Se sei già registrato           oppure    

Orario: 05/03/2021 11:47:59  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Applicazioni E Realizzazioni Pratiche

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (56)  < ...  24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   [34]   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44  ...>    (Ultimo Msg)


Caricabatterie desolfatante?
FinePagina

Elettronic73
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:29

Stato:



Inviato il: 8/9/2012,16:01

Ciao Francoemme non vorrei deluderti ma molte persone qui nel forum anno tentato di recuperare questo tipo di batterie sia al gel che agm ma con scarso successo proprio perche sono costruire in maniera diversa dalle classiche batterie al piombo e liquido come quelle delle auto




Volevo rinnovare la domanda fatta gia prima in erente al Desolfatatore di Keyosz.
Volevo sapere se bisogna avvicinarsi a la forma d'onda che ha Misurato e mostrato Keyosz all'inizio di questa discussione perche io ne vedo con il mio oscilloscopio tutt'altra forma d'onda che comunque ho visto gia a qualcuno qui nel forum.
Oppure basterebbe fare la regolazione con il condensatore in uscita e con il multimetro regolando semplicemente la tensione con un multimetro? Come posso Essere sicuro che il mio Desolfatatore sua efficace?

Vi ringrazio anticipatamente un saluto
faccine/bye2.gif

 

Elettronic73
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:29

Stato:



Inviato il: 12/9/2012,17:45

Ciao ragazzi non c'è proprio nessuno che puo darmi una mano?
Va bene spetterò con pazienza faccine/angel1.gif
Un saluto al tutto il forum faccine/bye2.gif

 

passo88
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:114

Stato:



Inviato il: 15/9/2012,14:49

se hai un oscilloscopio è meglio che controlli, esattamente i khz che ha scritto (se non ricordo male 55) se non lo è devi modificare l'induttanza, in seconda pagine ci sono le immagini in agni stadio di funzionamento

 

Elettronic73
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:29

Stato:



Inviato il: 15/9/2012,16:40

Intanto grazie per la tua risposta passo88.
La bobina è stata misurata con un induttazimetro e il valore è di 100uH a meno che lo strumento non è sballato la misura con l'oscilloscopio è stata presa con il carico inserito di 15hom senza nessuna batteria inserita o condensatore inserito ma le misure e le forme d'onde sono diverse come è diversa la frequenza letta pero se collego una batteria allora si vedono delle onde quadre con la frequenza di 50Khz ho provato a misurare anche la corrente con una resistenza da 0.47 hom in serie al carico e ottengo delle forme d'onda simili a dente di sega.
Ora mi domando ma cosi il mio circuito è efficiente per la Desolfatazione o ancora non va bene qualcosa?
Un saluto a tutti nella speranza di riuscire di risolvere il problema faccine/bye2.gif

 

passo88
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:114

Stato:



Inviato il: 15/9/2012,17:00

CITAZIONE (Keyosz @ 9/2/2010, 17:57)
Mi ero dimenticato di mettere alcune foto riguardanti questo dispositivo.

Forma d'onda in uscita dal dispositivo senza nessuna batteria collegata (solo la resistenza interna da 30W fà da carico):
(IMG:http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/3/4/0/3/8/1/5/1240294616.jpg)

Forma d'onda con una batteria solfatata collegata ai morsetti di uscita:
(IMG:http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/3/4/0/3/8/1/5/1240294617.jpg)

Segnale in uscita con una batteria ripristinata ed in salute connessa:
(IMG:http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/3/4/0/3/8/1/5/1240294618.jpg)

Come potete vedere all'inizio la batteria scarica e piena di solfato assorbe poco gli impulsi proprio a causa della sua elevata resistenza interna, ma poi con il passare dei giorni man mano che il solfato viene riconvertito in materia attiva la resistenza interna scende e gli impulsi vengono livellati dalla batteria.

la misurazione con l'oscilloscopio deve essere eseguita con un condensatore che si comporta alla fine come una batteria, se con un condensatore 2000 ad esempio fà i picchi come nelle figure che ho quotato dovrebbe funzionare tutto bene, man mano che la batteria sarà meno solfatata i picchi si faranno più livellati perè la batteria si comporterà come un gross ocondensatore assorbendoli e livellando la tensione, l'effetto solfatante sono i picchi di 55khz

 

loker
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:159

Stato:



Inviato il: 15/9/2012,22:49

Salve qualcuno potrebbe dirmi quale è la lunghezza massima dei fili che portano la corrente alla batteria da desolfatare?

 

Elettronic73
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:29

Stato:



Inviato il: 16/9/2012,23:42

Ciao passo88 non posso misurare i picchi con un condensatore in uscita se no esso li livellerebbe e sull'oscilloscopio non vedrei nulla infatti Keyosz fa delle misure con il solo carico nella prima foto poi nelle foto successive ci collega una batteria quindi credo che il mio problema sia qualcos'altro ti ringrazio comunque per il tuo a aiuto un saluto faccine/bye2.gif


Ciao Loker il cavo deve essere lungo una settantina di centimetri e la sezione non meno di 2.5 mm ciao

 

passo88
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:114

Stato:



Inviato il: 17/9/2012,07:22

fidati lo ha detto Keyosz che bisogna provarlo con un condensatore...per le misure dei cavi qual'è la fonte?

 

loker
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:159

Stato:



Inviato il: 17/9/2012,08:21

Grazie Elettronic73

 

passo88
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:114

Stato:



Inviato il: 17/9/2012,09:21

per me il cavo più corto è meglio è!! poi la sezione va bene di 2.5

 

Elettronic73
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:29

Stato:



Inviato il: 17/9/2012,09:53

Buon giorno passo88 infati i cavi devono essere corti io questo lo letto nella discussione di pagina 15 e 18 ne parla Piero 1899 con ferrobattuto e Keyosz dopo un problema riscontrato con una caduta di tensione e segnale ai capi della batteria.

Comunque per quanto riguarda il mio problema con il circuito della forma d'onda rileggendo nel forum anche a qualcuno del forum ha misurato delle forme d'onda simile alla mia infatti se ne parla anche alla pagina 15 ma non mi sembra che nessuno abbia misurato segnali uguali a quelli di Keyosz quindi per questo mi domandavo se era importante averli esattamente cosi ai fini della desolfatazione.
Spero di risolverlo al piu presto perche vorrei tentare di recuperare un po di batterie.
Ti ringrazio ancora per la tua pazienza un saluto


faccine/bye2.gif

 

passo88
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:114

Stato:



Inviato il: 17/9/2012,13:08

io col mio osclloscopio misuro esattamnete 55khz a 13,8volt poi a voltaggi minori ho anche altre frequenze indesiderate :-(

 

Elettronic73
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:29

Stato:



Inviato il: 17/9/2012,15:47

Ma con il condensatore+ resistenza da 15ohm o senza condensatore e il segnale è uguale a quello di Keyosz? faccine/bye2.gif

 

Elettronic73
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:29

Stato:



Inviato il: 22/9/2012,16:24

Ciao a tutti sono ancora alle prese con il mio Desolfatatore vi elenco le varie fasi che ho fatto nella speranza che qualcuno mi aiuti a capire.
Allora per prima cosa ho cambiato tutti i condensatori poi ho cambiato anche l'integrato e finalmente al'oscilloscopio leggo una frequenza di 55 Khz con delle onde simili a dente di sega quasi simili a quelli di Keyosz ma non tropo pero ho notato che la tensione Pico picco era di appena 10v circa allora leggendo sul forum qualcuno alzando la tensione di alimentazione del'integrato ha ottenuto picchi piu alti quindi ho alzato la tensione fa 25v ad 35v effettivamente si è alzata la tensione di picco ma a soli 13v non contento ho provato a diminuire il numero di spire della bobina e cosi facendo sono riuscito ad ottenere la tensione desiderata ora chiedo visto che ho diminuito di tropo il numero di spire potando la bobina a misurare meno di 40uH che cosa succede
al circuito?
Un saluto faccine/bye2.gif

 

arnaoMIita
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:11

Stato:



Inviato il: 2/10/2012,21:39

Ciao,
sono un nuovo iscritto, anche se Vi seguo da tempo; stò provando a seguire il primo progetto e, essendo principalmente un "meccanico" e non un "elettronico", ho già dei problemi......

Ho recuperato alcuni dei componenti principali (l'integrato LM2576-ADJ non ho avuto problema a trovarlo; a Sesto san Giovanni Milano ne hanno disponibili..... se serve a qualcuno.....)

Ho invece dei problemi a recuperare il STPS8H100 e vedrò di recuperare da alimentatori PC non funzionanti....

Chiedo il vostro aiuto a terminare il progetto in modo che sia disponibile anche a chi di elettronica non capisce molto.......o veramente molto poco ......
faccine/sad.gif

Grazie

Arnaldo

Il mio sito vuvuvu punto arnao57 punto jimdo punto com

 
 InizioPagina
 

Pagine: (56)  < ...  24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   [34]   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum