Se sei già registrato           oppure    

Orario: 27/05/2020 07:29:54  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Applicazioni E Realizzazioni Pratiche

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (55)  < ...  33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   [43]   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53  ...>    (Ultimo Msg)


Caricabatterie desolfatante?
FinePagina

alexamma

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:482

Stato:



Inviato il: 19/5/2013,20:54

Buonasera a Pinotux e Loker,io per alimentare sia il relais che la ventola ho usato un vecchio alimentatore per antenna tv,stabilizzato a 12volt,perfetto e recuperato.oggi ho scollegato la mia 150 amp/h dal desolfatatore dopo un trattamento di 3 settimane ma al contrario di molti non vedo miglioramenti(visivi)sul solfato ma con il densimetro misuro 1300 su tutte le celle,cosa che un mese fa' era impensabile.forse questa batteria aveva solo bisogno di una carica?la risposta me la darà la 110 amp/h che ho messo sotto oggi.Loker se vuoi ti spedisco un alimentatore come il mio per la ventola,ne ho molti come altri componenti per costruire il macchinario come lo chiami tu,che non mi occorrono più'.(dissipatori,diodi,relais,)



---------------
l'acqua è poca e la papera non galleggia

 

loker
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:159

Stato:



Inviato il: 19/5/2013,22:22

Grazie per la disponibilita' alexamma ma non c'e' di bisogno, penso di usare lo stesso trasformatore da cui alimento l'integrato. tempo fa ho fatto anche una modifica per inserire un rele' 12v continui, magari da quel punto riesco ad alimentare la ventola. Il mio vero problema è lo spazio dato che il box che ho usato è poco spazioso. vedro' in futuro come fare. Se mi dovesse servire qualcosa ti faccio sapere

 

alexamma

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:482

Stato:



Inviato il: 20/5/2013,06:14

Si puoi usare lo stesso trasformatore,magari usando uno stabilizzatore,le ventole generalmente sono in continua.io per non avere problemi di spazio ho svuotato un vecchio
Tuner analogico di un impianto non funzionante,non sarà pratico ma spazio a volontà .per quanto riguarda il tuo guasto non capisco,l'unica spiegazione e davvero la temperatura dell'lm
che deve essere salita troppo,poi se stai nello stretto ,integrato,resistenza di carico,diodo,scaldano tutti appassionatamente e se non li raffreddi..........



---------------
l'acqua è poca e la papera non galleggia

 

loker
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:159

Stato:



Inviato il: 20/5/2013,08:13

Anche secondo me c'e' un concorso di cause, quindi sara' impossibile capire chi ha causato la frittura dell'integrato.
Quando posso scatto qualche foto e la pubblico. Io ho usato come case per il desolfatatore un usp che conteneva una sola batteria piccola, quindi lo spazio è molto limitato.

 

pp864
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:6

Stato:



Inviato il: 29/5/2013,21:09

Ciao ragazzi , ho bisogno di un consiglio.
Ho realizzato anche io il circuito della prima pagina , ma non mi da l' impressione di un giusto funzionamento.
Ho utilizzato un trasformatore piccolo (almeno provvisoriamente) da 50VA circa , e per resistenza una lampadina 12 v 5w . Dopodichè ho collegato all' uscita una lampadina da 21 w .
Tutto bene , regola ; ma :
Se stacco la 220 con potenziometro regolato su 14 v quando la riattacco le lampadine si accendono molto debolmente ; se stacco e riattacco la 220 velocemente raggiungono la piena luminosità.
Se stacco la lampadina da 21 e poi la ricollego la luminosità rimane bassa.
Se invece collego con potenziometro a minimo o quasi e poi aumento questo regola normalmente.
Possibili cause ?

 

pp864
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:6

Stato:



Inviato il: 1/6/2013,21:20

Dopo aver rifatto alcune saldature per sostituire i cavi "di potenza" con cavi adeguati (spero , i primi erano per prova) sembra tutto risolto.
Ho provato a collegarlo ad una batteria solfatata e rovinata , speriamo bene..

 

pp864
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:6

Stato:



Inviato il: 6/6/2013,16:15

Aggiornamenti : ad oggi tensione a 4v . Batteria da buttare (ma si sapeva già , dal tappo d' ispezione si vedevano le celle rovinate...). Riproverò con altre in futuro.

 

Vitoos

Avatar
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4

Stato:



Inviato il: 18/9/2013,14:13

salve a tutti, ho costruito anche io questo circuito ma ho un problema, sembra che non oscilli! appena l'ho costruito ha oscillato per un po', qualche secondo, con l'induttanza che ronzava e il diodo scaldava e poi non l'ha fatto più, ho misurato la resistenza del diodo e da una parte non c'è niente ma dall'altra ho trovato una resistenza di 211ohm, sarà il diodo?? l'induttanza l'ho autocostruita e dovrebbe essere molto vicina al valore suggerito.

 

kekko.alchemi

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:5226

Stato:



Inviato il: 22/9/2013,00:23

Non credo sia il diodo... Hai modo di misurare l'induttanza? Anche se hai messo le giuste spire, non è detto che l'induttanza sia giusta, ina quanto in base alla mescola della ferrite i valori possono cambiare anche di molto. Se l'insuttanza è sbagliata si potrebbe essere bruciato qualcosa... specie perchè questo circuito non ha protezioni contro le extracorrenti che genera appunto l'induttanza, e se questa è sbagliata i picchi possono essere troppo forti, tali da bruciare l'integrato. Dovresti procurarti un induttanzimetro per tarare correttamente l'induttanza.

Kekko



---------------
L'universo è dominato dagli estremi, l'infinitamente grande e l'infinitamente piccolo.
Ma l'equilibrio è ciò che plasma la materia di cui siamo fatti.
by kekko

 

Vitoos

Avatar
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4

Stato:



Inviato il: 29/9/2013,14:39

la ferrite è di colore giallo/bianca ed in base alle dimensioni della ferrite e al numero di spire deve essere giusto 100uH, la dimensione del rame è di 1mm circa, comunque ho cambiato diodo ed ho sentito che ha reiniziato a scaldare anche il diodo e la corrente assorbita è arrivata a circa 5A contro i 1,13A ci prima, credo che ci siamo!! purtroppo per avere la certezza ci vorrebbe un oscilloscopio

 

vinnyturboracing
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:14

Stato:



Inviato il: 10/10/2013,22:27

salve dall'onda ottenuta dall'ultima foto di qualche mese fa' adesso il tecnico che me lo sta componendo ha modificato qualcosa e ha ottenuto qualcosa di diverso dall'onda di pagina 39 di bidd, cosa pensate si possa modificare per cercare di ottenere l'onda della seconda pagina? pensate che possa essere incisiva questa onda? grazie!

Immagine Allegata: 1264122_10202286624790987_490628154_o

http://www.energialternativa.info/Public/NewForum/ForumEA/9/0/8/0/6/3/0/1381440468.jpg


 

spapparo82
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:10

Stato:



Inviato il: 10/11/2013,14:47

Ragazzi mi potreste ripostare lo schema di keyosz definitivo e il vostro definitivo?
altrimenti me lo potreste mandare via mail/MP?
Thanks To ALL
Spapparo82

 

vinnyturboracing
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:14

Stato:



Inviato il: 10/11/2013,21:11

penso sia quello della prima pagina... pero con quello io non sono arrivato da nessuna parte! o meglio a tutti i risultati descritti da me!

 

spapparo82
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:10

Stato:



Inviato il: 10/11/2013,23:29

scusate ma prima c'era il disegnino, tanto carino pergiunta!
giusto perché non sono molto pratico di elettronica e non saprei se interpreto bene le connessioni e le disegno altrettanto
grazie ciao

 

vinnyturboracing
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:14

Stato:



Inviato il: 11/11/2013,02:56

io non l'ho mai visto! oddio e' scomparso........ guarda non vorrei sbagliare ma a occhio e croce mi sembra questo!

https://www.google.it/search?q=desolfatore...tml%3B708%3B183

 
 InizioPagina
 

Pagine: (55)  < ...  33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   [43]   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum