Se sei già registrato           oppure    

Orario: 22/09/2019 18:35:51  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Comunicazioni al forum Energialternativa


Wikipedia si autosospende per ddl intercettazioni , Siamo al capolinea.....
FinePagina

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 4/10/2011,21:47

Link
Comunicato integrale:

CODICE
Cara lettrice, caro lettore,

in queste ore Wikipedia in lingua italiana rischia di non poter più continuare a fornire quel servizio che nel corso degli anni ti è stato utile e che adesso, come al solito, stavi cercando. La pagina che volevi leggere esiste ed è solo nascosta, ma c'è il rischio che fra poco si sia costretti a cancellarla davvero.

Negli ultimi 10 anni, Wikipedia è entrata a far parte delle abitudini di milioni di utenti della Rete in cerca di un sapere neutrale, gratuito e soprattutto libero. Una nuova e immensa enciclopedia multilingue, che può essere consultata in qualunque momento senza spendere nulla.

Oggi, purtroppo, i pilastri di questo progetto — neutralità, libertà e verificabilità dei suoi contenuti — rischiano di essere fortemente compromessi dal comma 29 del cosiddetto DDL intercettazioni.

Tale proposta di riforma legislativa, che il Parlamento italiano sta discutendo in questi giorni, prevede, tra le altre cose, anche l'obbligo per tutti i siti web di pubblicare, entro 48 ore dalla richiesta e senza alcun commento, una rettifica su qualsiasi contenuto che il richiedente giudichi lesivo della propria immagine.

Purtroppo, la valutazione della "lesività" di detti contenuti non viene rimessa a un Giudice terzo e imparziale, ma unicamente all'opinione del soggetto che si presume danneggiato.

Quindi, in base al comma 29, chiunque si sentirà offeso da un contenuto presente su un blog, su una testata giornalistica on-line e, molto probabilmente, anche qui su Wikipedia, potrà arrogarsi il diritto — indipendentemente dalla veridicità delle informazioni ritenute offensive — di chiederne non solo la rimozione, ma anche la sostituzione con una sua "rettifica", volta a contraddire e smentire detti contenuti, anche a dispetto delle fonti presenti.

In questi anni, gli utenti di Wikipedia (ricordiamo ancora una volta che Wikipedia non ha una redazione) sono sempre stati disponibili a discutere e nel caso a correggere, ove verificato in base a fonti terze, ogni contenuto ritenuto lesivo del buon nome di chicchessia; tutto ciò senza che venissero mai meno le prerogative di neutralità e indipendenza del Progetto. Nei rarissimi casi in cui non è stato possibile trovare una soluzione, l'intera pagina è stata rimossa.

L'obbligo di pubblicare fra i nostri contenuti le smentite previste dal comma 29, senza poter addirittura entrare nel merito delle stesse e a prescindere da qualsiasi verifica, costituisce per Wikipedia una inaccettabile limitazione della propria libertà e indipendenza: tale limitazione snatura i principi alla base dell'Enciclopedia libera e ne paralizza la modalità orizzontale di accesso e contributo, ponendo di fatto fine alla sua esistenza come l'abbiamo conosciuta fino a oggi.

Sia ben chiaro: nessuno di noi vuole mettere in discussione le tutele poste a salvaguardia della reputazione, dell'onore e dell'immagine di ognuno. Si ricorda, tuttavia, che ogni cittadino italiano è già tutelato in tal senso dall'articolo 595 del codice penale, che punisce il reato di diffamazione.

Con questo comunicato, vogliamo mettere in guardia i lettori dai rischi che discendono dal lasciare all'arbitrio dei singoli la tutela della propria immagine e del proprio decoro invadendo la sfera di legittimi interessi altrui. In tali condizioni, gli utenti della Rete sarebbero indotti a smettere di occuparsi di determinati argomenti o personaggi, anche solo per "non avere problemi".

Vogliamo poter continuare a mantenere un'enciclopedia libera e aperta a tutti. La nostra voce è anche la tua voce: Wikipedia è già neutrale, perché neutralizzarla?

Gli utenti di Wikipedia


4 ottobre 2011



CODICE
Il Disegno di legge - Norme in materia di intercettazioni telefoniche etc., p. 24, alla lettera a) recita:

«Per i siti informatici, ivi compresi i giornali quotidiani e periodici diffusi per via telematica, le dichiarazioni o le rettifiche sono pubblicate, entro quarantotto ore dalla richiesta, con le stesse caratteristiche grafiche, la stessa metodologia di accesso al sito e la stessa visibilità della notizia cui si riferiscono.»



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 4/10/2011,22:14

Scusa, ma allora qui ogni chissà chi potrà iniziare a chiedere revisioni e controrevisioni su tutto ?!
in pratica si chiude il forum e ciao sogni di gloria ?

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 4/10/2011,22:30

CITAZIONE (drmacchi11 @ 4/10/2011, 23:14)
Scusa, ma allora qui ogni chissà chi potrà iniziare a chiedere revisioni e controrevisioni su tutto ?!
in pratica si chiude il forum e ciao sogni di gloria ?

E si...immagina il simpaticone di mos......vabbè meglio non pensarci.
Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

mixtrb

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:835

Stato:



Inviato il: 4/10/2011,22:51

l'articolo parla di "notizie" a cui si riferiscono le richieste di rettifica o le dichiarazioni;
non mi sembra ci siano tante notizie su persone nel forum e quindi non penso si dovrà cambiare molto nei comportamenti sul forum
certo ci vorrà un'attenzione maggiore da parte di tutti e la collaborazione degli ospiti dovrà essere più pronta di quella mostrata, a volte e per qualche singolo caso, in questo luogo.

ma bisognerà anche vedere come verranno impostate le regole applicative di questa legge;

poichè si può immaginare quali notizie debbano essere ostacolate, per quale "grave motivo" è stata inventata questa legge,
è probabile che la domanda di rettifica debba essere inoltrata da un avvocato e non da chiunque liberamente

altrimenti sarebbe facilmente impedibile il lavoro di qualsiasi mass media (anche quelli di qualcuno)
un boomerang troppo oneroso, forse;

comunque è sempre più impossibile trovare giustificazioni per queste iniziative, per chi ancora le cerca; sembrano dettate dalla disperazione

purtroppo la realtà quotidiana sembra prepararci difficoltà sempre più serie e il bavaglio sulle informazioni potrà nascondere ben poco di quello che capiterà:
i prezzi che aumentano, i servizi pubblici che diminuiscono, le difficoltà dell'economia , ..... , saranno evidentissimi anche senza mass media che li sottolineano.

CITAZIONE (NonSoloBolleDiAcqua @ 4/10/2011, 23:30)
CITAZIONE (drmacchi11 @ 4/10/2011, 23:14)
Scusa, ma allora qui ogni chissà chi potrà iniziare a chiedere revisioni e controrevisioni su tutto ?!
in pratica si chiude il forum e ciao sogni di gloria ?

E si...immagina il simpaticone di mos......vabbè meglio non pensarci.
Bolle

non vedo il problema

richiesta di rettifica = ban immediato

la prima richiesta è anche l'ultima ed è l'ultimo ingresso in questo forum
della serie: non tutto il male viene per nuocere

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 5/10/2011,00:31

E' davvero uno schifo, oggi pomeriggio cercando il solfuro di sodio su wikipedia mi sono accorto della notizia... Stiamo toccando il fondo, è ora che questi buffoni se ne vadano a casa.

La cosa si riperquoterà sicuramente sul forum, perchè il Ban non cambierà le cose anzi... L'utente bannato potrà richiedere per via legale la richiesta di rettifica e allora ci vedremo costretti ad accettare la sua richiesta. Questo darà il via alla disinformazione più sfrenata, pensate se la Gelmini avesse potuto applicare questa legge, non appena si sarebbe accorta della gaff sui neutrini avrebbe potuto chiedere a tutti di cancellare immediatamente quella notizia "diffamatoria" su di lei. Così che nessuno avrebbe potuto sapere della sua ignoranza e del suo gravissimo errore. La stessa cosa varrà per il "capo supremo" non appena si sentirà braccato da qualsiasi cosa potrà richiedere la rimozione della notizia senza che un giudice terzo possa decidere chi abbia ragione.
Con lo stesso prinicipio anche la stampa si vedrà limitata su molti fronti, e sarà calpestata ancora una volta la libertà di stampa e di informazione.

Stiamo diventando un paese di terzo mondo, se non ci svegliamo tra un po' pagheremo anche l'aria (se già non la stiamo pagando).


Se la legge passerà propongo di crearci una piattaforma nostra dove potremo stare a regole nostre e dove nessuno potrà dirci nulla, perchè lì vigeranno regole ben precise accettate all'iscrizione. Invece se il regolamento generale della forumcommunity LINK dovesse cambiare (e nel caso cambierà sicuramente) dovremo sottostare alle leggi e ai comodi di questi pazzi. Non che di là cambierebbe di molto la cosa, ma sicuramente avremmo più libertà di agire.

faccine/sick.gif



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 5/10/2011,08:17

Scusate , ma tali regole si applicano ad un server/sito che ha residenza FISICA sul suolo italiano. Correggetemi se sbaglio !
Nel caso , si trasferisce il tutto su una piattaforma free estera , e HASTA LA VISTA BABY !.
Al massimo si mette un link di redirect per qualche tempo per abituare gli utenti.
Bolle cosa ne pensi?

 

simpalele
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:159

Stato:



Inviato il: 5/10/2011,08:21

Si drmacchi, funzionerebbe ma in ogni caso se il dominio e' di secondo livello servono le generalita' e la firma di chi lo attiva, non ha importanza dove risieda il server.

Tornando al contendere, proprio dal LINK leggo che gli "utenti wikipedia" (nessuna firma):

QUOTE
Con questo comunicato, vogliamo mettere in guardia i lettori dai rischi che discendono dal lasciare all'arbitrio dei singoli la tutela della propria immagine e del proprio decoro invadendo la sfera di legittimi interessi altrui. In tali condizioni, gli utenti della Rete sarebbero indotti a smettere di occuparsi di determinati argomenti o personaggi, anche solo per "non avere problemi".

Vogliono mettere in guardia, niente altro. Dove si sospendono?

Leggo inoltre dal regolamento di questo forum che:
QUOTE
Comportamento
2.1 Non sono consentiti:
......
- offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede.

Quindi mi chiedo chi siano
QUOTE
questi pazzi

Se wikipedia "non ha nessuna redazione" come da loro stessi affermato forse e' giusto cosi'.
Ricordo che ogni forum nel suo DB avra valore di prova in caso di contestazione. I moderatori si assumono la responsabilita' di aver alterato una prova quando tocchignano i messaggi sistematicamente. Vi sembra corretto?

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3441

Stato:



Inviato il: 5/10/2011,10:24



IL RE È NUDO...


faccine/smile.gif



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 5/10/2011,11:04

Simpalele, cosa c'entra che ti devi autenticare per avere il secondo livello ? è chiaro che lo devi fare, ma se tu hai un server ad esempio in inghilterra (cmq. NON ITALIA) , le leggi italiane si applicano su cio' che sta in italia. Se no cosa fanno ? vanno a far annullare tutto ovunque nel mondo ? Roma Caput Mundi era qualche secolo fà ...............

 

The_ALL

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:170

Stato:



Inviato il: 5/10/2011,11:13

non so nel caso di forum community dove devi prendere uno spazio web fornito "gratuitamente" e sottoposto a regole.

Infatti se nel regolamento del forum tu metti determinate "regole" queste devono essere sottoposte alle regole del sito dove "affitti" lo spazio del forum.


Invece se il sito e' tuo e lo paghi annualmente, allora le regole sul forum , rispettando anche le "leggi bavaglio" possono evitare questioni di repliche, difatti sarebbe un suolo "privato" posto al pubblico.


prendere un sito e gestirlo costa dai 20€ ai 40€ l'anno a seconda delle minime opzioni, io mi diverto con il mio da 10 anni, quindi casomai nonsolobollediacqua protrebbe prendere in considerazione di spostare baracca e burattini.

 

simpalele
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:159

Stato:



Inviato il: 5/10/2011,11:28

Mi informo al piu' presto da un provider che ha avuto casi analoghi, puo' darsi che abbiate ragione.

 

drmacchi11
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:963

Stato:



Inviato il: 5/10/2011,11:42

Dunque io credo che la legge che verrà votata (?) vale SU TUTTI I SITI ITALIANI a pagamento o no. Ad esempio se una testata giornalistica (che HA UN SUO DOMINIO COMPERATO) scrivesse qualcosa che non va a qualcuno , si rientrerebbe nella casistica di cui parliamo.
Se le stesse cose le scrive un giornale di un'altra nazione (sul suo sito registrato NON IN ITALIA) , NESSUNO puo' chiedere revisioni.

Quindi : sito su un server , magari di quelli scandinavi : norvegia, svezia, e fine della faccenda. chiaro che su un sito di proprietà , puoi inserire tanti tool come ti pare : database , gallerie immagini, e via cosi' !

chi conferma, le mie ipotesi?

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 5/10/2011,12:46

Il provvedimento ammazza Blog fa qualche passo avanti...estratto da Link ...ma cmq sia siamo al capolinea della decenza...
Bolle


CODICE
Qualcosa si muove, invece, dal punto di vista della norma ammazza blog. In pratica un nuovo emendamento che prevede termini allungati e sanzioni ridotte per i siti amatoriali. Una nuova versione - spiega il deputato del Pdl  Roberto Cassinelli - che esclude l'obbligo di rettifica, mantenendolo solo per le testate registrate



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

mac-giver

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1717

Stato:



Inviato il: 5/10/2011,13:41

http://www.tzetze.it/tzetze_news.php?url=h...ia_litalia.html

"Sarebbe bello, naturalmente, se ci fosse un popolo di Indignados italiani già oggi. Indignados capaci di indignarsi davvero se un servizio di informazione libera come Wikipedia viene chiuso e in nome di un fatto di questo genere riempie le piazze. Forse più semplicemente possiamo iniziare a pensare a offrire a Wikipedia consorziando uomini di rete, blogger e magari anche Avvocati, l'assistenza legale della quale dovesse avere bisogno per difendersi dalle richieste di rettifica e delle loro conseguenze, è un po' come si è fatto in altri tempi per difendere le trasmissioni televisive più libere, è accaduto per esempio per Report di recente ."


 

bomar

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:301

Stato:



Inviato il: 6/10/2011,10:15

dalle ultime notizie pare che le "restrizioni" siano solo per testate giornalistiche, ecc.
non per forum "privati" e/o Wikipedia

speriamo bene.

 
 InizioPagina
 

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum