Se sei già registrato           oppure    

Orario: 23/03/2019 15:43:26  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Applicazioni E Realizzazioni Pratiche

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (167)  < ...  3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   [13]   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23  ...>    (Ultimo Msg)


Homemade Inverter "modulo DC/AC"
FinePagina

alexamma

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:482

Stato:



Inviato il: 22/01/2014 13:31:40

Ciao Kekko,cosa intendi per "cottura"visto che tra poco elettro rilascerà il pcb,credo saremo in molti,inizierei a fare qualcosa.Volevo preparare la basetta sgrassata e spruzzata con il fotosensibile seguendo il tuo consiglio,invece di usare acido userei la miscela da te postata facendo attenzione ai tempi...........ma di cottura mi intendo esclusivamente di bistecca e rosticciana.



---------------
l'acqua è poca e la papera non galleggia

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 23/01/2014 03:15:00

ciao alex, per cottura intendo il fatto che una volta spruzzato il fotoresist lo cuocio in forno a 150 °C circa, per 5 minuti. Questo fa seccare quasi immediatamente la pellicola, ed evita così che la polvere possa attaccarsi e rovinare tutto.

Kekko



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

alexamma

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:482

Stato:



Inviato il: 23/01/2014 07:17:57

Grazie Kekko a ok,io la basetta la faccio seccare sotto un coperchio fatto a cupola perché non si impolveri ma nel forno a150 fa sicuramente prima,proverò.....



---------------
l'acqua è poca e la papera non galleggia

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 24/01/2014 09:09:31

Ieri sera ho inserito un filtro LC prima del trasformatore mantenendo cmq il condensatore sul secondario.

Risultati ?

Il consumo senza carichi è sceso da 20W a soli 6W

Sintomo che la strada giusta è filtrare con un ottimo passa basso ....... prima del trasfo.

Però bisogna dimensionare il tutto per evitare perdite di efficienza con alti carichi derivate dalle cadute della reattanza induttiva introdotta con il filtro ....

Se da una parte si guadagna in consumo base .... dall'altra si perde in efficienza ...

Pensavo di fare un passa basso con frequenza più alta ,tale da far lavorare il trasformatore al massimo consentito e ridurre le dimensioni del filtro ....
Poi sarà il condensatore con l'avvolgimento del trasformatore a rendere la sinusoide perfetta..

Domani mattina la dedico al filtro ..... visto che sono in attesa dei componenti

Ciao

 

nik5566
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:52

Stato:



Inviato il: 24/01/2014 12:02:18

elettro sei grande non vedo l ora di mettermi a lavoro anche io, potrei chiederti se conosci un modo per risalire alle caratteristiche di un trasformatore ?

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 24/01/2014 13:09:00

CITAZIONE (nik5566, 24/01/2014 12:02:18 ) Discussione.php?55031252&13#MSG190

potrei chiederti se conosci un modo per risalire alle caratteristiche di un trasformatore ?

Parli della potenza o del materiale ...?

 

nik5566
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:52

Stato:



Inviato il: 24/01/2014 13:31:58

della potenza, il trasformatore era montato in un inverter da 400va continui e 2000 di picco

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 24/01/2014 13:49:22

Misura l'area del nucleo in cm2 elevalo al quadrato e moltiplicalo per 0.7.
Il risultato saranno i VA del trasformatore (operante a 50Hz)
VA=Ae2*0.7

Questo è un metodo veloce per sapere la potenza di un classico trasformatore a lamelle operanti a 50Hz ...

Per i toroidali o quelli realizzati in ferrite operanti a frequenze più alte bisogna fare calcoli più complessi , alcune volte con supporto del produttore dei nuclei.

Ciao

 

leonof
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:425

Stato:



Inviato il: 24/01/2014 23:02:08

Grande Elettro O_O prima di rilasciare il PCB vuoi testare il tutto?

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 27/01/2014 19:06:37

CITAZIONE (leonof, 24/01/2014 23:02:08 ) Discussione.php?55031252&13#MSG194

Grande Elettro O_O prima di rilasciare il PCB vuoi testare il tutto?

Sisi ....anche perchè è un mondo tutto nuovo per me (Di solito lavoro con poche decine di mA .... qui cambia tutto )

Finalmente è arrivato l'operazionale Rail to Rail (MCP6002-E/P) ed ho testato il sensore Amperometrico ..... Perfect
Variando il valore delle resistenze Rx sarà possibile scegliere la corrente di intervento (Domani descrivo in dettaglio )e sarà possibile usare diversi tipi di sensori Hall installabili sul PCB o direttamente sul Ponte H (100A meglio cavi corti )
Mi soffermo sulla corrente di soglia...
Al superamento di tale soglia il modulo risponde come descritto da salvatre QUI
in aggiunta (inizialmente sfuggito) avviene anche un intervento rapidissimo dell'operazionale sulla schedina che blocca i driver finali.
In pratica limita anche i picchi alla corrente impostata obbligandomi ad una leggera modifica del PCB per avere un piccolo ritardo nell'intervento (ritardo d'obbligo nella versione senza filtro tra ponte e trasformatore d'uscita)

Di seguito un video dell'inverter in funzione con una breve descrizione del PCB.


Ciao
ElettroshockNow

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3430

Stato:



Inviato il: 27/01/2014 19:21:23

Bel lavoro!
Complimenti, ora comincia a pensare per un trafo adeguato come quello di kekko, e magari più grosso...



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 27/01/2014 19:32:37

Ho iniziato i primi test per ridurre le perdite derivate da un pilotaggio vergognoso del trasformatore (Stesso pilotaggio presente in molti inverter !!)

In pratica pilotando il trasformatore senza un filtro passa basso esso sarà soggetto a dover digerire l'alta frequenza del PWM con conseguente aumento dell'assorbimento .
Il filtro in uscita sarà comunque garantito dall'induttanza del trasformatore stesso e da un condensatore posto sul lato 220V.
A dispetto della sua semplicità questa soluzione risulta funzionale con una ottima onda in uscita e buoni rendimenti ,ma un alto autoconsumo.

L'obbiettivo è inserire un filtro passa basso prima del trasformatore idealmente con taglio a bassa frequenza e con una resistenza di 0 Ohm .

Aimè è un sogno e quindi bisogna trovare un compromesso ....

Dopo varie prove .....
ForumEA/us/img845/1735/lvbc.jpg
ho trovato i valori minimi delle induttanze da inserire ....valore molto simile da quelli di salvatre ....
A proposito credo di aver ritrovato il link che parlava di tale filtro LINK ,link messo in evidenza in questo forum per ridurre appunto l'autoconsumo ..

Cmq dalle prove risulta che un filtro che taglia a 5KHz è un buon compromesso . Filtro composto da una induttanza da 200µH e un condensatore da 4,7µF da interporre prima del trasformatore.

Parlo di compromesso perchè l'onda che piloterà il trasformatore sarà cmq un'onda sporca ,ma sufficiente a ridurre l'autoconsumo ....

Ciao ....

PS: Non sapevo che le induttanze erano cosi' rognose ..... avvolgimenti ... nuclei .... traferri .... materiali .....

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3430

Stato:



Inviato il: 27/01/2014 20:17:47

Il traferro si usa quando in un avvolgimento esiste una componente di corrente continua, questo per evitare una prematura saturazione del nucleo. ma questo già lo sai
Sono curioso di sapere da dove vengono fuori quei due valori, 200µH e 4,7µF come ed in quale configurazione intendi collegarlo.
Capisco quello d'uscita, ma non quello in ingresso.
Forse mi è sfuggito qualche passaggio della discussione.

edit:
I valori di induttanza che leggo mi sembrano più consoni per applicazioni in radio frequenza, se hai la possibilità di recuperare qualche bacchetta di ferrite, di quelle cilindriche che venivano usate nei ricevitori radio a transistor, vedrai che l'induttanza che ottieni con le stesse spire sale di "brutto". Oppure puoi provare ad usare i lamiarini di ferro-silicio di qualche trasformatore, sia quelli ad E , lasciando il pacco aperto oppure usare quelli ad I.



Modificato da PinoTux - 27/01/2014, 20:26:40


---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

alexamma

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:482

Stato:



Inviato il: 27/01/2014 21:38:23

Ma che bel lavoro,davvero un gran bel lavoro......video compreso........una domanda elettro,pensi che per il trasformatore di uscita si riesca a trovare qualcosa da industria che faccia il caso nostro o dobbiamo farcelo fare con specifiche precise(vedi quello di Kekko).



---------------
l'acqua è poca e la papera non galleggia

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4656

Stato:



Inviato il: 27/01/2014 22:01:54

CITAZIONE (PinoTux, 27/01/2014 22:01:54 ) Discussione.php?55031252&13#MSG198

Il traferro si usa quando in un avvolgimento esiste una componente di corrente continua, questo per evitare una prematura saturazione del nucleo. ma questo già lo sai
Sono curioso di sapere da dove vengono fuori quei due valori, 200µH e 4,7µF come ed in quale configurazione intendi collegarlo.
.....

Sisi effettivamente è alto come taglio ,ma è uscito fuori durante le sperimentazioni ....
Ora cerco di spiegarmi (sopratutto per capirmi).

Se piloto direttamente con il ponte il trasformatore ho il vantaggio di avere una bassissima caduta di tensione data solamente dalla Rds del ponte H.
Però il trasformatore verrà pilotato con treni di impulsi a 25Khz che ricreano la 50Hz ,restando cmq un'onda quadra .
Per avere un'onda sinusoidale ho inserito un condensatore sul secondario (lato 220v da 2,2µF) cosi' facendo ottengo un'ottima onda in uscita ,ma un alto consumo senza carico (orientativamente 500mA).

A questo punto ho provato una induttanza da 1mH e un condensatore da 4,7µF (tra il ponte e il primario del trasformatore) tanto per avere un passa basso riscontrando un abbassamento del consumo a 200mA e ottenendo un'ottima sinusoide anche sul primario.

Altri vantaggi sono stati la riduzione degli spike di extratensioni (risolvibili con una rete RC) e la perdita dei picchi improvvisi di assorbimento (la scheda prima dell'introduzione del filtro rilevava il superamento della soglia di 20A anche con carichi di 50W).

A questo punto avevo capito che la strada era ottenere un buon induttore ,ma con resistenza bassa .... anzi bassissima.

Per ottenerlo avrei dovuto avvolgerlo su un grande nucleo (vedi immagine).

Quindi ho deciso di intraprendere la strada ... di quanto deve essere piccolo ?

Quindi munito di pazienza ho ridotto l'induttanza (avvolta in aria per evitare saturazioni del nucleo) annotando l'aumento di assorbimento .

La soglia è stata 80µH .... sotto tale valore l'assorbimento a riposo aumenta ...

Ma.... 80µH sono solo 200 Spire avvolte in Aria ......

Aimè anche se sono poche spire portano ad una caduta di qualche volt che sulla 24V ... sono tantissimi ....

Obbiettivo ridurre le spire .....

Il passo successivo è stato avvolgerle su diversi nuclei ,scoprendo (solo ora mi avvicino nel mondo degli avvolgimenti) che i nuclei saturano che una bellezza con 20A ... figuriamoci con 100A.

Quindi come test ho avvolto 20 Spire con cavo da 2mm di diametro su un nucleo in ferrite 3C90 (ETD49) e aumentando il traferro (circa 1mm) l'ho tarata a 200µH.

Al test si comporta discretamente non saturando con alte correnti .....

Ho provato anche con meno spire e assenza di traferro (3 spire già mi davano valori oltre i 500 µH) ,ma con solo 1A saturava perdendo i vantaggi del filtraggio .... e se questo era accompagnato anche da un condensatore il corto era assicurato ...

Durante queste sperimentazioni (mondo tutto nuovo) ho perso due finali e un IR2113 .... morti per un giusto scopo ... la conoscenza ..

Non sò se questa è la strada giusta ,ma la ripercorrerò usando come dici te lamelle Ferro-Silicio ...

Ciao

 
 InizioPagina
 

Pagine: (167)  < ...  3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   [13]   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum