Se sei già registrato           oppure    

Orario: 04/12/2022 16:07:45  

 

Energia Alternativa ed Energia Fai Da Te > Pellettatrici

VISUALIZZA L'ALBUM

Pagine: (360)  < ...  60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   [70]   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80  ...>    (Ultimo Msg)


PELLETTATRICI ARTIGIANALI a trafila piana e anulare (Home made)
FinePagina

corvo50

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:861

Stato:



Inviato il: 24/6/2011, 19:19

la trafila va smontata periodicamente,per verificare che non ci siano fori otturati.da quelli otturati(pochi questa volta)esce un pellet nero come questo


ForumEA/1308939556.jpg

 

corvo50

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:861

Stato:



Inviato il: 24/6/2011, 19:21

qui si vede il propulsore della trafila.visto che ultimamente non si sono piu verificate rotture o sorprese,adesso non mi resta che produrre

ForumEA/1308939690.jpg

 

corvo50

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:861

Stato:



Inviato il: 24/6/2011, 19:36

ho anche calcolato il consumo medio della motoagricola. anche aumentando la media che mi risulta,non consumo piu di 1lt/ora di gasolio.calcolate che però quel motore gira al regime minimo (1000 giri).come consumo direi che è accettabile visto che adesso nei tempi morti spengo il motore,ed il consumo riguarda esclusivamente la produzione oraria.qui altra foto del mastello di pellet precedente,forse si vede meglio la qualità

ForumEA/1308940659.jpg

 

wroclaw

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:1608

Stato:



Inviato il: 24/6/2011,20:17

corvo, ma il pellet è da 8mm ?

 

corvo50

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:861

Stato:



Inviato il: 24/6/2011, 21:02

no,6mm.sembra piu grosso,ma è un effetto ottico della foto

 

newspellet

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:71

Stato:



Inviato il: 24/6/2011,21:12

complimenti a corvo per tutto il lavoroe la passione che ci mette!!!!!! tu quando fai essicare la segatura al sole, come fai? (cioè tempi e modalità di stesura.....)perchè ai tempi ci avevo provato anche io ma si essicava solamente quella in superficie , mi sembra per uno spessore non maggiore ai 2-3cm...possibile????tu quanto la stendi???

 

corvo50

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:861

Stato:



Inviato il: 24/6/2011, 21:18

io ne stendo uno spessore di 10-15 cm,ma ogni tanto (3-4 volte al giorno) la volto col rastrello ,oppure con la pala da neve.non è necessario voltarla letteralmente,e sufficiente smuovere lo strato che sta sotto.3 giorni al sole ed è secca,ma devi metterci un telo anche sotto,per impedire che l'umidità che evapora dal terreno risalga nella segatura.la copri solo se minaccia di piovere,l'umidità della notte essicca dopo i primi 10min di sole,quindi non serve coprirla per la notte se non c'è rischio di pioggia.se non la smuovi durante il giorno ,il calore del sole non riesce a penetrare in profondità,e, quella sotto rimane umida

 

newspellet

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:71

Stato:



Inviato il: 24/6/2011,21:37

Grazie, terro' conto delle tue esperienze!!!!!!

 

newspellet

Avatar
Watt


Gruppo:Utente
Messaggi:71

Stato:



Inviato il: 25/6/2011,18:49

ciao Corvo, ma che tipo di motore hai sulla motoagricola???perchè io ho um bicilindrico Slanzi 1500cc di cilindrata(dovrebbe essere un 30-35cv) che a 1500giri consuma all'incirca 2,5-3litri ora....il tuo motore mi sembra davvero ottimo come consumi!!!!

 

veloce99

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:721

Stato:



Inviato il: 25/6/2011,18:53

Evai Corvo,veramente eccezzionale tutto il tuo lavoro,eanche conveniente sul profilo economico,mi chiedevo se non ti era utile praticare una tempratura industriale alla tua trafila,i costi sono veramente inrisori ma il risultato e di durezza vera.

il motore di Corvo e' un bicilindrico turbo,resa e bassi consumi.

 

MERLINO mago

Avatar
KiloWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:133

Stato:



Inviato il: 25/6/2011,21:25

3 cilindri........... turbo..... faccine/w00t.gif faccine/w00t.gif faccine/w00t.gif

 

corvo50

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:861

Stato:



Inviato il: 26/6/2011, 20:20

il motore è un 3 cilindri VM-72cv,consuma poco perchè lo faccio girare al minimo,ma se acceleri si ciuccia 4lt/ora.la tempra che ho fatto alla trafila è piuttosto blanda,preferisco salvare i rulli,che per mè sono piu complicati da fare.e poi posso ritoccare i coni di entrata facilmente ogni volta che serve.qui la produzione degli ultimi giorni,dovrebbero essere c.a. 5qli. di pellet ancora da vagliare(si perde un 10-15%).un quintale e mezzo l'ho già messo via.adesso il pellet piu bello mi viene con la segatura fine con aggiunta di pizzichi di segatura bagnata,mah!! misteri della trafilatura,e pensare che con la segatura fine non avevo mai fatto un solo bricchetto.altra considerazione estemporanea:il pellet è nato per valorizzare e recuperare scarti che andavano buttati.ora tagliare un albero per ridurlo in segatura e farne pellet mi sembra assurdo,è uno spreco di tempo ed energia enorme rispetto all'utilità finale.vedro di darmi da fare per trovare segatura di segheria,che al massimo devo essicare.se riesco a pelletare senza il piallato sono a cavallo,ho ridotto il lavoro almeno della metà...

ForumEA/1309116243.jpg

 

terenceparisi84
milliWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:4

Stato:



Inviato il: 27/6/2011,18:25

Ciao Tutti... corvo l altra volta mi accennavi ad una stufa in grado di fruttare direttamente la segatura ed i trucioli ...sai indicarmi per caso qualche modello o la casa produttrice (preferibilmente un termocamino con forno).
Se oltre corvo al quale faccio i complimenti per la produzione....c è qualcuno che sà consigliarmi .

 

corvo50

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:861

Stato:



Inviato il: 27/6/2011, 19:49

mi spiace terence, ma ne ho solo sentito parlare e non le ho mai viste,mi sembrava che ci fosse un bruciatore a segatura,ma non so se è solo a livello industriale o anche per uso privato.so di un falegname che ha costruito una coclea che alimenta una stufa (bidone da 200lt) per scaldare il laboratorio.carica una tramoggia dove ci stanno 3mc di segatura e trucioli ,e per tutto il giorno è a posto,il bidone-stufa si alimenta da solo

dopo aver prodotto 10qli. di pellet,devo dire che ci sono almeno 3 cose che ho trovato utilissime se non addirittura indispensabili. 1: la trasmissione a cinghie,in caso di grippaggio della trafila slittano e non si rompe nient'altro.2:la resistenza elettrica che scalda la trafila,mi tiene calda la macchina nei tempi morti,e se non raggiungo la temperatura gli dò un aiutino.3:il ventilatore che ho messo per portare via i fumi e le polveri della trafilatura,da quando l'ho messo, di polvere non ne mangio quasi piu.a questo punto non so se posso dichiararmi laureato pellettatore o no..ditemi voi..forse devo produrre ancora un po ...

 

veloce99

Avatar
GigaWatt


Gruppo:Utente
Messaggi:721

Stato:



Inviato il: 27/6/2011,20:04

Tanti anni fa' ,qui in Romagna,si utilizzava una stufa che veniva caricata in questo modo; praticamente era un bidone di buone dimensioni in cui al centro veniva posizionato un tubo in ferro da 10cm,tutto attorno veniva inserita e pigiata la segatura,quando il bidone era colmo si toglieva il tubo centrale,rimaneva un blocco di segatura con al centro il foro,era una sorta di maxi bricchetto,si inseriva uno stoppino accendi fuoco,che consisteva in uno straccio imbevuto di gasolio o altro combustibile liquido,si chiudeva il coperchio e la stufa in pochi minuti iniziava a scaldare,bruciava dal basso per ore,e produceva un caldo che non vi dico,era un riscaldamento povero e fatto con biomasse,e questo avveniva 30-40 anni fa'.CIAO http://i55.tinypic.com/js0rc0.gif http://i55.tinypic.com/js0rc0.gif http://i55.tinypic.com/js0rc0.gif Naturalmente il bidone aveva una canna fumaria per espellere i fumi di combustione all'esterno.




Modificato da veloce99 - 27/6/2011, 21:22
 
 InizioPagina
 

Pagine: (360)  < ...  60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   [70]   71   72   73   74   75   76   77   78   79   80  ...>    (Ultimo Msg)

Versione Mobile!

Home page       TOP100-SOLAR      Home page forum