Se sei già registrato           oppure    

Orario: 24/05/2019 00:55:36  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Sezione Generica

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (4)   1   [2]   3   4    (Ultimo Msg)


costruire una tramoggia per segatura
FinePagina

wroclaw

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1608

Stato:



Inviato il: 8/2/2011,12:59

stiamo però sempre lì....
Ho chiesto a dei negozi di agricola, ma non hanno saputo indirizzarmi da nessuno....
Ormai trovare un agricoltore nelle campagne di Roma è quesi impossibile !!!!
Non mi darò per vinto, dovrò pur trovare qualcuno che le vende a Roma ste benedette coclee

 

eneo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2068

Stato:



Inviato il: 8/2/2011,14:08

ho in magazzino delle spirali in ferro diametro 100 passo 100 con foro da 40 ti faccio sapere il prezzo, nel caso che vengo a roma te li porto in cantiere ....

 

wroclaw

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1608

Stato:



Inviato il: 8/2/2011,14:42

MAGARIIIIIiiiiiiiiiii
SLURP !!!!




Modificato da wroclaw - 8/2/2011, 15:06
 

livingreen

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:598

Stato:



Inviato il: 8/2/2011,15:48

CITAZIONE
spirali in ferro diametro 100 passo 100 con foro da 40

Con una spirale simile, una coclea lunga 3 metri e che sollevi per due metri (insomma, inclinata a 45°), con un motore da 0,25 kW che gira a 47 g/min, ha una portata di 850 kg di segatura all'ora, se viene riempita fino a mezza altezza.... non è un po' esagerata?

CITAZIONE
Ho chiesto a dei negozi di agricola, ma non hanno saputo indirizzarmi da nessuno....

Ehm... avevo detto "agricoltore"...
Alla prima azienda agricola che vedi, entri e chiedi. Comunque, da noi le trovi nei negozi di forniture meccaniche e cuscinetti, nei magazzini che vendono ferro acciaio e scatolati, nei consorzi agrari, dai fabbri ferrai.... e girando su google, si trova qualcosa anche vicino a Roma:

D.C.M. SRL LAZIO, 03033 ARPINO FR, VIA BOVE
azienda specializzata nella costruzione di spirali e coclee di qualsiasi misura spessore e materiale,

Ma nei grossi magazzini dove vendono ferro, non sei andato?

CITAZIONE
Comunque, non ho capito a cosa serve la coclea... se la segatura la devi spalare fino alla coclea e questa spinge poi per l'ultimo metro per farla arrivare all'imbuto, perchè non metterla direttamente nell'imbuto e basta? Hai forse un magazzino di segatura da cui devi prelevarla, oppure un silo di stoccaggio?

Non mi hai ancora risposto...

P.S.: non hai nemmeno detto come sarebbe piazzata la coclea.. è orizzontale o inclinata? Lunga quanto ed inclinata quanto?

 

wroclaw

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1608

Stato:



Inviato il: 8/2/2011,21:10

Il problema è l'alimentazione della macchina....
Vorrei alimentarla continuamente con la giusta dose di segatura, senza riempire il cono di imbuto della pellettatrice, poichè la presenza di tanti trucioli potrebbe intasare l'imbuto e non far arrivare la segatura ai rulli della pellettatrice.
Vorrei prelevare direttamente dal contenitore posto vicino alla macchina e buttare dentro l'imbuto, max 2 metri di tubo in diagonale, che salga dalla base del cassone fino al colmo dell'imbuto in modo da avere la giusta dose continua di segatura. E poi stare a spalare la segatura non è che mi vada molto........
Domani vado da un rivenditore di ferro e acciaio e vediamo se mi saprà aiutare.
Dicevo appunto a ROMA che non li trovavo....
La D.C.M. s.r.l. nasce ad Angri , in provincia di Salerno

 

livingreen

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:598

Stato:



Inviato il: 9/2/2011,01:04

Secondo me, ti costa semplicemente troppo...

CITAZIONE
Vorrei alimentarla continuamente con la giusta dose di segatura, senza riempire il cono di imbuto della pellettatrice, poichè la presenza di tanti trucioli potrebbe intasare l'imbuto e non far arrivare la segatura ai rulli della pellettatrice.

Ti basta una tramoggia con valvola dosatrice ed un mescolatore verticale per evitare l'impaccamento.
CITAZIONE
Vorrei prelevare direttamente dal contenitore posto vicino alla macchina

.. che se non ho capito male, tiene due o tre sacchi di segatura: ti basta una tramoggia come da disegno che ho postato. Tanto direi che riempire il cassone o la tramoggia costi la stessa fatica...
CITAZIONE
La D.C.M. s.r.l. nasce ad Angri , in provincia di Salerno

Sicuro? A me sembra sia fra Bove ed Isola del Liri...
www.dcmspirali.it/dove_siamo.asp

 

eneo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2068

Stato:



Inviato il: 9/2/2011,08:20

wro, per fare quello che dici tu hai bisogno di un adeguato motovariatore o un variatore di frequenza per regolare la velocita' del motore e di conseguenza la rotazione della coclea, la coclea dn100 a questo punto e' esagerato.....
l'idea di livingreen non e' tutta sbagliata, perche' alla fine hai bisogno di un dosatore, basta che ti fai un contenitore di dimensioni adeguate da contenere la segatura con tramoggia sul fondo, ci poni una coclea non piu' a piatto ma bensi realizzato con tondino di ferro, se non sbaglio la molla si puo' realizzare con il tornio.
un piccolo riduttore a vite senza fine e un motore e il gioco e' fatto.....

 

livingreen

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:598

Stato:



Inviato il: 9/2/2011,08:55

CITAZIONE
hai bisogno di un adeguato motovariatore o un variatore di frequenza per regolare la velocita' del motore e di conseguenza la rotazione della coclea, la coclea dn100 a questo punto e' esagerato.....(....)l'idea di livingreen non e' tutta sbagliata, perche' alla fine hai bisogno di un dosatore

Secondo me, è già esagerata l'idea del dosatore... che dovrebbe mantenere a livello il prodotto nella tramoggia/imbuto della pellettatrice. Praticamente l'imbuto è già un polmone che permette alla pellettatrice di prendersi poco per volta il necessario, e fare una tramoggia polmone che riempie e dosa su di un'altra tramoggia polmone è un controsenso.
Quel che serve alla pellettatrice è un cassone superiore di adeguata capacità (ora è troppo piccola) che sia dotato di un sistema anti impaccamento (basta un agitatore mescolatore, che può arrivare anche fino all'imbuto originale tenendo il prodotto sciolto e sfarinato.
Come dice Eneo, con la coclea non serve solo un inverter (non un motovariatore), ma a quel punto serve anche un controllo di livello PID che insegua il livello ricercato...
Oltretutto, la portata di una DN100 (a 47 g/min) è otto volte quella della pellettatrice: per tenere il motore in un range di giri tale da avere almeno il raffreddamento, ci vorrebbe un riduttore almeno 1:300.
Inoltre, la mancanza di agitazione non risolve il problema dell'impaccamento, nè dentro all'imbuto nè sul cassone di prelievo, dove la segatura può fare ponte.

Però, se la pellettatrice è come quella che ho visto in altra discussione, ingrandire la tramoggia-imbuto vuol dire arrivare a due metri di altezza, quindi magari la coclea ci vorrebbe lo stesso... In quel caso, però, si può usare la DN100 per caricare la tramoggia-imbuto, con un controllo on-off costituito da una semplice paletta basculante.

Se proprio si vuole un dosatore, invece, consiglio una coclea verticale, che possa fare anche da mixer:
www.campagnolo.net/portal/dosa2it.asp

 

eneo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2068

Stato:



Inviato il: 9/2/2011,09:20

CITAZIONE (livingreen @ 9/2/2011, 08:55)
Come dice Eneo, con la coclea non serve solo un inverter (non un motovariatore), ma a quel punto serve anche un controllo di livello PID che insegua il livello ricercato...
Oltretutto, la portata di una DN100 (a 47 g/min) è otto volte quella della pellettatrice: per tenere il motore in un range di giri tale da avere almeno il raffreddamento, ci vorrebbe un riduttore almeno 1:300.
Inoltre, la mancanza di agitazione non risolve il problema dell'impaccamento, nè dentro all'imbuto nè sul cassone di prelievo, dove la segatura può fare ponte.

i riduttori a vite senza fine arrivano fino ad un rapporto 1/100, l'inverter lavora bene fino a 20/25 hz dopo iniziano come dici tu i problemi di raffreddamento del motore, l'apparecchiatura puo' essere costruita anche con materiali scadenti, riduttori, motori e cuscineti economici, tanto per quello che deve fare ...
pero' il problema e' che essendo una cosa casereccia alla fine wro dovra' arrangiarsi con quello che trova, fare delle prove e dopodiche' migliorare il sistema con delle prove sul campo.


se ho tempo faccio uno schemino e ne possiamo discutere.

 

eneo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2068

Stato:



Inviato il: 9/2/2011,11:23

ecco qualche altra idea oltre a quelle citate da livingreen....se hai un mucchio di segatura e vuoi sollevarla
ForumEA/us/img267/5007/cocleasollevamentodater.jpg
se vuoi una coclea con tramoggia di contenimento tipo questoForumEA/us/img233/1171/cocleacontramoggia.jpgoppure quest'altra con coclea a tondinoForumEA/us/img510/9084/tramoggiadosatriceconco.jpgsi potrebbe usare un vibratore temporizzato, che si attivi per qualche secondo ogni tot minuti per facilitare la discesa dei truccioli.



Modificato da NonSoloBolleDiAcqua - 25/09/2014, 08:53:30
 

livingreen

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:598

Stato:



Inviato il: 9/2/2011,22:23

La prima coclea è senza tramoggia... se vuoi far salire la segatura devi spalarla in continuo sopra la vite senza fine...
Metto degli altri esempi
www.gimat.bo.it/PDF-media/coclee2.pdf

Se usi un vibratore, puoi evitare la coclea dosatrice... basta che il piano sia inclinato e la tramoggia sia poggiata su dei silent block.. il materiale scende da solo come in un vaglio inclinato.
www.gimat.bo.it/schedadosatoriavibrante.html
www.procma.it/allegati/files/2009/11/251.pdf
www.movind.com/DosatoreSpargiprodottoVibrante_3.htm

Per esempio, ecco qui una cubettatrice (nome industriale delle pellettatrici) col suo bell'alimentatore vibrante e la tramoggia polmone...
www.oltremare.biz/cgi-bin/file/prod..._via_parini.pdf

Il problema è che su di una piccola pellettatrice si dovrebbe usare una coclea piccola, e se ci sono trucioli grossi, questi impegnano tutta la luce fra i passi delle spire, intasandola. Su grosse macchine, la coclea è così grande rispetto ai trucioli che essi non fanno alcun danno.

A proposito, ecco una guida all'uso delle cubettatrici:
http://www.pelletingtech.com/assistenza/Ma...ne-problemi.pdf

 

wroclaw

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1608

Stato:



Inviato il: 28/2/2011,11:57

ciao ragazzi, non mi sono fermato......
Ho trovato sia la coclea che un motore trifase (che trasformerò in monofase con condensatori).
Però ora mi trovo davanti ad una difficoltà.
Dovrei riuscire a variare la velocità del motore ( 1 kw) per meglio adattarlo ad un carico continuo regolabile.
Cosa posso usare per fare un variatore di velocità per questo motore senza perdere la potenza ?
Grazie a chi vorrà aiutarmi.
Come sempre, finito il lavoro posterò le foto e un filmato.

 

livingreen

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:598

Stato:



Inviato il: 28/2/2011,12:29

Purtroppo, puoi usare solo un inverter... per fortuna, invece, a quelle potenze non costa poi tantissimo. Potresti anche cavartela con 500 euro.

Comunque ti conviene ridurre di molto con cinghie e pulegge: con un chilowatt a quelle velocità, la coclea porta diverse tonnellate/ora, e non puoi far girare un motore a 2 Hz (o meno) per star dentro alla massima capacità in ingresso della pellettatrice. Devi stare nel range da 30 a 60Hz: sotot quella frequenza devi ventilare autonomamente il motore, e sotto i 10 Hz avrai grosse instabilità del sistema.

 

wroclaw

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1608

Stato:



Inviato il: 28/2/2011,12:51

faccine/bye2.gif 500 € !!!! faccine/bye2.gifNoooooo, quello che vorrei fare deve essere casareccio.....Pensavo ad un sistema con puleggie coniche come quello di un vecchio trapano a colonna che ho in garage:ForumEA/us/img822/8273/aaaaaaaao.jpg



Modificato da NonSoloBolleDiAcqua - 25/09/2014, 08:54:17
 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4117

Stato:



Inviato il: 28/2/2011,13:39

Ciao Wro.
Un mio amico quì aveva la necessità di far andare una coclea pianissimo, per alimentare la sua termostufa casalinga con graniglie di vario tipo, per cui anche poterne variare la velocità. Ha risolto mettendo due ingranaggi da bici, uguali, di cui uno con "ruota libera", con relativa catena, e un terzo ingranaggio, azionato da un riduttore a vite, che gira fuori centro e si può avvicinare o allontanare a piacere. A seconda se questo spinge di più o di meno sulla catena, ad ogni colpo la coclea compie un arco di giro più o meno ampio e butta dentro più o meno graniglia.
Detto così sembra complicatissimo, ma in realtà è di una semplicità estrema. Riesce a dosare così bene la cosa che quella stufa la manda con qualsiasi tipo di "sbriciolame", dalle bucce frantumate di pinoli, o noci o nocciole, al pellet, alla sansa o alla segatura.
La coclea gira a scatti, ovvero compie archi di giro, col risultato che dentro la stufa il combustibile ci cade "a cucchiaini", più o meno colmi secondo la regolazione. Ha modificato più o meno in questo modo anche una vecchia stufa a gasolio, che sembra funzionare benissimo.
Non sono capace e non posso mettere filmati, se riesco ti metto qualche foto (amico permettendo....), ma naturalmente non vedrai il movimento.....
Se non mi sono spiegato bene posso rispiegartelo in altro modo.
Saluti.
Ferro

 
 InizioPagina
 

Pagine: (4)   1   [2]   3   4    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum