Se sei già registrato           oppure    

Orario: 20/07/2019 09:29:26  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Accumulatori

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (263)   1   [2]   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20  ...>    (Ultimo Msg)


Costruiamo una batteria Plantè, Batterie Plantè
FinePagina

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 1/3/2010,01:27

La capacità aumenta stabilmente, oggi la mia Plantè è arrivata a 0,4 Ah con 1/4 C di scarica. L'ossido è diventato scurissimo e spugnoso, quando la batteria è carica e la lascio in elettrolisi, l'ossido si ricopre di una piccola patina biancastra, mentre le negative diventano proprio bianche.



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

Keyosz
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1959

Stato:



Inviato il: 1/3/2010,22:24

Il bianco nelle reazioni delle piombo-acido non è un buon segno perchè potrebbe voler dire solfato di piombo, certo che in fase di carica e sopratutto con elettrolisi mi pare proprio impossibile, saranno le bollicine di gas molto fini, altrienti come si spiega?

Dalla mie esperienza sulle batterie tubolari ad elementi a piena carica e desolfatata la batterie deve presentare le positive nere e le negative grigio scuro, rosso sulle positive e grigio chiaro sulle negative significa presenza di solfato, però qui è un caso un pò diverso...

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 1/3/2010,22:33

Invece a me le positive restano più o meno dello stesso colore, mentre le negative quando sono cariche sono biancastre, e quando si scaricano diventano girgio scuro... mahh. L'importante è che funzioni faccine/tongue.gif



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

Keyosz
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1959

Stato:



Inviato il: 1/3/2010,22:46

Hmm, allora significa che hai formato più materia attiva sulle positive che sulle negative, mi sà che ti conviene fare una prova come dice Dolomitico, le tue super piastre plantè come positive e normali piastre a griglia impastate di recupero da batterie come negative faccine/wink.gif

 

DOLOMITICO

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1363

Stato:



Inviato il: 2/3/2010,17:32

Insisterei nel dire che la carica invertita serve appunto per formare anche le negative,tant'è che la capacita aumenterebbe assai di più,io sulla prova che ho fatto tempo fa non ho notato "imbiancamenti",solo la positiva aumentava la sua porosita ad ogni ciclo,e quindi anche la negativa diventava porosa via via. faccine/happy.gif
Questo è un po riconducibile all'elettrolisi per produrre idrogeno,chi ha provato sa benissimo che il positivo si corrode (si usano tensioni di 4 Volt) ma il negativo resta pressoche intatto,quindi in questo caso in cui mancano le ciclazioni inverse la negativa non sviluppa ossidazione e quindi il procedimento è carente.
Oltretutto ricordo che la mia pila aveva un separatore in styrodur e la distanza tra le piastre era di 3/4 cm e l'ossido si formava cmq su tutta la superfice,anche quella opposta,ovviamente la resistenza sarà stata altina,ma a me interessava la procedura faccine/smile.gif

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 3/3/2010,12:18

Si hai ragione probabilmente la formazione delle piastre sarà più veloce con l'inversione, ma voglio appunto formarne due, una con l'inversione e una senza.

Cmq adesso la capacità della cella è arrivata a 0,55 Ah, è in continuo aumento. Ora che la capacità è più alta è scomparso anche quell'effetto del cambio colore sulla negativa, ora è sempre grigia chiaro, l'unico cambio di colore si ha sugli ossidi, che quando la cella è scarica assumono un colore rosso ruggine, mentre quando è carica gli ossidi sono di colore rosso scuro quasi marrone.



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 7/3/2010,23:40

La capacità aumenta ancora, ora siamo a 0,71Ah. Il processore fa il suo dovere, mettendo dieci piastre di quelle, magari con le negative di recupero, a quest'ora avrei avuto 14Ah. Voglio proprio vedere quant'è il limite per Kg di piombo. Il tutto per ora procede senza inversioni, è un piacere vedere come il processore lavora giorno e notte da ormai diverse settimane, senza sbagliare mai!



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2120

Stato:



Inviato il: 8/3/2010,16:28

vaivai!! che tra poco devi fare un Formattatore anche a me!!! faccine/biggrin.gif

ciao
MaX

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 15/3/2010,01:01

Si si sicuramente te lo farò!!

Intanto vi riporto la capacità raggiunta dalla mia plantè! Siamo quasi ad 1A faccine/w00t.gif A dire il vero non avrei mai pensato di raggiungere 1Ah con una piastra da 900g! Ho superato la soglia 1 A/kg, per ora la cella ha raggiunto la capacità di 0,95A scaricandola a 1/10 C, se la scarico a 1/20 chissà quanto sarà la capacità. Il tutto senza inversioni, il processore continua a fare il suo egregio lavoro senza fermarsi e senza sbagliare mai, salvandomi tutti i dati!! faccine/clap.gif

Conto di arrivare a diversi A perchè non c'è nessun segno di soglia raggiunta. Ora la capacità aumenta di 50 mA ogni cilco. La cosa più bella è che non si forma nessun sedimento, è tutto bello pulito, e l'ossido ben saldo. Se avessi proceduto con le inversioni a quest'ora la vaschetta era colma di scaglie o cmq di polvere di piombo e sarebbe andato tutto in corto, è un bel vantaggio quello di poter lasciar fare tutto al processore. Fra l'altro se vorrò usare negative di recupero, sarò costretto a non poter fare le inversioni, e quindi l'unico metodo sarà questo. Un altro vantaggio è quello di poter collegare le batterie direttamente all'impianto, per fare i cicli, senza dover satre li ogni giorno a scambiare i cavi o mettere relè vari...

Vediamo quale sarà il limite che raggiungerò, ma per ora mi ritengo abbastanza soddisfatto dell'esperimento, non avrei creduto di tirare fuori 1 A da quella piastra.

Saluti kekko



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

Pyron

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1115

Stato:



Inviato il: 15/3/2010,01:24

grande kekko, io fossi in te avrei già piazzato 3 piastre piane negative e riconvertito la negativa plantè in positiva, credo che dovrebbe arrivare tranquillamente a 3-4 amp...ottimo lavoro!

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 15/3/2010,02:36

Grazie pyron! Si sicuramente farò così, è che per ora è solo un esperimento, una o due piastre positive per ora non cambia molto. Il mio scopo è di vedere quanti A/Kg riesco a tirare fuori da quella piastra. Poi raggiunto il limite, allora dimensionerò i miei elementi singoli da 2V formati da queste piastre positive, e in base a quante ne metto in un elemento saprò gli A che avrò a disposizione.



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 15/3/2010,11:31

Ciao Kekko.
Ti chiedo una gentilezza: potresti dirci per favore che dimensioni hanno le tue piastre? I lati, insomma, e se puoi una piccola descrizione sul numero, l'altezza e lo spessore delle alette.
Questo perché, il peso della piastra è già significativo, ma la superficie esposta all'elettrolito lo è anche di più. Insieme allo spessore del materiale attivo che si forma, ne determina il volume e perciò la capacità finale della batteria.
Grazie ancora.
Ferro

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2120

Stato:



Inviato il: 15/3/2010,12:20

ciao kekko,

io invece vorrei chiederti una altra gentilezza faccine/biggrin.gif

potresti fare il conto di quanta corrente è stata necessaria per arrivare al. massimo delle prestazioni?

ciao
MaX

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 18/3/2010,15:51

Allora, scusate il ritardo della risposta, le piastre sono alte 105mm e larghe 143mm, lo spessore è di 2 mm. In cima e in fondo la piastra è più spessa, (come se fossero 2 strisce) e arriva a 4mm, questo serve per dare solidità alla piastra e raccogliere la maggior corrente che viene dalle alette.

Le alette sono 20 su ogni faccia per un totale di 40 ogni piastra. Il loro spessore è di 2mm e sono alte 7mm.

Per arrivare alla capacità di 1,03Ah di un singolo elemento, calcolando un efficenza media della pila dell' 80%, finora sono stati utilizzati circa 24A.

Oggi sono al 36° ciclo, alla fine non è che servano tutti questi cicli per raggiungere 1 Ah.

Qui sotto vi metto un grafico con un file Excel di come la capacità aumenta ad ogni ciclo, l'andamento non è proprio lineare, a volte rallenta per poi risalire.

Saluti kekko

Download : Capacit__Plant_.xlsx




---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2120

Stato:



Inviato il: 18/3/2010,18:16

ciao kekko,

facciate: 105mm x 143mm = 15.015 mm2 x 2 facce = 30.030mm2
alette: 7mm x 105 = 735 mm2 x 40 alette = 29.400 mm2

30030 + 29400 = 59430 mm2 = 0,05943 m2

una piastra da
circa 245mm x 245mm senza alette sviluppa una superficie simile, forse non vale la pena fare le alette, basta aumentare la superficie delle piastre.
Che ne dite?

Ma quanti Ah dovrebbe in teoria raggiungere una coppia di piastre piane da 245x245 mm?

ciao
MaX

 
 InizioPagina
 

Pagine: (263)   1   [2]   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum