Eolico
Regolatore ibrido Eolico fotovoltaico e altre fonti ,Perfezionamento del mio regolatore dopo patatrac

VISUALIZZA L'ALBUM

Pag: (5)   1   [2]   3   4   5    (Ultimo)


FinePagina

eneo

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2068

Stato:



Inviato il: 18/2/2009,12:54

sai che faccio per ora ordino un paio di mosfet grandi e riattivo la scheda di paolo...li ho trovati sulla distrelec e sono questi STP 80NF55-08 costano un po' meno...
https://www.distrelec.it/ishopWebFront/cat...eries/is/1.html
poi vedro' per l'automatismo potreri rifare anche la scheda di fly...visto che sto prendendo gusto.
grazie ferro e elektron...vi tengo aggiornati

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:4117

Stato:



Inviato il: 18/2/2009,17:12

Io ne ho un paio di quel tipo, da 200V 200A comprati alla Fiera di Pescare per 5 l'uno.
Se devi ordinarli spendi un po' di pi e mettine due in parallelo che possano ogniuno reggere il carico totale (quei famosi 100A in "conto futuri miglioramenti". Se uno cede hai un buon margine di tempo che ti permette di fare riparazioni senza "effetto valanga".
Ciao

 

Elektron

Avatar
KiloWatt


Utente
Msg:166

Stato:



Inviato il: 18/2/2009,17:44

CITAZIONE (eneo @ 18/2/2009, 12:54)
sai che faccio per ora ordino un paio di mosfet grandi e riattivo la scheda di paolo...li ho trovati sulla distrelec e sono questi STP 80NF55-08 costano un po' meno...
https://www.distrelec.it/ishopWebFront/cat...eries/is/1.html
poi vedro' per l'automatismo potreri rifare anche la scheda di fly...visto che sto prendendo gusto.
grazie ferro e elektron...vi tengo aggiornati

Magari se riposti il pdf che fly aveva segnalato .... mi s che me lo sono perso ... faccine/bye2.gif

 

eneo

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2068

Stato:



Inviato il: 18/2/2009,17:52

ecco idove trovarlo

per i mosfet gli ho gia' ordinati due, potrei anche mettere una resistenza in serie tra i mosfet ne ho uno da 3 ohm composto da un filo metallico che uso per riscaldare del tubo...potrei metterlo a doppio e farne uno da 0.75 ohm....tutte prove che devo fare....
ho fatto le misure sulla scheda da me realizzata sembra che tutto funziona, ho collegato tutto ad una batteria, il gate al mosfet, il drain alla massa e ho misurato gli ohm tra drain e source varia da a 0 a 23 Mohm....

 

Elektron

Avatar
KiloWatt


Utente
Msg:166

Stato:



Inviato il: 18/2/2009,18:48

Insomma .. lo schema postato da fly sarebbe questo sotto ...
Si vede che si pu duplicare la parte del comparatore U1d per pilotare altri relais a tensioni (o per condizioni) differenti. La parte di regolazione sul pannello fv mi sembra deboluccia e sarebbe meglio usare il gi fatto schema di paolosport con i MOS aumentati. Liberandosi la parte del pannello U1a e T1 detta parte si pu riutilizzare ( sempre un comparatore con parzializzazione data dall'oscillatore U1b) per altri usi. Insomma saresti sulla buona strada ...
Si pu anche tentare di farlo cos come , solo cambiando T1 per il noto problema, alla fine un regolatore non dissipativo simile a (pi semplice) quello che avevi gi fatto dallo schema di paolo.


http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/1/4/4/8/1/2/2/1234979018.jpg




Modificato da Elektron - 21/2/2009, 11:24
 

paolosport
Watt


Utente
Msg:81

Stato:



Inviato il: 19/2/2009,00:26

Ciao a tutti,
okkio all'utilizzo dei rel, quando si cominciano a superare certe correnti, data la componente induttiva dell'alternatore, scoccano dei bellissimi archi voltaici!!!! faccine/biggrin.gif faccine/smile.gif faccine/smile.gif

Io ne avevo messi in parallelo diversi da 16 A ma niente, si saldavano uno per uno...alla fine ho dovuto usare un contattore di recupero..e per fortuna l'ho trovato di recupero perch nuovi costano un botto di euro...circa 100!!!! faccine/w00t.gif faccine/w00t.gif faccine/w00t.gif

Tu eneo deviando ad una certa soglia la potenza su un carico zavorra hai pensato alla soluzione che attualmente sto adottando io....Sicuramente gli avvolgimenti interni dell'alternatore godono molto di pi perch non vengono messi in corto!!!! Di contro si ha un pelino in pi di perdita di potenza....

Un saluto
Paolo

 

eneo

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2068

Stato:



Inviato il: 20/2/2009,11:57

ciao a tutti...bene visto cosi ho imboccato la giusta strada...
gentilmente se qualche volentoroso potrebbe farmi lo schemino con i componenti per l'attivazione in automatico dell'inverter e del regolatore come da disegno postato nell'altra pagina, non sono un'asso nell'elettronica come avete capito...nel caso non dovrebbe andare quello attuale con i mosfet so gia' dove andare a sbattere....
per paolo ho a disposizione tre contattori di grossa potenza con tre scambi NA e un NC, molto utili.....

 

fly1971

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:523

Stato:



Inviato il: 20/2/2009,20:38

Ciao Eneo, ho visto un p lo schemino nella pagina precedente e sembrerebeb un p simile a quello che ho postato un p di tempo f, se ti serve l'attivazione in automatico per l'inverter, quardati la pagina forse ti pu andare bene quello che ho fatto io.



---------------



 

Elektron

Avatar
KiloWatt


Utente
Msg:166

Stato:



Inviato il: 21/2/2009,11:21

Ciao Fly ..... non che sia simile E' quello ....
E' una buona base per lo sviluppo di un sistema pi elaborato ...

Riguardo agli altri schemi ... Eneo ... se te la senti quello che stavi cercando mi pare ..

http://www.fantasygif.it/Smiles/Smiles/PumpkinSmilies5F29.gif

 

eneo

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2068

Stato:



Inviato il: 21/2/2009,12:28

non me ne sono accorto....ora lo vado a vedere anche perche' lo cercavo e non mi ricordavo piu' dove era.....

 

eneo

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2068

Stato:



Inviato il: 23/2/2009,17:04

ciao a tutti, ho rivisto la scheda di fly e concettualmente mi sembra ben fatta...
stavo valutando anche l'uso di un plc per la gestione dell'impianto, che mi comanda l'attivazione dei rele ritardati per lo scambio enel-eolico, per la regolazione della carica della batteria mediante carico zavorra e contattore di grossa potenza, per l'accensione dell'inverter a batteria carica e disinserimento a batteria scarica.
l'inserimento dell'inverter dovra' avvenire in automatico sempre anche perche' in casa ci sono sempre piccoli utenze nascoste che assorbono, ups, lucine corridoio, tv in standby, sveglie, trasformatori cell, citofono, ecc.
oltre a questo il plc dovra' gestire, in un prossimo futuro, anche la velocita' di rotazione delle pale mediante la misurazione della velocita' del vento, infatti il mio generatore puo' benissimo funzionare a potenza ridotta anche con venti fortissimi, questo si traduce che posso prelevare energia ridotta max 150-200w riducendo la velocita' delle pale intervenendo sul tipo di collegamento, meno velocita' meno coppia...in questa configurazione il pacco batteria puo' essere caricato in maniera piu' regolare anche con molto vento, senza avere troppi picchi di energia a rischio di vedere volare via qualche pala di legno.
il plc sempre a breve, spero, dovra' gestire anche due altri generatori eolici, uno piccolino da 200w e un'altro ad asse verticale, presumo sui 400-500w.
ho pensato anche ad abbinare al plc, per motivi di sicurezza, un comparatore di tensione che attivi il carico zavorra superata di poco la soglia impostata nel plc, nel caso che quest'ultimo non dovesse funzionare.
naturalmente il plc dovra' essere alimentato a 12vdc della batteria e tutti i rele verranno alimentati mediante corrente prelevate dall'eolico.
per ora mi limito a farlo manualmente, poi vedro' di fare o una scheda tipo quella di fly oppure buttarmi sul plc.
ho ordinato ad un bel prezzo un inverter che mi dovra' alimentare quasi tutti gli apparecchi elettrici in casa, ad eccezione del forno, lavastoviglie, frigo, congelatore e lavatrice.
ah dimenticavo mi sono arrivati i mosfet in settimana vedo di finire il regolatore pwm.

 

fa_1976it

Avatar
Watt


Utente
Msg:68

Stato:



Inviato il: 23/2/2009,18:10

CITAZIONE (eneo @ 23/2/2009, 17:04)
.......
ho ordinato ad un bel prezzo un inverter che mi dovra' alimentare quasi tutti gli apparecchi elettrici in casa, ad eccezione del forno, lavastoviglie, frigo, congelatore e lavatrice.
.......

Ciao Eneo,
anche io sono alla ricerca di un inverter. Ho tuttavia letto da qualche parte che quelli ad onda modificata o quadra non vanno bene con le lampade a risparmio energetico . Casa mia e' tutta con questo tipo di lampade. Che tipo di Inverter hai acquistato?

Grazie
fabrizio

 

Ferrobattuto

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:4117

Stato:



Inviato il: 23/2/2009,21:48

CITAZIONE
Ho tuttavia letto da qualche parte che quelli ad onda modificata o quadra non vanno bene con le lampade a risparmio energetico....

Salve. Se per lampade a risparmio energetico intendi quelle a basso consumo, quelle col reattore elettronico per intenderci, quelle ci vanno benissimo. L'onda quadra o modificata non va bene con le vecchie lampade al neon, quelle col reattore avvolto e il condensatore rifasatore.
Saluti.
Ferro

 

paolosport
Watt


Utente
Msg:81

Stato:



Inviato il: 23/2/2009,23:59

Quoto Ferro in quanto le lampade CFL al loro interno hanno un ponte raddrizzatore, quindi funzionano bene sia con una quadra in ingresso che con una corrente continua.

Saluti a tutti..
Paolo

 

eneo

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2068

Stato:



Inviato il: 24/2/2009,08:11

cia fa_1976 per le luci quelle a basso consumo utilizzo un inverter ad onda modificata, quella che genera diciamo un onda a scalini o gradini, vanno piu' che bene, pagato un paio di anni fa circa 39 euro da 600w e va benissimo, per altri tipi gia citati non va bene...se non sbaglio c'e' una discussione da qualche parte...

 
 InizioPagina
 

Pag: (5)   1   [2]   3   4   5    (Ultimo)

Versione Completa!

Home page     TOP100-SOLAR    Home page forum