Solare Fotovoltaico
Come gestire un Inverter Grid Tie

VISUALIZZA L'ALBUM

Pag: (30)   1   2   [3]   4   5   6  ...>    (Ultimo Msg)


FinePagina

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:5226

Stato:



Inviato il: 28/4/2013,15:26

CITAZIONE (ElettroshockNow @ 28/4/2013, 16:08)
...sarebbe meglio di potenza attiva

...alimentavo il tutto con un banco batterie da 24V 80Ah

Ciao Elettro e complimenti per l'impegno e la sperimentazione! Premetto che non ho letto proprio tutto, quindi posso sbagliare, ma se misuri corrente e tensione dalle batterie o dei pannelli, questi due valori ti danno già la potenza attiva, in quanto la tensione non ha una forma d'onda e quindi non può essere sfasata rispetto alla corrente, il risultato è che devi puntare tutto sulla giusta misura della corrente misurando il corretto valore dell'integrato della sua forma d'onda, che questa invece può avere forme sinusoidali o sue derivate. Ma fatto questo, che in genere un normale amperometro già fa (quelli a lancetta anche se antiquati sono i migliori sotto questo punto di vista) il gioco è fatto, moltiplichi il valore per la tensione media e hai la potenza attiva che esce dalle batterie o dai panneli.

Saluti Kekko



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:4656

Stato:



Inviato il: 28/4/2013,16:02

CITAZIONE (ronwal @ 28/4/2013, 16:24)
Mi piacerebbe capire cosa gestisci con il pptea,un mosfeet con un pwm in ingresso?

E' un BUZ11 pilotato attraverso un fotoaccoppiatore (vedi schema alla pagina 1 della presente)
Si poteva sicuramente far di meglio , ma stò solo facendo delle semplici prove , quindi apro cassetto ... vedo cosa ho ..... realizzo e provo faccine/smile.gif


@Kekko.alchemi
Pardon ,ogni tanto vago un pò troppo e non avevo focalizzato sul fatto che avevo la dc ha mia bella disposizione .....Quindi posso solo confermare ciò che dici ........
Adotterò senz'altro la letttura diretta in dc quando eseguiro l'upgrade del mio impianto ,thanks

Ciao
Elettroshock

 

marpad65
KiloWatt


Utente
Msg:230

Stato:



Inviato il: 28/4/2013,16:31

Ottimo!! al 50% la potenza si stabilizza a 103W (con i suoi tempi di intervento)
stai livellando l'uscita del mosfet?

Ciao
Marpad



---------------



 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:4656

Stato:



Inviato il: 28/4/2013,20:26

CITAZIONE (marpad65 @ 28/4/2013, 17:31)
stai livellando l'uscita del mosfet?

Son partito con un 4700mF ,poi ne ho parallelato un'altro fino a raggiungere 6 unità senza notare nessuna differenza nel comportamento ....... . a quel punto ho deciso di continuare senza.

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:4656

Stato:



Inviato il: 2/5/2013,16:52

Quarto Test (ON/OFF con Feedback)



Incuriosito dal modo di gestire l'inverter di pippowind ,ho voluto riprodurre il suo stesso metodo ed ora ho capito la sua affermazione parlando di
CITAZIONE (pippowind @ 23/4/2013, 23:03)
Con questo sistema non propio economico
Ciao.
Pippo.

Il Test è stato eseguito mantenendo l'hardware.
Ho solo caricato un nuovo codice che mantiene il Bit 15 ad alto livello fin tanto non sente una potenza superiore alla soglia richiesta ,superata la quale porta il Bit a basso livello fino a che non sente che si stà sotto la soglia , a quel punto nuovamente il Bit viene riportato ad alto ecc ecc ecc

PRAGMA NO_NUM_LINE
SETIO=&H100FF
CONSTANT OFFSET = 511 'Dare alla Costante OFFSET il Valore di CADS2/3 senza nessun assorbimento
CONSTANT FATT_PROPORZ_CORRENTE= 0.09263
CONSTANT TOLLERANZA_SOGLIA = 10
DIM V(80) AS WORD
 
SUB QUARTO_TEST
      SOGLIA=0
      WHILE TRUE
              IN=USBINP
              IF IN>=0 AND IN <=200 THEN SOGLIA=IN
              CALL MISURA_CORRENTE
              IF POTENZA_PRODOTTA > SOGLIA THEN OUTBIT(15)=LOW
              IF POTENZA_PRODOTTA < SOGLIA AND SOGLIA >= 20 THEN OUTBIT(15)=HIGH
              PRINT "W= " &POTENZA_PRODOTTA
              PRINT "A= " &AMPER_PRODOTTI
              'PRINT "CADS1= " & CADS1 & CR_LF
        LOOP
SUBEND
 
'---------LETTURA SENSORI CORRENTE --------------------
SUB MISURA_CORRENTE
      CLR AMPER_PRODOTTI
      CADSEQ(V,1,55, 80)
      FOR A=1 TO 63
            PP=V(A)-OFFSET
            AMPER_PRODOTTI +=ABS(PP)
      NEXT A
      AMPER_PRODOTTI=FLOAT(INT(AMPER_PRODOTTI*FATT_PROPORZ_CORRENTE))/100
      POTENZA_PRODOTTA=AMPER_PRODOTTI*230 'CALCOLO TEORICO
SUBEND
 




Modificato da NonSoloBolleDiAcqua - 2/5/2013, 18:17
 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:4656

Stato:



Inviato il: 2/5/2013,18:04

E il risultato ......?

Un fallimento faccine/sad.gif
Il finto PWM che viene generato ha una frequenza di circa 0.5Hz ,frequenza talmente bassa da far resettare l'inverter ogni volta che raggiunge la soglia ....

Per rendere la frequenza a livelli accettabili dovremo disporre di una potenza di calcolo molto elevata e quindi economicamente svantaggiosa confermando la citazione di pippowind ....

Ciao e al prossimo test ........(forse PWM ad altissima velocità o Upgrade Firmware)
PS: idee suggerimenti parolacce(quelle in privato) sono le ben accettate e contraccambiate faccine/smile.gif

ElettroshockNow


 

xfree
Watt


Utente
Msg:51

Stato:



Inviato il: 3/5/2013,07:26

Ottimi questi tuoi test, (anche se non ci capisco molto ) almeno hai escluso certe ventilate possibilità.

Ma . . . . . . . e provare "semplicemente" a sincronizzare il greed all'enel ?? faccine/smile.gif

Pensa a quanto verrebbe semplificato il tutto, se ne hai la usi, se non è sufficiente si inserisce anche l'enel, se ne hai di più l'enel si stacca e vai di tuo.

E' il concetto di "isola" ma non troppo. Hai produzione . . . sei un'isola, non ne hai? T'ATTACCHI faccine/laugh.gif . . . all'enel.
E con i pannelli ancora meglio, sarai attaccato all'enel solo la notte e paghi meno la corrente.



XF

 

Luca450Mhz

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:3105

Stato:



Inviato il: 3/5/2013,07:56

@xfree: non hai chiaro il funzionamento di un inverter grid-tie o grid-on. E' un inverter *collegato* e *sincornizzato* con l'enel. Se l'enel viene a mancare, lui si blocca. Non può funzionare ad isola, altrimenti non sarebbe un grid.

@ElettroshockNow: quindi tu pensi che se la velocità di switching sia maggiore, l'inverter potrebbe anche non resettarsi? Ma il problema si presenta solamente quando si cambia? Perchè da quello che ho capito, fino a quando l'assorbimento è maggiore della produzione, il grid rimane alimentato. Quando scende assorbimento, spegni il grid. A questo punto, quando l'assorbimento risale, attivi nuovamente il grid.
Quindi il problema è se questi passaggi avvengono velocemente?



---------------
Pannelli: 4395 Wp policristallini. Inverter UPS PSW7 6kW 48V toroidale con switch comandato dal mio ...

 

xfree
Watt


Utente
Msg:51

Stato:



Inviato il: 3/5/2013,08:15

Caro Luca450Mhz

Ho ben chiaro come funzioni un inverter greed, ed è proprio per questo che insisto.
La mia idea è quella di trovare il modo di prelevare solamente la sincronia alla linea enel, in tal modo puoi passare da enel ad inverter senza sbalzi o interruzioni pericolose per gli elettrodomestici.
L'inverter sarebbe solamente sincronizzato in frequenza ma non riversa corrente in linea perchè lo teniamo separato con un sezionatore, quando i tuoi pannelli producono meno del necessario l'impianto si allaccia a enel ed i due circuiti funzionano come un normale greed, anche con la sicurezza che, se enel stacca si spegne tutto.
Quando il consumo scende si isola nuovamente.

Non è semplice modificarlo ?? questo è vero, ed io non ne sono capace, ma dammi il beneficio della buona idea.

XF

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:4656

Stato:



Inviato il: 3/5/2013,09:32

CITAZIONE (Luca450Mhz @ 3/5/2013, 08:56)
Quindi il problema è se questi passaggi avvengono velocemente?

Centrato il problema .......
Se si adotta il metodo proposto da pippowind ,il FINTO PWM sarà generato dal veloce ON/OFF sulla soglia impostata .....
E' qui che nasce il problema in quanto ogni mezzo periodo del PWM in uscita sarà data dal tempo di elaborazione del microprocessore per calcolare le correnti, visualaizzare i risultati , e tutte le altre funzioni che avrà in incarico.... e poi ON o OFF ....

La soluzione sarebbe avere un micro ad altissima velocità (che impieghi massimo 5mS per ...calcolare...visualizzare...interfacciare....decidere...ecc...ecc) ,ma visto che esistono soluzione migliori (anche il semplice PWM ) ed economicamente molto più vantaggiose perchè sprecare tanto ben di dio ....

CITAZIONE (xfree @ 3/5/2013, 08:26)
Ma . . . . . . . e provare "semplicemente" a sincronizzare il greed all'enel ?? faccine/smile.gif

faccine/biggrin.gif
Per fare quello che dici bisogna modificare il firmware e dei piccoli aggiustamenti hardware ........ che non mancheranno faccine/biggrin.gif
Visto che l'esito di questo eventuale test non mi è conosciuto ,preferisco provare tutte le altre alternative e poi ..... firmware .....e poi INVERTER ON/OFF GRID faccine/biggrin.gif

Sarà possibile ? un pò di pazienza e lo scopriremo insieme .........

Ciao Grandi

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:4656

Stato:



Inviato il: 3/5/2013,14:59

QUINTO TEST (FAST PWM)



Son tornato un passo indietro ed ho voluto perfezionare la parte hardware relativa al PWM,creando un circuito (dai mille possibili utilizzi) con delle caratteristiche di tutto rispetto .
Il circuito è in grado di pilotare carichi in PWM con tensioni comprese tra 8 e 40V ed amperaggi massimi di 30A .... il tutto alla super velocità di 100Khz (valore facilmente modificabile).
Per pilotarlo basta una tensione compresa tra 0 e 5V ,dove 0 equivale a 0% di Duty Cycle e 5V al 100%.
Questa tensione pilota può essere prelevata da un semplice potenziometro o dall'uscita PWM di un micro (nel mio caso il PPTEA) mantenendo inalterate le percentuali di Duty Cycle ,ma con frequenza che passerà da 90Hz a 100Khz

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/8/9/7/4/3/4/9/1367588551.jpg

Come test ho usato lo stesso codice del PWM versione classic , notando dei significativi miglioramenti sulla stabilità di alimentazione.

Per chi volesse pilotare il proprio inverter in modalità PWM ,questa è una validissima soluzione ...testata e funzionante ....

Ciao
ElettroshockNow

 

danye

Avatar
KiloWatt


Utente
Msg:258

Stato:



Inviato il: 3/5/2013,19:54

Un grande saluto a tutto il forum, vi seguo da molto. Vorrei chiedere proprio a te ElettroshocNow se sarebbe possibile partecipare ai tuoi test in prima persona. Io ho messo su un regolatore in PWM con arduino e mosfet per la ricarica delle mie batterie, so usare il sensore di corrente che hai tu e mi piacerebbe incontrarti per partecipare ai tuoi test, imparare nuove cose, scambiare idee per poi riportare tutto sul forum.
Si potrebbe fare?



---------------
1x185Wp poli direzione sud
1xRegolatore MPPT EpSolar Tracer 3015
7x batterie auto da recup...

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:4656

Stato:



Inviato il: 3/5/2013,21:35

Ciao danye,
mi dispiace ,ma spesso i miei test sono minuti (se non secondi) rubati nell'arco della giornata e sommati davanti ad un netbook sul divano la sera o ancor peggio in auto durante il giorno ............. quindi anche se mi farebbe molto piacere collaborare fisicamente con altri appassionati cronici come me ,devo dire di no.

CITAZIONE
Io ho messo su un regolatore in PWM con arduino e mosfet per la ricarica delle mie batterie

Come và ?
Hai usato il PWM del compilatore o hai attivato il nativo dell'Atmega ?
Il sensore di corrente che ti riferisci è l'ACS712 o il Ronwal Hall Sensor (ormai è battezzato cosi' faccine/biggrin.gif ) ?

Ciao e notte ....domani sveglia alle 4 o'Clock
ElettroshockNow

 

danye

Avatar
KiloWatt


Utente
Msg:258

Stato:



Inviato il: 4/5/2013,15:35

CITAZIONE (ElettroshockNow @ 3/5/2013, 22:35)
Ciao danye,
mi dispiace ,ma spesso i miei test sono minuti (se non secondi) rubati nell'arco della giornata e sommati davanti ad un netbook sul divano la sera o ancor peggio in auto durante il giorno ............. quindi anche se mi farebbe molto piacere collaborare fisicamente con altri appassionati cronici come me ,devo dire di no.

CITAZIONE
Io ho messo su un regolatore in PWM con arduino e mosfet per la ricarica delle mie batterie

Come và ?
Hai usato il PWM del compilatore o hai attivato il nativo dell'Atmega ?
Il sensore di corrente che ti riferisci è l'ACS712 o il Ronwal Hall Sensor (ormai è battezzato cosi' faccine/biggrin.gif ) ?

Ciao e notte ....domani sveglia alle 4 o'Clock
ElettroshockNow

Ok seguirò sul forum il risultato dei tuoi interessanti test. Per quanto mi riguarda ho usato il PWM che fornisce in uscita arduino settando il pin 9 come uscita in PWM, poi leggo la corrente di carica con il mio ACS714 (+/- 30A) e regolo il PWM che aziona un mosfet irlz44n collegato con il gate direttamente al pin 9 con una resistenza. Per ora tutto è montato provvisoriamente, appena possibile realizzerò lo stampato e tutto il resto
Tutto funziona egregiamente
ForumEA/us/img607/746/img20130504161328small.jpg



---------------
1x185Wp poli direzione sud
1xRegolatore MPPT EpSolar Tracer 3015
7x batterie auto da recup...

 

ElettroshockNow

Avatar
GigaWatt


Utente
Msg:4656

Stato:



Inviato il: 4/5/2013,18:39

faccine/clap.gif un ottimo lavoro ..... con un mosfet di tutto rispetto (Rds di soli 0,022Ohm).
Son sicuro che una volta terminato sarà un Ottimo PWM all'altezza di competere con i commerciali .......
Poi vuoi mettere 490Hz di PWM faccine/w00t.gif

Se tutto funziona (e son sicuro che sia cosi') devi solo curare alla perfezione la curva di carica chiedendo al forum l'esperienza con gli accumulatori ....

Ciao e di nuovo complimenti
ElettroshockNow

Ps: Ma un bel MPPT ...... scherzo .... ma non troppo faccine/laugh.gif

 
 InizioPagina
 

Pag: (30)   1   2   [3]   4   5   6  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Completa!

Home page     TOP100-SOLAR    Home page forum