Se sei già registrato           oppure    

Orario: 15/11/2019 14:25:45  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Motori termici, magnetici, elettrici, etc...

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (11)   [1]   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11    (Ultimo Msg)


Motore Bedini / Adam, North Pole Motor
FinePagina

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 17/4/2008,15:16

Apriamo questa discussione cercando di divilgare le informazioni che girano su questo tipo di motore / "generatore".
Iniziamo facendo un disegno schematico cercando di far capire in modo semplice il principio di funzionamento.
Il motore della figura rappresenta un motore elettrico che funziona mediante gli impulsi elettromagnatici generati da una elettrocalamita. Ipotizziamo che il motore sia già in movimento o sia stato avviato a mano; questo viene spinto dal campo elettromagnetico generato dall'elettrocalimita nel momento in cui il reed viene attivato.
Bolle

Immagine Allegata: MotoreBediniFrontaleLaterale.jpg

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/Uploads/post-1935499-1208441763.jpg




---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 17/4/2008,15:33

Riportiamo in modo grossolano le 3 fasi che permettono al motore di girare.
Il momento ed il tempo di eccitazione dell'elettrocalamita sono importanti e permettono al motore di girare in modo più o meno efficiente.Il motore proposto è di una semplicità disarmante...ma allora perchè girano tanti voci e tanti progetti? Si parla di overrun, di efficieza elevata e tante altre cose...vediamolo insieme prima in modo teorico riproponendo i circuiti proposti (almeno quanto si dice) dagli 'inventori' e poi in modo pratico riproducendo questo motore. Tanti hanno fatto misurazioni ma noi ci poniamo l'obiettivo di rifarle con metodi innovativi...vediamo se arriviamo alle stesse conclusioni.
Bolle

Immagine Allegata: FasiMotoreImpulsi.jpg

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/Uploads/post-1935499-1208443154.jpg




---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 17/4/2008,15:50

Commentiamo grossolanamente le 3 fasi.
Fase 1:
Il disco sta ruotando liberamente e il sensore reed è aperto , quindi il circuito è aperto.
Fase 2:
Il magnete passa vicino al reed che viene attivato e chiude il circuito. Viene eccitata la bobina la quale genera un campo che respinge il N del magnete e da una spinta al disco.
Fase 3:
Il magente vicino al reed spostatosi disattiva il reed che apre il circuito.

Il disco ruoterà fino a riportarsi nella fase 1 e il tutto riprenderà nuovamente.

Ma cosa accade precisamente al circuito nella fase 2 e nella fase 3?
Vediamolo insieme.
Bolle




Modificato da NonSoloBolleDiAcqua - 17/4/2008, 17:19


---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 17/4/2008,16:44

Chi è più o meno pratico di circuiti sa che in parallelo ad un relè (se alimentato in continua) va messo un bel diodo...se non si mette un diodo c'è rischio che i componenti facenti parte di questo circuito si rompano. Cosa accade?
Accade proprio quello che è riportato nel grafico, hai capi di una bobina nel momentro dell'apertura del circuito si presenza di un picco negativo con una tensione molto alta. Per eliminare questa tensione ci si mette un bel diodo di protezione che 'schiaccia' la tensione...ma a qualcuno è venuto in mente di recuperare questa energia e...giù con i più svariati circuiti.
E' sicuramente vero che mettendo un diodo si perde energia...ma quanta?
Sull'onda di questa cosa sono nate bobine particolari, una batteria, due batterie, circuti più o meno complessi e così via.
Possiamo comunque dire che il motore funziona e sembra anche efficiente...ma è più efficiente di un motorino tradizionale?
Vediamolo insieme.
Bolle

Dimenticavo...chi ha idee opinioni...può dire la sua.

Immagine Allegata: EffettoBobina.jpg

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/Uploads/post-1935499-1208446649.jpg




---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 18/4/2008,00:25

Prima di buttarci a capofitto sul circuito e sui componenti analizziamo in dettaglio le varie fasi ma questa volta considerando anche i tempi e diciamo subito cosa possiamo fare e cosa non dobbiamo fare.
Nel disegno sopra vengono riportate le 3 fasi con due periodi T0 e T1. Dobbiamo capire quindi il punto esatto di inizio e fine delle 3 fasi e quanto sono lunghi questi periodi. Intuitivamente il periodo T1 (cioè quello che da l'impulso all'elettrocalamita) deve essere il più piccolo possibile deve spingere la calamita e non deve durare troppo per non essere di intralcio alla seconda calamita che prende il posto della prima, altrimenti rischia di frenare o rallentare il disco. Certo se il disco si muove piano non ci sono problemi...ma se il disco dovesse girare forte? E quanto forte può girare il disco?
Ecco fatto...quanto forte può girare il disco?
Possiamo dire che con i componenti e i circuiti che ho visto realizzati...c'è un limite legato al reed...e non c'è intelligenza nella scelta dell'impuso.
Non voglio criticare nessuno, ci mancherebbe, ma tenteremo di realizzare un software in grado di capire la posizione del disco in ogni istante e quindi in grado di inviare l'impulso in modo programmato.
Cosa cambia? In linea teorica molto...in linea pratica ammetto che non conosco la risposta...quindi vedremo.
Misure e prove con un reed, anche se molto più semplici, non ci permettono di fare tutta una serie di prove che un calcolatore può effettuare in modo preciso e rapido.
Facciamo un esempio, potremmo inviare un impulso a un solo magnete del disco o magari a due soli magneti. Possiamo ritardare o anticipare a piacimento l'impulso di qualche decimo di grado....etc...ma la parte più importante è l'acquisizione dei dati in tempo reale.
Inoltre è nostra intenzione realizzare un sistema ottico e non elettromagnetico per non alterare il campo magnetico stesso.
Una volta ottenuti i risultati potremmo sapere i tempi e le posizioni ottimali.
Spero di essere stato chiaro in questo lungo discorso.
Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 18/4/2008,00:46

Vediamo i limiti del reed e il motivo che ci ha portato a scartarlo
Vedendo le caratteristiche dei comuni reed notiamo che hanno dei tempi di risposta dell'ordine dei 10 ms (sembrano pochi ma non lo sono).
Vediamo la velocità massima che possiamo misurare su un disco che effettua un giro ogni 10 ms.
Facciamo due conti: 10 ms implica 100 giri al secondo , quindi 6000 giri al minuto....ma siamo su un limite cioè il reed rimane sempre chiuso (quindi tenderebbe a fermare il disco)...quindi essendo realisti una apertura e chiusura a giro cioè 20 ms implicano 50 giri al secondo, quindi 3000 giri al minuto...ma stiamo considerando un solo magnete...se ne abbiamo altri il numero di giri di dimezza. Tutto questo per dire che la piattaforma che mettono in piedi alcuni nei loro esperimenti è fortemente limitata...e di fatto il numero di giri si agira sui 1500/1700. Possiamo però dire che, senza realizzare nulla, i conti ci tornano...ma possiamo fare di meglio? Se utilizzassimo anche noi un reed ...sicuramente no, ma ecco quì la nostra proposta...foriamo il disco in corrispondenza del magnete e con un sensore ad infrarossi avremo la possibilità di capire l'esatto passaggio.
Due piccioni con una fava...certo qualcuno dirà:consumi molta più energia, vero tutto vero...ma ricordiamoci che stiamo facendo misurazioni!!!!
Chiaro?



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 18/4/2008,01:06

Facciamo ora due semplici conti sulla velocità massima teorica raggiungibile da un sensore ad infrarossi.
Prendiamo una coppia di infrarossi tx/rx con frequenza 30khz, questa ha un periodo di 33 microsec, ipotizzando un treno di 10 impulsi (anche se la distanza è minima siamo ben oltre la tolleranza) 0,3 ms il che implica 3300 giri al secondo e cioè 200.000 giri al minuto.
Ricordo che un frullino ha una velocità che si agira sui 20.000 giri al minuto, quindi possiamo ritenerci più che soddisfatti.
Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 20/4/2008,14:52

Ieri ho iniziato la costruzione del motore elettrico...è massiccio e resstente, considerando che dovrebbe raggiungere velocità elevate...ho preferito partire con il piede giusto.
Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

VelieroRomano
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:72

Stato:



Inviato il: 20/4/2008,14:58

Bolle,
a mio avviso con una frequenza di 30khz, non ce la fai a controllare un motore che gira a 200.000 giri, i tuoi conti sono giusti ma non hai preso in considerazione la fessura o il foro dove passa il segnale luminoso. Chiaro il discorso?
Premesso questo, visto che hai realizzato già qualcosa ti andrebbe di inserire qualche foto?
Seguo con interesse gli sviluppi.
ciao

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 21/4/2008,12:29

Ho capito quello che dici...verifico!!!!
Stasera faccio le foto.
Ciao
Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

eneo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2068

Stato:



Inviato il: 21/4/2008,15:56

sono proprio curioso.

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 22/4/2008,09:31

Ecco la foto del motore...realizzato in modo massiccio...dovrà girare ad un elevato numero di giri.
faccine/smile.gif

Immagine Allegata: Motore_Adam_Bedini.jpg

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/Uploads/post-1935499-1208853076.jpg




---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 22/4/2008,09:33

Ho utilizzato magneti al neodimio e questa elettrocalamita!!
Commenti?

Immagine Allegata: Elettrocalamita.jpg

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/Uploads/post-1935499-1208853237.jpg




---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

eneo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:2068

Stato:



Inviato il: 22/4/2008,14:02

ciao bolle, se fossi in te inserirei una spina tra il mozzo in legno e l'albero in acciaio, potrebbe spostarsi.
seconda cosa non mi fiderei tanto del magnete attaccato cosi, potrebbe schizzare via, ci metterei qualche lamierino sottile anche di plastica a forma di C che copre il magnete con delle viti da fissare alla ruota.

 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 23/4/2008,03:13

CITAZIONE (eneo @ 22/4/2008, 15:02)
ciao bolle, se fossi in te inserirei una spina tra il mozzo in legno e l'albero in acciaio, potrebbe spostarsi.

non ho capito... faccine/bye2.gif


CITAZIONE (eneo @ 22/4/2008, 15:02)
seconda cosa non mi fiderei tanto del magnete attaccato cosi, potrebbe schizzare via...

già accaduto...mi è partito il proiettile calamita...hhehe
faccine/crutch.gif

sto aspettando che arrivino i 20 magneti al neodimio acquistati dalla germania per fare l'incasso preciso.

faccine/biggrin.gif



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 
 InizioPagina
 

Pagine: (11)   [1]   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum