Se sei già registrato           oppure    

Orario: 21/07/2019 15:23:13  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > PPTEA

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (20)   1   2   3   [4]   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20    (Ultimo Msg)


PPTEA : Domotica
FinePagina

MarKoZaKKa

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1877

Stato:



Inviato il: 8/6/2012,17:47

...un multiplexer, come detto più sopra...



---------------
Tecnico qualificato in clownerie
Windsurfer a tempo perso
Slalomaro senza speranze

 

emanuele1978
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:200

Stato:



Inviato il: 8/6/2012,18:40

Beh voi parlate come se tutti sapessero e conoscessero l' elettronica al vostro livello ......
Scherzi a parte se la gestione con il PPTEA inizia ad essere complicata , per me , cercherò qualche altra soluzione .....

 

MarKoZaKKa

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1877

Stato:



Inviato il: 10/6/2012,08:13

...anche uno shift register... faccine/smile.gif
emanuele, ovviamente se vuoi fare cose avanzate, dovrai per forza di cose conoscere l'elettronica meglio... non so quale sia il tuo livello, non ti credere che il mio sia eccelso, sono diplomato in elettronica, ma per più di 20anni ho fatto tutt'altro nella vita, e come hobby avevo il windsurf, lo snowboard, l'olivicoltura... ultimamente, viste le carenze di $$, di tempo , e di prestanza fisica faccine/tongue.gif ed anche per necessità familiari, mi sono dedicato nuovamente all'elettronica, ma devo recuperare molto... quindi, non ti intimidire, se non capisci qualcosa, chiedi, anche perchè lo scopo del forum è quello di far imparare anche altri che rileggeranno quanto scritto... impresa ancor più ardua...



---------------
Tecnico qualificato in clownerie
Windsurfer a tempo perso
Slalomaro senza speranze

 

emanuele1978
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:200

Stato:



Inviato il: 10/6/2012,08:30

Grazie per il coraggio !
Ma non avendo nessuno già progettato qualcosa simile e credo che non sia molto semplice come realizzazione se si cambiasse sistema ?

 

MarKoZaKKa

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1877

Stato:



Inviato il: 12/6/2012,14:45

Per chi avesse tempo, si potrebbe sperimentare il funzionamento di questa coppia TX/RX a 433MHz fai da te...
trovata sul sito www.edaboard.com/thread24438.html

l'immagine del circuito è visibile solo se registrati, le riporto qui, sperando non si arrabbino faccine/smile.gif

Translation to English:
Superregenerative 433MHz receiver for remote operation and data transfer. This transmitter and receiver was originally designed as a wireless remote control for example the codec IC HT600 as alarm or car door lock operation but is also suitable for wireless connection between two computers, via the COM port used to about 100 meters.

All inductors 10uH
Antena 2x1cm

Immagine Allegata: RTX 433MHz

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/8/8/3/5/5/0/1339508734.gif




---------------
Tecnico qualificato in clownerie
Windsurfer a tempo perso
Slalomaro senza speranze

 

MarKoZaKKa

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1877

Stato:



Inviato il: 21/6/2012,13:03

Per la cronaca, mi è capitato in mano di recupero da un lavoro, un convertitore USB/ETHERNET di quelli che si usano per mettere le stampanti con porta USB in rete... E' un DLink, ho provato a collegargli il PPTEA per vedere cosa succedeva... installando il suo software, in effetti viene visto il PPTEA e riesco ad installare (ma solo manualmente) i drivers per la porta COM, come se il PPTEA fosse collegato direttamente alla PC... poi, però, non riesco ad agganciarmi, ne con il compilatore, ne con Hyperterminal... in più, dopo qualche decina di secondi, mi appare il ! giallo (ma questo potrebbe essere l'adattatore, che in effetti rompeva le scatole al cliente...).



---------------
Tecnico qualificato in clownerie
Windsurfer a tempo perso
Slalomaro senza speranze

 

shsjk59456
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9

Stato:



Inviato il: 29/6/2012,21:52

Ho visto da poco questo interessantissimo progetto PPTEA che proverò sicuramente. Volevo segnalare un mio progetto di Domotica sempre con i pic di fscia bassa che utilizzo da oltre 5 anni e va discretamente, tutto di libero accesso sorgenti compresi realizzato con il PicBasicPro quindi abbastanza semplice da programmare.
Si trova sul sito del GRIX:
www.grix.it/viewer.php?page=1530

Grazie dell'attenzione a tutto il gruppo

 

MarKoZaKKa

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1877

Stato:



Inviato il: 30/6/2012,18:23

Bello... ci dai due dritte sul protocollo di comunicazione? vedo che hai usato un ic maxim che mi pare di capire converte in CANBus... ma oltre quello, ne capisco poco... ci illustri le caratteristiche dell'interfaccia, le distanze, la velocità, etc? Occhio che PICNet è il nome di un progetto commerciale...



---------------
Tecnico qualificato in clownerie
Windsurfer a tempo perso
Slalomaro senza speranze

 

shsjk59456
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9

Stato:



Inviato il: 1/7/2012,21:10

CITAZIONE (MarKoZaKKa @ 30/6/2012, 19:23)
Bello... ci dai due dritte sul protocollo di comunicazione? vedo che hai usato un ic maxim che mi pare di capire converte in CANBus... ma oltre quello, ne capisco poco... ci illuestri le caratteristiche dell'interfaccia, le distanze, la velocità, etc? Occhio che PICNet è il nome di un progetto commerciale...

Il protocollo è ampiamente trattato nella descrizione, non c'è nulla di chiuso tutti i sorgenti sono disponibili e commentati. Come RTX ho usato quelli usati nel CAN bus che non hanno bisogno del segnale di controllo RX-TX e si trovano facilmente di molti produttori. Il progetto si presta bene per automazioni Domotica e altro dove non serve un flusso elevato di dati, la caratteristica principale è l'affidabilità della rete che non deve assolutamente accettare dati corrotti o disturbi vari.
Da notare che i nodi sono tutti MultiMaster, non c'è un nodo Master anche se un nodo non funziona gli altri non ne risentono. Questo non è un progetto finito, nel senso che deve essere adattato alle proprie esigenze un po come il bel PPTEA di Bolle per questo c'è bisogno del PicBasicPro per mettere del codice di lettura sensori ecc, PicNet fornisce la funzionalità di comunicazione tra i nodi.
Avevo sentito di un progetto commerciale (che io non c'entro assolutamente), hai un link?
Ho letto sugli ultimi numeri di Elektor che hanno fatto anche loro qualcosa di simile.

 

emanuele1978
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:200

Stato:



Inviato il: 2/7/2012,15:11

Purtroppo ho visto girare da mio fratello il suo arduino uno che ha programmato per utilizzarlo come interesserebbe far a noi anche se adesso ha la gestione solo di 4 lampadine.
Devo dire che il risultato e' molto soddisfacente con la sua pagina web con i pulsanti virtuali per accensione e spegnimento delle luci comandate dai relè' .
Adesso che ho finito di fare l'impianto elettrico con i rele' passo passo dovrò decidere quale sistema utilizzare.
La speranza e' che qualche buon anima faccia il miracolo col PPTEA !

 

MarKoZaKKa

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1877

Stato:



Inviato il: 4/7/2012,09:30

...guarda, nell'ultimo "repulisti" digitale, ho buttato tutto (visto che ora esiste il PPTEA)... ho rifatto delle ricerche in rete, ma non ritrovo nulla di quanto vidi all'epoca (3 anni fa...) comunque si chiamava proprio PICNet, ed erano una serie di moduli per barra omega.
Io non sono un conoscitore dei PIC, difatti il PPTEA mi entusiasma perchè mi permette di usarli senza doverli imparare (anche perchè non ne avrei il tempo). Ora il mio problema è quello di collegare diversi PPTEA tra loro, senza usare i modulini RTX Aurel a 433MHz per i quali il PPTEA è predisposto; questo perchè voglio realizzare un sistema domotico (per il b&b di mio fratello) in cui ogni centralina basata su PPTEA gestisce una zona composta da camera + bagno, trasmette ad un master eventuali informazioni riguardo temperatura, stato delle luci, consumi e quant'altro, e dal master riceve comandi quali accensione/spegnimento globale delle utenze, eventuale comunicazione di messaggi su display, etc... ed i moduli aurel sono un po troppo costosi... se poi non trovo alternative, vedremo... per questo mi chiedevo se con gli RTX CANBus potrei risolvere questo problema, senza ovviamente mettere in mezzo Bolle con modifiche al firmware, visto il gran lavoro che ha già fatto.



---------------
Tecnico qualificato in clownerie
Windsurfer a tempo perso
Slalomaro senza speranze

 

shsjk59456
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9

Stato:



Inviato il: 6/7/2012,13:42

Anni fa mi avevano segnalato una ditta di Milano che aveva dei prodotti marchiati Picnet ma non ho trovato nulla di certo Boo!
Secondo mè si può fare di creare una rete con PPTEA, naturalmente deve essere del tipo 1 MASTER e tutti gli altri SLAVE, puoi utilizzare gli RTX del CAN bus come nel mio progetto in quanto non hanno bisogno del segnale di controllo che è automatico con lo start della seriale, la velocità va tranquillamente fino a 115200 ma anche oltre.
Io preferisco il collegamento a filo in quanto + sicuro inoltre ci metti anche l'alimentazione dei vari nodi che puoi facilmente tamponare con una batteria in mancanza di rete 230V, io ho utilizzato cavetto telefonico a 2 o 3 coppie, per il bus è bene utilizzare cavetti intrecciati, l'unico inconveniente è che devi stendere il cavetto che si può benissimo mettere all'interno dell'impianto esistente (io sono un vecchio elettricista quindi non ho nessuna difficoltà).
Ciao Buon Lavoro

 

MarKoZaKKa

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1877

Stato:



Inviato il: 8/7/2012,09:10

... forse sono andati "a bagno" soffocati dalle grandi marche...
quindi i moduli canbus sono "trasparenti" e li collego alla seriale TTL del pic? io non sono di mestiere elettricista, ma l'impianto l'ho predisposto per il bus faccine/smile.gif



---------------
Tecnico qualificato in clownerie
Windsurfer a tempo perso
Slalomaro senza speranze

 

shsjk59456
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:9

Stato:



Inviato il: 9/7/2012,13:19

CITAZIONE (MarKoZaKKa @ 8/7/2012, 10:10)
... forse sono andati "a bagno" soffocati dalle grandi marche...
quindi i moduli canbus sono "trasparenti" e li collego alla seriale TTL del pic? io non sono di mestiere elettricista, ma l'impianto l'ho predisposto per il bus faccine/smile.gif

Si gli integrati RTX can bus lavorano con segnali TTL quindi basta che li colleghi a I/O seriale del PPTEA che lavora in logica TTL, per lo schema guardati quello sul GRIX, ricodati di mettere le resistenze di terminazione sul bus come descritto.
Se posso darti un consiglio parti sempre dalle cose semplici, prova a far comunicare sul banco due PPTEA tra loro tramite la seriale normale, poi quando tutto funziona come deve ci metti l'interfaccia CAN che ti permette di distanziare il nodo di centinaia di metri

 

MarKoZaKKa

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1877

Stato:



Inviato il: 9/7/2012,13:39

...i consigli sono sempre bene accetti, mio padre diceva che c'è sempre da imparare, anche da un netturbino... ho già fatto parlare tra loro due PPTEA con la seriale TTL quando ancora eran disponibili solo i comandi per il wireless, non ho fatto ancora la prova 2 slave 1 master perchè... non ho ancora 3 KSB pronte; pensavo di implementare una sorta di "token ring" collegando tx ed rx di tutti e tre ad anello, ma adesso che ho "scoperto" il CANBus... prendo 3 chip su RS e provo... ho trovato quelli della microchip, in contenitore DIP8, immagino siano equivalenti ai MAX che hai usato tu...



---------------
Tecnico qualificato in clownerie
Windsurfer a tempo perso
Slalomaro senza speranze

 
 InizioPagina
 

Pagine: (20)   1   2   3   [4]   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum