Se sei già registrato           oppure    

Orario: 19/07/2019 23:33:50  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Accumulatori

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (263)   1   2   3   4   [5]   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20  ...>    (Ultimo Msg)


Costruiamo una batteria Plantè, Batterie Plantè
FinePagina

FelixRC
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:10

Stato:



Inviato il: 14/4/2010,12:00

vero kekko... a questo non avevo pensato... a meno che lo stampo di argilla non venga disposto su un fornelletto da cucina ( meglio ancora da campeggio) e tenuto a 300 gradi circa... ma la gomma, al momento vince su tutto.

e se invece della gomma si usasse uno stampo di classico silicone???

resiste molto alle temperature ed è isolante in tutto, conosciamo bene le sue proprietà faccine/wink.gif

inoltre tu ci metto 5 minuti a crearti uno stampo in silicone visto che hai realizzato già la piastra alettata in piombo... ti basterebbe riutilizzare la piastra come maschera colandoci abbondante silicone sopra... che poi toglierai dopo 6 - 8 ore...

è un tentativo da fare secondo me...

se funzionasse ho un idea per fare delle piastre PERFETTE...

si ripeterebbe il procedimento ma anziche utilizzare la tua maschera di piombo, si potrebbe utilizzare un aletta di raffreddamento per mos-fet di alluminio con molti denti a pettine vicini... ne esistono di tutti i tipi... dopo di che... si stacca l'alluminio e si cola il piombo...

ci verrebbe fuori una sorta di clonazione dell'aletta di alluminio, ma in piombo faccine/wink.gif

fammi sapere se sto dicendo cretinate, o se può essere d'aiuto come idea.


Maurizio.




Modificato da FelixRC - 14/4/2010, 22:33
 

Keyosz
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1959

Stato:



Inviato il: 14/4/2010,20:51

Mi fa ridere come allora ma delle calze da donna si era già accennato da qualche parte e mi pare di ricordare che non vanno d'accordo con l'acido solforico faccine/wink.gif ad ogni modo se è per tenere le polveri di materie attive positive concordo con Max che sarebbero comunque a maglia troppo grande.

Kekko ma quanto devi aspettare perchè la piastra si solidifichi prima di estrarla dallo stampo di gomma termo-resistente?

Sai l'altro giorno pensavo al tessuto di polipropilene avvolto attorno alla tua piastra alettata, magari in doppio strato e ben teso, e poi immaginavo vi versare dall'alto la polvere rossa di PbO2 di recupero dalle piastre positive sfaldate delle batterie esauste, pensa come tutta la materia attiva sarebbe bene a contatto con l'anima conduttrice di piombo..... Potresti avere 10Ah in prima ricarica con pochi giorni di pulser..... (desolfatazione necessaria per via del fatto che le materie attive di recupero sono in gran parte solfatate nelle batterie esauste).

Ciao Felix,
scusa la mia ignoranza ma dici che il normale silicone sigillante resiste a 300-400 gradi?

 

FelixRC
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:10

Stato:



Inviato il: 14/4/2010,21:12

Salve Key... mi fa piacere che almeno posso contribuire a far ridere qualcuno con le mie cretinate faccine/wink.gif
Raccolgo con animo sereno la tua ironia sul fatto di perdonare la tua ignoranza.

Per tornare al discorso, ho notato che con la mia stazione saldante a 320 gradi il silicone classico resiste molto bene ( 320 gradi è una temperatura che utilizzo di default per i lavori di saldatura giornalieri con cavi di sezione 2,5mm^) se consideriamo che il piombo fonde a 330 gradi... beh... direi che ci siamo con i calcoli.
Ovviamente, sto parlando di punzonarlo con la punta del saldatore... con una colata massiccia di piombo fuso non saprei... è da provare. In ogni modo posso arrivare oltre i 400 gradi... non ho fatto questo tipo di prova. Comunque, i soldatini di piombo si ricavano da stampo siliconico... questo credo che sia noto a molti... figuriamoci a voi.

tutto sta a capire se il silicone in questione ha le stesse proprietà... sono fiducioso faccine/wink.gif


al massimo si fanno delle ricerche per trovare del silicone appropriato come quello utilizzato negli stampi di cui sopra.

Maurizio.




Modificato da FelixRC - 14/4/2010, 23:06
 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2120

Stato:



Inviato il: 14/4/2010,21:35

CITAZIONE (Keyosz @ 14/4/2010, 21:51)
...
scusa la mia ignoranza ma dici che il normale silicone sigillante resiste a 300-400 gradi?

si resite al piombo fuso. Ferro lo ha dimostrato qui:

 

FelixRC
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:10

Stato:



Inviato il: 14/4/2010,21:43

faccine/biggrin.gif

beh... credo sia una buona notizia... e guardando le foto, direi proprio che ci siamo con il dettaglio! si notano perfettamente le svirgolate del silicone sullo stampo e quelle sul blocco di fusione!

Posso anche evitare di fare la prova a 400 gradi.

Grazie Max per la celerità.

P.S. le celle che mi avevi indicate l'altro giorno sono proprio le stesse che ho preso io negli U.S.A. da Stellar... tre pacchi da 72 celle li ho presi in asta a circa 110 euro + 22 di spedizione e mi ha regalato anche una bobina di 50' di ribbon!

meno di E 0,50 per watt!

Maurizio.



 

Keyosz
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1959

Stato:



Inviato il: 14/4/2010,21:58

Vero vero, mi ero completamente dimenticato, scusa Ferro!

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2120

Stato:



Inviato il: 14/4/2010,23:16

CITAZIONE (FelixRC @ 14/4/2010, 22:43)
P.S. le celle che mi avevi indicate l'altro giorno sono proprio le stesse che ho preso io negli U.S.A. da Stellar... tre pacchi da 72 celle li ho presi in asta a circa 110 euro + 22 di spedizione e mi ha regalato anche una bobina di 50' di ribbon!

meno di E 0,50 per watt!

Maurizio.

buono a sapersi. Io ho comprato solo un pacco per fare un esperimento, ma se avessi visto l'offerta che hai preso tu, ovviamente l'averi presa al volo.

CMQ la faccenda si rivela ancora più interessante. perchè con le 50 cents al w/p si arriva a circa 100 euro per un pannello da 60 watt ovvero 1.66 euro/w

Naturalmente sto parlando die pannelli fatti con i doppi vetri sigillati.

ciao
MaX

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 15/4/2010,08:20

Il problema del silicone comune, è che se utilizzato in grandi spessori, sopra al cm, e in più chiuso in uno stampo, non si asciugherà mai, potrebbe impiegare anche dei mesi!! Perchè sarebbe un po' come se stasse chiuso nella sua confezione originale. Per questo quando si fa un blocco di silicone, come uno stampo, si utilizza silicone bicomponente, che non ha bisogno dell'aria per indurire. Quello che utilizzo io infatti è silicone bicomponente, è come quello rosso resistente alle alte temperature che si utilizza per le testate dei motori, ma è bicomponente e in 24 ore, anche se è chiuso ermetico, solidifica alla grande.



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

FelixRC
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:10

Stato:



Inviato il: 15/4/2010,13:26

Tipo il famoso PIC che si mette proprio per evitare i trasudi di olio? Buono a sapersi... Ma quanto costa un tubetto? Mi sembra di averli visti in tubetti poco più grandi di un comune dentifricio. Pensi si trovino confezioni più generose?
Maurizio

 

Keyosz
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1959

Stato:



Inviato il: 15/4/2010,15:31

Guardate anche questa "Gomma siliconica colabile RTV HTR" su questo sito, costa un pò però e espressamente indicata per colate di stagno o piombo.

Oppure questa che mi pare più a buon mercato!




Modificato da Keyosz - 15/4/2010, 16:50
 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2120

Stato:



Inviato il: 15/4/2010,16:06

5 kg + catalizzatore da 250 gr. € 128,00 faccine/ph34r.gif faccine/sick.gif faccine/mad.gif

CITAZIONE (FelixRC @ 15/4/2010, 14:26)
Tipo il famoso PIC che si mette proprio per evitare i trasudi di olio? Buono a sapersi... Ma quanto costa un tubetto? Mi sembra di averli visti in tubetti poco più grandi di un comune dentifricio. Pensi si trovino confezioni più generose?
Maurizio

circa 15 anni fa... no.... facciamo pure 25 anni fa (1985 circa), c'era una specie di vernice in bidoni da 25 kg disponibile solo nei colori rosso mattone e verde (entrambi bruttissimi a vedere). Si aggiungeva il catalizzatore, si mischiava per bene e con il rullo si stendeva sulla terrazza. Dopo un paio di giorni era asciutta ed era gommosa al tatto e calpestabile.
Si comprava presso i magazzini edilizi.

Probabilmente era un silicone bicomponente molto fluido e puzzava terribilmente di aceto o qualche cosa del genere.
Infatti aspettavo delle giornate ventose per "verniciare" la terrazza.

Non so se è ancora in produzione.

 

FelixRC
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:10

Stato:



Inviato il: 15/4/2010,17:18

Az... Che prezzi.

Va bene sperimentare ma bisogna trovare compromessi più accessibili. Nulla toglie che se il prototipo finale da delle prestazioni soddisfacenti, possiamo fare una colletta e dividerci i costi.
Maurizio

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9096

Stato:



Inviato il: 15/4/2010,17:34

e a cera persa? con stampo per fare il modello in cera?



---------------
Al peggio non esiste limite

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 21/4/2010,12:40

CITAZIONE (qqcreafis @ 15/4/2010, 18:34)
e a cera persa? con stampo per fare il modello in cera?

Penso che per fare qualche centinaio di piastre potrebbe essere una faccenda un po' lunga.

 

qqcreafis

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9096

Stato:



Inviato il: 21/4/2010,20:43

a cera si possono fare forme complicate , ma sicuramente ai ragione tu è troppo macchinoso

può convenire fare uno stampo di ferro apribile in due con spigoli non netti in modo che poi la piastra di piombo si stacchi



---------------
Al peggio non esiste limite

 
 InizioPagina
 

Pagine: (263)   1   2   3   4   [5]   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum