Se sei già registrato           oppure    

Orario: 25/01/2021 01:20:22  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Applicazioni E Realizzazioni Pratiche

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (56)  < ...  36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   [48]   49   50   51   52   53   54   55   56    (Ultimo Msg)


Caricabatterie desolfatante?
FinePagina

Aquila1
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:240

Stato:



Inviato il: 22/01/2014 22:22:33

Allora credo di avere un problema hofinito il circuito ho collegato il condensatore e la lampada da 10V ma appena ho messo l'alimentazione su contatti dell'alimentatore faceva scintille. Non ho fatto altre prove ma sentivo puzza di bruciato dai diodi del ponte raddrizzatore(RL).
Spero di non aver rotto l'integrato e il condensatore elettrolitico.
Penso che devo comprare un ponte raddrizzatore, che caratteristiche deve avere? oppure che controlli devo fare?

Questa è la foto del circuito finito con rele lampada da 20w 12v Alogena e fusibile montato.

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/20140122_221445_resized.jpg

 

ecologix1971

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4159

Stato:



Inviato il: 23/01/2014 11:51:36

ciao aquila1,
Non ho capito una cosa....hai attaccato l`alimentazione, quindi immagino che hai attaccato il circuito alla 220v e dove hai visto le scintille?
Innanzitutto stacca la lampada che hai messo da 10v (credo sia 10w) e lascia solo l`elettrolitico in modo da non avere assorbimento in uscita.
Come ti ha detto pino qualche post fa i diodi dovrebbero tenere fino a 2A quindi se stacchi il carico ed il circuito e` a posto non dovresti avere nessun problema.
Prima comunque controlla passo passo il circuito come da schema e verifica falsi contatti o saldature fredde.
Alla fine sono una manciata di componenti vedrai che risolvi.
Il ponte raddrizzatore io l`ho recuperato direttamente dall`alimentatore atx del pc, non ne hai qualcun altro per recuperarlo?
Quello che ho utilizzato io e` siglato D20XB60 ed e` 600V 20A
Ciao eco

 

Aquila1
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:240

Stato:



Inviato il: 23/01/2014 23:35:23

Ho collegato il trasformatore alla 220v e il circuito sui morsetti della 24v appena poggiavo i fili sui contatti del trasformatore faceva scintille.
Ho testato i diodi e non credo che funzionino infatti conducono corrente in entrambe le direzioni. Ho montato un altro ponte raddrizzatore modello RS503 dovrebbe essere da 5A dopo dato corrente al circuito la lampada di carico di è accesa per un'istante subito dopo non ha funzionato più.
Ho testato di nuovo il nuovo ponte raddrizzatore e hai suoi capi non vedo nè la 24VA ne la 24V continua. Spero solo di non aver bruciato integrato e condensatori.
Adesso devo trovare un ponte raddrizzatore più grande.
Perché non avete messo un fusibile anche sulla linea d'ingresso della 24v al circuito per evitare che il trasformatore possa subire danni?



Modificato da Aquila1 - 24/01/2014, 14:42:52
 

Aquila1
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:240

Stato:



Inviato il: 26/01/2014 23:33:35

Ho completato il circuito, finalmente la lampada che funge da resistenza di carico si accende.
Adesso devo regolare il trimmer ... domani mattina mi procuro la lampada da 10w 12v, per ora ho messo una lampada 21w e un condesatore da 2200uF in uscita .... ecco le foto.

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/Desolfatatore%20Completo2.jpg

Dopo la taratura prima di collegarlo alle batterie, vorrei chiedere a qualche radiotecnico con l'oscilloscopio se mi verifica la forma d'onda in uscita.... cosa gli devo chiedere di preciso? che settaggi dovrà avere l'oscilloscopio?.
Grazie

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3464

Stato:



Inviato il: 28/01/2014 00:00:41

Andiamo per gradi:
adesso che si accende la lampada, prova a regolare la tensione a 14 volt e vedi se funziona regolarmente, fai attenzione che è piuttosto critico trovare il punto esatto, nel senso che devi regolare piano con piccoli spostamenti.
Vedo che hai messo il condensatore all'uscita, ma dalla foto non si capisce bene, sembra che la polarità sia invertita;
per convenzione il filo rosso porta il positivo e quello nero il negativo, ma forse è solo un'impressione dovuto alla prospettiva.

La misura può essere fatta con l'oscilloscopio regolando la portata verticale almeno sui 100 volt per cominciare, poi si può abbassare per vedere meglio, la base dei tempi dipende dalla frequenza degli impulsi, ma questo non sarà un problema per il tecnico.
Ricorda di staccare il condensatore sull'uscita.

Il segnale che sarà visualizzato saranno degli impulsi di tensione ben superiori ai 14 volt, dovrebbero esserci delle foto all'inizio della discussione, sempre che non siano state cancellate....



Modificato da PinoTux - 28/01/2014, 00:16:13


---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

ecologix1971

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4159

Stato:



Inviato il: 28/01/2014 02:47:29

ciao aquila1,
Quindi alla fine il problema erano i diodi, ho visto che ora hai trovato un bel ponte raddrizzatore.
Sono contento che sei riuscito a completare il circuito.
Ciao eco

 

peppino
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:36

Stato:



Inviato il: 28/01/2014 11:33:12

Ciao a tutti sono da poco entrato in questo bel forum.
Siccome di elettronica non ne capisco un tubo stavo cercando qualcuno che mi potesse costruire il carica desolfatatore(ovviamente pago sia il disturbo e il materiale)poichè sono un autoriparatore per hobby e mi dispiace buttar via una batteria al 70%(misurato con strumento diagnostico che controlla la riserva di capacità alla scarica,quindi non gli Ah)poiche col freddo la batteria inizia a far fatica.Batterie che non sono morte ma soltanto hanno 4 o 5 anni.Ringrazio tutti.
Ciao peppino

 

Aquila1
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:240

Stato:



Inviato il: 28/01/2014 12:26:26

Mi indicheresti qual'e' lo strumento di diagnostica che utilizzi? Grazie

 

Aquila1
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:240

Stato:



Inviato il: 28/01/2014 22:14:04

Grazie a PinuTux e Ecologix1971 sono riuscito a completare il circuito e già ho pronti i pezzi per fare il secondo....

X Pinotux sulla foto i colori sono invertiti ma solo perchè sotto mano mentre saldavo i fili alla lampadina ho invertito i colori ma quando l'ho collegato ho rispettato la polarità.

Passiamo al funzionamento ho una batteria cavia di un cliente una batteria Volvo da 90ah la tensione è di 12,46V, ho applicato il circuito e dopo 12 ore la tensione è arrivata 13,95V a quanto devo staccare il circuito?
Inoltre ho notato che durante il funzionamento sento un rumore come un ronzio è normale?

Grazie

 

PinoTux

Avatar
GigaWatt


Gruppo:AMMINISTRATORE
Messaggi:3464

Stato:



Inviato il: 29/01/2014 01:27:14

Se in fase ti taratura hai regolato la tensione tra i 14,0 ed i 14,2 volt, puoi lasciarla tranquillamente inserita, tieni conto che se devi desolfatarla possono passare anche tre o quattro settimane, dipende dal grado di solfatazione, per averla efficiente al massimo.
Se invece lo usi come "caricabatteria" su una batteria efficiente, puoi staccarlo quando ti pare o ritieni sufficiente il tempo impiegato.
Tieni sempre conto che, se la batteria è malandata, durante la desolfatazione può succedere che uno o più elementi vadano in corto, te ne accorgi perche comincia a scaldare e quando la stacchi e la lasci riposare la tensione è inferiore ai 12 volt.
Il ronzio che senti, con molta probabilità, è generato dal trasformatore che vibra... nulla di preoccupante se è leggero...



---------------
"Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
http://iv3gfn.altervista.org/
http://pptea.altervista.org/

 

peppino
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:36

Stato:



Inviato il: 31/01/2014 11:28:13

Se ti può interessare ce anche questo.

http://www.meaweb.it/product/1135/Tester-digitale-prova-batterie-e-alternatori-auto.html

 

Aquila1
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:240

Stato:



Inviato il: 04/02/2014 08:14:19

Voglio condividere con Voi la mia esperienza fino in fondo ....
Come dicevo dopo una settimana di cura la batteria Volvo da 90Ah l'ho voluta testare, mi sono procurato una lampadina a 12v 60w e un wattmeter ed ecco a Voi il risultato .... la seconda foto indica la tensione della batteria dopo 10 minuti che ho staccato il carico.
http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/20140204_071134.jpg

http://www.energialternativa.info/public/newforum/ForumEA/20140204_071944.jpg

A questo punto ricarico la batteria e via nell'impianto FV del giardino.

 

ecologix1971

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4159

Stato:



Inviato il: 04/02/2014 11:06:24

bene...bene...
L`hai tenuta una settimana notte e giorno?
Ciao eco

 

Aquila1
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:240

Stato:



Inviato il: 04/02/2014 22:08:05

Ciao Eco...sono contento del risultato ottenuto!!!!
Rispondo alla tua domanda ....Si il circuito è stato acceso h24 per una settimana.
Domani tocca a un'altra batteria una Bosh S4 da 95ah che con un carico di 25wh dopo 5 ore stacca per po riprendersi e cosi via. La tensione della batteria è 12,5 quindi nessun elemento bruciato dovrebbe essere solo solfatata questa sarà la prova conclusiva. Vi aggiornerò tra una settimana dopo che avrò tentato di scaricare la batteria con un carico da 60wh con il solito wattmeter.
Ciao

 

ecologix1971

Avatar
GigaWatt


Gruppo:MODERATORE
Messaggi:4159

Stato:



Inviato il: 05/02/2014 09:27:53

ottimo lavoro aquila1,
Complimenti !!!

 
 InizioPagina
 

Pagine: (56)  < ...  36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   [48]   49   50   51   52   53   54   55   56    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum