Se sei già registrato           oppure    

Orario: 24/02/2020 01:16:44  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Solare Fotovoltaico

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (3)   1   2   [3]    (Ultimo Msg)


Parallelo pannelli e batterie
FinePagina

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2120

Stato:



Inviato il: 11/12/2010,22:52

io direi che il tuo amico è matto. scaricare una volta al mese fino a 22V significa danneggiare le batterie al piombo/acido... certo che se tu avessi nel nikel/cadmio potrebbe anche essere una necessità per evitare l'effetto memoria, ma visto le batterie che usi.... non scaricarle.

una cosa mi ha colpito invece.... mettere un diodo nella resistenza per abbassare la potenza....

ok, ho capito che è meglio non farlo per non sfasare il carico, ma non esiste un altro sistema semplice per abbassare la potena della resistenza della lavatrice?

Tempo fa ferro mi aveva suggerito di mettere un auto-trasformatore 230V -> 125V ma ho difficolta a trovarlo qui da me, al che stavo meditando di usare un altro sistema.... tra láltro la lavatrice viene alimentata con acqua calda...

ciao
Max

 

goffredodsd
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:37

Stato:



Inviato il: 13/12/2010,10:02

Grazie per la risposta, quindi potrebbe andare bene ciclicamente non scendere sotto i 23V oppure mi consigli di non scendere mai sotto i 23.5-23.8V? Ovviamente vorrei far durare il pacco batterie il più a lungo possibile.
Interessante l'idea per abbattere la potenza della lavastoviglie, mi potresti spiegare la differenza tra un semplice trasformatore ed un auto-trasformatore? Dove posso acquistarlo? La lavastoviglie a casa mia viene già alimentata con acqua calda ma parte comunque la resistenza per molti minuti anche 10, l'assorbimento è elevato 2200W nonostante sia in classe A. Mi chiedo come si faccia a progettare un elettrodomestico che per riscaldare 4 litri di acqua utilizza una resistenza con quella potenza.....Inoltre a differenza della lavatrice dove è possibile selezionare la temperatura di lavaggio la potenza del resistore è molto inferiore 1650W, la lavastoviglie ha solo programmi rigidi con temperatura di lavaggio non inferiore a 50°C. Devo trovare un sistema per abbattere la potenza del resistore!

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2120

Stato:



Inviato il: 13/12/2010,13:25

la parola "ciclare" deve sparire dal tuo vocabolario faccine/biggrin.gif mentre si parla di batterie piombo/acido.
Queste batterie funzionano perfetamente e a lungo mentre sono cariche al 100%... nel momento in cui cominci a scaricarle, cominci a rovinarle faccine/tongue.gif per cui meno le scarichi, più a lungo durano.

l'auto trasformatore si usava molti anni fa anche in italia con il passaggio della corrente da 125volts a 220 volts da parte dell'enel... io me lo ricordo faccine/tongue.gif

si tratta di un trasformatore elevatore con parecchi engressi e uscite delle dimensioni diuna presa da 10A italiana. A seconda da dove collegavi gli ingressi e le uscite, ottenevi un aumento o una riduzione della tensione.

L'idea sarebbe quella di mettere un piccolo autotrasformatore dentro alla lavatrice a cui collegare solo la resistenza e fargli arrivare 125 volts invece di 220.

Il problema per me è trovare questi trasformatori ad un prezzo decente.

Altra soluzione possibile, ma non mi sono ancora informato, è di sostituire la resistenza originale con un'altra di potenza inferiore... al limite facendosela costruire su misura se il prezzon non è troppo alto... chiedi a keyosz quanto ha pagato per le sue nei suoi 8 boiler.

ciao
MaX

 

Keyosz
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1959

Stato:



Inviato il: 18/12/2010,10:12

Non ricordo bene ma qualcosa come 10-15€ l'una ma ne avevo fatte fare 15.

 

goffredodsd
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:37

Stato:



Inviato il: 22/12/2010,23:41

Generalmente, per garantire una vita ragionevolmente lunga alle batterie per un impianto a 24V è possibile scendere ciclicamente a 23,5V oppure conviene stare sempre al di sopra della tensione nominale?
Voi come vi regolate con i vostri impianti?

Grazie

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 22/12/2010,23:49

Se non succede molto spesso, puoi scendere anche a 22V, ma poi devi ricaricare subito e lentamente, non lasciarle scariche, pena il deterioramento del materiale attivo sulle piastre. Certo, se non scendi mai sotto il 50% della capacità di scarica è meglio, le batterie durano di più. Caricare lentamente significa con corrente di circa 1/10 della capacità nominale, se sono ca 100Ah caricarle a 10A. Per una ricarica completa così ci vogliono 12 ore, che quel tipo di accumulatori ha rendimento dell'80% circa.
Ciao.
Ferro

 

Keyosz
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1959

Stato:



Inviato il: 28/12/2010,19:32

Mi regolo come capita in base ai consumi e alle produzioni, tenendo sempre come regola ferrea di non scendere mai sotto il 50% e se non riesco ad effetturare una ricarica al 100% del soc entro una settimana mi stacco dal solare e lo lascio andare al 100% per almeno 1 giorno per evitare che le materie attive scariche inizino a cristallizare.

Per gestire bene un banco batterie la sola tensione non è sufficente, devi per forza avere un calcolatore di soc.

 

goffredodsd
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:37

Stato:



Inviato il: 13/4/2011,22:03

Ciao, sono circa 15 gg che sono completamente off-grid, l'unico problema è rimasto solo la lavastoviglie che ha una resistenza da 2300W. Chiedo agli esperti: come faccio a ridurne la potenza? Mi basterebbe abbassare il voltaggio fino a 180V ma non trovo in commercio un trasformatore adeguato, se usassi un trasformatore a 110 la potenza si ridurrebbe a circa 400W.
Avevo pensato di mettere un diodo in serie ma ho paura di rovinare l'inverter.
Grazie a chi vorrà intervenire

 
 InizioPagina
 

Pagine: (3)   1   2   [3]    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum