Se sei già registrato           oppure    

Orario: 18/09/2019 17:43:53  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Vetrina

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (5)   [1]   2   3   4   5    (Ultimo Msg)


ThermoSun: nuova soluzione alla produzione di acqua calda
FinePagina

fly1971

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:500

Stato:



Inviato il: 12/6/2013,10:39

Vi presentiamo un nostro prodotto
produzione di acqua calda durante tutto l'anno
Vantaggi: riduzioni dei costi sull'impianto, non necessita portare l'impianto idrico fino al tetto, dal tetto scende un solo cavo elettrico, possibilità di aggiungerlo ad un impianto già esistente.
http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/2/4/5/6/8/1/9/1371027581.jpg

 

semar

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:136

Stato:



Inviato il: 12/6/2013,14:59

Interessante.. In pratica e' uno scaldabagno elettrico alimentato da pannelli fotovoltaici ?

 

lasalute

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:7556

Stato:



Inviato il: 12/6/2013,19:25

La resistenza elettrica adibita al riscaldamento dell'acqua è alimentato in 230 volt o in 12 volt?



---------------
L'impianto ha il centro stella spostato illegalmente e quindi soggetto a sanzione amministrativa a basso cosɸ

 

elettropellet

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:37

Stato:



Inviato il: 12/6/2013,21:19

Ci vuole qualche info in più, quando si dice che..... va anche con il sole nascosto.
Poi non mi è chiara questa affermazione "...solo in alcuni periodi dell'anno che SOLITAMENTE non coincidono con i periodi di maggior richiesta."
Di solito si fa più uso di ACS propio nei periodi + caldi quando i tradizionali impianti non hanno problemi a scaldare l'acqua.
Quindi fly1971 se ci puoi spiegare un pò meglio ci farai contenti.

 

Mik71pi
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:10

Stato:



Inviato il: 12/6/2013,21:49

La tensione di funzionamento varia a seconda del modello. Quando dice che alcuni sistemi producono tanta ACS nei periodi di minor richiesta si riferiscono al solare termico che d'estate produce tantissimo (ma serve poca ACS) mentre d'inverno ne producono poca o niente e ci farebbe comodo averne di più. Il Thermosun produce anche in assenza diretta di sole perché comunque sfrutta la conversione fotovoltaica, a gennaio per esempio zona centro Italia é in grado di produrre mediamente oltre 70-80 litri d'acqua a 40 gradi fino ad arrivare a 140 litri a seconda del modello, cosa che non si ottiene con un solare termico. Piccolo particolare.... costa, a seconda del modello, fino al 60-70% meno di un solare termico.

 

elettropellet

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:37

Stato:



Inviato il: 12/6/2013,22:09

Quindi spiegami un pò meglio, siccome non c'è molta luce d'inverno e lavora anche con il sole nascosto questo vuol dire che scalda a basso voltaggio o qualcosa del genere oppure sfrutta la tecnologia inverter.
Ma al nord zona climatica E, 150lt a gennaio cosa scalda in una giornata di pioggia.

 

biomass

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:16167

Stato:



Inviato il: 12/6/2013,22:33

Ho letto le poche robe, scritte qui...
www.sunglobalservice.com/sgs/images...a-tecnica-1.pdf
Niente pompa di calore.
Ergo.....ha una resistenza o meglio....ne avrà molte, piccole...
.......



---------------
W il cippato fatto in casa. Economico come nessun'altro combustibile
Caldaia Tesi H2O Cs Thermos a cippatino, boiler 200L, 2,5m solare termico, cappotto perimetrale10cm in EPS, solaio coibentato e finestre PVC classa A.

 

PIERO-U
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:28

Stato:



Inviato il: 13/6/2013,08:00

Ciao
a mio avviso non è altro che un boiler elettrico con resistenza da 12,24 volt collegato a pannelli fotovoltaici, non a caso il base è affiancato da 4 pannelli (immagino 250 Wp cad.) ed una resistenza da 1000 Watt. Con la pretesa che d'inverno quei 4 pannelli producano 1000 Watt ???? Forse durante tutta la giornata ! Ricordo, che sia inverno o estate un buon pannello FV ha un'efficienza del 14-15% contro il 70-80% di un termico.

 

fly1971

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:500

Stato:



Inviato il: 13/6/2013,10:14

Per chi mi aveva chiesto altre informazioni
Mik71pi ha mi ha anticipato nella risposta

CITAZIONE (PIERO-U @ 13/6/2013, 09:00)
Ricordo, che sia inverno o estate un buon pannello FV ha un'efficienza del 14-15% contro il 70-80% di un termico.

e quando non c'è il sole che è coperto, sopratutto d'inverno a quado scende la resa del termico?
ecco i vantaggi della nostro prodotto, non necessita di manutenzione come in un solare e niente tubi idraulici dal tetto.
Sul prezzo e come è fatto, credo per una questione commerciale di chi lo presenta e delle regole di questo sito sia più corretto per le informazioni rivolgersi ai contatti che sono presenti nella locandina,
sfrutta la conversione fotovoltaica, non il solare termico e non ci sono pompe di calore.

 

PIERO-U
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:28

Stato:



Inviato il: 13/6/2013,10:53

CITAZIONE (fly1971 @ 13/6/2013, 11:14)
e quando non c'è il sole che è coperto, sopratutto d'inverno a quado scende la resa del termico?

Senti, sappiamo che il sole irradia sull'atmosfera circa 1000 W/m2; questa potenza viene trasformata da Fv o Termico in energia.
Il Fv in energia elettrica (con efficienza media 13%) l'altro in termica (con efficienza media 70%).
Il Fv riesce a sfruttare meglio anche la luce solare, ma con un'efficienza così bassa serve a ben poco. Le cose stanno così.
Quindi, per rispondere alla tua domanda, cioè quando non c'è sole non vi è trasformazione, per entrambi.
Quando il sole è coperto il Fv riesce a trasformare, ma è talmente misera che.....
Se poi mi posti dei dati che asseriscono che con una potenza solare di 80 o 20 W/m2 il FV è meglio del termico, prenderò atto.

Saluti

 

fly1971

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:500

Stato:



Inviato il: 13/6/2013,11:22

mi hai dato le rese pe rentrambi con sole irradiato,
ora dammi le rese per sole coperto
e confronta il "calo" dei due sistemi , sicuramente non hanno la stessa percentuale

 

elettropellet

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:37

Stato:



Inviato il: 13/6/2013,12:14

Adesso non ho voglia di citare tutte le mie domande ma finora non ho ricevuto una risposta precisa a tutte.

x mk71pi spiegami perchè d'estate serve meno ACS.
Io e tutta la mia famiglia ci laviamo molto di più che d'inverno!!!
Inoltre d'inverno hai già la caldaia in funzione e l'apporto che ha sull'ACS non è rilevante come accenderla d'estate solo per questo scopo.
150 litri poi li soddisfi tranquillamente da primavera fino a fine autunno con un pannellino termico anche piano.

 

Mik71pi
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:10

Stato:



Inviato il: 13/6/2013,13:22

CITAZIONE (PIERO-U @ 13/6/2013, 11:53)
CITAZIONE (fly1971 @ 13/6/2013, 11:14)
e quando non c'è il sole che è coperto, sopratutto d'inverno a quado scende la resa del termico?

Senti, sappiamo che il sole irradia sull'atmosfera circa 1000 W/m2; questa potenza viene trasformata da Fv o Termico in energia.
Il Fv in energia elettrica (con efficienza media 13%) l'altro in termica (con efficienza media 70%).
Il Fv riesce a sfruttare meglio anche la luce solare, ma con un'efficienza così bassa serve a ben poco. Le cose stanno così.
Quindi, per rispondere alla tua domanda, cioè quando non c'è sole non vi è trasformazione, per entrambi.
Quando il sole è coperto il Fv riesce a trasformare, ma è talmente misera che.....
Se poi mi posti dei dati che asseriscono che con una potenza solare di 80 o 20 W/m2 il FV è meglio del termico, prenderò atto.

Saluti

Le efficienze sono ben diverse, un buon solare termico ha un'efficienza massima del 70-75%, il problema é che mediamente siamo intorno al 50.

CITAZIONE (elettropellet @ 13/6/2013, 13:14)
Adesso non ho voglia di citare tutte le mie domande ma finora non ho ricevuto una risposta precisa a tutte.

x mk71pi spiegami perchè d'estate serve meno ACS.
Io e tutta la mia famiglia ci laviamo molto di più che d'inverno!!!
Inoltre d'inverno hai già la caldaia in funzione e l'apporto che ha sull'ACS non è rilevante come accenderla d'estate solo per questo scopo.
150 litri poi li soddisfi tranquillamente da primavera fino a fine autunno con un pannellino termico anche piano.

Ciao elettropellet,
ovviamente tutto é relativo, ti posso semplicemente dire di non considerare solo le docce ma ogni utilizzo e anche la temperatura di utilizzo (d'estate spesso la doccia la si fa fredda).
Per il discorso caldaia evidentemente non hai conoscenze in merito, comunque le caldaie quando producono ACS lo fanno in priorità, quindi quando parte per ACS che sia estate o inverno o che sia acceso o meno il riscaldamento non cambia (basta verificare, non sono io a sostenerlo).
Per tutto il resto non dico che le ipotesi fatte non siano lecite, ma soltanto ti prego di verificare tutti gli aspetti ad iniziare da quelli economici ( considerando manutenzioni, ammortamenti, installazioni, ecc.): é molto semplificativo o semplicemente troppo tecnico considerare la bontà di un sistema semplicemente facendo un bilancio energetico.
Se così fosse non converrebbe nessuna energia rinnovabile perché il petrolio e i suoi derivati in quanto a resa energetica sono inarrivabili.

 

PIERO-U
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:28

Stato:



Inviato il: 13/6/2013,15:07

CITAZIONE (fly1971 @ 13/6/2013, 12:22)
... dammi le rese per sole coperto
e confronta il "calo" dei due sistemi , sicuramente non hanno la stessa percentuale

e neanche questo è vero, poichè alcuni collettori termici (come quello in firma) utilizzando tubi sottovuoto questi assorbono la frazione di raggi infrarossi che attraversano le nuvole.

Comunque, a mio avviso stai mettendo a confronto un cavallo (termico) e un asino (FV) in un percorso misto dove solo il 2-3 % del percorso totale è composto da un sentiero stretto di montagna (dove sappiamo l'asino eccellera')

 

elettropellet

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:37

Stato:



Inviato il: 13/6/2013,21:45

CITAZIONE (Mik71pi @ 13/6/2013, 14:22)
CITAZIONE (elettropellet @ 13/6/2013, 13:14)
Adesso non ho voglia di citare tutte le mie domande ma finora non ho ricevuto una risposta precisa a tutte.

x mk71pi spiegami perchè d'estate serve meno ACS.
Io e tutta la mia famiglia ci laviamo molto di più che d'inverno!!!
Inoltre d'inverno hai già la caldaia in funzione e l'apporto che ha sull'ACS non è rilevante come accenderla d'estate solo per questo scopo.
150 litri poi li soddisfi tranquillamente da primavera fino a fine autunno con un pannellino termico anche piano.

Ciao elettropellet,
ovviamente tutto é relativo, ti posso semplicemente dire di non considerare solo le docce ma ogni utilizzo e anche la temperatura di utilizzo (d'estate spesso la doccia la si fa fredda).
Per il discorso caldaia evidentemente non hai conoscenze in merito, comunque le caldaie quando producono ACS lo fanno in priorità, quindi quando parte per ACS che sia estate o inverno o che sia acceso o meno il riscaldamento non cambia (basta verificare, non sono io a sostenerlo).
Per tutto il resto non dico che le ipotesi fatte non siano lecite, ma soltanto ti prego di verificare tutti gli aspetti ad iniziare da quelli economici ( considerando manutenzioni, ammortamenti, installazioni, ecc.): é molto semplificativo o semplicemente troppo tecnico considerare la bontà di un sistema semplicemente facendo un bilancio energetico.
Se così fosse non converrebbe nessuna energia rinnovabile perché il petrolio e i suoi derivati in quanto a resa energetica sono inarrivabili.

1: E' stato chiesto da più di un utente la tecnologia di riscaldamento se resitenza alto o basso voltaggio o pdc e ancora non è stato risposto!

2: E' stato chiesto per un a zona climatica E in gennaio con sole coperto e il serbatoio di 150Lt quanto riesce il sistema a garantire come temperatura e non è stato risposto!

3: mk71pi stai evidentemente prendendo le difese del sistema pubblicizzato da fly1971 quindi devo presupporre che fai parte della stessa azienda?

4: Visto che io come affermi NON SO NIENTE DI RISCALDAMENTO ti informo che non ci sono solo caldaie a gas, e su molti impianti di riscaldamento l'ACS viene scaldata con integrazione dello stesso. Pensa a una caldaia o termostufa a biomassa. Le accensione brevi e continue solo per ACS in estate comporta un costo maggiore rispetto alla produzione della stessa quando è già accesa e a regime d'inverno.

5: Il solare termico tradizionale scalda bene già da inizio primavera però non è certo un periodo per farsi le doccie fredde.

6: Io sull'impianto di riscaldamento-caldaia che mi sono fatto NON SAPENDO NIENTE quando ho installato il puffer ho messo anche una resistenza da 1500w (pochi €) giusto nel caso si guasti la caldaia mi garantisce l'ACS.
Quindi so bene il rendimento che può avere rispetto all'impianto solare-termico fatto sempre da me CHE NON SO NIENTE, e che entra anch'esso nel puffer in quanto lavorano anche assieme in alcuni periodi supportato dal fotovoltaico.

7: Per quanto riguarda il fotovoltaico anche in questo caso conosco purtroppo bene l'andamento nei periodi invernali e ti posso assicurare che ci sono impianti da 6KW che in certi giorni rendono dai 20 ai 100w/h quando il sole come dice la pubblicità del prodotto è nascosto o oscurato.

8: Visto che metti in evidenza il costo vantaggioso dell'impianto sarebbe anche il caso di dire i prezzi in questo modo ognuno si può fare i conti, inoltre sarebbe da capire se rientra nel campo delle agevolazioni come il solare termico.

9: Tieni presente anche un altra cosa i pannelli fotovoltaici con gli anni comunque calano di rendimento come devono essere ogni tanto puliti anche loro. Le resistenze non sono eterne e ogni tanto devono essere cambiate il che implica lo svuotamento del serbatoio a meno che non siano posizionate in alto.

In sintesi non ho niente in contrario su questo prodotto, l'unica cosa che non mi piace è il fatto di darlo vincente rispetto all'altra teconolgia usando affermazioni che secondo me sono un pò spinte o troppo ottimistiche.

Un saluto


http://oi40.tinypic.com/2a7ar6b.jpg

 
 InizioPagina
 

Pagine: (5)   [1]   2   3   4   5    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum