Se sei già registrato           oppure    

Orario: 24/05/2019 23:31:20  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Applicazioni E Realizzazioni Pratiche

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (167)  < ...  2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   [12]   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22  ...>    (Ultimo Msg)


Homemade Inverter "modulo DC/AC"
FinePagina

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3432

Stato:



Inviato il: 20/01/2014 01:19:40

Bellissimo, quindi il filtro RF da 40A non viene usato, hai messo solamente quel condensatore in parallelo all'uscita.
Grandioso!



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

nik5566
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:52

Stato:



Inviato il: 20/01/2014 02:09:12

elettro grazie della risposta, io ho ordinato ieri la schedina, volevo chiederti se potresti inviarmi il file cad dell pcb, io vorrei realizzare la versione 12v.hai l attrezzatura per sollevare quel micro? io si se ti serve aiuto conta su di me... buonanotte bel forum

 

nik5566
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:52

Stato:



Inviato il: 20/01/2014 07:12:10

buongiorno ragazzi sarebbe possibile montare i mosfet su una cella di peltier controllata da un micro e un sensore di temperatura impostando la temperatura ideale per far funzionare al massimo delle prestazioni il componente ?

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 20/01/2014 09:26:18

Ciao Nik ,
Il controllo della temperatura pensavo di farla gestire dalla basetta senza ricerca delle prestazioni , mentra nela versione grande da una scheda esterna.
Per l'uso delle peltier bisognerebbe calcolare il guadagno delle prestazioni e le perdite nell'uso di tali celle .....
Se risulta a vantaggio delle Peltier ben vengano ...
Per il pcb è ancora in via di sviluppo e fino al temine dei test non rilascio il pdf dello stampato.
Infatti tanto per dirne una ..... mi sono dimenticato di predisporre la scheda per il regolatore della versione 12V (sto' cercando di rendere la scheda adattabile a tutte le esigenze ...... ma .... ogni tanto mi perdo .....poi mi ritrovo )
Per non parlar di ieri che ho rotto un modulo LEM .per un corto sul pcb .... quanto mi rode ...... vabbe' ...

Per il micro ho il saldatore ad aria calda , ma ... poca manualità

 

salvatre

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:75

Stato:



Inviato il: 20/01/2014 12:01:50


CITAZIONE



C'è qualcosa che non mi piace .....
Se simulo una over current ,il circuito ha troppo delay prima che interviene .........


1. In riferimento alla questione del delay time relativo al feedback di controllo delle sovracorrenti, il manuale EG8010 precisa quanto segue:
“Il  pin  IFB  del  chip  EG8010  serve  a  misurare  il  carico  di  corrente  in uscita  dall'inverter,  soprattutto  al  fine  del  rilevamento  di  una  sovracorrente;  Il  pin  della  tensione  di  riferimento  interna  è  impostato  per  il  rilevamento  di  un  picco  di  sovracorrente  di  0,5V  con  un  tempo  di  ritardo  di  600  ms;  quando  la  corrente  di  carico  è  troppo  elevata  per  qualche  motivo  e  supera  la  corrente  di  carico  dell'inverter,  il  pin  (  9  )  PWMTYP  del  chip  EG8010  (che  imposta  lo  stato  dell'uscita  SPWMOUT1  ~  SPWMOUT4  a  un  livello  "0"  o  "1")  riduce  la  tensione  d'uscita  di  tutti  i  mosfet  di  potenza  ad  un  livello  basso  sicchè  il  risultato  è  principalmente  quello  di  proteggere  il  MOSFET  di  potenza  e  il  carico.  Una  volta  entrato  in  stato  di  protezione,  il  chip  EG8010  dopo  16S  si  rilascia  per  rideterminare  la  condizione  di  persistenza  di  sovraccarico  sui  mosfet  di  potenza;  questo  rilascio  di  potenza  sui  mosfet  rimane  aperto  per  100  ms:  se  il  sovraccarico  persiste,  l'EG8010  spegne    di  nuovo  tutti  i  mosfet  per  un  tempo  di  attesa  ancora  di  16S.  In  caso  di  persistenza  della  condizione  di  sovraccarico,  la  cosa  si  ripete  per  5  volte  o  per  un  tempo  massimo  di  un  minuto,  dopo  di  che  il  chip  EG8010  spegne  del  tutto  l'uscita  del  modulo  SPWM.
Per  resettare,  bisogna  spegnere  e  rialimentare  il  sistema.
Questa  funzione  viene  disabilitata  in  quelle  applicazione  in  cui  il  pin  IFB  è  connesso  a  massa  

2.In riferimento all’altra questione del filtro di uscita, faccio presente che in un altro progetto di inverter monostadio (trovato in rete) in cui veniva impiegato come elevatore di tensione un toroidale da 3Kw, viene aggiunto, dalla parte del primario del trasformatore per bloccare e filtrare la forma d'onda di switching, un induttore 110µH su ognuno dei due avvolgimenti realizzato con filo di grossa sezione in grado di limitare la corrente e le perdite attraverso ogni induttore.
Un filtro finale LC è da aggiungere sul lato secondario di alta tensione per rimuovere qualsiasi traccia del rumore di commutazione e rendere la sinusoide più pura possibile: un induttore 0.82µH in serie all'uscita e un condensatore 1 µF.1. L'induttore 0.82mH non occorre sia fatto con filo di grossa sezione in quanto deve solo gestire 12.5A che è la massima corrente di uscita del convertitore a 240VAC.

Ciao



Modificato da ElettroshockNow - 20/01/2014, 13:33:42
 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 20/01/2014 13:32:16

Tutto molto interessante .. in particolare il filtraggio sul primario solo con induttori.

Sai la frequenza di switching del progetto ?

Ciao e grazie

 

salvatre

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:75

Stato:



Inviato il: 20/01/2014 14:01:07

"switching frequency of 20kHz".

ciao

 

leonof
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:425

Stato:



Inviato il: 21/01/2014 12:25:01

news??????????????

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 21/01/2014 13:41:29

Ieri ho provato feedback dlla tensione , OK
Regolazione perfetta ...

Poi ho testato il sensore corrente , ma aime' erronemente nell'acquisto ho comprato un lm358 invece di un lmv358 ...quindi non va' ... aspetto il nuovo componente.

Poi ho testato il ponte con diversi dead time e resistenze di gate per capire le soglie.
(300nS sono veramente pochi ) .

Poi ho spinto fino a 300W di assorbimento .... tutto OK .

In settimana butto giù la scheda di potenza per un pilotaggio push-pull e nel frattempo provo a realizzare i filtri pre trasformatore.
Che dici vado di un passa basso con frequenza sulla 3ş armonica ?

 

leonof
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:425

Stato:



Inviato il: 21/01/2014 15:05:18

Da quello che so la 3° ( 150 hz ) va bene per 50hz. Poi non so se è meglio usare la 5° ( 250hz) (meglio domandre ad un esperto ;D)

Ma x i disturbi hai gia previsto dei filtri?

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 21/01/2014 19:28:25

Ho finito le lampadine
ForumEA/us/img0/560/mkgx.jpg
Quasi 400W gestiti dal ponte .... con un carico di 112+100+75 a filamento e una neon da 23W ..... (dichiarati sulla lampadina ) ...... pian pianino ....
Provato anche un trapano da 550W e sembra comportarsi bene .. tranne per la distorsione dell'onda ad inizio rotazione ... poi torna una bella sinusoide anche sotto sforzo ...

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 21/01/2014 19:51:47

Povero trasfo .....
ForumEA/us/Img0/577/uas8.jpg

 

leonof
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:425

Stato:



Inviato il: 21/01/2014 20:30:09

l'onda distorta è colpa della schedina by cina?

Vuoi buttargli su 850W di carico???? AHAHAH ma non era da 400W?

A livello di riscaldamento del circuito tutto a posto? Pe quanto tempo lo hai lasciato acceso ininterrottamente?

Una cosa, stavo cercando delle buone schede per fotoincisione, e le migliori che ho trovato sono della bunghard da 70μm, ma non sono un po pochini? :S

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 21/01/2014 20:42:00

L'onda viene distorta per una serie di fattori non derivati dalla schedina ...

Appena posso alimento il tutto da un banco batterie in quanto gli alimentatori sono arrivati al massimo che potevano erogare .

Confermo che il progetto è un 400VA 12/24/48V ,ma vista la mia inesperienza devo testare i limiti ....

La basetta và benissimo in quanto tutta la corrente passa solo nel ponte (quello in foto è un provvisorio) ,e sono sufficienti anche i 35 μm .

Come arriva l'operazionale giusto e provo il sensore corrente consegno il pcb

Ciao

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 21/01/2014 23:37:32

Grande come sempre Elettro!! Quando vuoi qui a casa c'è il bestione che ti aspetta!

Per le schede pretrattate, sono sempre dell'idea di non buttar soldi, io usando la bomboletta spray (disprezzata da molti) faccio perfettamente piste da 10 mils a doppia faccia con i micro in SMD... tutto sta in base a come la si spruzza e come si prepara il rame (sgrassaggio e cottura). Il bello è che con una bomboletta da 17 eur ci fai circa 1 mq.

Kekko



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 
 InizioPagina
 

Pagine: (167)  < ...  2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   [12]   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum