Se sei già registrato           oppure    

Orario: 07/07/2020 08:15:02  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Motori termici, magnetici, elettrici, etc...

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (11)   1   2   3   [4]   5   6   7   8   9   10   11    (Ultimo Msg)


Motore Bedini / Adam, North Pole Motor
FinePagina

sun_son
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1224

Stato:



Inviato il: 23/3/2009,17:43

proxy,
un solo avvertimento: attenzione a calcolare la potenza assorbita in un regime impulsivo di tale motore.
In regime impulsivo la misura puo' essere filtrata anche da dispositivi come oscilloscopi..... la banda passante degli strumenti utilizzati in tali regimi diventa determinante per effetture le misure e lo spettro del tuo segnale...... si estende a frequenze che tendono all'infinito......
ottimo lavoro....
sun_son

 

proxygenerator

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:140

Stato:



Inviato il: 24/3/2009,18:54

sun
grazie dei consigli
il motore gira ma sono scoraggiato non c'è overunity ho fatto 15 bobine diverse e centinaia di prove
ho messo anche bobine esterne acceso lampadine ma il mio bedini si ferma sempre

 

Lupo cattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1137

Stato:



Inviato il: 25/3/2009,09:04

CITAZIONE (proxygenerator @ 24/3/2009, 18:54)
sun
grazie dei consigli
il motore gira ma sono scoraggiato non c'è overunity ho fatto 15 bobine diverse e centinaia di prove
ho messo anche bobine esterne acceso lampadine ma il mio bedini si ferma sempre

Beh, se non si fosse fermato avremmo dovuto rivedere tutta la fisica da newton in avanti, mandare in soffitta tutte le leggi della termodinamica e cancellare il concetto di entropia.
Inoltre un esperimento che dia un risultato negativo non è da considerare di per sè stesso negativo, ma, al contrario, una ulteriore dimostrazione, positiva, dell'efficacia delle leggi della fisica.

 

Elektron

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:166

Stato:



Inviato il: 25/3/2009,10:30

Ed ecco la mia replica, naturalmente non c'è traccia di energia in eccesso (si fà per dire) ...
Tuttavia ho visto cose strane nel comportamento di questo accrocchio, che mi spingono a continuare su una strada leggermente diversa. Vi terrò informati ...

Il video non riesco a postarlo causa dimensioni file ...

Immagine Allegata: BA_HF_Bob.JPG

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/Uploads/post-1935499-1237974483.jpg




Modificato da Elektron - 25/3/2009, 10:48
 

Elektron

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:166

Stato:



Inviato il: 25/3/2009,10:40

Veduta del dispositivo in funzione

Immagine Allegata: BA_HF.JPG

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/Uploads/post-1935499-1237974020.jpg


 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 25/3/2009,10:50

Ele complimenti...vedo anche che possiedi una discreta attrezzatura.

CITAZIONE (Elektron @ 25/3/2009, 10:30)
Tuttavia ho visto cose strane nel comportamento di questo accrocchio, che mi spingono a continuare su una strada leggermente diversa.

si può avere qualche informazione in più... faccine/tongue.gif



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

Elektron

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:166

Stato:



Inviato il: 25/3/2009,11:08

Quale info ti servirebbe meglio Bolle? Non è che ne capisca molto per ora .... c'è una discrepanza fra l'assorbimento del dispositivo e l'effettiva velocità di rotazione (misurata con l'oscilloscopio).
I motori convenzionali più girano e più assorbono, questo più gira e meno assorbe ...



Come si farà ad inserire il video? Speriamo che funzi ...



 

NonSoloBolleDiAcqua

Avatar
PetaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:13786

Stato:



Inviato il: 25/3/2009,11:15

Ele,
in prima battuta mi verrebbe da dire che è normale...per via del fatto che essendo un motore impulsivo...girando più velocemente riduce l'impulso di spinta...ma poi la somma di tutti i contributi al secondo...insomma boooo...fammi buttare giù qualche formula...magari fra qualche giorno ora non ho tempo...intanto ci penso (tra una riunione e l'altra...hhehehe)...bel questito...a me piacciono queste cose.Domanda stupida...le misurazioni sono affidabili?
Cià
Bolle



---------------
Chi sa raccontare bene le bugie ha la verità in pugno (by PinoTux).
Un risultato se non è ripetibile non esiste (by qqcreafis).

 

Keyosz
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1959

Stato:



Inviato il: 25/3/2009,11:36

Bello Elektron, stai provando, sono un grande sostenitore della prova pratica che al giorno d'oggi non è più di moda!
Comunque volevo solo aggiungere che anche io ho notato un comportamento opposto ai comuni motori elettrici ma non proprio esattamente come quello che descrivi tu, ma forse non ho capito bene cosa intendevi.
Io avevo notato che l'energizer di bedini (non lo chaimo motore perchè non è nato per esserlo) assorbe di più a vuoto e cala l'assorbimento elettrico all'aumentare del carico meccanico, poi ovvio c'è come una gobba tra girare a vuoto e carico massimo (fermo), ovvero oltre un certo carico meccanico (sforzo) inizia a rallentare troppo e si ferma. In genere i comuni motori elettrici hanno il consumo minimo a vuoto (giri massimi) e il consumo elettrico aumenta man mano che lo facciamo sforzare di più (e in genere i giri tendono a dimminuire oltre un limite).

Così giusto per dire la mia visto che abbiamo notato una cosa simile tutti e due, ma non ho tratto alcuna conclusione in quanto lo scopo dell'esperimento non era meccanico.

Ciao e buona sperimentazione pratica a tutti!

 

Lupo cattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1137

Stato:



Inviato il: 25/3/2009,11:42

CITAZIONE (Elektron @ 25/3/2009, 11:08)
Quale info ti servirebbe meglio Bolle? Non è che ne capisca molto per ora .... c'è una discrepanza fra l'assorbimento del dispositivo e l'effettiva velocità di rotazione (misurata con l'oscilloscopio).
I motori convenzionali più girano e più assorbono, questo più gira e meno assorbe ...



Come si farà ad inserire il video? Speriamo che funzi ...


(FILE:http://www.youtube.com/v/AHqI-4jU4SI&hl=en&fs=1)

Scusa, ma i motori elettrici più veloci vanno e meno assorbono, no? Più aumenta la velocità e più viene indotta una tensione negli avvolgimenti, di segno opposto, sino ad eguagliare la tensione applicata, per cui la velocità non aumenta più.
Di conseguenza cala l'assorbimento.
Altrimenti aumeterebbero la velocità all'infinito.
Naturalmente parliamo di comportamento a vuoto, senza carico.
Correggetemi se sbaglio, non è un campo dove ne sappia molto. faccine/smile.gif

 

Elektron

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:166

Stato:



Inviato il: 25/3/2009,12:33

CITAZIONE (Lupo cattivo @ 25/3/2009, 11:42)
CITAZIONE (Elektron @ 25/3/2009, 11:08)
.......

Scusa, ma i motori elettrici più veloci vanno e meno assorbono, no? Più aumenta la velocità e più viene indotta una tensione negli avvolgimenti, di segno opposto, sino ad eguagliare la tensione applicata, per cui la velocità non aumenta più.
Di conseguenza cala l'assorbimento.
Altrimenti aumeterebbero la velocità all'infinito.
Naturalmente parliamo di comportamento a vuoto, senza carico.
Correggetemi se sbaglio, non è un campo dove ne sappia molto. faccine/smile.gif

Le perdite per attrito aumentano con il quadrato (?) della velocità, il motore (a vuoto) tende ad assorbire sempre di più ... è corretto quanto espresso da Bolle (ed è proprio questo che mi ha lasciato alquanto perplesso) cito :

CITAZIONE (NonSoloBolleDiAcqua @ 25/3/2009, 11:15)
Ele,
in prima battuta mi verrebbe da dire che è normale...per via del fatto che essendo un motore impulsivo...girando più velocemente riduce l'impulso di spinta...ma poi la somma di tutti i contributi al secondo...insomma boooo...fammi buttare giù qualche formula...magari fra qualche giorno ora non ho tempo...intanto ci penso (tra una riunione e l'altra...hhehehe)...bel questito...a me piacciono queste cose.Domanda stupida...le misurazioni sono affidabili?
Cià
Bolle

Meno durata dell'impulso ma più impulsi !!! Dovrebbe restare + o - costante ( o aumentare) all'aumentare della velocità di rotazione.
Le misurazioni sono affidabili quel tantino che basta ... non c'è comunque misura della coppia effettiva esercitata sull'asse del brushless che fa da generatore ... non ho ritenuto ancora utile rilevare la potenza resa. Dovrei farlo ... magari ho una sorpresa ... faccine/construction.gif

CITAZIONE (Keyosz @ 25/3/2009, 11:36)
Bello Elektron, stai provando, sono un grande sostenitore della prova pratica che al giorno d'oggi non è più di moda!
Comunque volevo solo aggiungere che anche io ho notato un comportamento opposto ai comuni motori elettrici ma non proprio esattamente come quello che descrivi tu, ma forse non ho capito bene cosa intendevi.
Io avevo notato che l'energizer di bedini (non lo chaimo motore perchè non è nato per esserlo) assorbe di più a vuoto e cala l'assorbimento elettrico all'aumentare del carico meccanico, poi ovvio c'è come una gobba tra girare a vuoto e carico massimo (fermo), ovvero oltre un certo carico meccanico (sforzo) inizia a rallentare troppo e si ferma. In genere i comuni motori elettrici hanno il consumo minimo a vuoto (giri massimi) e il consumo elettrico aumenta man mano che lo facciamo sforzare di più (e in genere i giri tendono a dimminuire oltre un limite).

Così giusto per dire la mia visto che abbiamo notato una cosa simile tutti e due, ma non ho tratto alcuna conclusione in quanto lo scopo dell'esperimento non era meccanico.

Ciao e buona sperimentazione pratica a tutti!

Si l'enegizer di Bedini dovrebbe aver il comportamento da te descritto, non è che ne sappia più di tanto ... comunque ... se riesco ad aumentare ancora la massima velocità raggiunta dovrei alla fine ottenere un assorbimento nullo o quasi (ehm ... dite tutti la preghierina per la bestemmia appena detta) faccine/angel1.gif

 

Keyosz
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1959

Stato:



Inviato il: 25/3/2009,12:52

CITAZIONE
(ehm ... dite tutti la preghierina per la bestemmia appena detta) faccine/angel1.gif

Non ti preoccupare, i magneti che schizzeranno via come proiettili saranno la giusta punizione alla tua bestemmia! faccine/laugh.gif faccine/laugh.gif faccine/laugh.gif

 

Lupo cattivo

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1137

Stato:



Inviato il: 25/3/2009,14:08

CITAZIONE (Elektron @ 25/3/2009, 12:33)
CITAZIONE (Lupo cattivo @ 25/3/2009, 11:42)
CITAZIONE (Elektron @ 25/3/2009, 11:08)
.......

Scusa, ma i motori elettrici più veloci vanno e meno assorbono, no? Più aumenta la velocità e più viene indotta una tensione negli avvolgimenti, di segno opposto, sino ad eguagliare la tensione applicata, per cui la velocità non aumenta più.
Di conseguenza cala l'assorbimento.
Altrimenti aumeterebbero la velocità all'infinito.
Naturalmente parliamo di comportamento a vuoto, senza carico.
Correggetemi se sbaglio, non è un campo dove ne sappia molto. faccine/smile.gif

Le perdite per attrito aumentano con il quadrato (?) della velocità, il motore (a vuoto) tende ad assorbire sempre di più ... è corretto quanto espresso da Bolle (ed è proprio questo che mi ha lasciato alquanto perplesso) cito :

Trattandosi di attrito volvente le perdite per attrito dovrebbero essere lineari, comunque dato il supporto così sottile che non ha praticamente attrito con l'aria ed è imperniato al centro le considererei trascurabili, per quello dico a vuoto.
Io ricordo un motore elettrico che dovevamo tarare per un grosso modello di nave, aveva una massa considerevole e per andare a massimo regime ci metteva una decina di secondi, partiva, sempre a vuoto, da un consumo di 15-20 ampere sino ad arrivare, linearmente, ad un consumo di 3 ampere circa, in ottemperamza a quanto scritto prima, ovviamente il consumo al massimo dei giri compensava esattamente le perdite meccaniche del motore.
Gli impulsi del motore Bedini se è vero che diminuiscono di durata nel tempo (ma esiste un limite dato dall'isteresi dell'induttanza, per cui a tempi sempre più brevi non diminuisce proporzionalmente il consumo) aumentano, come frequenza nell'unita di tempo.
E' una funziona complessa, che le mie scarse cognizioni di matematica non riescono a rendere in un unica funzione f(t), ma ricordando che la somma infinita di frazioni sempre più piccole da un numero finito, è calcolabile.
Detto ciò direi che esiste un limite superiore, intendo di giri, dettato dal materiale, dal valore dell'induttanza, dal magnete e da tutte le altre variabili in gioco oltre al quale il consumo non diminuisce più anzi tende ad aumentare.
Ripeto è una mia supposizione NON confortata da calcoli.
Qaulcuno più bravo di me potrebbe seguitare?

 

Elektron

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:166

Stato:



Inviato il: 25/3/2009,14:24

Riguardo alle perdite, ci sono le calamite che sporgono dal piatto e che generano un bel venticello, poi ci sono le perdite nel brushless (cogging rotore e cuscinetti) naturalmente isteresi e perdite ohmiche nella bobina più le perdite di commutazione nel BJT (Vce sat ed Ib) e nel diodo freeweeling.

CITAZIONE
Detto ciò direi che esiste un limite superiore, intendo di giri, dettato dal materiale, dal valore dell'induttanza, dal magnete e da tutte le altre variabili in gioco oltre al quale il consumo non diminuisce più anzi tende ad aumentare.

Si è proprio ciò che si vede, se si stà sotto questo limite (variando la Vcc) parte con un alto assorbimento (80-100 mA a 20V) ed accelera, diminuendo progressivamente la corrente, fino ad arrivare a regime a 20 mA. A mio parere questo è inusuale ... comunque ... ho già in cantiere altre bobine e nucleo per una configurazione opposta: cioè bassa frequenza con corrente minimale e tensione elevata a differenza delle attuali che hanno poche spire di filo molto grosso e con ridotta capacità interspira (spaziatura fra gli strati).

 

Libero51

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1248

Stato:



Inviato il: 26/3/2009,01:41

CITAZIONE (Elektron @ 25/3/2009, 11:08)
. . . I motori convenzionali più girano e più assorbono, questo più gira e meno assorbe ...

Ciao a tutti , questa mi sembra l'affermazione critica, non del tutto vera e non del tutto falsa.
In generale per fare aumentare la velocità di equilibrio a carico costante è necessario che il motore assorba più corrente (energia).
Allo spunto la tensione controelettromotrice indotta dagli avvolgimenti induttori o magneti è nulla e quindi l'assorbimento in corrente è elevato.
Mano a mano che la velocità di rotazione aumenta tale tensione inversa aumenta e riduce conseguentemente la corrente assorbita.
La tensione inversa (forza contro elettro motrice nel linguaggio elettrotecnico) cresce fino a quando la corrente e la conseguente potenza eguaglia le perdite e l'eventuale carico.
Tale tensione , essendo determinata (ad eccitazione costante come nel caso dei magneti) solo dalla velocità di rotazione può superare la tensione di alimentazione e provocare l'inversione della corrente. Il motore diventa un generatore se la sua curva elettromeccanica consente l'inversione di coppia oltre un certo numero di giri .
Il motorino d'avviamento dell'auto è eccitato in serie e non consente alla coppia di invertirsi, ma se invertite il collegamento dell'avvolgimento induttore e chiudete il tutto su un carico diventa un generatore con una curva caratteristica "simile" ad un generatore di corrente, Tale condizione si realizza generalmente nella trazione elettrica con frenatura elettrica con dissipazione su resistenze)
La vecchia dinamo dell'auto (eccitata in derivazione) funziona anche da motore senza cambiare nulla.

I motori convenzionali ,a seconda del tipo di alimentazione ed eccitazione hanno curve di comportamento meccanico ed elettrico diverse.

Un motore impulsivo non rispetta la normale analisi vettoriale applicata a sistemi sinusoidali.

L' analisi, in questo caso deve valutare l'effettiva forza controelettromotrice istantanea indotta sulla bobina dai magneti in rotazione :
e = - dFi/dt ed integrare il tutto durante il giro completo.
Bisogna ricordare che gli strumenti di misura (lancetta) rilevano il valore medio e le scale sono tarate sui valori efficaci sinusoidali , e quindi solo l'oscilloscopio ed un'attenta valutazione delle "forme" rilevate può aiutare . . . ma non è proprio facile.

Un saluto a tutti

 
 InizioPagina
 

Pagine: (11)   1   2   3   [4]   5   6   7   8   9   10   11    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum