Se sei già registrato           oppure    

Orario: 14/10/2019 20:01:00  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Solare Termico

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (4)   [1]   2   3   4    (Ultimo Msg)


Il pannello solare ad aria, Riusciamo a confrontare costi/prestazioni?
FinePagina

Libero51

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1248

Stato:



Inviato il: 10/3/2011,07:38

Le idee che mi hanno sempre affascinato sono quelle semplici e questo forum mi è sicuramente servito per conoscere, valutare e confrontare molte soluzioni semplici e complesse . Per altri impegni ho dovuto un pò abbandonare la partecipazione attiva al forum , ma non ho smesso di pensare al mare di discussioni che vengono tirate in ballo quando si affronta e si ricercano soluzioni energetiche ecocompatibili .
Ogni tanto mi ritorna tra le mani un vecchio testo dell'Ohepli sull'ENERGIA SOLARE , sono passati più di quaranta anni e rimango perplesso considerando che , in buona sostanza , in tutto questo tempo sia cambiato . . . poco. Certamente la tecnologia del silicio fotovoltaico è migliorata un pò , ma nulla rispetto all'evoluzione del silicio usato nel portatile con cui sto scrivendo.
Se confronto un pannello fotovoltaico di quarant'anni fa con uno moderno trovo una differenza infinitesima rispetto a quella delle prestazioni di una vecchia macchina meccanogrfica a banda di carta perforata ad uno smartphone.
Certamente i soldi spesi in ricerca sono ben spesi e dobbiamo tutti sperare in soluzioni innovative che possano cambiare il futuro del pianeta , ma nel frattempo . . . . .
Nel frattempo . . . oggi è una giornata di sole e fuori il termometro segna zero.
Eppure , in questo periodo quei quattro metriquadri di portafinestre vetrate esposte al sole fanno la differenza in quei trentametriquadri del salotto e della cucina eposti a sud.
La differenza si fa sentire ,l'impianto di riscaldamento si stacca dopo le dieci e riprende alle quattro del pomeriggio. La temperatura esterna non è molto più elevata di quella dell'altro ieri , giornata cupa e nuvolosa ma la sensazione che ne ricavo è che quei 4/30 di metroquadro di vetro per ogni metroquadro del locale . . . facciano la differenza.
Se poi scendo nell'orto ed entro nella serra la differenza diventa . . . imponente.
Non è la prima e non sarà certamente l'ultima volta che in questo forum viene presentata una discussione sui pannelli termici ad aria, ma mi sembra il caso di . . . ritornarci.
Mi piacerebbe se unissimo gli sforzi per confrontare , non l'idea in se , tuttosommato banale , il suo costo , i pregi ed i difetti ma le corrispondenti . . . differenze.faccine/sick.gif
Sarebbe bello valutare per ogni metroquadro di pannello solare :
ad aria , ad acqua , fotovoltaico . . . il rapporto costi / benefici.
L'analisi si dovrebbe spingere non tanto al costo del pannello in se ma al corrispondente costo di impianto e delle risorse complessivamente necessarie per le rispettive relizzazioni.

Saluti faccine/sick.gif

















 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 10/3/2011,20:50

Io mi sono costruito il mio pannello ad aria calda, ma lo sto ancora testando. cmq, è incredibile come quattro pezzi di plastica e di alluminio generino 70-80 gradi di aria calda, quando fuori ce ne sono 10-15! in particolare vorrei essere sicuro di sapere cosa succede nei mesi caldi è chiaro che vorrei usare quell'aria calda per riscaldare dell'acqua in estate , ma non so se sarà sufficiente; gli ambienti in inverno

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2120

Stato:



Inviato il: 10/3/2011,21:35

ciao a tutti,

ho sentito parlare molto di questi pannelli ad aria, ma non li ho mai provati, un po' per pigrizia un po' scetticismo, e prendendo la scusa che dovrei fare 2 buchi nel muro a sud, mi scappa la voglia di litigare con mia moglie.

ma... funzionano davvero?

la prima domanda che mi viene:

sarebbe possibile fare dei fori di piccolo diamentro...chessó...40mm?

ciao
MaX


 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 10/3/2011,21:47

ciao Max, il mio ha un'uscita di 120 mm, tieni conto che è molto grande (è il primo modello, tra un po' arrivo con la versione 2.0 faccine/wink.gif ) ed il calore che scarica deve avere una buona valvola di sfogo...
Ricordo di aver letto in un altro forum che la resa si calcola tipo : in base alla zona geografica , alla radiazione solare corrispondente nel momento in cui fai il calcolo si calcola la "potenza assorbita" , poi in base alle temper. di sucita dell'aria ed altre cose (ESPERTI INTERVENITE PLEASE !) ne esce la resa termica del sistema.
Beh dovrei fare il calcolo quando avrò chiarito, nel frattempo cuccati questo mio video !
era ootobre, giornata caldina, considera che avevo stretto solo le viti della cassa, niente sigillatura e mancava pure una parte di isolazione....
www.youtube-nocookie.com/watch?v=-OtDAkT_DU0




Modificato da drmacchi11 - 10/3/2011, 23:51
 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2120

Stato:



Inviato il: 10/3/2011,21:56

appena possibbile guarderò il video. Ora sono con un computer del 1999 che non ha la potenza necessaria.

120mm!! mmm forse ho trovato un sistema... vediamo cosa dice mia moglie.

Ok e la ventola che cosa usi? e il pannello fotovoltaico da quanti watt?

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 10/3/2011,22:05

dunque come ben sai io non ho ancora FV in casa, la ventola è da pc a 12v ed è collegata diretta ad un pannellino da 5watt. essa gira al max. dei giri e fa 130 CFM. ora nell'altro forum ricordo che una frase di un'esperto, era ." se la temp. di uscita è troppo alta rispetto all'entrata, vuol dire che scarica poco.
in effetti se attacco temporaneamente un ventola da termocamino che "spara di brutto" , la temp. scende a 50 gradi, ma è una signora temperatura cmq.
immagina il getto di un termocamino a 50 gradi , usando solo il sole...

io i fori non li ho ancora fatti, ne voglio costruire una in modo professionale, usando dei materiali "pregiati" . allora sarò pronto alla definitiva installazione. ne metterò almeno 3 , ma come detto vorrei, in estate , gettare l'aria calda su un radiatore dove scorre acqua per scaldarla. mica mi serve aria calda a 50-70 gradi in camera ad Agosto faccine/smile.gif

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2120

Stato:



Inviato il: 10/3/2011,22:30

hai qualche foto tua o di altri da proporre?

ciao
MaX

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 10/3/2011,22:39

ho fatto il video, ne ho comprato uno 3 anni fà che arriva daal'estremo Nord Europa . da li nasce tutto ! visto che funzionava , mi asciuga l'umidità del piano interrato per tutto l'anno, ma costava 1400 euro . mi son detto , e farne uno diy?

vedi

www.solarventi.com

Immagine Allegata: visione-pannello.jpg

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/6/0/8/6/7/5/1299793158.jpg


 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2120

Stato:



Inviato il: 10/3/2011,22:53

bella foto!! è il tuo nuovo pannello?

cmq ho tatto una ricerca e ho trovato dell'altro nel vecchio forum:

http://energierinnovabili.forumcommunity.net/?t=4319039

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/5/0/4/4/4/0/5/1299793975.jpg


 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 10/3/2011,22:56

no questo è il prototipo ! pensa che pesa 10 kg circa e sono piu' di 3 mq......... il prossimo sarà ancora piu' leggero, ma se rende dovrei farci un business faccine/smile.gif faccine/smile.gif

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2120

Stato:



Inviato il: 10/3/2011,23:00

una considerazione... visto che deve funzionare in inverno... è perfettamente possibile mettere il pannello in verticale attaccato al muro esterno della casa. D'inverno il sole è basso e i pannelli termici, sono molto meno sensibili all'inclinazione rispetto a quelli fotovoltaici.

seconda considerazione: Se mettiamo il pannelli verticale, non serve mettere un vetro temprato, basta uno normale da 4 o 5 mm

terza considerazione: la ventola deve reggere temperature piuttosto elevate senza deformarsi o bruciare.

sbaglio qualche cosa?

ciao
MaX

CITAZIONE (drmacchi11 @ 10/3/2011, 22:56)
... ma se rende dovrei farci un business faccine/smile.gif faccine/smile.gif

auguri allora!! faccine/biggrin.gif

Ti consiglio di farne anche uno portatileper le dimostrazioni

ciao
MaX


 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 10/3/2011,23:10

posizione : verticale su parete. se messo su tetto alla mia latitudine servono almeno 60-70 gradi
vetro ? no ! pesa troppo e costa ,allora policarbonato alveolare !
ventola : hai ragione deve reggere la temp, ma se restiamo sui 50 allora vanno bene anche quelle dei pc. i pc server in estate arrivano benissimo a quelle temp. cmq ne esistono da pc in alluminio .

 

Libero51

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1248

Stato:



Inviato il: 12/3/2011,14:13

CITAZIONE (max_linux2000 @ 10/3/2011, 23:00)
. . . sbaglio qualche cosa?

Per conto mio sbagli . . . nulla.
La questione del pannello verticale . . . a muro risolve un sacco di questioni e diventa un complemento architettonico .
Anche un intera falda di tetto esposta a sud è un compromesso da valutare . . . scarsa inclinazione e necessità di prevedere vetrate a prova di grandine.

Naturalmente il dimensionamento deve tener conto della zona climatica e dell'esposizione ma, a mio parere non deve porsi come soluzione integrativa .

Tecnologia molto semplice ed economica, nessuna perdita di liquidi o formazione di condense.

Bisognerà ragionare sulle modalità costruttive più efficaci, semplici ed economiche con un particolare riguardo alle emissioni dei materiali impiegati.

Saluti . . . sick:

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2120

Stato:



Inviato il: 12/3/2011,15:01

un contributo:

usare il tubo di aspirazione per le cucine

http://www.tremshop.it/foto/350/P/P1606075.jpg

sono economici, si possono allungare e piegare anche a 180gradi e hanno diametri standard.

Immaginate di prendere uno di questi tubi, metterlo dentro ad un cassone di legno in modo da formare un percorso a zig-zag lungo 5 o 6 metri e verniciato di nero opaco.
Un bel vetro o altro materiale trasparente davanti, per creare l'effetto serra.
L'ingresso in basso con un semplice filtro da cucina.
il cassone ha un buco posteriore ove esce il tubo di alluminio ed entra in casa.
in casa mettiamo una ventola aspirante a 12V con un termostato e un pannello solare esterno.

Il tubo di aspirazione di alluminio è zigrinato e quindi provoca turbolenze al passaggio dell'aria, rallentandola e quindi permettendo il suo riscaldamento rapido.

Inoltre costa pochissimo e si trova facilmente dappertutto.

non credo serva una forte coibentazione del cassone. Fatto di legno da almeno 2 cm credo sia sufficente per mantenere sufficentemente l'aria di passaggio. Poi quando il sole sparisce il cassone si raffredda velocemente, ma oramai l'aria calda è dentro casa.

ciao
MaX

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 12/3/2011,18:24

Ciao Max , sarebbe da fare una prova col tubo (ho dubbi che l'aria scorra troppo veloce) , ma è molto + figo usare le lattine. già mi vedo "a new green company, heats world with waste cans " ........... ecco adesso qualcuno mi ruberà l'idea faccine/smile.gif faccine/smile.gif . In America c'è già un tipo che ha messo su l'azienda con 'sti pannelli da birra ! ciao

 
 InizioPagina
 

Pagine: (4)   [1]   2   3   4    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum