Se sei già registrato           oppure    

Orario: 28/10/2020 23:30:09  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Solare Fotovoltaico

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (3)   [1]   2   3    (Ultimo Msg)


Nuovo impianto a isola
FinePagina

Gentia
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:19

Stato:



Inviato il: 28/04/2016 12:27:15

Salve, ho letto decine di messaggi, ma ora + che mai ho la testa annebbiata!! Troppe nozioni!! Credo faccia prima a chiedere a voi come comportarmi per la realizzazione di un piccolo impianto per alimentare alcune luci a led. Unica nota è che dal regolatore all'ultima luce ci sono circa 70metri.
Mi hanno consigliato 2 configurazioni:
prima:
nr 1 Batteria 200Ah-12V-Luminor AGM
nr 1 Regolatore di carica 10-20-30A Western PWM (WR30)
nr 2 Pannelli Policristallino 24V 250W (60 celle)
lampadine led da 24 volt
cavo da 0,6 cm per tratto connessione regolatore <-> lampadine

seconda
nr 1 Batteria 200Ah-12V-Luminor AGM
nr 1 Regolatore di carica EpSolar MPPT 12/24V - 40A (Tracer-4210RN)
nr 2 Pannelli Policristallino 24V 250W (60 celle)
lampadine led da 12 volt
cavo da 1,0 cm per tratto connessione regolatore <-> lampadine

e ovviamente non so che pesci pigliare. l'esigenza è la stessa (accendere per qualche ora notturna 4 o 5 luci a led - circa 50/60W)

Dato che gli iscritti al forum sono decisamente più preparati dei negozianti, mi potete aiutare?
Grazie

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3062

Stato:



Inviato il: 28/04/2016 12:52:34

Prima di tutto Benvenuto !

Non ho capito una cosa, nella prima configurazione è tutto a 24 Volt (regolatore, pannelli, lampadine) ma poi perchè usi una batteria a 12 Volt ???

In ogni caso è sicuramente meglio andare su 24 Volt, molto più scalabile per esigenze future...

Solo che al posto di una batteria da 200 Ah ne prenderei 2 da 100 Ah, così arrivi a 24 Volt.

Cosa intendi per "qualche ora nutturna" ??? 2...3 ore ? 7...10 ore ?

Inoltre 2 pannelli da 250 Wp mi sembrano un po' eccessivi, io partirei da 1 pannello, poi se proprio non basta ne puoi sempre aggiungere un secondo (non so in che zona sei, dove installi i pannelli, quante ore devono restare accese le lampadine e tutto il resto...).

Quindi, ricapitolando:
nr 2 Batteria 100Ah-12V (se puoi orientarti su Acido Libero tubolari sarebbe una scelta migliore...);
nr 1 Regolatore di carica (20 Amper PWM bastano);
nr 1 Pannello Policristallino 24V 250W 60 celle (se serve ne comprerai un altro);
nr x lampadine led da 24 volt

per il cavo, a parte che si misura in mm2 (la sezione del cavo di rame), tutto dipende da quanti Volt/Watt sono le lampadine e se un cavo alimenta una sola lampadina o tutte.

Dovresti essere più dettagliato nella descrizione...

Elix



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

Gentia
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:19

Stato:



Inviato il: 28/04/2016 14:21:28

Mille grazie per la risposta
Pensa che mi avevano consigliato il contrario:prendi una batt per iniziare, poi aggiungi la seconda!! Il 24 volt me lo consigliano per ridurre la dimensione del cavo.il cavo sarà unico e colleghera' alcune lampadine (pensavo a 5 lam a led da 10w cad). Per le ore, mi bastano 4/5 ore a notte.
Le lampadine come dovrei connettere all'unico cavo da 6mm?
Grazie!!

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3062

Stato:



Inviato il: 28/04/2016 14:53:12

Fissiamo qualche paletto...

1 lampadina da 10 W a 24 volt consuma circa 416 mA, se le lampadine sono 5 siamo a 2,08 A.

Se usi un cavo da 0,6 mm2, come ti hanno suggerito, avrai un cavo della lunghezza complessiva di 140 metri (70 ad andare e 70 a tornare).

Un cavo così lungo ha una resistenza equivalente di circa 4 ohm (come a mettere una resistenza da 4 ohm in serie alle 5 lampadine).

Se ci fai scorrere 2,08 A il cavo dissiperà in calore ben 17,36 W !!

Inoltre produrrà una caduta di tensione di circa 8,35 Volt !!

In pratica le lampadine saranno meno luminose, consumeranno di meno e le perdite sul cavo si abbasseranno ma non è ciò che vogliamo...

Visto che la tratta è così lunga, facciamo qualche simulazione:

Cavo da 1,5 mmq:
Resistenza equivalente del Cavo: 1,6 Ω
Caduta di tensione sul Cavo: 3,34 Volt
Potenza totale dissipata sul cavo: 6,95 Watt

Cavo da 2,5 mmq:
Resistenza equivalente del Cavo: 0,96 Ω
Caduta di tensione sul Cavo: 2,00 Volt
Potenza totale dissipata sul cavo: 4,17 Watt

Cavo da 4,0 mmq:
Resistenza equivalente del Cavo: 0,62 Ω
Caduta di tensione sul Cavo: 1,25 Volt
Potenza totale dissipata sul cavo: 2,60 Watt

Direi che un 2,5 mmq, a 24 volt, dovrebbe andar bene.


Ora 5 lampadine da 10 W per 5 ore sono circa 225 Wh a notte, un pannello da 250 W sarà sufficiente a farle funzionare anche nei periodi poco illuminati.

Per la batteria, il minimo sindacale sono 24 Volt, 24 Ah, un buon valore potrebbe essere utilizzare due batterie da 12 V, circa 50 Ah (Sempre meglio tubolari acido libero).

Ma non riesci proprio ad avvicinare il gruppo pannello/batteria/regolatore alle lampadine ???

Elix



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

Gentia
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:19

Stato:



Inviato il: 29/04/2016 10:51:31

Ottimo, sempre più incasinato.... eheheh
In pratica: mi consigliavano di passare ad un 24v per poter ridurre i cavi da 10 a 6 mmq, mentre mi dici che da 2,5mmq sono sufficienti?
Aiuto!?!?!?

Purtroppo le lampadine sono a quella distanza.
Riassumo, in previsione di aumentare le lampadine nel futuro vorrei stare + 'largo':
acquisto:
2 pannelli 250w 24 volt 60 celle
1 regolatore PWR 30A circa
2 batterie da 12v 100ah circa
5 luci led 24 volt

dal regolatore:
cavo da 2,5mmq lungo 1 mt -> a batteria
cavo da 2,5mmq lungo 2 mt -> a pannelli
cavo da 2,5mmq lungo 140 mt (70 andata e 70 ritorno)-> luci led

Con questa soluzione sono in grado di accendere per almeno 5 ore a notte, corretto? con possibilità di aumentare nel tempo
anche su come attaccare tra loro batterie, pannelli e luci ogni negoziante mi da la sua.... possibile che chi vende non ha mai le idee chiare!?!?!?
Perdona la mia insistenza, ma questo non è proprio il mio settore ma credo cmq nella bonta di iniziare ad utilizzare energia pulita
grazie per ogni tuo suggerimento, come avrai capito, necessito di sapere esattamente come mi devo muovere
ciao!

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/L/Idea_2.png



Modificato da Gentia - 29/04/2016, 11:00:14
 

Luca450Mhz

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3078

Stato:



Inviato il: 29/04/2016 11:11:39

Tutto giusto, solo un cambiamento ti suggerirei. Io mtterei un cavo da almeno 4mmq tra regolatore e pannelli e tra regolatore e batterie. Così lavori in sicurezza e sei pronto anche per eventuali aggiunte di pannelli



---------------
Pannelli: 4395 Wp policristallini. Inverter UPS PSW7 6kW 48V toroidale con switch comandato dal mio sistema di domotica (ESP8266). Regolatore di carica: Finalmente di nuovo il PCM8048!
Batterie: 24 elementi trazione pesante 315Ah C5 48V
Impianto illuminazione giardino: 300Wp amorfi, regolatore MPPT EpSolar 20A, inverter onda pura 300W, 100Ah batterie auto

 

Gentia
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:19

Stato:



Inviato il: 29/04/2016 11:20:08

Ok.
e tra regolatore e luci? Va bene sempre un 4 o un 2,5? (come avrai letto in negozio mi dicevano 6....)
Per la connessione tra loro di batterie, pannelli e luci? serie o parallelo?
Grazie!

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3062

Stato:



Inviato il: 29/04/2016 13:13:26

Ma quindi ti hanno suggerito di utilizzare un cavo da 6 mmq ?!?

Eeehh... si vede che devono vendere...

Per carità un cavo da 6 mmq o da 10 mmq non è che fa danni ma acqiustarne 140 metri fa danni al tuo portafoglio !!!

Considera che se vuoi fare un buon lavoro dovrai utilizzare un cavo unico contenente i cavi per le lampadine e, ad esempio, una matassina di Fror 2x6 costa più di 100 euro !

Allora quale usare ??? Beh questo dipende da 2 fattori:

1) L'impianto è destinato a rimanere così o in futuro aggiungerai sicuramente delle lampadine ???

2) Vuoi fare economia o non badi a spese ?


In ogni caso per i collegamenti dei pannelli, delle batterie e del regolatore, visto che si tratta di qualche metro di cavo, conviene utilizzare direttamente cavo da 10 mmq, quello che invece va valutato bene è il cavo per le lampadine.

Ok per le 2 batterie, anche da 100 Ah, Ok per il regolatore da 30 A ma continuo a pensare che per il momento conviene acquistare un solo pannello, quando servirà acquisterai il secondo.
In questo modo hai tutto il tempo necessario ad acquisire esperienza e capire cosa realmente ti serve e cosa è superfluo.

Per i collegamenti devi fare così:

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/L/Immagine1.jpg



A presto, Elix



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

Gentia
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:19

Stato:



Inviato il: 29/04/2016 13:45:48

forse 2 o 3 lampadine in + o forse un inverter 220 per piccole cose, dipende molto da come andranno i primi mesi (capirò quanta energia accumulo e quanta me ne rimane).
Preferisco fare una bella spesa oggi dei componenti + importanti dato che poi toccherà a mia moglie... e sicuramente non si compra un pannello!!!!

Ottimo lo schema!! sembra che sia il tuo mestiere!
Forse ci siamo, ho messo insieme tutte le vs indicazioni e credo questoa sia una buona soluzione (anche se un po + larga, va bene uguale, come già spiegato!!! eheh):
2 pannelli 250w 24 volt 60 celle
1 regolatore PWR 30A
ad esempio
http://www.shop.ilportaledelsole.com/epages/990116484.sf/it_IT/?ObjectPath=/Shops/990116484/Products/WR10-20-30/SubProducts/WR30

2 batterie da 12v 100ah circa (tubolari acido libero)
ad esempio
http://www.ryanenergia.com/blueyes_batteria_tubolare_blueyes_12v_120ah_acido_libero_deep_cycle_x_fotovoltaico_made_in_italy_p580.html

5 luci led 10w cad da 24 volt

dal regolatore:
cavo da 6 mmq lungo 1 mt -> a batteria
cavo da 6 mmq lungo 2 mt -> a pannelli
cavo da 4 mmq lungo 140 mt (70 andata e 70 ritorno)-> luci led

PS meglio tirare un cavo unico in andata (ed uno per il ritorno) ed in prossimità di ogni luce faccio la deviazione o meglio tirare un cavo (ed uno al ritorno) composto da x cavi separati (almeno 5.. come si chiama? fascia di cavi??) ognuno dei quali arriva alla lampadina?

In futuro magari un inverter 220, ma qui vi chiederò poi, altrimenti non finisco +...

Che dite? Procedo? E' chiaro che se poi passate dalle mie parti e dovete 'ricaricarvi', sarete ben accetti :-)



Modificato da Gentia - 29/04/2016, 13:49:55
 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3062

Stato:



Inviato il: 30/04/2016 10:09:50

Continuo a sostenere di usare almeno un cavo da 10 mmq per il collegamento dei pannelli/batterie/regolatore.

Ma il futuro inverter è da collegare vicino le batterie o vicino le lampadine ?

Considera anche un'altra possibilità: collegare un inverter sulle batterie e utilizzare delle lampadine da 220 V. In questo caso va bene anche un cavo da 1 mmq !!!

Il rovescio della medaglia, oltre il costo dell'inverter, è che l'inverter stesso consuma dei watt per funzionare, aggiungi delle perdite ulteriori.

Se invece vuoi lasciare tutto com'è e in futuro vorrai collegare l'inverter vicino le lampadine temo che 4 mmq siano insufficienti... Al primo picco di assorbimenti la tensione sui capi dell'inverter si abbasserebbe santo da farlo spegnere...
Ma se vuoi qualche calcolo mi devi dare qualche specifica più dettagliata...

In ogni caso, se devi stendere un cavo lungo 70 metri che deve passare fuori casa devi usare un cavo inguainato, qualcosa del genere:

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/L/image_6.jpg



Per quanto riguarda la storia del numero di cavi utilizza un unico cavo su cui farai le varie diramazioni, proprio come raffigurato nello schema da me disegnato.

In ogni caso prima di acquistare il materiale aspetta il nostro ok ( ), ci sono ancora dei punti da chiarire.
Inoltre dovrai munire l'impianto di un quadro con qualche sezionatore/fusibile di protezione per manutenzioni o guasti.

Ma per il cavo di terra ??? Perché c'è così tanta distanza tra faretto e batterie ? Perché l'impianto con i pannelli lo devi realizzare in qualche capanno dietro casa ? Più info dai più ti possiamo aiutare meglio !

Elix



Modificato da BellaEli - 30/04/2016, 14:50:03


---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3680

Stato:



Inviato il: 30/04/2016 15:02:58

Io metterei tutte le luci in serie-parallelo in modo da alimentarle a 48v, batteria da 12v e uno step-up per portare la tensione della batteria da 12v a 48v

 

BellaEli

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:3062

Stato:



Inviato il: 30/04/2016 16:07:42

Non che la tua idea non funzioni ma... che senso ha mettere un circuito aggiuntivo che in qualche modo introduce delle perdite (se pur contenute ci sono), si guasta e rende l'impianto meno scalabile ?

Ok mettere le lampade in serie-parallelo, ok anche passare a 48 Volt ma non con uno step-up.

Elix



---------------
C'è un limite al fai da te ???
Si, ma lo stabiliamo noi !!!

 

inventoreinerba
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:3680

Stato:



Inviato il: 30/04/2016 16:26:32

Prima di tutto perché gli step up mi piacciono molto(quasi quanto a te piace arduino),costano poco, e sono facili da usare.
inoltre consentono con il trimmer la regolazione della luminosità,i 48v
consentono di usare filo sottile .
per quanto riguarda i guasti ,lo step up da 150w che costa 5 euro (2,5 € in cina) porta ,credo, 5A quindi non credo che si scalderà troppo.
inoltre collegare le luci in serie fra loro è più semplice che collegarle in parallelo.
Anche per la batteria, che è la parte più delicata,
una batteria da 12v costa meno ed è più robusta di 2 batterie da 12v



Modificato da inventoreinerba - 30/04/2016, 16:29:49
 

calcola
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4357

Stato:



Inviato il: 30/04/2016 22:03:30

Nella serie vi è però il rovescio della medaglia, se si brucia una lampada, si spengono tutte.



---------------
Impara l'arte e mettila da parte
14 pannelli da 100w, inverter kemapower 3kw, regolatore morningstar tristar ts60, banco batterie n.1 di 12 elementi 2v 480Ah C5 corazzate per trazione pesante, banco batterie n.2 di 400Ah in C5 formato da 24 elementi 2V 200Ah corazzate al gel per fotovoltaico in due serie da 12 elementi, centralina di gestione impianto autoprodotta.

 

Gentia
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:19

Stato:



Inviato il: 02/05/2016 09:29:39

Per rispondere a Eli,
1 -purtroppo l'impianto è sito dietro casa, a lato di un garage (unico posto disponibile), mentre il giardino e relative luci sono davanti e la distanza è quella.
2 - il cavo di terra? serve per le luci led?
3- il futuro inverter lo posizionerei in garage (dove ho anche attrezzi), ovvero a lato delle batterie
4 - leggo che le soluzioni sono diverse, purtroppo mi rendono la scelta ancora + difficile; step-up?? non sapevo nemmeno dell'esistenza.
In definitiva, come devo muovermi? Le soluzioni sono aumentate
- non male l'idea del filo piccolo grazie allo step-up, ma forse per me è troppo complicato..
- usare l'inverter vicino alla battteria al quale collegare le luci a 220 con cavo da 1mmq
- non usare inverter ed usare cavo da 4mmq per luci a 24v...

Riepilogo aggiornato

2 pannelli 250w 24 volt 60 celle
1 regolatore PWR 30A
ad esempio
http://www.shop.ilportaledelsole.com/epages/990116484.sf/it_IT/?ObjectPath=/Shops/990116484/Products/WR10-20-30/SubProducts/WR30

2 batterie da 12v 100ah circa (tubolari acido libero)
ad esempio
http://www.ryanenergia.com/blueyes_batteria_tubolare_blueyes_12v_120ah_acido_libero_deep_cycle_x_fotovoltaico_made_in_italy_p580.html

5 luci led 10w cad da 24 volt

dal regolatore:
cavo da 10 mmq lungo 1 mt -> a batteria
cavo da 10 mmq lungo 2 mt -> a pannelli
cavo da 4 mmq lungo 140 mt (70 andata e 70 ritorno)-> luci led

 
 InizioPagina
 

Pagine: (3)   [1]   2   3    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum