Se sei gi registrato           oppure    

Orario: 21/05/2022 17:00:25  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Pellettatrici

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (360)  < ...  19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   [29]   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39  ...>    (Ultimo Msg)


PELLETTATRICI ARTIGIANALI a trafila piana e anulare (Home made)
FinePagina

corvo50

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:861

Stato:



Inviato il: 08/01/2014 18:43:46

ma no la segatura non troppo secca.ho provato anche ad inumidirla ancora peggio si intasa tutto.devo dire che quella oliata superati i 75 veniva giu qualcosa che si poteva chiamare pellet,poi ho aggiunto altra segatura asciutta e addio si bloccata un altra volta.oggi ho sturato la trafila almeno 3 volte.domani ci riprovo e parto con segatura asciutta mettendone pochissima per volta e cercando di non otturare la trafila.si ho fatto anche un cono di uscita,ma quello puo influire solo sulla qualit del pellet ma non sul fatto che si intasa

 

claudio7308
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:181

Stato:



Inviato il: 31/3/2011,21:26

io ho avuto qualche miglioramento riducendo la larghezza dei rulli sfruttando cioe' solo meta' della trafila

 

corvo50

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:861

Stato:



Inviato il: 08/01/2014 18:45:04

domani riparto con gli esperimenti ,vi far sapere come andata.per il momento ho l'impressione che sta segatura non corre giu per i fori abbastanza velocemente,penso che la causa stia nei fori non lisci.dai video sul tubo ho visto che la segatura sparisce velocemente,ma nella mia no,la segatura rimane sotto ai rulli per troppo tempo e si macina diventando come la farina bianca,troppo fine.
almeno il problema della temperatura.l'ho risolto,ho visto che a lungo andare la temperatura sale a dovere.almeno questo,premio consolazione

 

claudio7308
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:181

Stato:



Inviato il: 31/3/2011,21:37

chissa' se con una sabbiatura la trafila migliora?
forse anche rompere lo spigolo fra la parte conica e quella cilindrica potrebbe portare qualcosa di buono




Modificato da claudio7308 - 31/3/2011, 22:39
 

veloce99

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:721

Stato:



Inviato il: 31/3/2011,21:39

Usa segatura in % idonea e di umidita adeguata,ad esempio io uso abete 60% e pioppo 40%,per ogni kg aggiungo un cucchiaio di maizena (amido di mais) se la seg. e' asciutta ci metto 100g di acqua,mescola il tutto per bene,quando la sega. entrera' nei fori per effetto della compressione avverra un indurimento provocato da tre elementi,Calore umidita' e spinta l'amido servira da aglomerante indurente. SE IL PROCEDIMENTO NON AVVIENE AGGIUNGI,un altro cucchiaio di amido e un 100g di olio vegetale che aiuta la lubrificazione dei fori e favorisce lo slittamento durante la compressione,puoi fare roteare sempre la stessa materia che ecse dalla trafila per il semplice fatto che alla prima uscita subira un riscaldamento alla seconda uscita dalla trafila raddoppiera la propia temperatura.Aggiungo un mio pensiero,prendetelo per quello che e' enon ne sono certoper il semplice fatto che le varie diversita da macchina a macchina,le frafile da 30mm sono troppo spesse e le scanalature sui rulli devono essere minime e non troppo profonde,di nuovo questo e' quello che penso io ,in base alla mia esperienza di pellettaro fai da te'Saluti.

 

corvo50

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:861

Stato:



Inviato il: 08/01/2014 18:46:15

non credo che la sabbiatura funzionerebbe,la sabbia non entra nei fori a lucidarli ma lavora solo in superficie,o almeno ne luciderebbe solo una piccola parte.grazie veloce delle considerazioni sui rulli,certo questo potrebbe essere un altro problema.le scanalature dei miei sono profonde 3mm probabilmente troppo a questo non avevo pensato

 

d.d.l

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:494

Stato:



Inviato il: 31/3/2011,22:01

la segatura sai di che materiale e ? perche anche a me capita una cosa simile quando uso segatura di materiali duri come il castagno ,rovere , frassino , scarti di tagli motoseghe , se la mischio in minime percentuali con segatura di abete il problema si risolve

 

veloce99

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:721

Stato:



Inviato il: 31/3/2011,22:07

www.youtube-nocookie.com/watch?v=b7moYXe6YAc&feature=fvwrel Se avete voglia e tempo considerate questo video,io l'ho trovato molto interessante,dal mio inglese approsimativo ho capito questo,la segatura puo essere mischiata com diverse qualita di materiale vegetale,mais in polenta ,erba, paglia,foglie,aghi di pino e altro,qui si vede la ragazzona americana mischiare 2kg di piallato e 2kg di sega. fine poi mezzo litro di acqua,mescola il tutto e poi getta il tutto in pellettatrice,a questo punto avviene il miracolo il pellet si forma ma a mio avviso quello che esce e un pellet rammollito e formato,poi viene posto immediatamente a essiccare su un vallo a pittaforma,il giorno dopo oal massimo due,il pellet sistemato in luogo asciutto divverra duro come marmo,anche io ho praticato questo metodo con sega foglie e erba umida,in questo modo il materiale si estrude molto meglio e con grande quantita,dovete provare ,provare provare,e la dimensione magica,o chiamatela dose magica vi portera al risultato sperato.

 

corvo50

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:861

Stato:



Inviato il: 08/01/2014 18:47:39

la segatura legno di tiglio che come durezza come quella di abete,forse troppo tenera.,ma domani potrei provare a chiudere le teste delle scanalature in modo che la segatura non scappi di lato,questa una cosa che posso fare facilmente,vedremo domani sera vi aggiorno

 

veloce99

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:721

Stato:



Inviato il: 31/3/2011,22:15

Ciao Claudio,come va',era tanto che non partecipavi,sei ancora impegmato con la prole? La tua machine come va,hai apportato modifiche su di essa?SALUTI

 

corvo50

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:861

Stato:



Inviato il: 08/01/2014 18:48:52

oggi ho messo in funzione la trafila,e ho tribolato tutto il giorno,per sono arrivato a certe conclusioni.1 di far passare pura segatura asciutta nella trafila non se ne parla probabilmente un sogno.ho provato ad aggiungere acqua ancora peggio la trafila si intasava a tal modo che era persino dura da liberare con spinotto e martello.ciononostante ho scoperto che quel pastone di acqua olio e segatura,che veniva giu a getto,quando la trafila arrivata a 80,che possono essere anche di piu ,non so quanto sia affidabile quel termometro, diventato pellet duro e consistente ,di lunghezza variabile tra 1 e 3 cm,che scendendo nel secchio di plastica faceva un rumore come fossero sassolini.a questo punto ne ho dedotto che finch il mix di sega acqua e olio arriva in trafila nella giusta temperatura e nel giusto rapporto si ottiene pellets.ho voluto farlo girare ancora per lucidare i fori,ma quando l'acqua evaporata per effetto del calore,la magia si interrotta e ha ripreso a scendere un miscuglio di farina e palline.ho scoperto che anche negli impianti industriali la segatura viene condizionata con vapore e olio,quindi arriva in trafila calda,umida e oliata,in quali percentuali tutto da scoprire,ma con un po di tentativi credo di riuscirci.poi si e rotto l'albero veloce del riduttore ,al che ho dovuto fermare tutto.non un problema,ho un amico che ha un riduttore uguale identico,devo solo smontare la trafila e montarla su quell'altro.non so cosa ne pensiate voi ma queste sono le mie conclusioni...non ho potuto fare foto perch ero troppo preso a far girare il tutto
ho anche ripassato i fori con punta da 6,2,e allungato il controforo di 5mm accorciando cos la parte cilindrica,ma non ho notato rilevanti differenze

 

veloce99

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:721

Stato:



Inviato il: 1/4/2011,20:11

Ciao Corvo,sono convinto che il percorso per ottenere pellet accettabile sia questo,e tutta la fase si svolge su parametri identici per tutte le presse,poi che producano 1 ton.ora o 15kg ora,o chei fori siano 1800 o solo 80,secondo me serve stabilire le percentuali e stabilire un standar sempre uguale ogni volta,memorizzare la fase migliore nelle vari prove effettuate,poi se c'e olio o amido in piccole quantita cosa cambia nella stufa o caldaia che sia,sono solo aglomeranti non dannosi al'ambiente,prodotti con materie vegetali che provengono dalla terra,CIAO.

 

d.d.l

Avatar
MegaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:494

Stato:



Inviato il: 1/4/2011,20:16

ciao veloce ho visto il video , sicuramente interessante , domani rimetto in funzione la macchina e faccio delle prove , poi vi dico

 

corvo50

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:861

Stato:



Inviato il: 08/01/2014 18:50:04

certo veloce,ora il problema reperire olio vegetale a basso costo,penso sia assurdo usare olio di oliva commestibile per il pellets.avevo provato anche olio di paraffina ,aiuta molto la combustione,ma non riesco a reperire quello di tipo industriale non raffinato come quello per scopi alimentari.il costo dovrebbe essere notevolmente piu basso.per ora sono su percentuali del tipo una carriola di sega 1lt di olio e 2lt di acqua,ma spero di ridurre se non si inceppa

 

veloce99

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:721

Stato:



Inviato il: 1/4/2011,20:42

Una cariola quanta sega in kg ? sara' 8,9 kg,due litri di acqua mi sembra eccessiva ,perche la sega gia di suo sara' al 7% se metti 2litri piu' 1 litro di olio,per 10 kg di sega hai una % di umido del 37% nella sega,direi ecessiva,comunque la parola chiave e' provare e riportare su un quaderno tutti i dati prova dopo prova.

 
 InizioPagina
 

Pagine: (360)  < ...  19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   [29]   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum