligenza umana)



---------------
Al peggio non esiste limite

 

alessandraprontopro
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1

Stato:



Inviato il: 09/11/2016 17:59:32

Tema caldissimo nell'ultimo periodo! Vi propongo un interessante articolo su presente e futuro delle energie rinnovabili LINK

 

Bolle

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:5846

Stato:



Inviato il: 09/11/2016 18:18:27

Cosa dice di così interessante?



---------------
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10293

Stato:



Inviato il: 10/11/2016 01:48:25

Che sappia io, nulla di nuovo sotto il sole, tutte cose risapute novità non ne ho lette.



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 
 InizioPagina
 

Pagine: (2)   [1]   2    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum