Se sei già registrato           oppure    

Orario: 18/02/2019 03:39:01  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Software Solare, Termico, Eolico, Meccanico... e Dati

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (2)   [1]   2    (Ultimo Msg)


Software domotico ed applicazioni FV
FinePagina

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 24/7/2011,10:57

Come da titolo non è un clone ! è un mio sistema già esistente da anni , ma oggi sono stato in grado di interfacciare la stazione meteo e i sensori temp. umidità della oregon.
il bello è che viaggia tutto in wireless a 433Mhz.
Come potete notare nell'immagine (quella è una pagina web) ho tutti i parametri sotto controllo ed il sistema è dotato di soglie valori di preallarme ed allarme, con possibilità di reazione in automatico o telecontrollo. ad esempio azionamento motori , ventole , pompe , tutto quello che ha corrente insomma !
http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/6/0/8/6/7/5/1311501371.jpg

Il PPTEA si potrebbe interfacciare e COLLABORARE con questo sw ! mi spiego : per Patrizio, il generoso Cavaliere Elettrotecnico ! faccine/smile.gif faccine/smile.gif .
Il PPTEA che stiamo progettando per i miei pannelli FV , deve semplicemente monitorare la tensione dei pannelli e la loro produzione istantanea.
E' possibile avere una-alcune uscita/e relè corrispondenti ad delle soglie di voltaggio corrispondente ?
Se fosse possibile a questi relè si possono associare dei "DEVICE VIRTUALI" gestiti dal mio sw domotico.
Ecco cosa accadrebbe :
sole pieno , i pannelli producono diciamo al massimo dei loro 300watt , scatta il relè associato, il device virtuale 300wp va ON ,ed il sistema domotico , lo sente ed accende come risposta una ventola di aereazione ad esempio in cantina.
Poi arriva un bel nuvolone da temporale, i pannelli non producono molto, diciamo 50wp , si attiva il rele corrispondente , il device virtuale 50wp , si attiva e la domotica mi spegne la ventola.
e cosi' via !
Le applicazioni sono infinite, ad esempio le combinazioni opzionali MULTIPLE (if else), tipo hai sole pieno , c'è vento, non serve che mi accendi la ventola contro la muffa, a meno che il sensore %­Rh in cantina non segni almeno 70%.
Oppure staz. meteo segnala arrivo temporale, manda un sms di preallarme, controlla la direzione del vento e fa girare la webcam sul tetto per scattare una bella foto al temporale che arriva !

 

mixtrb

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:835

Stato:



Inviato il: 24/7/2011,20:03

ciao drmacchi11,

penso che quello che ti serve sia attuabilissimo con il PPTEA
tu parli di monitorare la tensione ma credo che sia la corrente la variabile più adeguata a monitorare la produzione dei pannelli
torniamo al discorso dello shunt che esaminerò ad agosto, quando rientro dalle ferie;
nel frattempo ho già contattato dei miei ex colleghi per vedere di recuperare un amperometro a lettura diretta non più utilizzato, che sarebbe la soluzioni ideale (x sicurezza, facilità di taratura e possibilità di lettura in loco oltre che sul PPTEA)

comunque ci sono vari aspetti su cui ci dovremo chiarire meglio (forse meglio anche questo se lo faremo ad agosto, così possiamo coordinarci meglio, eventualmente vedendo direttamente il tuo impianto)

puoi intanto verificare se l'interfacciamento al tuo sistema di acquisizione dati è ammesso solo a relè oppure può essere fatto anche con optoisolatori, tensioni esterne (diretta dell'USB +5V, o anche altra +12V o +24V che potremo fornire esternamente o che forse già hai a disposizione)

in effetti la mia formazione è elettronica e quindi prediligo soluzioni in quella tecnologia, a parità di altri fattori o eventuali limitazioni

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 24/7/2011,20:37

Ciao Mix, ma ti stressi con 'ste cose anche in ferie? faccine/smile.gif faccine/smile.gif Siamo matti , vero ? :)Hai ragione, bisogna monitorare gli Ampere, non farci caso, alle mi e parole inesatte.... Dunque per creare una relazione tra Output del PPTEA di QUALUNQUE GENERE termometro, ampere etc, io uso un'apparecchio che ha: 2 ingressi
ingresso A : accetta segnali 6-18 VAc o VDC o segnale acustico amplificato (microfono)
ingresso B : attivato dalla chiusura a contatto di un relè o di un interruttore
Quando uno dei due ingressi è attivato , lui manda un segnale alla centralina domotica di mettere ON un certo device , che puo' anche essere VIRTUALE (tipo un semaforo software che diventa verde) . Andrà in OFF quando finisce il trigger all'ingresso. Questi On / OFF generano eventi a cascata nella domotica parametrabili secondo condizioni If, else.
Ti aspetto , a pranzo , per vedere il mio sistema pannelli !

 

mixtrb

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:835

Stato:



Inviato il: 25/7/2011,07:40

CITAZIONE (drmacchi11 @ 24/7/2011, 21:37)
Ciao Mix, ma ti stressi con 'ste cose anche in ferie? faccine/smile.gif faccine/smile.gif Siamo matti , vero ? faccine/smile.gif

, io uso un'apparecchio che ha: 2 ingressi
ingresso A : accetta segnali 6-18 VAc o VDC o segnale acustico amplificato (microfono)
ingresso B : attivato dalla chiusura a contatto di un relè o di un interruttore
Quando uno dei due ingressi è attivato , lui manda un segnale alla centralina domotica di mettere ON un certo device , che puo' anche essere VIRTUALE (tipo un semaforo software che diventa verde) . Andrà in OFF quando finisce il trigger all'ingresso. Questi On / OFF generano eventi a cascata nella domotica parametrabili secondo condizioni If, else.
Ti aspetto , a pranzo , per vedere il mio sistema pannelli !

nessuno stress, è solo piacere, sia a casa che in ferie; che siamo matti è certo faccine/biggrin.gif faccine/biggrin.gif faccine/biggrin.gif
tanto ci sono sempre tempi morti anche in vacanza, specie per me che non amo prendere il sole ma sono qui assieme a persone che lo amano moltissimo;
perciò nelle ore centrali della giornata, quando il tempo è bello, ho la scusa buona per non restare a "cuocere" in spiaggia

dalla configurazione che mi hai descritto sarà interessante trovare il modo di far comunicare più di due sole informazioni; l'ingresso A è anche analogico o solo digitale?

magari raccogli (di nuovo) qualche link sul tuo sistema e passamelo per e-mail così vedo con più cognizione di causa, ora che ne so di più, come possiamo interagire con il PPTEA o se invece si rende necessario restare a livello di PIC, senza l'EABASIC (forse questo tuo caso, molto/troppo specifico, lo rende inevitabile)

ok per pranzo (al fresco delle colline sopra il lago);
mi studierò un percorso lungo i laghi, da fare in moto,
così prendo uno stormo di piccioni .... con una fava

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 25/7/2011,08:44

ti mando mail ! ecco il donkey ....... "ma che vuole dire ingresso digitale o analogico" ?? lui ha un bel morsetto dove attaccare i due poli e il pulsantino per selezionare A o B...... che bestia che ah som' !

 

mixtrb

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:835

Stato:



Inviato il: 25/7/2011,10:18

CITAZIONE (drmacchi11 @ 25/7/2011, 09:44)
ti mando mail ! ecco il donkey ....... "ma che vuole dire ingresso digitale o analogico" ?? lui ha un bel morsetto dove attaccare i due poli e il pulsantino per selezionare A o B...... che bestia che ah som' !

se l'ingresso accetta e gestisce segnali che variano con continuità (almeno teorica ..... ) da un minimo (zero p.ex.) ad un massimo (+Vcc p.ex.) potendo assumere un qualsiasi valore tra i 2 estremi (Vcc/n con n=>+1->+infinito) si dice analogico (=non logico)

al contrario, se riconosce solo 2 stati (zero/1, alto/basso, vero/falso, aperto/chiuso<=/=>chiuso/aperto, .....)
si definisce digitale (2 valori, binario, logico, ....)
in questo caso, in applicazioni elettroniche/elettriche, una tensione "bassa" (= circa a zero) rappresenta (indica, è associata ad) uno dei 2 stati logici
una tensione "alta" (Vin - da determinare in relazione al sistema in esame) è l'altro stato logico

è più complicato da spiegare che da "metabolizzare" una volta compresa la sostanziale differenza

una variabile analogica può portare efficacemente un'informazione su una grandezza che può assumere valori variabili con continuità tra due estremi (il potenziometro mi sembra l'esempio più adeguato: tu indichi (informazione) al tuo sistema come graduare una variabile d'uscita - p.ex. volume audio, velocità del girarrosto, intensità dell'illuminazione (dimmer), ..... - posizionando il tuo comando manuale opportunamente, tra un max ed un min -compresi- )

una variabile digitale (semplice, ad un singolo bit) porta un'informazione semplice (ON/OFF, oppure aumenta/NON aumentare, oppure diminuisci/NON diminuire, ...... , una solamente alla volta però, tra le tante di esempio)

gli ingressi digitali si prestano bene ad essere trattati dall'elettronica digitale, specie una volta che siano trattati in un parallelo di tanti canali, tanto che attualmente è possibile facilmente "simulare" il comportamento di un sistema analogico con dispositivi digitali

per una trattazione ordinata, completa ed esauriente dell'argomento devo però indicare a chi è interessato la via di uno studio serio, che io non sarei in grado di portare avanti;
purtroppo oltre un certo livello superficiale di conoscenza si arriva solamente con un certo investimento di risorse (tempo, fatica, ..... ), non esistono scorciatoie che io conosca.

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 25/7/2011,10:46

Mix, per capire cosa hai scritto dovrei bere 12 litri di Cannonau sardo. beh tu capirai quando vedrai lo scatolino. secondo me donkey è digitale.

 

mixtrb

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:835

Stato:



Inviato il: 25/7/2011,11:20

OK
te ne porto qualche bottiglia faccine/wine.gif

(se riesco, c'è poco spazio in auto)

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 25/7/2011,11:42

Scherzavo, sono io quello che deve darti del vino ! non ci provare faccine/smile.gif

 

mixtrb

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:835

Stato:



Inviato il: 25/7/2011,13:15

perché vuoi togliermi questo piacere?
cosa ti ho fatto di male?!?!?

tanto poi lo beviamo assieme a pranzo ..... faccine/biggrin.gif faccine/biggrin.gif faccine/biggrin.gif

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 25/7/2011,17:41

Update . Oggi ho settato delle sonde temp. wireless che ho usato per monitorare la temp. del sottotetto. il bello di questa sonda RFXCOM è che da essa si diparte una seconda sonda a cavo ed il sensore l'ho collocato sul telaio dei pannelli FV, in questo modo voglio monitorare nel tempo a che temp. arrivano i pannelli durante il giorno. Magari un giorno, tempo permettendo , mi creo delle statistiche comparando la resa in Watt prodotti e le temp. sviluppate nelle stesse ore in periodi / stagioni diverse. ecco il controllo web delle sonde e poi arrivano le foto delle stesse. ciao
http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/6/0/8/6/7/5/1311612297.jpg

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 26/7/2011,21:46

CENTRALINA rfxlan
http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/6/0/8/6/7/5/1311712946.jpg

sensore wireless rfxsensor con secondo termo sensore su cavo di 2 metri
http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/6/0/8/6/7/5/1311712948.jpg

rfxsensor pronto per restare sul tetto
http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/6/0/8/6/7/5/1311712947.jpg

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 26/7/2011,22:11

sensore a cavo montato sui pannelli

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/6/0/8/6/7/5/1311714530.jpg

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/6/0/8/6/7/5/1311714531.jpg

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/6/0/8/6/7/5/1311714533.jpg

 

mixtrb

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:835

Stato:



Inviato il: 27/7/2011,12:17

mi sfugge un particolare:

una delle 2 misure di temperatura è fatta dove è situato il sensore/trasmettitore wireless? (sul tetto?)

il sottile filo giallo che parte verso l'alto è l'antenna?
oppure è il sensore di temperatura "locale" del trasmettitore wireless?

cioè: dove viene misurata la temperatura "locale" (non "remota" del trasmettitore wireless?
all'interno del contenitore stesso del componente? oppure lì "vicino"?

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 27/7/2011,12:23

ciao il termosensore è all'interno del cont. azzurro , montato su un pcb e l'antennino giallo è del wireless 433 mhz

 
 InizioPagina
 

Pagine: (2)   [1]   2    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum