Solare Fotovoltaico
materiali per installo Ftv

VISUALIZZA L'ALBUM

Pag: (2)   [1]   2    (Ultimo)


FinePagina

biass

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:365

Stato:



Inviato il: 15/1/2011,22:11

apro questa discussine per dare consigli su quale tipologia di materiali usare per una corretta installazione ftv per esmpio nella foto l'uso di ponti reddrizzatori come diodi di stringa non è il massimo......
sezione dei cavi,connettori ,tipi di conduttori inverter e interr automatici per protezione e non chè scaricatori di sovratensione ecc ecc....

Immagine Allegata: 1241589731.jpg

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/6/4/4/2/7/8/1295125876.jpg


 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2120

Stato:



Inviato il: 15/1/2011,22:37

Si, in effetti i diodi a ponte hanno una caduta di 0.7 volts e quindi sono 7watt ogni 10A di perdite.

Credo che la foto sia di keyosz se non sbaglio.
C'è da dire che l'impianto di keyosz è a 48volts e quindi 0.7v di perdita diventano irrisori.

Di solito si usano diodi schottly per via delle perdita ridotta a 0.3v e si mettono dissipatori migliori... ma tutto dipende anche da quanta corrente deve passare.

Pensa che io ho mo.tato un pannello di legno con i diodi a vista e 8 magnetotermici da 10A usati come fusibili. faccine/biggrin.gif
Se domani posso metto la foto

Ciao,
MaX

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/5/0/4/4/4/0/5/t/1291322239.jpg

Trovata!

 

biass

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:365

Stato:



Inviato il: 15/1/2011,22:55

nella foto che hai messo avrai una dispersione dell'8 % con tutte quelle giunte e mummut del 1920

bellissimi però gli isolatori in porcellana da morsetto
è da pubblicare sull'elettrobestiario di tuttonormel

ti prego sistemalo.. ai giorni nostri
i magnetotermici sono le stringhe?

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


AMMINISTRATORE
Msg:3509

Stato:



Inviato il: 16/1/2011,01:05

Belli i diodi col morsetto a vite.

I contatti a stringere fanno meno caduta che se fossero saldati a stagno.

Morsetti "fuori norma" hanno funzionato per decenni senza problemi.
Tutto il resto è "mercato". faccine/sick.gif



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"

http://iv3gfn.al...

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2120

Stato:



Inviato il: 16/1/2011,07:04

OKKIO... si tratta di un super impianto a ben 12 volts a 40A!! faccine/biggrin.gif
mica farei una cosa del genere con il 220V

mi serviva qualche cosa che potesse disperdere 6Watt a regime e 12 watt max, e che fosse facile da modificare in caso di necessità.
I morsetti sono a norma di legge, qui in spagna, il problema è che l' italia è troppo avanti per certe cose, ma crea mercato e fa circolare i soldi rifacendo impianti che potrebbero tranquillamente resistere ancora decenni.
Qui in spagna sono ancora indietro...innocenti come dicono loro, e non hanno ancora capito la sublime arte di guadagnare provocando necessità.

Gli isolatori sono in plastica auto estinguente e non in porcellana. Si usano spesso per gli impianti a bassissima tensione come nel mio caso.
I magnetotermici sono collegati direttamente alle 8 batterie con la doppia funzione di interruttore e fusibile ripristinabile da 10A.
Quei 8 quadretti neri sono diodi schottly doppi, da 50A (16 in totale) e servono per separare le 8 batterie sia in ingresso che in uscita. Si tratta ovviamente di batterie da automobile con amperaggi che variano da 20Ah a 100Ah, di marche e taglie eterogenee.
Se ti interessa il metodo che sto usando da molti mesi con soddisfazione, leggiti la discussione "in parallelo con allegria" nella sezione Accumulatori.

Recentemente ho raddoppiato passando da 8 a 16 batterie e se la cosa continua cosí arriveró a 32 batterie in modo da avere un banco da circa 1000Ah a costo ridicolo

Ultimamente ho trovato però delle batterie da muletto a 2V usate da 600Ah a 60euro cad.
Probabilmente le compreró, visto che le stazionarie sono molto più affidabili delle batterie auto pur con il sitema dei diodi.

CMQ dovresti vedere gli impianti solari degli americani.... a volte sono proprio da "bestiario".... ma alla fine quello che conta è che funzioni e sia sicuro, ma soprattutto che costi poco, altrimenti non vale la pena il fai da te.

ciao
MaX

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2120

Stato:



Inviato il: 16/1/2011,07:39

dimenticavo... la sezione dei cavi può ridursi di molto in caso di piccoli percorsi

prendiamo per esempio questo calcolatore:
www.oppo.biz/calcolo_sezione.php

supponiamo che dobbiamo trasportare 500W a 12 V per 5 metri e una perdita di tensione dell'1%.
il calcolatore ci darà come risultato 62.5mm2.... un cavo enorme faccine/biggrin.gif

ma cosa succede se voglio poi, fare dei collegamenti dentro un quadro di comando lunghi al massimo 20 cm?
Succede che la stessa potenza la posso trasportare con un cavetto da 2.5mm2 senza ulteriori perdite.

ciao
MaX

 

biass

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:365

Stato:



Inviato il: 16/1/2011,09:25

ciao max come il solito hai ragione sulla sezione del cavo se è corto ma dipente dal tipo di cavo com' è strutturato e dove passa ache temperatura..

per esempio un filo da 1,5mm in pvc isolamento n07vK porta 17,5 A a 30°C
posato in tubo esterno grigio tipo garage posato insieme ad un altro conduttore uguale , se ne infilo un'altro insieme quindi 3 conduttori nella stessa conduttura
gli ampere scendono a 15,5

Nella stessa circostanza con conduttori del tipo Fg7Or M11,5mm porta 23 A
e con altri 2 conduttori insieme 20A

Dipende dove,con chi,a che temperatura....


 

biass

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:365

Stato:



Inviato il: 16/1/2011,09:35

allego una tabellina semplice che può servire a tutti


Download: tabella_cavi_rar.rar


 

Keyosz
GigaWatt


Utente
Msg:1959

Stato:



Inviato il: 16/1/2011,10:46

Ciao Biass e benvenuto nella sezione fotovoltaica,
assieme a quella foto avresti anche dovuto anche menzionare che tale configurazione opera su un impianto ad isola con tensione nominale accumulatori 48V, le stringhe di pannelli fotovoltaici si compongono di 144 celle in silicio monocristallino e questo comporta delle tensioni a vuoto di circa 80V, durante i periodi invernali molto freddi persino 90V, di conseguenza i normali diodi shottky a bassa caduta menzionati da Max (0,3V) non vanno bene per questo impianto in quanto hanno una tensione di break down di soli 30-40V (a seconda di marca e modello), ma se ci documentiamo sui siti dei produttori di componenti elettronici vedremo che se scegliamo diodi shottky con tensione di break down sui 100V e correnti comprese tra 30 e 50A troveremo dei diodi con forward voltage (caduta in conduzione) intorno ai 0,7V (alcuni persino 0,9 - 1V!!!), a questo punto mi chiedo vale la pena prendere dei diodi in TO220 (o similari) difficili da isolare elettricamente su aletta metallica, con un costo maggiore, difficili da trovare e una caduta di tensione uguale a normalissimi diodi contenuti nei ponti radrizzatori già elettricamente isolati sul corpo dissipativo e reperibili ad un qualsiasi negozio di elettronica in un qualsiasi momento?
Ecco il perchè della mia scelta di usare normalissimi ponti a diodi, che tra le altre cose misurando la caduta di tensione reale d'estate a pieno carico ho letto valori che oscillavano tra 0,5 e 0,6V, vi assicuro che su impianti a 48V i normalissimi diodi dei ponti radrizzatori funzionano meglio di stranissimi e costosi shottky, non credete troppi ai dati riportati sui datasheet delle case produttrici che DESIDERANO vendere faccine/wink.gif
Per correttezza vi riporto 3 esempi di diodi shottky alta corrente a 100V, badate bene come la Vf tipica in cima al datasheet sia sempre quella più bassa presa nelle varie condizioni di test, per esempio troviamo 0,385V in cima in uno dei diodi e poi scopriamo che è la Vf a 5A con 20°C, mentre a 30A è il triplo....

MBR3060PT 0,75V
MBRP3010N 1,05V
STPS30100ST 0,74V
o preso solo 3 esempi perchè non avevo voglia di sfogliare le pagine dei produttori di silicio per 2 ore ma ai tempi prima di realizzare Isola6 avevo perso settimane cercando sigle e chiedendo la reperibilità....


Nella foto non si vede ma la dissipazione di quei ponti diodi è garantita da una adeguata aletta di rafreddamento posta sull'altro lato del coperchio di plastica su cui sono montati e in estate quando il campo fotovoltaico produce circa 7Kw quei diodi sono appena appena tiepidi al tatto.

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/3/4/0/3/8/1/5/1241589730.jpg


 

biass

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:365

Stato:



Inviato il: 16/1/2011,13:20

Nel fotovoltaico si sono fatti grandi passi e hanno costruito diodi per stringhe
ad alta efficienza li costruisce l'agentech e la cabur di vari amperaggi abbastanza bassi , basta metterne + in parallelo


ah questa è una delle aziende dove compro il materiale per l'Ftv spediscono in tutta italia hanno i pannelli di forma triangolare per i tetti a 4 acque



Scarica allegato

diodi_e_fusibili_fv.pdf
( Numero download: 333 )

 

biass

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:365

Stato:



Inviato il: 16/1/2011,18:42

il mio impianto ftv

Immagine Allegata: Immag0032.jpg

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/6/6/4/4/2/7/8/1295199778.jpg


 

aktoio
Watt


Utente
Msg:45

Stato:



Inviato il: 17/1/2011,15:42

non lo faccio per fare pubblicità al sito anche perchè non conosco neanche il creatore, ma a questo link: www.elettrodomino.altervista.org/
c'è un programma di calcolo veramente utile che raggruppa un infinita di funzioni per il calcolo di potenze, correnti, tensioni lunghezze di cavo, filtri passa banda ecc...
vi dico solo questo, se all'esame di maturità avessi potuto portare il portatile avrei mandato a quel paese il manuale cremonese!

 

biass

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:365

Stato:



Inviato il: 17/1/2011,20:56

ho notato che i pannelli quando c'è nuvolo hanno una tensione a vuoto Voc più alta di quando c'è il sole strana questa cosa qualcuno sa spiegarla? chiaramente la corrente Isc è più bassa..... faccine/huh.gif

 

biass

Avatar
MegaWatt


Utente
Msg:365

Stato:



Inviato il: 18/1/2011,21:12

Sorgenia sta commercializzando dei pannelli da 225wp e 230wp veramente validi sia in produzione che di consistenza ho fatto gia 6 impianti con loro e non ho avuto problemi, contro altri che non si riescono neanche ad alzare da terra hanno la struttura in ghisa no alluminio!!

li consiglio anche per il prezzo!!!

 

max_linux2000

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:2120

Stato:



Inviato il: 18/1/2011,22:30

quanto costano il Wp questi pannelli?

ma quelli da 200 e pass wp che dimensioni hanno? non sono troppo ingombranti da maneggiare sul tetto?

io faccio fatica con quelli da 80W!!

ciao
MaX

 
 InizioPagina
 

Pag: (2)   [1]   2    (Ultimo)

Versione Completa!

Home page     TOP100-SOLAR    Home page forum