Se sei gi registrato           oppure    

Orario: 21/01/2021 21:13:27  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Applicazioni E Realizzazioni Pratiche

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (56)  < ...  36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   [47]   48   49   50   51   52   53   54   55   56    (Ultimo Msg)


Caricabatterie desolfatante?
FinePagina

Aquila1
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:240

Stato:



Inviato il: 16/01/2014 22:44:11

Ci siamo sto posizionando i componenti sulla millefori appena finito posto le foto prima di saldare...
Cortesemente mi indicate la piedinatura dell'integrato (LM2576T-ADJ), e come faccio a riconoscere anodo e katodo del diodo (STPS8H100D)
Grazie



Modificato da Aquila1 - 17/01/2014, 00:53:07
 

ecologix1971

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4159

Stato:



Inviato il: 20/01/2014 08:05:16

ciao aquila1,
per quanto riguarda l`integrato, guardandolo da davanti (dove c`e` la sigla impressa), comincia a contare da sx 1,2,3.....ect.
Invece per il diodo, a sx trovi il catodo e a dx l`anodo.
Quello che devi collegare a massa e` l`anodo
Ciao e buon lavoro
Ecologix1971

 

Aquila1
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:240

Stato:



Inviato il: 20/01/2014 11:57:56

Eccoci qu dopo un paio d'ore a "giocherellare" col saldatore, il mio desolfatatore quasi pronto.
Queste le foto
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/20140120_113156_resized_1_2.jpg
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/20140120_113211_resized_1_3.jpg
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/20140120_113226_resized_1_2.jpg
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/20140120_102904_resized_1_1.jpg
Cosa ne pensate?
Ho praticamente acquistato il Diodo STPS8H100D e anche l'induttanza da 100uH da 3A in modo da non variare niente dal progetto originale.
1) Per il ponte raddrizzatore ho utilizzato i diodi che ho trovato nell'alimentatore dei PC la sigla (RL 207HG) spero che vanno bene.
2) All'appello mancano il rele a 24V in alternata e la resistenza di carico.
Mi date altre caratteristiche per questi due componenti.



Modificato da Aquila1 - 20/01/2014, 12:06:52
 

alexamma

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:482

Stato:



Inviato il: 20/01/2014 13:37:12

Bel lavoro Aquila1,tutto molto ordinato e pulito,per la resistenza di carico io ho incontrato qualche problema alla fine,dopo innumerevoli prove,ne ho comprata una blindata di precisione e montata a sua volta su di un generoso dissipatore.....nonostante tutto scalda come una matta......a quella prestaci attenzione......

Ale



---------------
l'acqua poca e la papera non galleggia

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3464

Stato:



Inviato il: 20/01/2014 14:04:56

Io ho usato due resistenze da 33Ω messe in parallelo come puoi vedere in questo LINK.

Messe nel flusso d'aria della ventola non danno problemi.

Lo stesso risultato si pu essere ottenuto usando una lampadina da automobile da 21 watt, credo dovrebbe essere una di quelle usate per gli stop.
L'unica parte poco chiara dello schema riguarda le connessioni del rel.
Allego lo schema che ho leggermente modificato quando l'ho pubblicato sulla mia pagina web personale.
Il rettangolino verticale indica l'avvolgimento che va collegato ai 24 volt alternati, il contatto di lavoro non ha bisogno di spiegazioni

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/desolfator.jpg



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

Aquila1
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:240

Stato:



Inviato il: 20/01/2014 14:38:38

Quale rele devo comprare 24v in alternata oppure 24v in continua e quanti Ampere deve essere?
I diodi per il ponte raddrizzatore vanno bene quelli che ho messo RL 207HG
Grazie

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3464

Stato:



Inviato il: 20/01/2014 15:05:51

24 volt alternata
il contatto deve essere da almeno 5A, meglio se da 10A
se sono due da 5A li puoi collegare in parallelo.

La funzione del rel quella di staccare la batteria dal circuito nel caso venga a mancare la rete a 220 volt.

Se lo alimenti in continua il rel rimane attratto sulla tessa tensione della batteria che viene a trovarsi all'ingresso del 2576 tramite il circuito interno dello stesso, vanificando tutto il lavoro e scaricando la batteria sulla resistenza.

Il diodo da 2A un po' al limite come corrente... ma se il circuito non assorbe pi di 3-4 A dovrebbe tenere...



Modificato da PinoTux - 20/01/2014, 15:15:35


---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

ecologix1971

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4159

Stato:



Inviato il: 20/01/2014 19:59:14

complimenti aquila1, alla fine qualcosa sta` uscendo fuori...ben fatto.
Nel frattempo ne ho realizzato un altro leggermente diverso
ma basato sullo schema iniziale,
in modo da poterlo collegare direttamente ad un pannello fotovoltaico e quindi senza l'uso
del trasformatore.
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/20012014206_1.jpg


http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/20012014204.jpg
la cosa ideale sarebbe collegarlo ad un pannello fotovoltaico a 24vdc, nel mio caso invece ho optato Per due pannelli a 12vdc collegati in serie (autocostruiti qualche anno fa).
come per quello realizzato precedentemente, ho sfruttato molti componenti di un ex alimentatore pc,
tra cui anche lo chassis.
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/20012014207.jpg
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/20012014208.jpg
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/20012014209.jpg
il selettore dell'alimentazione del vecchio alimentatore pc (115v/230v), l'ho usato invece per commutare il
dispositivo tra la modalita' desolfatore e la modalita' alimentatore.
in quest'ultimo caso, la tensione d'uscita viene livellata da un condensatore elettrolitico da 2200 uF e 35v e viene sganciata la resistenza di carico (che nel mio caso e' una lampada a 12vdc 10w)
ho aggiunto una manciata di componenti per far si' che il circuito cominciasse ad operare con una
tensione di soglia di 20vdc
quindi il rele' che si trova all'interno del circuito e' pilotato da un operazionale quando la
tensione d'ingresso raggiunge il valore di soglia regolabile da un trimmer.
la tensione d'uscita l'ho regolata invece come per il circuito precedente a 14,2v
nella parte sottostante ho posizionato due led (uno rosso ed uno verde) per indicare se la tensione
e' superiore o inferiore di quella di soglia.
la ventola di raffredamento e' pilotata in modo diretto.
un saluto a tutto il forumEA
ecologix1971



Modificato da ecologix1971 - 20/01/2014, 20:06:17
 

Aquila1
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:240

Stato:



Inviato il: 21/01/2014 11:05:26

Se ho capito bene i due piedini della bobina del rel vanno saldati sui piedini dell'alternata in ingresso al ponte raddrizzatore e gli altri 6?
Il rele che ho trovato della Finder 24va 8A.
Aspetto vostre spiegaxioni per continuare.
Grazie

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3464

Stato:



Inviato il: 21/01/2014 11:14:14

Allora si tratta di un rel con due contatti di scambio, metti la sigla completa che poi, cercando in rete, ti faccio il disegnino...



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

ecologix1971

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4159

Stato:



Inviato il: 21/01/2014 13:23:48

come detto bene da pino sarebbe utile la sigla o comunque la foto del rele`.
Potrebbero stare collegati all`interno a due a due (deviatore ad un contatto) oppure potrebbe trattarsi di un rele` deviatore a doppio contatto.
Puoi provare con un tester per ohm e vedi cosa di da`.
Ciao eco

 

Aquila1
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:240

Stato:



Inviato il: 21/01/2014 14:53:05

Detto fatto ... ecco le foto!!!

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/2014-01-21%2014.54.23_resized.jpg

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/2014-01-21%2014.56.58_resized.jpg

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3464

Stato:



Inviato il: 21/01/2014 17:40:39

ho fatto il disegnino..
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/releAquila1.JPG



Modificato da PinoTux - 21/01/2014, 17:53:56


---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

Aquila1
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:240

Stato:



Inviato il: 21/01/2014 18:48:24

I 2 punti di "contatto", uno lo collego verso il fusibile e l'altro verso la resistenza "lampadina".?

Che dite una lampadina Alogena da 12v 20w pu andare bene come resistenza di carico?

Mi spiegate come calibrare il trimmer ormai ci siamo quasi finito.

 

ecologix1971

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4159

Stato:



Inviato il: 22/01/2014 13:21:46

bene aquila1 ci siamo quasi.
La lampadina va` bene, per il contatto del rele` un filo va` al fusibile, l`altro devi collegarlo alla bobina,la r da 4.7k e la lampadina di carico che hai citato.
Per la taratura del trimmer (ti consiglio un multigiro altrimenti ci perdi molto tempo), colleghi all`uscita dove deve andare la futura batteria per capirci, un condensatore da 2200 uF ed un`altra lampadina es. 10w 12v che serve da carico, dopodiche` agisci sul trimmer fino a leggere un valore di tensione ai loro capi di 14.2 volts.
Quindi stacchi il condensatore e la lampadina e ci colleghi la batteria.
Buon proseguimento...qualsiasi cosa...siamo qui.
Ciao eco

 
 InizioPagina
 

Pagine: (56)  < ...  36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   [47]   48   49   50   51   52   53   54   55   56    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum