Se sei già registrato           oppure    

Orario: 27/10/2020 09:43:27  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Agricoltura

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (5)   1   2   [3]   4   5    (Ultimo Msg)


L'orto in campagna,cenni generali e elenco ortaggi
FinePagina

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 25/06/2015 15:29:00

Fagiolo:Pianta molto sensibile alle escursioni termiche.Temperatura ottimale per il suo sviluppo é compresa tra i 18°e 24°.Preferisce i terreni a medio impasto profondi, non vanno bene i suoli troppo sabbiosi o compatti ph terreno tra 6-7.Concimazione 200-250kg di composto ben maturo/100mq. In più dopo la semina applicare 5/10kg di cenere(ricca di fosforo e potassio)ogni 100mq.Il fagiolo arricchisce e migliora la fertilità del terreno.Non ripetere il fagiolo dopo piselli,cetrioli o zucche per pericolo di trasmissioni di marciumi e batteriosi.Va consociato con sedano,rapa,ravanello,rabarbaro,pomodoro,lattuga,insalata da taglio,cetriolo,cavoli,bietola mentre non va bene con aglio,cipolla,finocchio e piselli. Si semina da aprile a maggio, anche fino a fine estate per avere un raccolto a scalare.Per anticipare la germinazione si possono porre i semi in acqua tiepida e seminando appena si evidenzia la radichetta.In questo caso ci si avvantaggia di almeno una settimana e si può sfuggire a numerosi parassiti.Modalità di semina: per il fagiolo nano in postarelle di 3-4 semi distanziati cm 15 oppure a righe distanziate di 50-60 cm mentre nella fila si lasciano circa 5cm tra un seme e un altro. I rampicanti si seminano dopo aver messo i tutori alti almeno 2,5m in doppia fila con 80 cm di intervallo tra le file e 50cm sulla fila per la semina i giorni migliori sono il secondo e il terzo giorno dopo il primo quarto di luna.Sarchiatura appena escono le piantine. L'irrigazione é importante tra l'inizio della fioritura e la fase di ingrossamento dei bacelli evitare l'irrigazione per aspersione. La raccolta si attua dopo circa 50/70 giorni dalla semina per quelli nani fagiolini, mentre quelli da sgranare da 80-120giorni quando il legume ingiallisce. La raccolta va effettuata almeno ogni due giorni evitandola quando le foglie sono bagnate.La raccolta tempestiva stimola l'emissione di nuovi bacelli.



Immagine Allegata: fagioli e fagiolini.jpg
 
ForumEA/F/fagioli e fagiolini.jpg



---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 25/06/2015 15:34:51

Fava : La fava é un ortaggio che non tollera la siccità prolungata e il freddo intenso sotto -5 la pianta muore.Il ph ottimale del terreno é quello alcalino . Non necessità di concimazione in quanto fissa l'azoto tramite le radici.Consociata con lattuga e patata.Si semina da fine novembre a metà dicembre, in settentrione semina entro la metà di marzo. La semina si segue in postarelle di 3-5 semi. Il sesto d'impianto varia tra 40x30cm 50x20cm e 70x15cm. Su grandi superfici la semina si esegue a righe distanti da 30 a 70cm.Sulla fila si attua una distanza di 15-20cm- profondità da 3-5 cm per i più piccoli fino a 10cm per i più grandi.occorrono 1,5-2 kg di semi/100mq.Sempre per accellerare la germinazione si può tenere il seme in acqua per qualche giorno.Occorrono due sarchiature e rincalzature.Si effettua la cimatura in maggio in concomitanza alla fioritura per favorire la fruttificazione.Si raccoglie quando hanno raggiunto uno sviluppo idoneo resa da 50-60kg. ogni 100 mq di superficie



Immagine Allegata: fava.jpg
 
ForumEA/F/fava.jpg



---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 25/06/2015 15:37:37

Finocchio : é scarsamente resistente alle basse temperature,preferisce terreni sciolti,soleggiati,ricchi di sostanza organica.Richiede una buona concimazione con letame o composto ben maturo 3-4q/100mq, meglio ancora se distribuito su coltura precedente.Il finocchio svolge un'influenza negativa nei confronti di numerose colture, quali fagioli,pomodori,cavolo,rapa; si presta bene a essere consociato con porro,piselli,lattuga,insalata da taglio, cetriolo,cicoria e indivia.Nell'Italia meridionale si può cominciare a seminare già da gennaio-febbraio in pieno campo per avere il prodotto in estate.In altre parti bisogna aspettare in luglio per avere un raccolto in autunno.Le piante vanno mantenute alla distanza di 60-70 cm tra le file e 20cm sulla fila . Per 100mq di coltura sono necessari 60-100g di seme.L'eventuale diradamento in caso di semina si effettua quando le piantine raggiungono l'altezza di 10-12cm.Richiede una notevole disponibilità idrica.La raccolta é a scalare.



Immagine Allegata: finocchio.jpg
 
ForumEA/F/finocchio.jpg



---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 25/06/2015 16:09:34

Indivie : Le indivie presentano una discreta resistenza al freddo asciutto e alle gelate(fino a -3°).L'invidia riccia é meno resistente al freddo rispetto alla scarola.Ph ottimale terreno tra 6 e 7,5.Le concimazioni devono essere effettuate con lavorazioni profonde con composti maturi 1,5-2,5 q/100mq.Consociazione con cicoria e porri.Svantaggiosa con la vicinanza a cavoli,finocchio e fagioli rampicanti.L'impianto dell'indivie avviene alla presenza delle prime 4-5 foglie nei mesi da marzo a settembre distanza d'impianto variano da 30 a 50cm tra le file e da 15 a 28cm sulla fila.Non bisogna interrare il colletto dopo aver cimato le foglie più esterne.Dopo l'impianto annaffiare abbondantemente.Raccolta si effettua tagliandoli a filo terra quando pesa circa 25g



Immagine Allegata: indivia_riccia.jpg
 
ForumEA/F/indivia_riccia.jpg



---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 25/06/2015 16:45:31

Lattughe : sono molto sensibili sia ai freddi intensi,sia al caldo secco:temperature molto elevate e siccità persistenti spingono la pianta a montare anzitempo a seme.Il clima ideale é quello temperato, anche se grazie alle numerose varietà é oggi possibile effettuare questa coltura nelle più diverse condizioni ambientali.La lattuga a cappuccio si adatta bene anche ai terreni poveri e aridi .Sono sufficenti 200-300kg. di letame o di composto ben maturo/100mq,distribuiti prima possibile durante la preparazione del terreno.Le lattughe sono avide consumatrici di potassio.
E' bene non ripetere la coltivazione di lattuga sullo stesso posto dell'appezzamento prima di 2-3 anni consociazione con spinacio,ravanelli,cavolo,fragole, pomodoro,fagioli e cipolle.Le piantine si pongono nel terreno dopo circa 20-40 giorni dalla semina altezza 5-7cm e con almeno 4-6 foglie ben sviluppate.Distanza di impianto 30-40cm tra le file 25-30cm sulla fila.Le lattughe primaverili,estive e autunnali,vanno messe a dimora lasciando il colletto 1cm al di sopra del livello del terreno,mentre in quelle invernali il colletto si interra normalmente.La lattuga ha bisogno di numerose sarchiature e scalzature anche 1 volta a settimana per limitare lo sviluppo delle infestanti.Le lattughe risentono molto dall'irrigazione.Affinché la pianta tragga maggior benifici possibili é necessario evitare l'uso di acqua fredda che determina un brusco arresto della vegetazione.Le ore indicate per l'irrigazione sono quelle di primo mattino.Attenzione all'eccesso di azoto che favorisce lo sviluppo degli afidi.



Immagine Allegata: lattuga.jpg
 
ForumEA/F/lattuga.jpg



---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 25/06/2015 17:21:11

Melanzana: La melanzana é forse l'ortaggio più esigente in fatto di calore.Richiede temperature assai elevate 15°-18°gradi di notte e 22°-26°di giorno ed é molto sensibile agli sbalzi termici in presenza dei quali si registra un notevole arresto del suo sviluppo.Predilige terreni sciolti ,ricchi di sostanza organica ph ottimale tra 6,7 e 7,2.Poiché la melanzana é un ortaggio molto avido di concimazione distribuire 300-400kg di composto o letame/100 mq interrato durante la lavorazione del terreno.Per stimolare la crescita delle piantine si può distribuire subito dopo l'impianto un macerato di ortiche diluito al 20%.Si consocia con insalata,finocchio e cavoli.Le piantine vengono poste nel terreno dalla metà di maggio fino a tutto giugno.Distanza d'impianto 70cm fra i solchi e di 50-60cm tra le piante.Si esegue la rincalzatura dopo 20-25 giorni dalla messa a dimora e relative sarchiature, é molto utile la pacciamatura per ridurre la perdita d'acqua dal terreno.La cimatura permette di avere frutti più grandi e più precoci ma riduce la produttività complessiva, quindi si può parzializzare sul numero delle piante va effettuato quando le piantine sono alte 25-30cm.La raccolta si esegue quando la polpa é ancora soda e i semi non sono ancora ben evidenziati



Immagine Allegata: melanzana (2).jpg
 
ForumEA/F/melanzana (2).jpg



---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 25/06/2015 19:18:44

Melone: E' la cucurbitacea più esigente in fatto di calore.La temperatura ottimale per il suo sviluppo é intorno ai 18°-20°notturni e ai 30° giornalieri.Il melone inoltre é molto sensibile al vento.Predilige i terreni di medio impasto,profondi ed esposti a mezzogiorno.E' una pianta molto avida in fatto di concimazione richiede azoto,fosforo,potassio,calcio e magnesio. Fabbisogno 4-5q di letame o composto/100mq, interrati durante la preparazione del terreno.E' buona norma non ripetere la coltivazione del melone o altra cucurbitacea prima di 3-4 anni.Il melone si associa bene con fagioli nani e lattuga.Le piantine si pongono nel terreno quando presentano almeno tre foglie vere e la temperatura del terreno é almeno 13° fine giugno.Le piantine,il cui colletto non va mai interrato si distribuiscono alla distanza di 100-180cm tra le file e 50-100cm sulla fila.Richiede numerose sarchiature.Anche la pacciamatura risulta molto utile.Di grande vantaggio per i frutti e di porre al di sotto di essi tegole,pietrepiatte ecc,che mantengono calore isolando i frutti dal terreno.Il melone é anche esigente in fatto di umidità interrompere l'irrigazione in prossimità della maturazione dei frutti.



Immagine Allegata: melone.jpg
 
ForumEA/F/melone.jpg



Modificato da pluto1962 - 26/06/2015, 22:40:49


---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 28/06/2015 12:34:03

Patata: La patata si adatta ai climi più diversi.Nelle zone calde il ciclo vegetativo é autunno/primavera,in quelle temperate inverno/primavera in quelle più fredde primavera/estate. Le condizioni climatiche migliori favorevoli si riscontrano nelle zone alpine,prealpine e appenniniche.
Questo perché la patata consuma circa 500l di acqua/kg di sostanza secca prodotta.Per quanto riguarda la coltura risente tantissimo dei ritorni di freddo,la temperatura ottimale é tra 18-20°.Richiede terreni ricchi di humus di medio impasto o sciolti.Ph ottimale del terreno tra 6-6,5.Nella concimazione non bisogna eccedere con l'azoto, che produce generalmente,una diminuzione del contenuto di amido e un aumento di zuccheri(glucosio,fruttosio).Il letame o composto sarà quindi distribuito in maniera modesta 1,5-2q/100mq a seconda della coltura precedente.La patata non gradisce l'uso di letame fresco che favorisce il parassitismo e lo sviluppo di infestanti.Negli avvicendamenti può essere coltivata dopo prato o medica,può precedere la barbabietola.Consociazione con fagioli effettuata a file alterne anche
con varie altre colture:fave,piselli cavoli.Non é consigliabile succedere con la stessa coltura della patata nel terreno per almeno 4 anni.Il tubero può venire interrato intero o intagliato (almeno 3 giorni prima della semina e che abbia almeno 3-4 gemme)Distanza d'impianto sulla fila 25-35cm, tra le file 60-70 cm (20-30kg/100mq), profondita circa cm10.Difesa dalle infestanti con la sarchiatura e rincalzatura.La mancanza d'acqua provoca il rallentamento o l'arresto dell'accrescimento dei tuberi,che si traduce in una perdita stimata attorno ai 6-10 kg./100mq di patate per ogni giorno di arresto produttivo.La dorifora é il parassita più noto.Si raccoglie a tempo asciutto e si lasciano sul campo quanto basta perchè si asciughino.Il grado di maturazione delle patate si controlla strofinando energicamente la buccia di alcuni tuberi, se non si stacca essi sono pronti alla raccolta.Periodo migliore per la raccolta ore pomeridiane dei 2-3 giorni che seguono la luna piena.Per contenere il fenomeno della germogliazione,si spolverano le patate con cenere di legna.



Immagine Allegata: patata-dieta-mediterranea-tubero-amido.jpg
 
ForumEA/F/patata-dieta-mediterranea-tubero-amido.jpg



---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 28/06/2015 13:15:09

Peperone:E' una pianta dei climi caldi molto sensibile alle basse temperature.condizioni ottimali 16°-18° di notte e 25°-28° di giorno. Richiede terreni di medio impasto molto fertili,profondi con buona dotazione di calcio.sensibile alla salinità del terreno, ph ottimale tra 6,5 e 7.Concimazione molto esigente per 100mq 3-4ql di composto o letame ben maturo.Consuma elevate quantità di magnesio.Avvicendamenti e consociazioni con carciofi,insalate,finocchi e cavoli.Impianto con piantine si attua quando presentino almeno 4-5 foglie ben sviluppate. A seconda della zona la messa a dimora si effettua a marzo a sud, maggio-giugno centro nord. Distanza di impianto 60-70cm tra le file e 45-50 nella fila.Sarchiatura dopo 3 settimane con altezza piantine 30-35cm.La rincalzatura protegge il colletto e la base del fusto dal contatto diretto con l'acqua da irrigazione.La scacchiatura utile per eliminare i germogli che si originano all'ascella delle foglie,il cui sviluppo sottrae nutrimento alle piante ritarda la produzione dei frutti e ne riduce la quantità. La scacchiatura và effettuata subito dopo l'emissione delle infiorescenze. La cimatura riduce lo sviluppo in altezza delle piantine a vantaggio dei frutti che crescono più grandi e precoci. Si effettua quando le piantine raggiungono una'altezza di 15-20 cm recidendo i rami fruttiferi subito dopo la seconda foglia che segue il frutto.Disponibilità limitate d'acqua causano l'arresto della vegetazione fino alla cascola dei frutti e dei fiori.La raccolta si esegue a scalare a colorazione presentata



Immagine Allegata: peperone.jpg
 
ForumEA/F/peperone.jpg



Modificato da pluto1962 - 28/06/2015, 13:18:30


---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 

Roero

Avatar
PetaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:10299

Stato:



Inviato il: 28/06/2015 14:33:37

I nostri peperoni sono famosi, basti pensare al peperone di Carmagnola (20 km da me), ma il migliore è il quadrato cuneese, proprio del Roero, ha uno spessore di oltre il centimetro, oltre che essere buonissimo.



---------------
Correttezza, lealtà e sempre a testa alta.

 

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 28/06/2015 14:40:22

Da noi si usa molto : pollo coi peperoni,peperonata,peperoni all' agro.



---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 28/06/2015 14:55:39

Pisello. Durante i primi stadi di sviluppo resiste anche a temperature di poco inferiori agli 0° ma quelle crescenti da 10°a 20° rappresentano le condizioni ottimali per il suo sviluppo.Temperature eccessivamente elevate determinano una precoce fioritura e un prodotto di qualità scadente.Predilige i terreni profondi di medio impasto sensibile ai ristagni d'acqua,che favoriscono l'insorgere di marciumi,sia alle carenze idriche,che determinano una precoce fioritura e una riduzione della produzione.Nei terreni ricchi di calcio il pisello é di difficile cottura.Ph ottimale fra 5,5 e 6,5.La concimazione non necessita grazie alle capacità dei batteri contenuti nei tubercoli radicali di fissare l'azoto atmosferico. .Avvicendamenti é bene non ripetere la coltivazione del pisello o di altre leguminose nello stesso posto del terreno prima di 3-4 anni.Si associa bene con asparago,carota,sedano,cavoli,fagioli nani,rafano,ravanelli, patate,rapa e lattuga. Da evitare consociazione con aglio,scalogno,cipolla e prezzemolo. La semina si effettua in autunno-inverno al centro-sud e alla fine dell'inverno al nord. Per 10mq. di coltura occoccorno 130-200g di seme. Piselli nani in file semplici 30-50cm nella fila e 40-50cm tra le file; per le binate si lasciano 30-50cm nella fila e 40-50cm tra le file e 70-80cm tra le bine.
Piselli semi -nani, per file semplici 60-70cm nella fila e 70-80cm tra le file, per le file binate si lasciano 60-70cm nella fila,60cm tra le file e 80cm tra le bine.
Piselli rampicanti, per file semplici 80-100cm nella fila e 120 cm tra le file, per le file binate 80-100 cm nelle file, 80 cm tra le file e 100-110 tra le bine. Per il calendario lunare i piselli vanno seminati 2 giorni dopo il primo quarto.Vanno eseguiti interventi di sarchiatura,rincalzatura,applicazione di sostegni quando le piante raggiungono i 10cm d'altezza .Per varietà nane e semi nane sostegni h 100cm, per le varietà rampicanti h.200 cm.La pacciatura risulta utile per limitare le infestanti e conservare l'umidità del terreno.L'irrigazione della coltura poco prima della raccolta migliora la qualità del prodotto.La raccolta é scalare e si effettua quando i bacelli si presentano turgidi e pieni e il seme schiacciato fra le dita non si divide in due (seme troppo maturo).La regolare raccolta dei bacelli stimola la pianta alla formazione di altri frutti.



Immagine Allegata: piselli-nei-bacelli.jpg
 
ForumEA/F/piselli-nei-bacelli.jpg



Modificato da pluto1962 - 28/06/2015, 14:58:46


---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 28/06/2015 17:38:08

Pomodoro: Si coltiva all'aperto con maggior successo nelle zone meridionali,il freddo infatti é il fattore limitante la coltivazione temparature prossime allo 0° portano alla morte della pianta, mentre
temperature sopra i 32° causano una scarsa allegagione e provocano decolorazioni e ustioni sulle bacche.Predilige suoli profondi ph non inferiore a 6.L'abbondanza di calcio aiuta nella fruttificazione e nel marciume apicale.Può dar disturbo alla pianta un eccesso di cloro e una carenza di boro.Concimazione con la preparazione del terreno 4-5q/100mq di letame o composto.Essendo il pomodoro una pianta da rinnovo,spesso apre la rotazione colturale.Può precedere tutte le colture con riserve per il peperone,la patata e la melanzana.Sconsigliata la sua coltivazione dopo la patata.Può seguire lo spinacio .Può precedere lattughe invernali cipolle.Si consocia benissimo col sedano e prezzemolo.La vicinanza dell'ortica favorisce la crescita del pomodoro.Altre associazioni sono con spinaci,ravanelli,rape,porrilattughe,insalate cicori,aglio e fagiolini.Il pomodoro non gradisce la vicinanza con patate,piselli,cetrioli e finocchi.Con la sarchiatura si asportano i germogli ascellari allo scopo di rinforzare i palchi larerali della pianta.Distanza d'impianto dipende dalla varietà su file circa da cm40 a cm 60 tra le file da cm 60 a 70cm.Raccolta a maturazione totale della bacca per il sugo, rosata per insalata.



Immagine Allegata: POMODORO-.jpg
 
ForumEA/F/POMODORO-.jpg



---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 

birgipi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1485

Stato:



Inviato il: 28/06/2015 19:45:29

Ciao Pluto, sono 3 anni che semino l'erba cipollina e sono 3 anni che non cresce niente, penso che anche quest'anno sarà la stessa cosa.
Mi dici da cosa può dipendere visto che lì vicino ci metto basilico e prezzemolo che crescono senza problemi?

 

pluto1962

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:2683

Stato:



Inviato il: 28/06/2015 20:04:50

Ciao birgipi dove la semini in terra o in vaso?



---------------
Il verde che ci circonda va protetto a tutti i costi

 
 InizioPagina
 

Pagine: (5)   1   2   [3]   4   5    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum