Se sei già registrato           oppure    

Orario: 28/10/2020 06:18:48  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Applicazioni E Realizzazioni Pratiche

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (167)  < ...  102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   [112]   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122  ...>    (Ultimo Msg)


Homemade Inverter "modulo DC/AC"
FinePagina

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3062

Stato:



Inviato il: 16/04/2015 18:23:39

Faccine/Smileys_0053.gifFaccine/Smileys_0053.gifFaccine/Smileys_0053.gif
Faccine/Smileys_0006.gifFaccine/Smileys_0006.gifFaccine/Smileys_0006.gif
Faccine/Smileys_0001.gifFaccine/Smileys_0001.gifFaccine/Smileys_0001.gif
Faccine/Smileys_0003.gifFaccine/Smileys_0003.gifFaccine/Smileys_0003.gif

Ma è FANTASTICO !!! Pure il video è favoloso !!!
E poi tutto quel casino, quei fili volanti... tipici dei geniacci come te !!!

Spettacolare l'onda senza feedback, sono senza parole per tutto...

Ma perchè a me non capitano mai inverter giganteschi su cui recuoerare un po' di componenti ?!?!??!?

Pensavo, visto che vai di monofase, perchè con il frullino non tagli gli IGBT inutilizzati e fai contente altre 2 persone ?!? (scherzo, ovviamente...)

COMPLIMENTI PER OGNI COSA !!!


CITAZIONE

Perchè inserire ogni volta la funzione CAMPIONAMENTI_SINUSOIDE / 2 ...può implicare che se non è calcolata una sola volta all'inizio dei tempi,c'è il forte rischio che il processore la esegua ogni volta...e questo ci potrebbe far perdere tempo utile.


E' qualcosa a cui avevo già pensato riguardando il codice, mi hai anticipato a scviverlo !!!

Avrei una domanda per Kekko o Scinty o forse Elettro che avevo fatto qualche post fa:

CITAZIONE
Può capitare che con carichi particolari sono costretto a correggere il primo quarto di onda in maniera totalmente differente dal secondo quarto ? Se si, in quali situazioni ?


Prima di modificare pesantemente il codice mi dareste qualche indicazione ?

Ciao



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 16/04/2015 18:39:43

CITAZIONE (ElettroshockNow, 16/04/2015 18:23:39 ) Discussione.php?55031252&111#MSG1710



eccellente come del resto tutti i lavori che fai...non ho ben capito come sia possibile che non si abbassi la tensione quando raddoppi il carico senza una retroazione...se metti una lampadina a filamento, quando raddoppi il carico noti un indebolimento?



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 16/04/2015 18:40:08


CITAZIONE

Pensavo, visto che vai di monofase, perchè con il frullino non tagli gli IGBT inutilizzati e fai contente altre 2 persone ?!? (scherzo, ovviamente...)

... ma gli altri due non resteranno per molto inutilizzati ....manca ancora lo Step up .

Per il discorso feedback ,credo che sia necessario sempre e in tempo reale.
Io farei :
-campiona
-compara il campionato con la matrice
-correggi il pwm

Per ottenere un buon risultato misurerei il tempo di conversione ADC settando alla massima velocità (ma non troppo) ...
Diciamo che 50uS (grazie Bolle) sono sufficienti.
Poi calcolarei il tempo necessario per il calcolo e lo sommerei alla conversione.
Diciamo in totale 80uS (puoi recuperare nel tempo di conversione ADC aspettando l'interrupt ) e ricalcoli i massimi passi della sinusoide .

In pratica misuro le prestazioni e ci cucio una matrice (eventualmente facendola calcolare come suggerito da bolle )

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 16/04/2015 18:48:17


CITAZIONE


eccellente come del resto tutti i lavori che fai...non ho ben capito come sia possibile che non si abbassi la tensione quando raddoppi il carico senza una retroazione...se metti una lampadina a filamento, quando raddoppi il carico noti un indebolimento?

La tensione in uscita e non la forma sono legate solo alle cadute di tensione dei componenti.
In primis la variazione è legata principalmente dall'induttanza,ma ho risolto .

Perché la forma non viene modificata?
Questione di integrale

Calcola l'integrale lasciando il ponte libero per il resto del periodo e ricalcolala con il finale complementare in conduzione. ..
È lì la soluzione.

Chi invece userà un trasformatore elevatore deve necessariamente usare il feedback per tamponare l'abbassarsi della tensione di alimentazione lato batterie.

Quindi dovrà seguire solo il valore di picco e non il valore istantaneo della tensione in uscita. .

Ma non è tutto oro quello che luccica.
Ne risente un po' l'efficienza

 

mismaett
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:60

Stato:



Inviato il: 16/04/2015 18:58:56

SKiM 500 GD 128 DM

??

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 16/04/2015 19:33:06

CITAZIONE (ElettroshockNow, 16/04/2015 18:58:56 ) Discussione.php?55031252&112#MSG1718

...Perché la forma non viene modificata...

chiarissimo...luccica luccica ed ha anche un bel colore!



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 16/04/2015 20:03:07

CITAZIONE (mismaett, 16/04/2015 19:33:06 ) Discussione.php?55031252&112#MSG1719

SKiM 500 GD 128 DM

??

Forse si ...,ma non posso confermare perché non c'è scritto niente ...
GRAZIEEEEEEE

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 16/04/2015 20:10:11

Sei un grande Elettro!! Che spettacolo!!
Ormai mi sono quasi abituato ai capolavori che tiri fuori dal cappello!

Quel ponte è un trifase da 1200V 600A
Questo LINK è il datasheet!

x BellaEli, ti rispondo stasera! Oggi ho pescato 3 trote salmonate, vado a cena!



Modificato da kekko.alchemi - 16/04/2015, 20:15:39


---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 16/04/2015 20:31:08

O porcavacca di quella Peppa ....
1200V 600A ....
Ci mando avanti un palazzo

 

xardas

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:126

Stato:



Inviato il: 16/04/2015 23:02:25

Bravo Elettro
devo farti i miei più sinceri complimenti per quel capolavoro che hai ideato...

Anzi oserei dire OPERA D'ARTE.

Non pensavo che in tutta Italia ci fosse una persona che come te rappresenta il culmine dell'elettronica...
In ogni video dai il massimo ed esprimi chiari concetti...

Ripeto che è stato un peccato non averti conosciuto quel giorno. Io ormai ho diciamo chiuso l'hobby dell'elettronica poiché non avendo denaro ne più "VOGLIA", non mi riesce più di fare progetti ed altro.

Se mai ne avrò in futuro sarei felice di ricevere insegnamenti concreti.
Ti auguro una buona serata e miracc non SCOPPIARTI di circuiti, fai riposare quel MAINFRAME di testa che hai..Faccine/Smileys_0008.gif

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3062

Stato:



Inviato il: 16/04/2015 23:49:24


CITAZIONE

Perché la forma non viene modificata?
Questione di integrale
Calcola l'integrale lasciando il ponte libero per il resto del periodo e ricalcolala con il finale complementare in conduzione...


A me, invece, non è chiaro per niente, non è che potresti aggiungere qualche dettaglio che mi aiuti a capire ?

CITAZIONE
Quindi dovrà seguire solo il valore di picco e non il valore istantaneo della tensione in uscita. .


Premesso che questa cosa non mi dispiace affatto, mi spiegheresti il motivo ?

CITAZIONE
Oggi ho pescato 3 trote salmonate, vado a cena!


Ma con l'Inverter ??? Ma allora sei tu quello che pesca con l'inverter da 3 KW ?!? Guarda che è vietato !!!

CITAZIONE
ormai ho diciamo chiuso l'hobby dell'elettronica poiché non avendo denaro ne più "VOGLIA", non mi riesce più di fare progetti ed altro.


Vabbe il denaro manca un po' a tutti o comunque è sempre insufficiente, ma la voglia ??? Non puoi avere finito anche quella... Del resto se sei qui vuol dire che in fondo non è finita per niente !!!

Ciaoo



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 17/04/2015 03:22:47

CITAZIONE (BellaEli, 16/04/2015 23:49:24 ) Discussione.php?55031252&112#MSG1715

Può capitare che con carichi particolari sono costretto a correggere il primo quarto di onda in maniera totalmente differente dal secondo quarto ?


Allora veniamo a noi, se utilizzi la logica di PWM che hai usato fin'ora, la risposta è SI. Se utilizzi il PWM con variazione di fase (quello di cui parla Elettro) la risposta è NO. Ora ogni sistema ha i suoi pro e i suoi contro, ma in questo caso i pro li ha il sistema di Elettro. Per capire cosa combina il secondo sistema, devi immaginare il tuo sistema come un qualcosa che ai capi di un condensatore genera una sinusoide. Ovviamente il condensatore in assenza di una resistenza di carico si carica e rimane tale fino all'arrivo di una inversione di polarità. In questo caso perchè dovresti ottenere una sinusoide? Ciò che otterrai è un onda quadra. Applicando però un carico, vai a scaricare istante per istante il condensatore e la sinusoide che lo carica pian piano viene fuori. Questo comporta che la forma d'onda della sinusoide è tanto più perfetta quanto il carico è resistivo ed elevato. Con carichi medi e induttivi (triac della lavatrice per il motore), la sinusoide, in mancanza di una retroazione costruttiva, esce davvero distorta.

Con il secondo sistema invece (quello di Elettro), hai costantemente una zavorra collegata. La zavorra è lo sfasamento di PWM, che varia da 0 a 100 su un canale, e da 100 a 0 sull'altro. Lo so non ci hai capito niente, ma è tardi, domani lo affrontiamo con calma.

Per le trote le ho pescate con la rete!! La prossima volta le pesco con la rete a 50 Hz fatta dall'inverter!!

Kekko



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3062

Stato:



Inviato il: 17/04/2015 06:06:21


CITAZIONE

Con il secondo sistema invece (quello di Elettro), hai costantemente una zavorra collegata. La zavorra è lo sfasamento di PWM, che varia da 0 a 100 su un canale, e da 100 a 0 sull'altro. Lo so non ci hai capito niente, ma è tardi, domani lo affrontiamo con calma.


Con il PWM a correzione di fase avrò sempre un'onda quadra a frequenza costante e duty variabile, tra 0 e 100 %.

Ci sarà lo stesso un pin che, tramite PWM, nei primi 10 mS, genera la semi-onda positiva e l'altro pin che, sempre tramite PWM, nei secondi 10 mS, genera la semi-onda negativa.

Elettro ha detto che il secondo pin lavora in logica negata, quindi il primo pin andrà da 0 a. 100% (nei primi 10 mS), il secondo da 100 a 0% (nei secondi 10 mS).

Ma in tutto ciò chi rappresenta il carico di zavorra che, nel paragone fatto, andrebbe a scaricare il condensatore ?

No, direi che non mi è chiara la tua spiegazione, aspetterò ulteriori dettagli...

CITAZIONE
Per le trote le ho pescate con la rete!!


Aaah, quindi hai messo direttamente la rete Enel nell'acqua ??? Ma allora sei più pazzo di quello che sembra !!!

Ciao !



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

inverter90

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:323

Stato:



Inviato il: 17/04/2015 06:41:25

B.giorno, siamo tutti mattinieri (chi dorme non piglia pesci!!)


CITAZIONE

Con il secondo sistema invece (quello di Elettro), hai costantemente una zavorra collegata. La zavorra è lo sfasamento di PWM, che varia da 0 a 100 su un canale, e da 100 a 0 sull'altro. Lo so non ci hai capito niente, ma è tardi, domani lo affrontiamo con calma.


Io ad oggi ancora non ho capito ancora la differenza tra invertita e non invertita.!? Cioè supponiamo in questo caso di avere un vettore da 0 a 80 elementi quindi 0-700, canale A andrà da 0 a 700 da 700 a 0. Supponiamo invece di avere il canale B invertito andrà da 700 a 0 e da 0 a 700!! Giusto? Sul ponte H che differenza si ottiene tra 2 pwm non ivertiti e 2 pwm con una fase invertita?
Forse mi sto spiegando male. In entrambi i casi invertita o non il duty cycle sarà sempre da 0 a 100% o sbaglio?

Questa forse sarà un po stupida come domanda, ma la sto espondendo dall'inizio e ancora non ho ricevuto una risposta che mi chiarisca.
Uscita invertita oltre ad avere dei valori contrari 700-0-0-700, tensione negata cosa si intende?Che avrò un uscita con tensione negativa?Se è cosi sul ponte H la corrente scorrerà in un'altra direzzione (si comporterà come un pnp?) rispetto all'uscita non invertita?
Gentilmente ho bisogno di chiarire sto concetto perche non mi da pace!!!!



---------------
Il niente è impossibile finchè non ci provi!!!

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 17/04/2015 08:21:55

Cerco di spiegare.

Appurato che esistono diversi metodi per generare un'onda sinusoidale ,esistono altrettanti metodi per pilotare un ponte.

Ogni metodo ha i suoi pro e i suoi contro.

Fino ad ora abbiamo usato un semplice pwm a frequenza fissa di 15Khz (frequenza di esempio) alla quale moduliamo il duty cycle con andamento sinusoidale.

Fino a qui tutto OK .

Questo segnale pwm nel metodo classico (se vogliamo chiamarlo cosi) raggiungerà prima un finale nella semionda positiva dei 50Hz e poi l'altro finale nei successivi 10mS.

Quindi nei primi 10mS lavora solo un finale e nei successivi solo il complementare.

Ma cosa succede nel dettaglio?

Prendiamo un solo periodo della 15Khz (66uS) e facciamo finta che dobbiamo ottenere in uscita 12V su 24V massimi.
Semplicemente impostiamo al 50% il duty cycle e quindi 24V*50/100 = 12V

Semplice NO!!!!

Ahimè diamo per scontato che per il resto del duty cycle la tensione sia 0 ...
Vout= 24*50/100 + 0V*50/100 =12V

Nella realtà questo non avviene e quindi la tensione in uscita dipende da quello che controlliamo (il primo 50%) e da quello che non controlliamo ,ma che possiamo misurare.

Ecco che interviene il controllo dell'onda.

La semplifico dicendo che misurando la tensione residua ,possiamo calcolare il giusto valore del duty per avere in uscita la tensione desiderata.

Se misuro 6V dovrò calcolare il giusto duty per ottenere sempre 12V da me desiderati perchè:
Vout= 24*50/100 + 6V*50/10= 15V
il duty deve essere meno del 50%

Questo dovrà essere il calcolo che il micro deve effettuare in tempo REALE (w i programmatori)

Si è complesso ,ma ha il vantaggio di sfuttare tutta la tensione disponibile oltre alla completa scomparsa del problema di incrocio (due finale dello stesso lato del ponte che vanno in conduzione in contemporanea).

Ed ecco il mio metodo (mio !!! vabbè)

Se nel metodo classico si lascia la tensione libera io la forzo a 0V
Quindi indipendentemente da ciò che accade il valore Vout sarà sempre proporzionale al duty*Vmax e seguirà sempre quello da me impostato.

Per farlo mando in conduzione il finale complementare per il resto del duty.

Quindi se voglio i miei 12V :
Accendo per 33uS il finale superiore e successivamente 33uS l'inferiore ottenendo 15Khz e una tensione esatta di 12V indipendente da cosa succede in uscita.

Tutto bello nel mondo perfetto ... ..

I finali hanno un tempo per andare in conduzione e un tempo per andare in interdizione e questo causa un incrocio ....

Come si risolve .. DeadTime

Basta spengere il finale in anticipo (esempio 3uS) e accendere il complementare in ritardo (esempio sempre 3uS)

Si traduce:
- 27uS il finale superiore
-6uS entrambi interdetti
-27uS il finale inferiore
-6uS entrambi interdetti

Somma 66uS
Il recupero degli spike avviene ugualmente nei periodi di interdizione a vantaggio dell'efficienza come il primo metodo.

Cosa manca ?

Il filtrooooooooo

Si in uscita otteniamo una alternata a 15Khz modulata a 50Hz

Filtro passa basso e il gioco è fatto.

Su come ottenere tutto questo vi rimando al disegno esplicativo "correzione di fase con una uscita normale ed una invertita",ma può essere fatto a livello software invece di gestire gli automatismi del micro.

Ciao Elettro

 
 InizioPagina
 

Pagine: (167)  < ...  102   103   104   105   106   107   108   109   110   111   [112]   113   114   115   116   117   118   119   120   121   122  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum